Meccanismi di difesa livello altamente adattivo Affiliazione



Scaricare 56.5 Kb.
27.11.2017
Dimensione del file56.5 Kb.


meccanismi di difesa


livello altamente adattivo

  • Affiliazione

  • Altruismo funzionamento dei fattori stressanti

  • Anticipazione permettono la gratificazione, sentimenti,

  • Autoaffermazione idee, consentono un valido equilibrio

  • Auto-osservazione tra i motivi di conflitto.

  • Humor( umorismo- ironia)

  • Repressione

  • sublimazione



Livello delle inibizioni mentali

  • Annullamento

  • Dissociazione

  • Formazione reattiva

  • Intellettualizzazione

  • Isolamento dell’affetto funzionamento difensivo che mantiene fuori

  • Rimozione dalla coscienza le idee, i sentimenti, le paure

  • Spostamento pericolosamente pericolose, i ricordi, i desideri.

  • Difese ossessive: isolamento, intellettualizzazione, annullamento, formazione reattiva

  • Difese isteriche: rimozione, dissociazione,

  • Altre difese: formazione reattiva, spostamento. ……………difese nevrotiche



Livello minimo di distorsione dell’immagine

  • Idealizzazione difese narcisistiche

  • Onnipotenza

  • Svalutazione

  • Livello di disconoscimento

  • Negazione

  • Proiezione difese diniego

  • Razionalizzazione



Livello maggiore di distorsione dell’immagine

  • fantasie autistiche

  • Identificazione proiettiva

  • Scissione dell’immagine di sé degli altri. Livello di difesa bordeline

  • Livello dell’azione

  • Acting out

  • Aggressione passiva

  • Lamentarsi ma rifiutare l’aiuto offerto difese di acting out

  • Ipocondriasi

  • Ritiro apatico azione non si vuole pensare



Livello della disregolazione difensiva

  • Distorsione psicotica difese psicotiche

  • Negazione psicotica

  • Proiezione delirante

  • Acting out ( messa in atto )

  • Il soggetto affronta i conflitti emozionali o i fattori stressanti interni ed esterni attraverso azioni.

  • nega il pensiero

  • azione compulsiva nociva per la persona

  • anche per gli altri.



Meccanismi di difesa stili coping

  • Affiliazione : affronta gli stati emozionali ed stressanti interni ed esterni rivolgendosi agli altri per avere aiuto ed supporto

  • capacità di chiedere aiuto è che consideriamo

  • più bravo, ma in modo realisticamente di

  • mettersi nelle sue mani.

  • Altruismo: il soggetto affronta i conflitti o i fattori stressanti interni ed esterni andando incontro ai bisogni degli altri.

  • Fare delle cose che fanno

  • bene agli altri, ma che fanno sentire bene noi.



Stili di coping

  • anticipazione : il soggetto vive i conflitti interni ed esterni con reazioni anticipate verso futuri eventi, oppure anticipando le conseguenze di questi eventi prendendo in considerazioni risposte ed soluzioni alternative realistiche

  • se succede questo modi di risposta realistica

  • Fantasia autistica: affronta i problemi ad occhi aperti, oppure sognando anzi che trovare la soluzione al problema.

  • difesa dell’azione, rifugiarsi in un mondo fantastico

  • contrasto, mondo fantastico tante relazioni con la vita

  • ne è priva.



Stili coping

  • Negazione : si rifiuta di riconoscere certi aspetti dolorosi della realtà esterna ed interna di per se evidenti ed facilmente rilevabili. Negazione psicotica quando c’è una negazione dei test di realtà.

  • le cose negate sono chiarissime a noi. Il no

  • ha delle cose evidenti.

  • Svalutazione : affronta i conflitti attribuendo qualità esageratamente negative a se stesso agli altri.

  • eccessiva quella cosa mi fa schifo, tu fai meglio.



Stili di coping

  • Spostamento : affronta il conflitto spostando la reazione da un oggetto ad un altro.

  • nevrotica classica, sentimenti reazioni , lo spostamento su un altro

  • oggetto, rispetto all’origine. Si esprime generalizzando da un oggetto

  • all’altro.

  • Dissociazione: affronta i fattori interni ed esterni con sovvertimento delle funzioni normalmente integrate della coscienza, della memoria della percezione di sé, del comportamento senso- motorio.

  • modo di affrontare i momenti di stress, con momenti

  • di estraniazione del sé, non esserci, derealizzazione



Stili coping

  • Lamentarsi , ma rifiutare l’aiuto offerto: affronta i conflitti interni ed esterni lamentandosi facendo richieste di aiuto che sono in contrasto con lui, non accetta i consigli. Le lamentele riguardano aspetti fisici, psichici, problemi di vita.

  • persone lamentose, chiedono aiuto apertamente

  • ma non fanno niente per loro, la persona viene

  • ghettizzata,scarica l’angoscia sull’altro,l’effetto

  • ritardante.

  • Umorismo: affronta i problemi interni ed esterni con aspetti divertenti i conflitti i fattori stressanti.

  • difese adottata si fa la battuta per imbarazzo ironia

  • sarcasmo,aggressività, fa male ha qualcuno.



Stili coping

  • Idealizzazione : attribuisce qualità esageratamente positive agli altri.

  • sostenere l’autostima, adattivo/ disadattivo in base a

  • come /quanto la vivi.

  • Intellettualizzazione : utilizza il pensiero astratto oppure generalizzando al fine di controllare o minimizzare i sentimenti disturbanti.

  • adattivo



Stili coping

  • Isolamento dell’affetto: affronta i fattori esterni ed interni separa idee sentimenti associati. Perde il contatto con dai sentimenti ma rimane consapevole di quelli cognitivi.

  • difese ossessive nel tenero lontano l’effetto emotivo

  • dell’esperienza raccontata in modo cronicisticamente

  • senza partecipazione emotiva.

  • Onnipotenza: i fattori esterni ed interni stressanti agiscono con poteri o capacità speciali, come se fossero superiori agli altri.

  • narcisistico, arrogante,scarsamente sopportabili

  • mi devo sostenere con l’autostima.



Stili coping

  • Aggressione passiva : esprime con l’aggressività i fattori esterni interni . meccanismo basso, sembra docile, in realtà si comporta in modo da

  • creare un danno alla persona che ti sei rivolto in modo dolce

  • Proiezione : affronta i conflitti attribuendo i conflitti ad altro i propri sentimenti, impulsi,pensieri inaccettabili.

  • diniego c’è l’altro, reazione fissa incline all’oggetto la reazione di chi la

  • riceve di sbigottimento.



Stili coping

  • Identificazione proiettiva: attribuisce sentimenti, impulsi, ad altre persone. Il soggetto suscita negli altri quelli stessi sentimenti che prima attribuiva lo erroneamente, rendendo difficile valutare chi sia stato a cominciare

  • richiede 2 persone, invischiamento con l’altro non si capisce

  • chi ha iniziato, chi ha messo in atto, chi la ricevuta. Un

  • modo di comunicare la famiglia conflittuale. Proiezione

  • identificazione dell’altro.

  • 1 proiezione.. Dell’altro su di me( dentro)

  • 2 introiezione../identificazione

  • 3 giustificazione nel provare l’emozione

  • 4 intensità



Stili coping

  • Razionalizzazione: nasconde la motivazione dei propri sentimenti pensieri tramite spiegazioni forvianti.

  • disconoscere una realtà che è evidente a tutti da una

  • spiegazione che è rassicurante.

  • Distorsione psicotica:… alterazione di realtà



Stili coping

  • Formazione reattiva : sostituisce comportamenti, pensieri, sentimenti diametralmente

  • Opposti ai propri o sentimenti inaccettabili.

  • freud gestire i conflitti le ansie, difesa nevrotica. Prendiamo

  • l’affettività invece di eliminare lo trasformiamo nell’opposto

  • atteggiamento iper sacrificale.

  • Rimozione : espellere i desideri, pensieri disturbanti dell’area della consapevolezza

  • Cosciente. ( non lo so, aumenta l’ansia, stanno male). Rimane la componente affettiva, stata eliminata la parte cognitiva.



Stili coping

  • Auto-affermazione : affronta i problemi in modo diretto con modalita non manipolative.

  • Auto-osservazione : riflettendo sui propri pensieri ed reagendo in modo appropriato.

  • Scissione : il soggetto non riesce ad integrare le parti negative positive, degli altri integrandole in modo unitarie.

  • Sublimazione : gli impulsi disadattivi in comportamenti socialmente apprezzabili

  • Attività che si in cala in aggressività.

  • Regressione : non pensare ad problemi che lo disturbano ( difesa altamente matura capacità di rimandare e non sia quello il momento giusto).

  • Annullamento : quando il ss si sente troppo insicuro timido imbarazzato, tira il sasso poi si ripara. Coprirsi, proteggersi, distanziare l’affettività non verbale.



Stili coping

  • Difese ossessive . Difese di diniego

  • Isolamento negazione

  • Intellettualismo proiezione

  • Amnesia rettroattiva razionalizzazione

  • Difese nevrotiche difese bordeline

  • Rimozione scissone

  • Dissociazione identità proiettiva

  • Formazione reattiva

  • Spostamento difesa di acting

  • Difese narcisistiche

  • Onnipotenza aggressione passiva

  • Idealizzazione ipocondriasi

  • svalutazione





Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale