Ministero della difesa



Scaricare 284.8 Kb.
Pagina1/5
23.05.2018
Dimensione del file284.8 Kb.
  1   2   3   4   5






MINISTERO DELLA DIFESA

DIREZIONE GENERALE PER IL PERSONALE MILITARE


CONCORSO

Concorso straordinario, per titoli ed esami, per il reclutamento di 4

Sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo

Sanitario Aeronautico per laureati in medicina e chirurgia

(GU n.67 del 29-8-2014)

IL DIRETTORE GENERALE

della Direzione Generale

per il Personale Militare

Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241, recante nuove norme in

materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai

documenti amministrativi e successive modifiche e integrazioni;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994,

n. 487, concernente il regolamento recante norme sull'accesso agli

impieghi nelle Pubbliche Amministrazioni e le modalita' di

svolgimento dei concorsi, dei concorsi unici e delle altre forme di

assunzione nei pubblici impieghi e successive modifiche;

Vista la legge 15 maggio 1997, n. 127, recante misure urgenti per

lo snellimento dell'attivita' amministrativa e dei procedimenti di

decisione e di controllo e successive modifiche e integrazioni;

Visto il decreto ministeriale 21 dicembre 1998, modificato con i

decreti ministeriali 25 gennaio 2007 e 26 maggio 2008, concernente,

fra l'altro, requisiti di partecipazione, titoli di studio, tipologia

e modalita' di svolgimento dei concorsi e delle prove di esame per la

nomina a Ufficiale in servizio permanente dei ruoli speciali

dell'Aeronautica Militare;

Visto l'art. 16 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,

concernente le funzioni di Dirigenti di Uffici Dirigenziali Generali;

Visto il decreto del Ministro dell'Universita' e della Ricerca

Scientifica e Tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, concernente il

regolamento in materia di autonomia didattica degli atenei,

modificato dal decreto del Ministro dell'Istruzione, dell'Universita'

e della Ricerca 22 ottobre 2004, n. 270;

Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il

codice in materia di protezione dei dati personali;

Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante il

codice dell'amministrazione digitale e successive modifiche e

integrazioni;

Visto il decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, recante il

codice dell'ordinamento militare, e successive modifiche e

integrazioni, e, in particolare, il titolo II del libro IV,

concernente norme per il reclutamento del personale militare, e

l'art. 2186 che fa salva l'efficacia dei decreti ministeriali non

regolamentari, delle direttive, delle istruzioni, delle circolari,

delle determinazioni generali del Ministero della Difesa, dello Stato

Maggiore della Difesa, degli Stati Maggiori di Forza Armata e del

Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri emanati in attuazione

della precedente normativa abrogata dal predetto codice, fino alla

loro sostituzione;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010,

n. 90, recante il testo unico delle disposizioni regolamentari in

materia di ordinamento militare, e successive modifiche e

integrazioni, e, in particolare, il titolo II del libro IV,

concernente norme per il reclutamento del personale militare;

Vista la legge 12 luglio 2010, n. 109, recante disposizioni per

l'ammissione dei soggetti fabici nelle Forze Armate e di Polizia;

Visto il decreto legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito con

modificazioni legge 4 aprile 2012, n. 35, e, in particolare, l'art. 8

concernente semplificazioni per la partecipazioni a concorsi e prove

selettive;

Vista la legge 27 dicembre 2013, n. 147, recante disposizioni per

la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge

di stabilita' 2014);

Vista la legge 27 dicembre 2013, n. 148, concernente il bilancio

di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2014 e il bilancio

pluriennale per il triennio 2014 - 2016;

Visto il decreto ministeriale 4 giugno 2014 recante la "Direttiva

tecnica riguardante l'accertamento delle imperfezioni e infermita'

che sono causa di non idoneita' al servizio militare";

Visto il decreto ministeriale 4 giugno 2014 recante la "Direttiva

tecnica riguardante i criteri per delineare il profilo sanitario dei

soggetti giudicati idonei al servizio militare";

Viste le note n. SSMD 0072226 dell'8 agosto 2013, n. 0033809 del

19 marzo 2014, n. 0045297 dell'11 aprile 2014, n. 0076527 del 23

giugno 2014 e n. 0082582 del 4 luglio 2014 con le quali lo Stato

Maggiore della Difesa ha reso noto il piano dei reclutamenti

autorizzato per l'anno 2014;

Ravvisata la necessita' di indire per l'anno 2014, al fine di

soddisfare specifiche esigenze dell'Aeronautica Militare, un concorso

straordinario, per titoli ed esami, per la nomina di 4 (quattro)

Sottotenenti in servizio permanente nel ruolo speciale del Corpo

Sanitario Aeronautico;

Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 7 febbraio

2012, concernente la sua nomina a Direttore Generale per il Personale

Militare,

Decreta:

Art. 1


Posti a concorso

1. E' indetto un concorso straordinario, per titoli ed esami, per

il reclutamento di 4 (quattro) Sottotenenti in servizio permanente

nel ruolo speciale del Corpo Sanitario Aeronautico per laureati in

medicina e chirurgia, con la seguente ripartizione di posti:

a) 2 (due) per specializzati in dermatologia e venereologia, con

riserva di 1 (uno) posto a favore del coniuge e dei figli superstiti

ovvero dei parenti in linea collaterale di secondo grado (se unici

superstiti) del personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia

deceduto in servizio e per causa di servizio e successivo impiego

presso l'Istituto di Medicina Aerospaziale di Roma e quello di

Milano;


b) 1 (uno) per specializzati in otorinolaringoiatria, con

successivo impiego presso l'Istituto di Medicina Aerospaziale di

Roma;

c) 1 (uno) per specializzati in psichiatria, con successivo



impiego presso il Dipartimento Militare di Medicina Legale di Bari.

2. Resta impregiudicata per l'Amministrazione la facolta',

esercitabile in qualunque momento, di revocare il presente bando di

concorso, variare il numero dei posti, modificare, annullare,

sospendere o rinviare lo svolgimento delle attivita' previste dal

concorso o l'ammissione al corso applicativo dei vincitori, in

ragione di esigenze attualmente non valutabili ne' prevedibili,

ovvero in applicazione di leggi di bilancio dello Stato o finanziarie

o di disposizioni di contenimento della spesa pubblica. In tal caso,

ove necessario, l'Amministrazione della Difesa ne dara' immediata

comunicazione nel sito www.persomil.difesa.it che avra' valore di

notifica a tutti gli effetti e per gli interessati, nonche' nel

portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa. In ogni caso

la stessa Amministrazione provvedera' a formalizzare la citata

comunicazione mediante avviso pubblicato nella Gazzetta Ufficiale -

4ª serie speciale.

3. Nel caso in cui l'Amministrazione eserciti la potesta' di

auto-organizzazione prevista dal comma precedente, non sara' dovuto

alcun rimborso pecuniario ai candidati circa eventuali spese dagli

stessi sostenute per la partecipazione alle selezioni concorsuali.

4. La predetta Direzione Generale si riserva altresi' la

facolta', nel caso di eventi avversi di carattere eccezionale che

impediscano oggettivamente ad un rilevante numero di candidati di

presentarsi nei tempi e nei giorni previsti per l'espletamento delle

prove concorsuali, di prevedere sessioni di recupero delle prove

stesse. In tal caso, sara' dato avviso pubblicato nel portale dei

concorsi on-line di cui al successivo art. 3 e nei siti internet

www.persomil.difesa.it, www.aeronautica.difesa.it, definendone le

modalita'. Il citato avviso avra' valore di notifica a tutti gli

effetti, per tutti gli interessati.

Art. 2

Requisiti di partecipazione



1. Al concorso di cui al precedente art. 1 possono partecipare

concorrenti di entrambi i sessi, che alla data di scadenza del

termine di presentazione delle domande indicato al successivo art. 4,

comma 1:

a) sono cittadini italiani;

b) non hanno superato il giorno di compimento del 32° anno di

eta'. Eventuali aumenti dei limiti di eta' previsti dalle vigenti

disposizioni di legge per l'ammissione ai pubblici impieghi non

trovano applicazione;

c) godono dei diritti civili e politici;

d) sono in possesso di laurea magistrale/specialistica in

medicina e chirurgia (LM 41).

Saranno ritenuti validi anche:

i diplomi di laurea conseguiti secondo il precedente ordinamento

(LS 46) e sostituiti dalla laurea magistrale suindicata;

i diplomi di laurea o le lauree specialistiche conseguiti secondo

i precedenti ordinamenti, equiparati alla laurea magistrale

suindicata (decreto ministeriale 22 ottobre 2004, n. 270 e successive

modificazioni).

Saranno inoltre ritenute valide le lauree che, per la

partecipazione ai concorsi per l'accesso al pubblico impiego, sono

dichiarate equiparate o equipollenti a quelle suindicate. In caso di

equipollenza, gli interessati avranno cura di allegare alla domanda

di partecipazione, con le modalita' indicate nel comma 3 dell'art. 4,

la relativa attestazione. La partecipazione al concorso dei

concorrenti che hanno conseguito all'estero il titolo di studio

prescritto e' subordinata al riconoscimento, da parte del Ministero

dell'Istruzione, dell'Universita' e della Ricerca, dell'equivalenza

del titolo precedentemente elencato. All'uopo gli interessati avranno

cura di allegare alla domanda di partecipazione al concorso, con le

modalita' sopraindicate, la relativa attestazione.

e) sono in possesso, a seconda del profilo professionale per il

quale intendono concorrere, di una delle seguenti specializzazioni:

dermatologia e venereologia;

otorinolaringoiatria;

psichiatria.

Le specializzazioni affini e/o equipollenti non saranno ritenute

valide;


f) non sono stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti

dall'impiego presso una Pubblica Amministrazione, licenziati dal

lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni a seguito di

procedimento disciplinare, ovvero prosciolti, d'autorita' o

d'ufficio, da precedente arruolamento volontario nelle Forze Armate o

di Polizia, per motivi disciplinari o di inattitudine alla vita

militare, a esclusione dei proscioglimenti per inidoneita'

psico-fisica;

g) non sono stati dichiarati obiettori di coscienza ovvero

ammessi a prestare servizio sostitutivo civile ai sensi dell'art.

636, comma 1 del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66 a meno che,

decorsi almeno cinque anni dalla data in cui sono stati collocati in

congedo secondo le norme previste per il servizio di leva, abbiano

presentato apposita dichiarazione irrevocabile di rinuncia allo

status di obiettore di coscienza presso l'Ufficio Nazionale per il

Servizio Civile (solo se concorrenti di sesso maschile);

h) non sono stati condannati per delitti non colposi, anche con

sentenza di applicazione di pena su richiesta, a pena

condizionalmente sospesa o con decreto penale di condanna, ovvero non

essere in atto imputati in procedimenti penali per delitti non

colposi. Ogni variazione della posizione giudiziaria che intervenga

fino al conseguimento della nomina a Sottotenente in servizio

permanente deve essere segnalata con immediatezza con le modalita'

indicate nel successivo art. 5, comma 3;

i) non sono stati sottoposti a misure di prevenzione;

l) hanno tenuto condotta incensurabile;

m) non hanno tenuto comportamenti nei confronti delle istituzioni

democratiche che non diano sicuro affidamento di scrupolosa fedelta'

alla Costituzione repubblicana e alle ragioni di sicurezza dello

Stato.


2. Il conferimento della nomina ai vincitori del concorso indetto

con il presente decreto e l'ammissione dei medesimi al prescritto

corso applicativo sono subordinati al possesso della idoneita'

psico-fisica e attitudinale al servizio militare incondizionato quale

Ufficiale in servizio permanente dei ruoli speciali dell'Aeronautica

Militare, da accertarsi con le modalita' prescritte dai successivi

artt. 10 e 11. Il riconoscimento del possesso di tale idoneita'

dovra' comunque avvenire entro la data di approvazione della

graduatoria di merito di cui al successivo art. 13.

3. I requisiti di partecipazione al concorso di cui al precedente

comma 1, ad eccezione di quello di cui alla lettera b), dovranno

essere mantenuti sino al conferimento della nomina a Sottotenente in

servizio permanente e per tutta la durata del corso applicativo.

Art. 3


Portale dei concorsi on-line del Ministero della Difesa

1. Nell'ambito del processo di snellimento e semplificazione

dell'azione amministrativa, la procedura di concorso di cui all'art.

1 del presente bando sara' gestita tramite il portale dei concorsi

on-line del Ministero della Difesa (da ora in poi portale),

raggiungibile attraverso il sito internet www.difesa.it, area siti di

interesse, link concorsi on-line Difesa, ovvero attraverso il sito

intranet www.persomil.sgd.difesa.it.

2. Accedendo a tale portale i concorrenti, previa registrazione

da effettuarsi con le modalita' indicate al successivo comma 3 -che

consentira' la partecipazione a tutti i concorsi per il reclutamento

del personale militare, anche di futura pubblicazione- potranno

presentare la domanda e ricevere le successive comunicazioni inviate

dalla Direzione Generale per il Personale Militare o da Ente dalla

stessa delegato alla gestione del concorso.

3. I concorrenti potranno svolgere la procedura guidata di

registrazione, descritta alla voce "istruzioni" del portale, con una

delle seguenti modalita':

a) senza smart card: fornendo un indirizzo di posta elettronica,

una utenza di telefonia mobile intestata ovvero utilizzata dal

concorrente e gli estremi di un documento di riconoscimento in corso

di validita';

b) con smart card: mediante carta d'identita' elettronica (CIE),

carta nazionale dei servizi (CNS), tessera di riconoscimento

elettronica rilasciata da un'Amministrazione dello Stato (decreto del

Presidente della Repubblica 28 luglio 1967, n. 851) ai sensi del

comma 8 dell'art. 66 del decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82,

oppure mediante credenziali della propria firma digitale.

Prima di iniziare la procedura guidata di registrazione, nonche'

prima di effettuare tutte le operazioni consentite tramite il portale

(compresa la presentazione delle domande di partecipazione ai

concorsi), i concorrenti dovranno leggere attentamente le

informazioni inerenti al software e alla configurazione necessaria

per poter operare efficacemente nel portale. L'uso di programmi non

consigliati o non previsti potrebbe determinare la mancata

acquisizione dei dati inseriti dai concorrenti.

4. Conclusa la procedura di accreditamento, i concorrenti saranno

in possesso delle credenziali (userid e password) per poter accedere

al proprio profilo nel portale. Con tali credenziali i concorrenti

potranno partecipare, presentando la relativa domanda, a tutte le

procedure concorsuali di interesse, senza dover di volta in volta

ripetere l'accreditamento. In caso di smarrimento di tali credenziali

di accesso, i concorrenti potranno seguire la procedura di recupero

delle stesse, attivabile dalla pagina iniziale del portale.

Art. 4

Domande di partecipazione



1. La domanda di partecipazione al concorso, il cui modello e'

pubblicato nel citato portale, dovra' essere compilata

necessariamente on-line ed inviata entro il termine perentorio di 30

(trenta) giorni a decorrere dal giorno successivo a quello di

pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale.

2. Per poter partecipare al concorso, i candidati dovranno

accedere al proprio profilo sul portale, scegliere il concorso al

quale intendono partecipare e compilare on-line la domanda di

partecipazione.

3. Durante la compilazione della domanda i concorrenti, se non

sono in possesso di tutte le informazioni richieste dal modello di

domanda, possono salvare on-line nel proprio profilo una bozza della

stessa che dovra' essere completata ed inviata in un secondo momento,

comunque entro il termine di presentazione di cui al precedente comma

1.

Per esigenze tecniche connesse con la possibilita' offerta ai



concorrenti di allegare alla domanda di partecipazione dichiarazioni

sostitutive atte a dimostrare il possesso di titoli di merito

ritenuti utili ai fini della valutazione di cui al successivo art. 9,

il sistema consente il salvataggio in locale (sul PC del concorrente)

della domanda non ancora inviata/presentata. Tale copia, riportante

la filigrana "DA INVIARE TELEMATICAMENTE", non puo' essere utilizzata

in sostituzione della partecipazione inoltrata tramite il portale.

I concorrenti, prima dell'inoltro della domanda di

partecipazione, dovranno predisporre la copia per immagini (file in

formato PDF o JPEG con dimensione massima di 3 Mb per ogni allegato)

dei documenti/autocertificazioni che intendono allegare/da allegare

alla domanda di partecipazione al fine della valutazione dei titoli

di cui al successivo art. 9, ovvero quelle attestanti l'equiparazione

del titolo di studio posseduto a quello richiesto per la

partecipazione al concorso. Sara' cura del candidato assegnare a tali

files il nome corrispondente al certificato/attestazione nello stesso

contenute (ad es.: master.pdf, equipollenza.pdf,

corso_perfezionamento.pdf, ecc.).

4. Terminata la compilazione della domanda, i concorrenti

potranno inviarla al sistema informatico centrale di acquisizione

on-line senza uscire dal proprio profilo, per poi ricevere una

comunicazione a video e, successivamente, una comunicazione con

messaggio di posta elettronica della sua corretta acquisizione. Tale

messaggio, valido come ricevuta di presentazione della domanda,

dovra' essere conservato dai concorrenti che dovranno essere in grado

di esibirlo, all'occorrenza, all'atto della presentazione alla prima

prova concorsuale. Dopo l'invio della domanda, i concorrenti potranno

anche scaricare una copia della stessa.

Con l'invio della domanda tramite il portale si conclude la

procedura di presentazione della stessa e i dati sui quali

l'Amministrazione effettuera' la verifica del possesso dei requisiti

di partecipazione al concorso, nonche' quelli relativi al possesso di

titoli di merito e/o preferenziali, si intenderanno acquisiti.

Integrazioni o modifiche di quanto dichiarato nelle stesse potranno

essere inviate dai concorrenti con le modalita' indicate nel

successivo art. 5.

5. Domande di partecipazione inoltrate anche in via telematica

con qualsiasi altro mezzo rispetto a quelli sopraindicati e senza che

il candidato abbia effettuato la procedura di registrazione al

portale non saranno prese in considerazione e il candidato non verra'

ammesso alla procedura concorsuale.

6. In caso di avaria temporanea del sistema informatico centrale,

che si verificasse durante il periodo previsto per la presentazione

delle domande, la Direzione Generale per il Personale Militare si

riserva di prorogare il relativo termine di scadenza per un numero di

giorni pari a quelli di mancata operativita' del sistema.

Dell'avvenuto ripristino e della proroga del termine per la

presentazione delle domande sara' data notizia con avviso pubblicato

nel sito www.persomil.difesa.it e nel portale dei concorsi on-line

del Ministero della Difesa, secondo quanto previsto dal successivo

art. 5.

In tal caso, resta comunque invariata, all'iniziale termine di

scadenza per la presentazione delle domande di cui al precedente

comma 1, la data relativa al possesso dei requisiti di partecipazione

indicata al precedente art. 2 del presente bando.

7. Qualora l'avaria del sistema informatico centrale per la

presentazione delle domande on-line del portale dei concorsi sia tale

da non consentire un ripristino della procedura in tempi rapidi, la

Direzione Generale per il Personale Militare provvedera' a informare

i candidati con avviso pubblicato sul sito www.persomil.difesa.it

circa le determinazioni adottate al riguardo.

8. Nella domanda di partecipazione i concorrenti dovranno

indicare i loro dati anagrafici, compresi quelli relativi alla

residenza e al recapito presso il quale intendono ricevere eventuali

comunicazioni relative al concorso, nonche' tutte le informazioni

attestanti il possesso dei requisiti di partecipazione al concorso

stesso.

9. Con l'invio telematico della domanda con le modalita' indicate

nel precedente comma 4, il candidato, oltre a manifestare

esplicitamente il consenso alla raccolta e al trattamento dei dati

personali che lo riguardano e che sono necessari all'espletamento

dell'iter concorsuale (in quanto il conferimento di tali dati e'

obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di

partecipazione), si assume la responsabilita' penale circa eventuali

dichiarazioni mendaci, ai sensi dell'art. 76 del decreto del

Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. Si precisa, al

riguardo, che l'accertamento della resa di dichiarazioni mendaci

finalizzate a trarre un indebito beneficio comportera':

la segnalazione alla competente Procura della Repubblica per le

valutazioni di pertinenza;

l'esclusione dal concorso o la decadenza a seguito

dell'avvenuta incorporazione dell'interessato.

Art. 5

Comunicazioni con i concorrenti



1. Tramite il proprio profilo nel portale dei concorsi, il

concorrente puo' anche accedere alla sezione relativa alle

comunicazioni. Tale sezione sara' suddivisa in un'area pubblica

relativa alle comunicazioni di carattere collettivo (avvisi di

modifica del bando, variazione del diario di svolgimento delle prove

scritte, calendari di svolgimento delle selezioni




  1   2   3   4   5


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale