M5 Ud1 – I titoli di credito



Scaricare 15.08 Kb.
06.12.2017
Dimensione del file15.08 Kb.

M5 Ud1 – I TITOLI DI CREDITO
Documento che contiene la promessa unilaterale di un soggetto di effettuare una determinata prestazione a favore di chi la presenterà al debitore.
A – Rappresenta un credito.

B – Favorisce il trasferimento di un credito “mobilizzazione della ricchezza”: il possesso

vale titolo (art 1153 c.c.); il titolo attribuisce un diritto autonomo, ne basta l’esibizione.

Il diritto è incorporato nel titolo, in base al contenuto letterale dello stesso.


Classificazione
a – In base al rapporto fondamentale:

1 – causale (azioni, obbligazioni, fede di credito, titoli rappresentativi di merci);

2 – astratto (cambiale, assegno).
b – in base alla circolazione:

1 – nominativi: il trasferimento avviene mediante intestazione e annotazione sul titolo e

sul registro dell’emittente;

2 – all’ordine : il trasferimento avviene solo mediante intestazione sul titolo (girata);

3 – al portatore: basta la consegna del titolo.
c – in relazione ai diritti enunciati:

1 – titoli di pagamento;

2 – titoli rappresentativi;

3 – titoli di partecipazione.


Cessione del credito e cessione del titolo
Il possessore del titolo ha diritto alla prestazione indicatavi.

Il trasferimento del titolo comporta la cessione del diritto alla prestazione indicatavi.


Cessione del credito (artt. 1260 – 1267 c.c.)  necessità della notifica ( art. 1264 c.c.);

Il trasferimento è derivativo e soggetto alle eccezioni opponibili dal debitore al cedente.


Cessione del titolo  l’incorporazione (art. 1992 c.c.) ne fa un bene mobile di conseguenza il possesso di buona fede vale titolo (art. 1994 e art. 1153 c.c.). Il principio dell’autonomia (art. 1993 c.c.) stabilisce l’inopponibilità di eccezioni personali relative a precedenti possessori; con l’eccezione della “girata di comodo” (art. 1993, 2° comma c.c.).
Le eccezioni opponibili secondo l’art. 1993 c.c.
A – Eccezioni personali  il debitore eccepisce:

1 – al primo possessore il rapporto giuridico sottostante

(es. eccezione di inadempimento);

2 – ai successivi possessori i rapporti di tipo personale,

(es. eccezione di compensazione); oppure la mala fede.
B – Eccezioni reali  il debitore eccepisce: il difetto di forma; l’incapacità di agire;

il difetto di rappresentanza; aspetti del contesto letterale del

titolo (es. scadenza); mancanza di condizioni (es. prescrizione

del diritto incorporato).


L’astrattezza e la causalità
E’ astratto il titolo che non menziona il rapporto sottostante alla sua emissione  nascita di un diritto cartolare  nella cambiale è impossibile opporre eccezioni ai successivi possessori.
E’ causale il titolo che menziona il rapporto sottostante, come nelle azioni o nella fede di deposito  sono opponibili le eccezioni fondate sul rapporto sottostante.

Circolazione dei titoli di credito
Secondo l’art. 1992 c.c. il diritto che il possessore ha alla prestazione nasce dal rispetto delle norme relative alla circolazione del titolo.

E’ comunque liberato il debitore che adempie in buona fede.


A – Titoli al portatore (emettibili nei limiti di legge, art. 2004 c.c.).

Il trasferimento avviene tramite consegna.

B – Titoli nominativi. Oltre alla consegna è necessaria l’annotazione sul titolo e sul registro

dell’emittente.

C – All’ordine. Girante  giratario. Oltre alla consegna è necessaria la girata piena o in

bianco, a seconda se sia indicato o no il nome del giratario (cambiale, assegno).


L’ammortamento
Smarrimento, sottrazione o distruzione del titolo
Se all’ordine o nominativo  ricorso al Tribunale  decreto di ammortamento  comunicazione al debitore e pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale   eventuale opposizione entro 30 giorni.
Se titolo al portatore  niente ammortamento se smarriti o sottratti salvo quanto previsto dall’art. 2006 c.c.: denuncia al debitore e attesa dei tempi di prescrizione.

In caso di distruzione comprovata, è possibile il rilascio di un duplicato.








Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale