Majorana-giorgi



Scaricare 165.65 Kb.
Pagina25/27
29.03.2019
Dimensione del file165.65 Kb.
1   ...   19   20   21   22   23   24   25   26   27
Disegno:


  • Ripasso dei metodi di proiezione prospettica applicati a elementi 3D

  • La prospettiva a quadro orizzontale

  • Approfondimento del CAD 2D applicato al disegno architettonico: progetto di villa unifamiliare



Teoria del colore:
Conoscenza delle dinamiche del colore

  • La teoria del colore e la sua percezione (sintesi, coordinate, modelli, contrasti, ecc.)



Storia dell’arte
Riconoscere le varie espressioni artistiche, collocandole nel contesto storico-sociale nel quale hanno preso forma

  • Art Nouveau (pag 1197-1224):

        1. W. Morris e la Arts and Crafts Exhibition Society

        2. Il nuovo gusto borghese

        3. Architettura (Guimard, Mackintosh, Gaudì, Hoffmann

        4. Gustav Klimt

        5. L’esperienza viennese tra Kunstgewerbeschule e Secession (Olbrich, Loos)




  • Fauvismo e Henry Matisse (pag 1225-1230)



  • Espressionismo (pag1231-1249):

        1. Il gruppo Die Brucke (Kirchner, Heckel, Nolde)

        2. Edvard Munch

        3. Oskar Kokoschka

        4. Egon Schiele




  • Cubismo e Pablo Picasso (pag 1250-1270)




  • Futurismo (pag 1278-1296):

        1. Filippo Tommaso Marinetti

        2. Umberto Boccioni

        3. Antonio Sant’Elia




  • Dadaismo (pag1308-1315):

        1. Hans Arp

        2. Marcel Duchamp

        3. Man Ray




  • Surrealismo (pag 1316-1318, 1322-1341):

        1. Joan Mirò

        2. René Magritte

        3. Salvador Dalì




  • Astrattismo (pag 1342-1345, 1348-1355, 1367-1377):

        1. Der Blaue Reiter

        2. Vasilij Kandinskij

        3. Piet Mondrian e De Stijl

        4. Kazimir Malevic




  • Arch. razionalista e Bauhaus (pag1378-1402):

        1. Il Deutscher Werkubund e Peter Behrens

        2. Walter Gropius

        3. Le Corbusier

        4. Frank Lloyd Wright




  • Metafisica (pag 1410-1432):

        1. Mario Sironi

        2. Giorgio de Chirico

        3. Carlo Carrà

        4. Giorgio Morandi




  • Ecole de Paris (pag 1441-1449):

        1. Marc Chagall

        2. Amedeo Modigliani




  • Verso il contemporaneo (pag 1450-1460):

        1. Henry Moore

        2. Alexander Calder


  • Arte informale (pag 1461-1475):

        1. Esperienze francesi e tedesche

        2. Aberto Burri

        3. Lucio Fontana

        4. Action Painting (Pollock, Kline)

        5. Color Field (Rothko)




  • New Dada (pag 1476-1479):

        1. Esperienze statunitensi

Questo il programma svolto al 15 maggio. Entro fine anno sono previsti i seguenti ulteriori argomenti:




  • Pop Art (pag 1484-1492):

        1. Andy Warhol

        2. Roy Lichtenstein




  • Arte concettuale, arte povera e Industrial Design (pag 1503-1511):




  • Le ultime frontiere (pag 1516-1539):

        1. Land Art

        2. Body Art

        3. Iperrealismo

        4. Anacronismo

        5. Transavanguardia

        6. Graffitismo

Programmazione



INDICATORE

DESCRIZIONE

NOTE

1 OBIETTIVI







1.1 Generali



Storia dell’arte

Imparare a conoscere e riconoscere i linguaggi, collocare e contestualizzare un’opera d’arte, comprendere le tecniche e i materiali utilizzati;

Acquisire la capacità di confrontarsi con le diverse forme espressive;

Utilizzare la conoscenza delle discipline artistiche per rafforzare le proprie abilità di percezione, comprensione, selezione e valutazione.



Disegno

Acquisire autonomia nella rappresentazione di architetture e particolari.

Acquisire dimestichezza con le tecniche della rappresentazione grafica apprese.





1.2 Disciplinari

Storia dell’arte

Saper leggere un’opera d’arte nella sua struttura linguistica e comunicativa (linea, punto, superficie, composizione, luce, ecc…) nella specificità delle sue espressioni: pittura, scultura, architettura, arti minori;

Sapere riconoscere lo stile di un’opera e la sua appartenenza ad un periodo, ad un movimento, ad un autore;

Sapere collocare un’opera nel suo contesto storico e pluridisciplinare;

Riconoscere i valori simbolici di un’opera nella ricostruzione delle caratteristiche iconografiche e iconologiche specifiche, in relazione al contesto;

Disegno

Conoscenza dei metodi di rappresentazione prospettica

Conoscenza delle dinamiche del colore

Gestione di un programma CAD nella rappresentazione in proiez. parallele e/o centrali






2. CONTENUTI







2.1 Disciplinari

Storia dell’arte

Art Nouveau

Secessione viennese

Fauvismo ed espressionismo

Cubismo

Futurismo

Dadaismo

Surrealismo

Astrattismo

Arch. razionalista e Bauhaus

Le Corbusier

F.LL.Wrigth

Metafisica

Ecole de Paris

Verso il contemporaneo: Moore, Calder

Arte informale

New Dada

Pop Art


Arte concettuale e arte povera

Le ultime frontiere



Disegno

1) I metodi di proiezione prospettica applicati a elementi 3D

2) La prospettiva a quadro orizzontale

3) La teoria del colore e la sua percezione (sintesi, coordinate, contrasti, armonizzazione)

4) Saper esplicitare con l’utilizzo di un software CAD un semplice progetto architettonico mediante piante, prospetti e sezioni.




3. ATTIVITÀ’







3.1 Curricolari

X




3.2 Altri progetti

Il movimento nell'arte tra rappresentazione, gesto, azione e performativita’




4. METODOLOGIA DIDATTICA







4.1 Lezioni frontali

X




4.2 Lezioni partecipate

X




4.3 Proiezione film

X




5. SUPPORTI FISICI







5.1 Aula LIM/Audiovisivi

X




6. SUPPORTI DIDATTICI







6.1 Libro di testo adottato

Cricco, Di Teodoro, Il Cricco di Teodoro, Itinerario nell’arte, Dall’Art Nouveau ai giorni nostri, vol. 4, Versione Blu, Ed. Zanichelli.

Secchi, Valeri, Corso di disegno, Vol. Unico, Ed. La Nuova Italia.






6.2 Materiali didattici

Materiali multimediali, presentazioni PowerPoint, disegni forniti dall’insegnante




7. TEMPI DIDATTICI







7.1 Tempi delle discipline

Ore anno




7.2 Tempi delle attività

Orario curricolare




8. TIPOLOGIA DELLE PROVE







8.1 Orale

a) Colloqui individuali

b) Presentazioni in PowerPoint su temi assegnati a gruppi



I colloqui individuali sono stati per lo più oggetto di interrogazione di recupero. Le attività di ricerca a gruppi sono state presentate dagli alunni e valutate gruppo per gruppo.

8.2 Scritta

a) Verifiche con domande a risposta aperta breve (max 10 righe)

b) Verifiche con test a risposta chiusa

c) Esecuzione della riproduzione grafica di un soggetto fornito dall’insegnante utilizzando il software CAD

d) Esecuzione della riproduzione grafica di un soggetto fornito dall’insegnante utilizzando la tecnica tradizionale






CRITERI DI VALUTAZIONE







9.1 Indicatori di revisione

Verifica scritta, risposte aperte:

Pertinenza rispetto alle domande

Conoscenza dei contenuti e completezza della risposta

Utilizzo appropriato della terminologia della storia dell’arte


Verifica scritta a test:

correttezza della risposta


Verifica orale:

capacità di individuare l’artista o l’opera e di inserirlo nel contesto storico, sociale e politico

capacità di riconoscere l’opera, titolo, autore, tecnica utilizzata, periodo di realizzazione e collocazione.

capacità di esporre in sintesi i contenuti

capacità di effettuare collegamenti tra diversi momenti della storia dell’arte.
Disegno tecnico

Correttezza dell’esecuzione

Utilizzo dell’appropriata normativa




9.2 Descrittori

Voti da 1 a 10




9.3 Griglie di valutazione

Vedi allegati




10. ALLEGATI







10.1 Programma analitico

X




10.2 Esempi di prove

X




3.2.10. – EDUCAZIONE FISICA. Prof. Mauro Rasore




  • Normativa sicurezza e regolamento palestra

  • Esercizi di riscaldamento generale

  • Esercizi di mobilità articolare

  • Esercizi di coordinazione dinamica generale

  • Esercizi di stretching

  • Esercizi di potenziamento vari distretti muscolari

  • Sala Fitness - utilizzo postazioni cardio

- body building

  • Pallavolo - Regolamento

- Tecnica fondamentali individuali e di squadra

  • Calcio a 5 - Regolamento

- Tecnica fondamentali individuali e di squadra

  • Pallacanestro - Regolamento

- Tecnica fondamentali individuali

  • Tennistavolo - Regolamento

- Tecnica fondamentali individuali

Programmazione






INDICATORE

DESCRIZIONE

NOTE

1

OBIETTIVI










1.1 Generali del corso

Concorrere alla formazione psicofisica degli allievi







1.2 Eventuali obiettivi disciplinari comuni ad altre materie

  1. Socializzazione

  2. autocontrollo

  3. responsabilità delle proprie azioni

  4. senso di cooperazione







1.3 Disciplinari

  1. Conoscenza del corpo umano in tutti i suoi aspetti

  2. Padronanza dell’apparato locomotore del corpo umano

  3. Conoscenza delle tecniche finalizzate al corretto sviluppo muscolare

  4. Conoscenza delle tecniche di alcuni sport.

  5. Conoscenza dei principi basilari di pronto soccorso per piccoli traumi.




2

CONTENUTI










2.1 Disciplinari (Singola materia)

  1. Conoscenze generali, teoriche e pratiche delle tecniche sportive (atletica leggera, pallavolo, pallacanestro, calcio, calcetto, tennis tavolo.

  2. Anatomia generale dell’apparato locomotore.

  3. Elementi basilari di pronto intervento.




3

ATTIVITA’










3.1 Curricolari

X







3.2 Campionati studenteschi (trasferte naz. e internaz.)







4

METODOLOGIA DIDATTICA

  1. Attività pratica










4.1 Lezioni frontali

X







4.2 Attività di gruppo sportivo

X




5

SUPPORTI FISICI










5.4 Attrezzature sportive

Palestra attrezzata

Sala fitness: postazioni cardio e body building






6

SUPPORTI DIDATTICI










6.1 Libri di testo adottati










6.2 Materiali didattici



















7

TEMPI DIDATTICI










7.1 Tempi delle discipline

2 ore settimanali







7.2 Tempi delle attività







8

TIPOLOGIA DELLE PROVE










8.1 Orale










8.2 Scritta










8.3 Pratica

  1. Esercizi a corpo libero

  2. Fondamentali sportivi con attrezzatura

  3. Giochi di squadra




9

CRITERI DI VALUTAZIONE










9.1 Indicatori di valutazione

  1. Coordinazione psicofisica dei movimenti

  2. Impegno e partecipazione

  3. progressi rispetto a livelli di partenza










9.2 Descrittori

Voti da 2 a 10




10

ALLEGATI










10.4 Programma analitico

X



3.3 PROVE EFFETTUATE IN PREPARAZIONE DELL’ESAME DI STATO


3.3.1 I SIMULAZIONE di terza prova: tipologia B cinque materie con 2 domande: 17/2/2016


Disciplina: Lingua Inglese




  1. Victorian morality. Explain with examples.




  1. Report on the following news:






Condividi con i tuoi amici:
1   ...   19   20   21   22   23   24   25   26   27


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale