Mondino, francese di origine italiana, nato ad aubervilles nel 1949 ha ominciato la sua carriera professionale come disc jocke



Scaricare 35 Kb.
23.05.2018
Dimensione del file35 Kb.


COMUNICATO STAMPA
ALBERTO RIZZO
inaugurazione mercoledì 26 febbraio 2003

dalle ore 19.00 alle ore 22.00


Alberto Rizzo sarà presente all'inaugurazione

Incontro per la stampa con Alberto Rizzo

Dalle ore 18.00 alle ore 19.00

in mostra dal 27 febbraio al 6 aprile 2003

martedì, venerdì, sabato, domenica, ore 10.30 - 19.30

mercoledì e giovedì, ore 10.30 - 21.00

lunedì, ore 15.30 - 19.30




Galleria Carla Sozzani

Corso Como 10 - Milano

Tel. 02.653531 - fax. 02.6592015

e-mail press@galleriacarlasozzani.com

sito www.galleriacarlasozzani.org

Alberto Rizzo


Il termine per definire il lavoro di Alberto Rizzo è dinamismo.

Le donne delle sue immagini ‘esplodono’ dalla fotografia grazie all’effetto quasi tridimensionale che riesce ad infondere alla ripresa.

Altre immagini, ancora, stupiscono per la composizione, astratte forme di luce e colore di trascinante fascinazione. Silhouette che sembrano disegnate con sapiente mano e, invece, è la sapienza delle luci, che Rizzo domina in maniera del tutto inconsueta per la fotografia di moda, a disegnare forme enigmatiche.

Composizioni bizzarre, di un equilibrio perfetto, rispondono ad un modo di ‘inventare’ la moda ben al di là dalle esigenze raffigurative.

Un oggetto qualsiasi (un prezioso orologio o una saponetta, una bottiglietta di profumo) è trasformato da Rizzo in visione fantastica, viene annullata la cognizione dell’oggetto in sé stesso, per perdersi in una visione immaginativa di grande trasporto.

Abile nel bianco e nero classico, Alberto Rizzo nel colore scatena una creatività ribelle alle formule convenzionali.

Il suo lavoro concilia gli opposti cultori della fotografia, i confini fra moda e fotografia-arte non sono più definibili.

Ed anche la sua ricerca personale, ‘Shadows’, è emblematica della rara virtù di cogliere solo l’essenziale. Uno sguardo dalla finestra del suo loft di New York che si realizza in scatti rapidi dei passanti e dell’ambiente urbano diventano stimoli per liberare il rigore della forma e che, per l’osservatore, rappresentano uno strumento di nuova conoscenza della realtà.


Biografia

Alberto Rizzo nasce a Roma nel 1931. Nel 1960 si trasferisce in California e nel 1969 a New York dove inizia la sua collaborazione con Harper’s Baazar.

Le sue fotografie sono state pubblicate da Newsweek, L’Uomo Vogue, Vogue America, Francia e Italia, Madamoiselle, Domus e molte altre riviste.

Ha curato le campagne commerciali per Bulgari, Revlon, Chanel, Seiko, Clinique, Danskin, Max Factor, Saks Fith Avenue e Bloomingdales.

Ha collaborato a progetti per il Guggenheim con il famoso artista concettuale Arakawa nel 1998 e la Biennale di Venezia nel 1981 insieme a Vincenzo Agnetti.

Fra le altre collaborazioni, Alberto Rizzo annovera il Metropolitan Museum, dove è esposta una sua famosissima creazione, ed il Brooklyn Museum in fase progettuale.

Dal 1984 ha esposto in numerose mostre negli Stati Uniti e in Italia.

E’ stato premiato per vari anni dal Directory Club of America.



Dopo una vita dedicata alla fotografia ed alla pittura, Alberto Rizzo si è spento a Miami nel 2004.
In preparazione il primo libro antologico sul suo lavoro (Carla Sozzani Editore).


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale