Molto è stato scritto sull’argomento e diventa difficile descrivere le tecniche per convertire un’immagine digitale a colori in



Scaricare 27.35 Kb.
Pagina3/8
28.03.2019
Dimensione del file27.35 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8
DESATURAZIONE

Questa è probabilmente la tecnica più semplice che si possa impiegare:

dal menù Immagine selezionare Regolazioni e quindi Tonalità/saturazione. A questo punto semplicemente portare il cursore Saturazione tutto verso sinistra fino al valore corrispondente -100.

Nella conversione vedete da soli come nella tavolozza i vari colori appaiano sotto forma di grigi tutti molto simili fra loro. Il risultato è poco convincente, per nulla esaltante e piatto anche nella foto di esempio:








SCALA DI GRIGIO

Altrettanto semplice come il precedente e forse meno drastico nell’uniformare le varie gradazioni. Dal menù Immagine selezionare Metodo e quindi Scala di grigio



In questo caso verranno (come avvisato da Photoshop) eliminate tutte le informazioni sul colore con un mix dei canali standardizzato su valori fissi (rosso 33%, verde 50%, blu 17%). E’ così e basta. A volte, come in questo caso può andare bene, altre volte no e non c’è niente da fare.

La tavolozza conferma come i vari colori puri vengano rappresentati in maniera più corretta nelle rispettive gradazioni di grigio rispetto alla terribile desaturazione.








MAPPA SFUMATURA

Cominciamo a fare sul serio. Prima di tutto assicuriamoci di aver selezionato il nero come colore di primo piano ed il bianco come colore di sfondo così:




Quindi andiamo a selezionare il menù Immagine -> Regolazioni -> Mappa sfumatura… e dalla finestra specifica appena aperta premiamo il tasto OK.

Già fatto!!!



Rispetto alle metodiche precedenti in questo caso saranno possibili delle regolazioni sulle tonalità di grigio impostando i colori di primo piano e/o di sfondo diversamente dal bianco e nero puri. Sono consentite anche delle tecniche di viraggio e di colorazione che però hanno poco a che vedere con il BN, almeno come lo stiamo considerando in questa sede. La Mappa Sfumatura rappresenta forse il compromesso migliore fra semplicità di utilizzo e risultato finale (è possibile anche impostare dei batch automatici con un’azione di PS in modo da convertire automaticamente grandi quantità di files). Spesso con qualche ritocco successivo a livelli e curve e con un po’ sharpening (maschera di contrasto) in pochi passaggi si ottiene un file pronto per una stampa dignitosa o una galleria web.

Spesso, non sempre.












Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale