Non deve rientrare



Scaricare 4.66 Mb.
Pagina1/29
29.03.2019
Dimensione del file4.66 Mb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   29





















L’autovalutazione – e, nello specifico, il RAV - non deve rientrare in una logica puramente adempitiva.

  • L’autovalutazione – e, nello specifico, il RAV - non deve rientrare in una logica puramente adempitiva.

  • Intraprendere un processo autovalutativo per una realtà organizzativa significa intraprendere una riflessione su se stessi, sul proprio operato e sulle modalità del proprio operare nonché sul proprio agire.



«Riflessione partecipata» è il concetto chiave di questa riflessione sul proprio agire.

  • «Riflessione partecipata» è il concetto chiave di questa riflessione sul proprio agire.

  • Essa è tanto più significativa quando la realtà organizzativa in oggetto si occupa di formazione.





UNA «RIFLESSIONE PARTECIPATA» RICHIAMA DUNQUE UN PARADIGMA RIFLESSIVO ENTRO CUI INSERIRE UN PERCORSO DI AUTOVALUTAZIONE, INTESO E VISSUTO COME OPPORTUNITÀ PER RIPENSARE IL PROPRIO AGIRE ALLO SCOPO DI ACCRESCERNE LA CONSAPEVOLEZZA E REGOLARNE LO SVILUPPO, PROMUOVENDO, APPUNTO, UN LIVELLO «META» DI PENSIERO SULL’AZIONE PER RILEGGERE E ORIENTARE I SUOI SIGNIFICATI.

  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   29


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale