Manifesto degli studi – A. A. 2015-2016 Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale della Logistica e della Produzione Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (L-9)



Scaricare 83.49 Kb.
Pagina1/21
28.03.2019
Dimensione del file83.49 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   21

Manifesto degli studi – A.A. 2015-2016

Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale della Logistica e della Produzione

Classe delle lauree in Ingegneria Industriale (L-9)


Insegnamento


Modulo

(ove presente)

CFU

Settore scientifico

Tipo

Propedeuticità

I Anno – I Semestre

Analisi matematica I




9

MAT/05

1




Chimica

Chimica I

6

CHIM/07

1




Chimica II

3

CHIM/07

1




I Anno – II Semestre

Geometria e algebra




6

MAT/03

1




Disegno tecnico industriale




6

ING-IND/15

2




Analisi matematica II




9

MAT/05

1

Analisi matematica I

I Anno – Annuale

Fisica generale

Fisica generale I

6

FIS/01

1




Fisica generale II

6

FIS/01

1




II Anno – I Semestre

Elementi di informatica




6

ING-INF/05

1




Complementi di informatica




3




6




Fisica matematica




9

MAT/07

1

Analisi matematica I,

Geometria e algebra



Fisica tecnica




9

ING-IND/10

4

Analisi matematica I,

Fisica generale



II Anno – II Semestre

Economia ed organizzazione aziendale I




9

ING-IND/35

2




Ricerca operativa




9

MAT/09

1

Analisi matematica I, Geometria e algebra

Elettrotecnica




6

ING-IND/31

2

Analisi matematica II,

Fisica generale



Meccanica applicata alle macchine




9

ING-IND/13

4

Analisi matematica II,

Fisica generale



III Anno – I Semestre

Probabilità e statistica




9

SECS-S/02

1

Analisi matematica II

Logistica industriale




9

ING-IND/17

2




Tecnologia meccanica




9

ING-IND/16

2

Analisi matematica I,

Fisica generale



Lingua inglese




3




5




III Anno – II Semestre

Analisi dei sistemi




9

ING-INF/04

2

Analisi matematica II,

Fisica matematica



Economia ed organizzazione aziendale II




9

ING-IND/35

2

Economia ed organizzazione aziendale I

Misure per la diagnostica




6

ING-INF/07

2




A scelta autonoma dello studente




12




3




Prova finale




3




5



Per i 12 Cfu a scelta autonoma dello studente si consiglia di individuare insegnamenti dalla Tabella A. In tal caso lo studente non dovrà presentare piano di studi.

Gli insegnamenti da 3 Cfu, presenti in tabella, verranno offerti per i soli allievi di Gestionale della Logistica e della Produzione.

Lo studente potrà sostenere l’esame relativo all’insegnamento da 3 Cfu Elementi di Termodinamica anche al I Anno.



Lo studente potrà sostenere l’esame relativo all’insegnamento da 3 Cfu Complementi di Elettrotecnica anche al II Anno.

Tabella A - Insegnamenti suggeriti per la scelta autonoma


Insegnamento

Semestre

CFU

SSD

Tipologia

Propedeuticità

Elementi di termodinamica

II

3

FIS/01

3

Fisica generale

Complementi di elettrotecnica

II

3

ING-IND/31

3

Elettrotecnica

Inglese II livello

-

3




3




Basi di dati

I

9

ING-INF/05

3




Energetica

II

9

ING-IND/10

3




Estimo aziendale

I

9

ICAR/22

3




Fondamenti chimici delle tecnologie

II

9

CHIM/07

3




Fondamenti di diritto per l’ingegnere

II

9

IUS/01

3




Gestione della produzione industriale

I

9

ING-IND/17

3




Modellazione geometrica e prototipazione virtuale

I

9

ING-IND/15

3




Sistemi informativi

I

9

ING-INF/05

3




Tecnica e gestione dei trasporti

II

9

ICAR/05

3




(a) Per "Inglese di II livello " non è prevista l'erogazione di un corso; l'acquisizione dei CFU si ottiene sulla base di un regolamento specifico.
(*) Legenda delle tipologie delle attività formative ai sensi del DM 270/04

1: Attività di base

2: Attività caratterizzanti

3: Attività a scelta autonoma dello studente

4: Attività affini

5: Altre attività per la prova finale e la lingua straniera

6: Ulteriori attività formative

7: Tirocinio



Attività formative del Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale della Logistica e della Produzione



Insegnamento: Analisi Matematica I

CFU: 9

SSD: MAT/05

Ore di lezione: 36

Ore di esercitazione: 36

Anno di corso: I

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Fornire i concetti fondamentali, in vista delle applicazioni, del calcolo infinitesimale, differenziale e integrale per le funzioni reali di una variabile reale; fare acquisire adeguate capacità di formalizzazione logica e abilità operativa.



Contenuti:

Numeri reali. Numeri complessi. Funzioni elementari nel campo reale. Equazioni e disequazioni. Limiti delle funzioni reali di una variabile reale: proprietà dei limiti, operazioni con i limiti e forme indeterminate, infinitesimi, infiniti, calcolo di limiti. Funzioni continue: proprietà e principali teoremi. Calcolo differenziale per funzioni reali di una variabile reale: funzioni derivabili e significato geometrico della derivata, il differenziale, principali teoremi del calcolo differenziale, estremi relativi e assoluti, criteri di monotonia, funzioni convesse e concave, studio del grafico, formula di Taylor. Integrazione indefinita: primitive e regole di integrazione indefinita. Calcolo integrale per le funzioni continue in un intervallo compatto: proprietà e principali teoremi, area del rettangoloide, teorema fondamentale del calcolo integrale, calcolo di integrali definiti. Successioni e serie numeriche, serie geometrica, serie armonica.





Insegnamento: Analisi Matematica II

CFU: 9

SSD: MAT/05

Ore di lezione: 40

Ore di esercitazione: 32

Anno di corso: I

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Fornire i concetti fondamentali, in vista delle applicazioni, relativi sia al calcolo differenziale e integrale per le funzioni reali di più variabili reali; fare acquisire abilità operativa consapevole.



Contenuti: Successioni e serie di funzioni nel campo reale. Funzioni reali e vettoriali di più variabili reali: limiti, continuità e principali teoremi. Calcolo differenziale per le funzioni reali di più variabili reali: differenziabilità, teoremi fondamentali del calcolo differenziale, formula di Taylor. Estremi relativi e assoluti: condizioni necessarie, condizioni sufficienti. Integrali doppi e tripli di funzioni continue su insiemi compatti, formule di riduzione e cambiamento di variabili. Curve e superfici regolari, retta e piano tangenti, lunghezza di una curva e area di una superficie. Integrali curvilinei e integrali superficiali. Forme differenziali a coefficienti continui e integrali curvilinei di forme differenziali. Campi vettoriali gradienti, campi vettoriali irrotazionali. Teoremi della divergenza e di Stokes nel piano e nello spazio. Funzioni implicite e teorema del Dini. Equazioni differenziali in forma normale e problema di Cauchy, teoremi di esistenza e unicità. Equazioni differenziali del primo ordine a variabili separabili, equazioni differenziali lineari. Sistemi di equazioni differenziali lineari del primo ordine.




Insegnamento: Analisi dei Sistemi

CFU: 9

SSD: ING/INF04

Ore di lezione: 54

Ore di esercitazione: 18

Anno di corso: III

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Introdurre gli studenti ai fondamenti della modellistica, simulazione ed analisi dei sistemi dinamici lineari tempo-invarianti in ambito economico-gestionale attraverso tecniche analitiche e numeriche tipiche della teoria dei sistemi e dei controlli automatici. Introdurre gli studenti, quindi, ai fondamenti dell’automazione industriale attraverso esempi rappresentativi e agli strumenti di base per la sintesi di strategie di automazione in ambito economico-gestionale



Contenuti:

Introduzione ai sistemi dinamici lineari tempo continui e discreti; modelli matematici di sistemi fisici ed economico-gestionali; analisi della risposta in evoluzione libera ed evoluzione forzata di sistemi dinamici di ordine n; stabilità e modi di evoluzione di un sistema dinamico; i parametri caratteristici della risposta forzata di sistemi del I e II ordine; catene di Markov; Introduzione ai sistemi di automazione; il concetto di feedback; schemi di controllo in retroazione di stato, di uscita, e con compensazione del disturbo; il controllo a relè; il controllo proporzionale, proporzionale-integrale e PID; I sistemi a stati finiti; controllabilitá e osservabilità; gli osservatori dello stato. Applicazioni ed esempi illustrativi





Insegnamento: Basi di dati

CFU: 9

SSD: ING-INF/05

Ore di lezione: 54

Ore di esercitazione: 18

Anno di corso: III

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Il corso presenta le principali metodologie per la progettazione di una base di dati relazionale e le caratteristiche fondamentali delle tecnologie e delle architetture dei sistemi di basi di dati. A valle di questo insegnamento, i discenti dovranno avere acquisito concetti relativi alla modellazione dei dati nei sistemi software, alle caratteristiche di un sistema informativo ed informatico, alle caratteristiche di un sistema transazionale, all’uso di SQL ed SQL immerso nei linguaggi di programmazione e alla organizzazione fisica di un sistema di basi di dati.



Contenuti:

I sistemi informativi e informatici. Basi di dati e sistemi di gestione (DBMS).

Il modello relazionale. Definizione dei dati in SQL. Il modello Entità Relazione. Progettazione di basi di dati. Entità, associazioni ed attributi. Progettazione concettuale ed esempi. Dallo schema concettuale allo schema relazionale. Revisione degli schemi. Traduzione nel modello logico. Il modello Entità Relazione Avanzato.

Le operazioni. Operazioni insiemistiche. Modifica dello stato della base dei dati. Operazioni relazionali in forma procedurale e dichiarativa (SQL). Selezione, Proiezione, Join. Ridenominazione ed uso di variabili. Funzioni di aggregazione e di raggruppamento. Query insiemistiche e nidificate. Viste. Sintassi delle query SQL. La sintassi completa di Insert, Update e Delete.

Forme Normali. Ridondanze e anomalie nella modifica di una relazione. Dipendenze funzionali. Vincoli e dipendenze funzionali; dipendenze complete. Le tre forme normali e le tecniche di decomposizione. La forma normale di Boice e Codd.

Data Warehouse e Business Intelligence. SQL e linguaggi di programmazione. Tecnologia di un DBMS. Organizzazione Fisica e gestione delle query. Strutture di Accesso. Gestore delle interrogazioni. Controllo di affidabilità e controllo di concorrenza. ecnologia delle basi di dati distribuite. Basi di dati replicate. Basi di dati direzionali.





Insegnamento: Chimica

Modulo: Chimica I

CFU: 6

SSD: CHIM/07

Ore di lezione: 30

Ore di esercitazione: 18

Anno di corso: I

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Conoscenza della natura della materia e delle sue principali trasformazioni, fondamento di tecnologie e problematiche di tipo ingegneristico: materiali, produzione e accumulo di energia, inquinamento.

Individuazione delle analogie tra le differenti fenomenologie e comune interpretazione termodinamica e meccanicistica.


Contenuti: Dalle leggi fondamentali della chimica all'ipotesi atomica. Massa atomica. La mole e la massa molare. Formule chimiche. L'equazione di reazione chimica bilanciata e calcoli stechiometrici. La struttura elettronica degli atomi. Orbitali atomici. La tavola periodica degli elementi. Legami chimici.La polarità dei legami e molecole polari. Nomenclatura dei principali composti inorganici. Legge dei gas ideali. Le miscele gassose. Teoria cinetica dei gas. La distribuzione di Maxwell-Boltzmann delle velocità molecolari. Gas reali. Interazioni intermolecolari. Stato liquido. Stato solido. Forze di coesione nei solidi. Tipi di solidi: covalente, molecolare, ionico, metallico. Solidi amorfi.

Cenni di termodinamica chimica. Trasformazioni di fase di una sostanza pura: definizioni ed energetica. Il diagramma di fase di una sostanza pura. La solubilità. Bilanci di materia nelle operazioni di mescolamento e diluizione delle soluzioni. Le soluzioni e loro proprietà. Le reazioni chimiche. Termochimica. Leggi cinetiche e meccanismi di reazione. Teoria delle collisioni. Equilibri chimici. La legge di azione di massa. Soluzioni acide e basiche. L'equilibrio in sistemi omogenei ed eterogenei. Principali composti organici.





Insegnamento: Chimica

Modulo: Chimica II

CFU: 3

SSD: CHIM/07

Ore di lezione: 14

Ore di esercitazione: 10

Anno di corso: I

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Integrazione alle conoscenze acquisite nel modulo di Chimica con particolare riferimento alle trasformazioni della materia che consentono la conversione tra energia chimica ed elettrica, fondamenti delle tecnologie per la produzione e l’accumulo dell’energia.



Contenuti:

Conducibilità elettrica delle soluzioni elettrolitiche. Il concetto di semireazione. Celle galvaniche. Potenziali elettrochimici. Significato chimico della scala elettrochimica. L'equazione di Nernst. Celle elettrolitiche. Legge di Faraday. Sistemi elettrochimici di interesse tecnologico: celle voltaiche primarie e secondarie, sensori elettrochimici, applicazioni commerciali delle celle elettrolitiche.





Insegnamento: Complementi di elettrotecnica

CFU: 3

SSD: ING-IND/31

Ore di lezione: 24

Ore di esercitazione: 0

Anno di corso: II

Obiettivi formativi

Appronfondimento di alcuni concetti fondamentali della Teoria dei Circuiti.



Contenuti

Le equazioni di Maxwell e il modello circuitale. Discussione delle ipotesi fodamentali alla base della teoria dei circuiti. La topologia dei circuiti: il circuito come grafo orientato. Teorema di Tellegen. Algebra dei grafi. Il campo vettoriale dei vettori topologici. Ortogonalità tra vettori topologici rappresentativi di insiemi di taglio e vettori topologici rappresentativi di maglie. Teorema di Tellegen formulato in termini di matrici di incidenza di taglio e di maglia. Metodo dei potenziali di nodo e potenziali di nodo modificato. Metodo delle correnti di maglia. Studio M porte resistivo. Proprietà delle matrici rappresentative. Richiami di algebra lineare con particolare enfasi sulla decomposizione spettrale di matrici diagonalozzabili. Equazioni di stato di una rete dinamica lineare di ordine arbitrario. Decomposizioni della soluzione: risposta libera e risposta forzata, soluzioni di regime e transitorio. Unicità del regime in reti dinamiche lineari con bipoli lineari passivi tempo invarianti e generatori indipendenti. Studio qualitativo delle proprietà delle frequenze naturali del circuito.





Insegnamento: Complementi di Informatica

CFU: 3

SSD:

Ore di lezione: 18

Ore di esercitazione: 6

Anno di corso: II

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Obiettivo del corso è l’approfondimento dei principali metodi, strumenti e tecniche per lo sviluppo dei programmi per applicazioni di tipo tecnico-scientifico.

A valle del modulo, l’allievo dovrà essere in grado di implementare programmi in linguaggio C++ utilizzando adeguate strutture dati, seguendo i dettami della programmazione strutturata.


Contenuti:

Richiami su algoritmi e programmi. Paradigmi di programmazione. La programmazione procedurale. Approfondimento delle tecniche di programmazione strutturata: l’approccio top-down and stepwise refinement. La documentazione di un progetto software. Modularità dei programmi. Sottoprogrammi e riuso del software. Le principali librerie di C e di C++. Progettazione di librerie di sottoprogrammi in C++. Tipi di dato astratto: implementazione con strutture dati statiche e dinamiche. Liste. Tabelle. Gestione LIFO e FIFO. Esercitazioni: impiego di un ambiente di sviluppo dei programmi (Dev C++) con esempi di progettazione di algoritmi di tipo numerico.




Insegnamento: Disegno Tecnico Industriale

CFU: 6

SSD: ING-IND/15

Ore di lezione: 20

Ore di esercitazione: 28

Anno di corso: I

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Interpretare disegni tecnici, valutando forma, funzione, lavorabilità, finitura superficiale e tolleranze dimensionali. Capacità di rappresentare disegni costruttivi di particolari e disegni d’assieme di montaggi semplici, nel rispetto della normativa internazionale. Conoscenze di base sulla documentazione tecnica di prodotto, dalla fase di progettazione concettuale alla fase di collaudo.



Contenuti:

Comunicazione tecnica nel ciclo di sviluppo prodotto. Standardizzazione e normazione. Metodi di proiezione. Sezioni: rappresentazione delle zone sezionate; disposizione delle sezioni. Esecuzione delle sezioni; sezioni di particolari elementi; sezione di oggetti simmetrici; sezioni in luogo; sezioni in vicinanza; sezioni interrotte. Quotatura. Disposizione delle quote. Quotatura funzionale, tecnologica e di collaudo. Tolleranze dimensionali. Dimensioni limite, scostamenti e tolleranze. Gradi di tolleranza normalizzati; scostamenti fondamentali; sistemi di accoppiamenti. Accoppiamenti raccomandati; tolleranze dimensionali generali. Controllo delle tolleranze dimensionali e calibri. Calcolo di tolleranze e di accoppiamenti. Errori microgeometrici. Rugosità superficiale. Criteri di unificazione. Sistemi di filettature e loro designazione. Rappresentazione degli elementi filettati. Rappresentazione dei collegamenti filettati. Rappresentazione di collegamenti con vite mordente, vite prigioniera e con bullone. Dispositivi anti-svitamento spontaneo. Classi di bulloneria. Collegamenti smontabili non filettati. Chiavette, linguette, spine e perni, accoppiamenti scanalati; chiavette trasversali, anelli di sicurezza e di arresto. Collegamenti fissi; rappresentazione di chiodature e rivettature; rappresentazione e designazione delle saldature. Riconoscimento di caratteristiche geometriche. Elaborazione di disegni costruttivi, di difficoltà crescente, di componenti, di dispositivi meccanici e di apparecchiature.





Insegnamento: Economia e Organizzazione Aziendale 1

CFU: 9

SSD: ING IND/35

Ore di lezione: 57

Ore di esercitazione: 15

Anno di corso: II

Modalità di svolgimento dell'esame: Prova scritta e orale

Obiettivi formativi:

Fornire i concetti e i modelli fondamentali, in vista delle applicazioni, relativi al comportamento degli attori economici con riferimento ai sistemi micro e macroeconomici. Fornire le conoscenze di base per l’analisi delle decisioni aziendali operative e strategiche a partire dai dati sui costi e ricavi d’impresa. Fornire le conoscenze di base sulla gestione e progettazione delle organizzazioni, sia di tipo profit che no-profit.



Contenuti:




Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   21


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale