Majorana-giorgi



Scaricare 165.65 Kb.
Pagina13/27
29.03.2019
Dimensione del file165.65 Kb.
1   ...   9   10   11   12   13   14   15   16   ...   27

Luigi Pirandello


  • La vita

  • La visione del mondo e la poetica

  • I romanzi

  • Il fu Mattia Pascal

  • Uno, nessuno e centomila

  • Il teatro

  • Sei personaggi in cerca d’autore

dalle Novelle per un anno

Il treno ha fischiato”

Ciaula scopre la luna”

da Il fu Mattia Pascal

La costruzione della nuova identità e la sua crisi”
Scrittori tra le due guerre

Giuseppe Ungaretti


  • Vita e opere

da L'allegria

"Veglia"

Sono una creatura”

S. Martino del Carso"

"Mattina"

"Soldati"

da Il dolore

Non gridate più”

Eugenio Montale


  • La vita

da Ossi di seppia

Non chiederci la parola”

Meriggiare pallido e assorto”

Spesso il male di vivere ho incontrato”

Cigola la carrucola del pozzo”

Forse un mattino andando in un’ aria di vetro”

da Le occasioni

La casa dei doganieri”



Dal dopoguerra ai giorni nostri

La memorialistica

Primo Levi

da Se questo è un uomo

Il canto di Ulisse”

Italo Calvino


  • Cenni sulla vita

  • Il primo Calvino tra Neorealismo e componente fantastica

  • Il secondo Calvino

Il libro di testo al quale si riferiscono i brani citati è il seguente :

Baldi, Giusso, Razetti, Zaccaria, L’attualità della letteratura vol 3, Paravia, Torino
Programmazione


INDICATORE

DESCRIZIONE

NOTE

1 OBIETTIVI







Generali



Formazione umana, sociale e culturale dei giovani attraverso il contatto con la dimensione della lingua e della letteratura

Acquisizione della competenza necessaria ad un’adeguata comunicazione nella produzione scritta ed orale

Sviluppo delle capacità di osservazione, analisi e sintesi

d) Sviluppo di autonome capacità critiche






Disciplinari

Analisi e contestualizzazione dei testi

Riflessione sulla letteratura e sua prospettiva storica

Padronanza delle strutture della lingua italiana nella produzione orale e scritta

Capacità di lettura autonoma






CONTENUTI







1.1 Disciplinari

a) Lettura e analisi dei testi più significativi dei principali autori e movimenti letterari di fine ‘800 e del ‘900 (Zola,Verga, Pascoli, D’Annunzio, l’avanguardia, Svevo, Pirandello, Ungaretti, Montale, Pavese, Fenoglio)

b) Conoscenze generali di storia della letteratura italiana.

c) Conoscenze essenziali di autori stranieri




ATTIVITÀ’







3.1Curricolari

X




3.2 Viaggi d’istruzione







METODOLOGIA DIDATTICA







4.1Lezioni frontali

4.2 Lezioni partecipate



X

X





4.3 Attività di recupero

e/o di sostegno



X




SUPPORTI FISICI







5.4 Biblioteca

X




SUPPORTI DIDATTICI







6.1 Libro di testo adottato

Baldi, Giusto, Rametti, Zaccaria, “La letteratura”, Paravia, Torino, 2007




6.2 Materiali didattici

Altri libri di testo, schemi




6.3 Videoteca

X




TEMPI DIDATTICI







7.1 Tempi delle discipline

Ore anno




7.2 Tempi delle attività

Orario curricolare




TIPOLOGIA DELLE PROVE







8.1 Orale

a)Colloqui individuali

b)Risposte brevi a domande specifiche c)Commento orale ad un testo dato






8.2 Scritta

a)Analisi di testi letterari in poesia e di testi in prosa letterari

b)Tema espositivo-argomentativo di carattere storico

c) Scrittura documentata e saggio breve


La preparazione allo scritto ha interessato soprattutto l’analisi di testi in prosa e poesia e l’elaborazione della forma del saggio breve oltre il testo argomentativo storico

CRITERI DI VALUTAZIONE







9.1Indicatori di revisione

Produzione scritta:

a)pertinenza rispetto alla traccia

b)conoscenza dei contenuti

c)coerenza logica

d) coesione sintattica

e) correttezza e proprietà di linguaggio


Colloquio :

a)correttezza nell’uso della lingua

b) capacità di individuare gli elementi fondanti a livello di contenuto

c) capacità di esporre in sintesi i contenuti

d) capacità di effettuare collegamenti



9.2 Descrittori

Eccellente

Ottimo


Buono

Discreto


Più che sufficiente

Sufficiente

Insufficiente

Gravemente insufficiente






9.3 Griglie di valutazione

Vedi allegati




ALLEGATI







10.1 Programma analitico

X







3.2.2. – STORIA. Prof. Anna Napolitano
La Grande guerra e le sue eredità

L’Europa della belle époque

  • le inquietudini della modernità

  • un liberalismo incompiuto

Guerra e rivoluzione

  • lo scoppio della guerra e l’intervento italiano

  • il conflitto e la vittoria dell’Intesa

  • la Russia: rivoluzioni e guerra civile

Le eredità della guerra e gli anni venti

  • la pace impossibile

  • le radici del problema mediorientale

  • il quadro economico del dopoguerra ( Taylorismo e crisi del ’29)


Totalitarismi e democrazie

Il fascismo

  • le tensioni del dopoguerra italiano

  • il crollo dello stato liberale

  • il regime fascista

Il nazismo

  • nascita e morte di una democrazia (Weimar)

  • il regime nazista

Lo stalinismo

  • dopo la rivoluzione

  • il regime staliniano

Il mondo e l’Europa fra le due guerre

  • la nuova Asia

  • l’India di Ghandi

  • cenni su Giappone e Cina

  • cenni sugli Stati Uniti e l’America latina

  • il New Deal di Roosevelt

L’Europa negli anni trenta

  • cenni sulle democrazie in Francia e in Inghilterra

  • i fascismi iberici

Guerra, Shoah, Resistenza

  • la seconda guerra mondiale

  • l’Europa nazista e la Shoah

  • la resistenza in Europa e in Italia


Il “lungo dopoguerra” e la globalizzazione

Un mondo nuovo

  • la guerra fredda

Fossati, Luppi, Zanette, L’esperienza della storia, B. Mondadori, volume terzo

Programmazione


INDICATORE

DESCRIZIONE

NOTE

1 OBIETTIVI







1.1 Generali



Formazione umana, sociale e culturale dei giovani attraverso il contatto con la dimensione storica

Acquisizione della categorie fondamentali

del pensiero storico

Riflessione sulla propria realtà storico-sociale anche attraverso il raffronto con altre realtà e altri periodi storico-sociali

Sviluppo delle capacità di osservazione, analisi e sintesi

Sviluppo delle capacità di modellizzare e problematizzare i contenuti fondamentali.






1.3 Disciplinari

Esporre in forma chiara e coerente le conoscenze storiche

Possedere le conoscenze essenziali che danno conto della complessità dell’epoca studiata

Utilizzare conoscenze e competenze acquisite per orientarsi nel mondo contemporaneo

Possedere un’immagine complessiva dei periodi studiati



Si ritengono obiettivi minimi i punti a) e b)

CONTENUTI







1.1 Disciplinari

a) Conoscenze generali della storia del ‘900

(Italia ed Europa nel passaggio dall’Ottocento

alla Prima Guerra Mondiale; i totalitarismi e la

seconda Guerra Mondiale; il secondo

dopoguerra.)


La trattazione storica dei contenuti viene affrontata per nuclei e percorsi tematici, senza pretesa di piena esaustività sincronica e diacronica

ATTIVITÀ’







3.1Curricolari

X




3.2Extracurricolari







3.3Viaggi d’istruzione







METODOLOGIA DIDATTICA







4.1Lezioni frontali

X




4.2 Attività di recupero

e/o di sostegno



X




SUPPORTI FISICI







5.1 Biblioteca

X




SUPPORTI DIDATTICI







6.1 Libro di testo adottato

Fossati – Luppi – Zanette, “La città dell'uomo”, Ediz. Scolastiche Bruno Mondadori, Milano, 2007




6.2 Videoteca

X




6.4 Materiali didattici

Schemi, tabelle, documenti, altri libri di testo.




TEMPI DIDATTICI







7.1 Tempi delle discipline

Ore anno svolte




7.2 Tempi delle attività
















TIPOLOGIA DELLE PROVE







8.1 Orale

a)colloqui individuali

b)risposte brevi a domande specifiche

















CRITERI DI VALUTAZIONE







9.1 Indicatori di revisione

Colloquio :

a)correttezza nell’uso della lingua

b) conoscenza degli argomenti e capacità di individuarne gli elementi fondanti

c) capacità di effettuare collegamenti

d) capacità di esposizione sintetica





9.2 Descrittori

Ottimo

Buono


Discreto

Più che sufficiente

Sufficiente

Insufficiente

Gravemente insufficiente





ALLEGATI







10.1 Piano di lavoro

10.2 Programma analitico



X

X




3.2.3. – LINGUA STRANIERA. Prof. Cristina Ivaldi




LINGUA INGLESE – PIANO DI LAVORO

settembre – novembre

Il romanzo – esposizione ed analisi di singoli romanzi

dicembre – febbraio

Il romanzo – organizzazione delle informazioni e collegamenti con i periodi storici e con i movimenti letterari (l'ottocento)

marzo – maggio

Revisione degli argomenti sintattico-grammaticali

novembre – maggio

Lettura e commento di giornali (scritto e orale)

maggio

Il romanzo – il novecento.

La poesia del novecento – analisi di testi e collegamenti con i periodi storici e con i movimenti letterari



maggio – giugno

Revisione degli argomenti sintattico-grammaticali


Programma analitico

ABILITÀ

CONTENUTI

Gold unit 4

Telling stories

Ranking


Narrative forms

Articles
idioms: the body;

collocations and idioms: weather;

negative prefixes



Gold unit 5

Telling stories

Ranking


Countable and uncountable nouns

Expressions of quantity

Passive forms – passive reporting verbs
food around the world

phrasal verbs with turn



Gold unit 6

Telling stories

Ranking


Future forms

Future perfect and continuous


the arts

word formation: adjectives from nouns; nouns from verbs

expressions with get


Gold unit 7

Telling stories

Ranking


Modal verbs: possibility and certainty

Relative clauses



So, such, too, very, enough
deducing meaning

describing places

travel and expressions with world


Sviluppo delle abilità di ascolto

Attività specifiche di ascolto in laboratorio

Sviluppo delle abilità di scrittura.

Attività di paragraphing e reporting.

Esercizi di definizione di vocaboli.



Conoscenza delle caratteristiche fondamentali di alcuni autori di letteratura inglese e americana, anche relativamente ai periodi e alle correnti di appartenenza. Non è stata dedicata attenzione alle biografie degli autori, se non dove il riferimento biografico era fondamentale.

Sviluppo del lessico specifico



Lettura individuale di romanzi e racconti in versione ridotta con relazione per la classe.

Jane Austen Emma

Mansfield Park

Pride and Prejudice

Sense and Sensibility

Nathaniel Hawthorne The Scarlet Letter

Charles Dickens Great Expectations

Hard Times

William Makepeace Thackeray Vanity Fair

Charlotte Bronte Jane Eyre

Emily Bronte Wuthering Heights

George Eliot Silas Marner

Thomas Hardy Far from the Madding Crowd

Tess of the Urbervilles

Oscar Wilde The Importance of Being Earnest

The Picture of Dorian Gray

Joseph Conrad The Secret Agent

James Joyce The Dead

D. H. Lawrence Sons and Lovers

Aldous Huxley Brave New World

George Orwell 1984

Francis Scott Fitzgerald The Great Gatsby

Ernest Hemingway The Old Man and The Sea

Literary Landscapes

The Romantic Age

Jane Austen (+ passage p.195 from Sense and Sensibility)

Mary Shelley

The Victorian Age

Charles Dickens

Charlotte Brontë (+ passage p.245 from Jane Eyre)

Thomas Hardy

Oscar Wilde (+ passage p.278 from The Picture of Dorian Gray)

The Modern Age (basics)

Joseph Conrad

E.M. Forster (+ passage p.327 from A passage to India)

Virginia Woolf (+ passages p.343 + photocopy from Mrs Dalloway)

James Joyce (+ passage p.334 from The Dead + last part of Molly Bloom’s monologue p.339)

Aldous Huxley (+ passage p.356 from Brave New World)

George Orwell (+ passage p.364 from Nineteen Eighty-Four)


Poetry (basics)

W.B.Yeats – When you are old + Aedh Wishes for the Cloths of Heaven (photocopy or http://www.poetryfoundation.org/poems-and-poets/poems/detail/43283 https://www.poets.org/poetsorg/poem/aedh-wishes-cloths-heaven )

T.S.Eliot – The Waste Land (extract p.376)


Comprensione delle strutture della lingua scritta – ordine modificatore-nome, composti nome-nome, ordine soggetto-verbo

Attività specifiche

Reperire le informazioni

Inferire il significato dei vocaboli dal contesto

Relazionare


Articoli tratti da Economist, Guardian, Independent, Observer, Telegraph, Times

Sviluppo dell’abilità di relazionare

1 presentazioni individuali sul romanzo.

Testi utilizzati:

FCE Gold, Longman

Literary Hyperlinks Concise, Cideb

Articoli tratti da Economist, Guardian, Independent, Observer, Telegraph, Times


3.2.4. – MATEMATICA. Prof. Patrizia Quario


DERIVATE ( Capitolo 24 volume 5 )

Rapporto incrementale. Definizione di derivata e suo significato geometrico. Derivata destra e sinistra. La retta tangente al grafico di una funzione. Regole di derivazione. La derivata di una funzione composta. Differenziale di una funzione.


TEOREMI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE ( Capitolo 25 volume 5 )

Teoremi di Rolle ( enunciato e significato geometrico), di Cauchy (enunciato) e di Lagrange (enunciato e significato geometrico). Continuità e derivabilità di una funzione. Funzioni crescenti e decrescenti. Teorema di De L’Hospital e applicazione alle forme indeterminate.


MINIMI, MASSIMI E FLESSI ( Capitolo 26 volume 5 )

I massimi e minimi assoluti. Massimi, minimi relativi, flessi orizzontali e derivata prima. Flessi e derivata seconda. La concavità e il segno della derivata seconda. Studio dei punti di non derivabilità: punti angolosi , punti di flesso a tangente verticale e cuspidi. Problemi di massimo e di minimo.


STUDIO COMPLETO DI UNA FUNZIONE E RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

( Capitolo 27 volume 5 )


INTEGRALI INDEFINITI ( Capitolo 28 volume 5 )

Primitive dell’integrale indefinito. Integrali indefiniti immediati. Integrali la cui primitiva è una funzione composta. Integrazione per sostituzione. Integrazione per parti. Integrazione delle funzioni razionali fratte.


INTEGRALI DEFINITI ( Capitolo 29 volume 5 )

Definizione di integrale definito. Calcolo dell’integrale definito. Teorema della media. Applicazioni geometriche dell’integrale definito: calcolo di aree di superfici piane, calcolo di volumi di solidi di rotazione, la lunghezza di un arco di curva e l’area di una superficie di rotazione. Integrali impropri.


METODI APPROSSIMATI ( Capitoli 27-29 )

Soluzione approssimata di una equazione: metodo di bisezione. Integrazione numerica: metodo dei trapezi.

Libri di testo: Manuale blu 2.0 di matematica Vol 4 Moduli N

Manuale blu 2.0 di matematica Vol 5 Moduli V+W, sigma

Autori : M. Bergamini, A. Trifone e G. Barozzi ed. Zanichelli

Programmazione





INDICATORE



DESCRIZIONE



NOTE


1

OBIETTIVI










1.1 Disciplinari


Conoscenza dei contenuti specificati in modo teorico e pratico.

Sviluppo delle capacità di analizzare un problema.

Uso di linguaggi formali.

Acquisizione delle tecniche di calcolo e dell’abilità di esecuzione delle problematiche proposte.

Capacità di sintetizzare mediante metodi e modelli matematici problematiche diverse.





2

CONTENUTI










2.1 Disciplinari

Derivate di una funzione.Teoremi di Rolle,Lagrange,Cauchy e De L’Hospital.Crescenza e decrescenza.Massimi e minimi.Concavità e flessi.Studio del grafico di una funzione.Soluzione approssimata di equazioni.

Integrali indefiniti.Integrali immediati o riconducibili,per sostituzione e per parti.Integrali di funzioni razionali.

Integrale definito.Teorema della media. Calcolo di area di figure piane.Volume dei solidi di rotazione. Lunghezza di una curva e arre di una superficie di rotazione. Integrali impropri.Integrazione numerica.





3

METODOLOGIA DIDATTICA










3.1 Lezioni frontali

X







3.2 Lavori di gruppo

X




4

SUPPORTI DIDATTICI










4.1 Libri di testo adottati

Bergamini Trifone Barozzi

Manuale Blu 2.0 di matematica Vol.5

Zanichelli

( riferimenti ad alcuni capitoli vol.4 )






5

TEMPI DIDATTICI










5.1 Tempi delle discipline

4 ore settimanali sia nel 1° che nel 2° quadrimestre.




6

TIPOLOGIA DELLE PROVE










6.1 Orale

a) colloqui individuali con risoluzione di

esercizi e relativo commento.

b) test di verifica.








6.2 Scritta

3-4 in base alla suddivisione dell’anno scolastico, relative alla soluzione di esercizi delle singole tappe del percorso didattico.




7

CRITERI DI VALUTAZIONE










7.1 Indicatori di revisione

Prove scritte- Colloqui

Capacità di analisi del problema posto.

Coerenza logica.

Conoscenza degli argomenti trattati.

Uso corretto del linguaggio.

Abilità di esecuzione.









7.2 Descrittori

Voti da 2 a 10






8

ALLEGATI










8.1 Programma svolto

X







8.2 Descrittori

X



L'insegnante ha dovuto puntare su di uno svolgimento del programma basato soprattutto sull’esecuzione di esercizi applicativi, tralasciando quindi le mere e teoriche dimostrazioni che avrebbero comportato situazioni meno positive a causa del limitato impegno e della scarsa propensione allo studio teorico della matematica. Esistono inoltre alcune lacune pregresse che hanno richiesto un’indispensabile esecuzione di esercizi, togliendo quindi tempo e spazio alle pure trattazioni teoriche.

3.2.5. – FILOSOFIA. Prof. Rosa Maria Gala




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   9   10   11   12   13   14   15   16   ...   27


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale