Nelle relazioni fra loro e con gli alunni



Scaricare 35.58 Kb.
Pagina1/8
25.03.2019
Dimensione del file35.58 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8



IL COACHING COME STRUMENTO PER LO SVILUPPO DELLE SOFT SKILLS DEGLI INSEGNANTI,

NELLE RELAZIONI FRA LORO E CON GLI ALUNNI

Introduzione
Rispetto al tema del seminario, il mio intervento è circoscritto:

  • Alle soft skills degli insegnanti. Non riguarda quelle degli alunni: fermo restando che l’insegnante costituisce un modello di riferimento per gli alunni, i quali apprenderanno le soft skills in buona parte mediante imitazione degli insegnanti che le praticano.

  • Allo sviluppo delle soft skills, non alla valutazione di quali servano nel mondo della scuola.

  • Fra le metodologie per lo sviluppo, al coaching.

Oggi in tutto il mondo il coaching è lo strumento principale per la formazione dei dirigenti, dei managers e dei talenti. Questo si verifica in tutti gli ambiti: dal privato al pubblico, dal mondo aziendale al mondo delle organizzazioni no profit. I coach bravi sono molto ben pagati. Ciò è indice che il coaching è di effettiva utilità per il lavoro dirigenziale e manageriale.


Chi vi parla è stato fra i primi in Italia a portare il coaching dal mondo aziendale a quello universitario; adesso sono impegnato a portarlo nel mondo della scuola con gli insegnanti.



Metodologie per agevolare il cambiamento personale: confronto fra training e coaching.
Come funziona il coaching ?
Secondo passo
Terzo passo: dal non vedere soluzioni al vederle
Quarto passo: dal non sapere cosa fare al saperlo
Diversità rispetto all’approccio psicoterapeutico e consulenziale
Esperienze di applicazione del coaching allo sviluppo delle soft skills degli insegnanti



Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale