Nuova matrice curricolo secondaria primo grado disciplina: italiano



Scaricare 0.96 Mb.
Pagina1/7
14.11.2018
Dimensione del file0.96 Mb.
  1   2   3   4   5   6   7

CURRICOLO DI ITALIANO SECONDARIA PRIMO GRADO



ABILITA’
1^ CLASSE



OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE

SAPERI


AMBIENTE D’APPRENDIMENTO

RACCORDI

OBIETTIVI PER LA CITTADINANZA





ASCOLTARE E PARLARE




  1. Utilizzare le proprie conoscenze sui tipi di testo da ascoltare mettendo in atto strategie semplici.

  2. Ascoltare testi prodotti e/o letti da altri, in situazioni scolastiche e/o trasmessi dai media, riconoscendone le informazioni principali.

  3. Ascoltare testi applicando alcune tecniche di supporto alla comprensione durante l’ascolto (parole-chiave, brevi frasi riassuntive).

  4. Riconoscere, all'ascolto, alcuni elementi ritmici e sonori del testo poetico.

  5. Intervenire in una conversazione e/o in una discussione rispettando tempi e turni di parola, tenendo conto del destinatario.

  6. Raccontare oralmente esperienze personali, ordinandole in base a un criterio logico-cronologico, esplicitandole in modo chiaro.

  7. Riferire oralmente su un argomento di studio presentando in modo chiaro l’argomento: conoscere il lessico specifico, servendosi eventualmente di qualche materiale di supporto (cartine, tabelle, grafici).






    • Testi narrativi: (fiabe e favole), miti, leggende, racconti di vario tipo.

    • Testi poetici (basi della metrica): poemi, poesie.

    • Testi regolativi (istruzioni, regolamenti,…).







  • Assemblee di classe.

  • Conversazioni di gruppo con distribuzione di ruoli.

  • Tecniche di ascolto.




  • Storia

  • Geografia

  • Lingue umanitarie

  • Scienze

  • Tecnologia

  • Arte e immagine

  • Musica

  • Scienze motorie.







      1. Parlare rispettando il proprio turno di intervento.

      2. Ascoltare le idee altrui rispettando opinioni diverse dalle proprie.

      3. Suddividere incarichi e svolgere compiti per lavorare insieme per un obiettivo comune.

      4. Elaborare e scrivere il regolamento di classe.

      5. Realizzare attività di gruppo per favorire esperienze diverse.

      6. Avvalersi in modo corretto e costruttivo dei servizi del territorio.





LEGGERE






  1. Leggere ad alta voce in modo scorrevole testi noti raggruppando le parole legate dal significato e usando pause e intonazioni per seguire lo sviluppo del testo e permettere a chi ascolta di capire.

  2. Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura e provenienza applicando tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature) e mettendo in atto strategie differenziate (lettura orientativa e selettiva).

  3. Ricavare informazioni esplicite da testi informativi ed espositivi per conoscere un argomento.

  4. Riformulare in modo sintetico e guidato le informazioni selezionate da un testo utilizzando riassunti schematici e tabelle.

  5. Conoscere le varie parti di un manuale di studio: indice, capitoli, titoli, sommari, testi, riquadri, immagini, didascalie, apparati grafici.

  6. Comprendere testi letterari di vario tipo e forma (racconti e poesie) individuando personaggi, loro caratteristiche, ruoli, relazioni e motivazione delle loro azioni; ambientazione spaziale e temporale; relazioni causali, tema principale; il genere di appartenenza e le tecniche narrative usate dall’autore.

  7. Comprendere testi descrittivi, individuando gli elementi della descrizione, la loro collocazione nello spazio, le caratteristiche essenziali, il punto di vista dell'osservatore.




    • Testi narrativi: (fiabe e favole), miti, leggende, racconti di vario tipo.

    • Testi descrittivi (descrizione oggettiva e soggettiva).

    • Testi poetici (basi della metrica): poemi, poesie.

    • Testi regolativi (istruzioni, regolamenti,…).

    • Testi informativi.

    • Testi espositivi.




    • Tecniche di lettura (lettura dialogata…).

    • Esercizi di comprensione.

    • Analisi delle varie tipologie testuali.

    • Assegnazione di testi narrativi.

    • Lettura in classe di un testo di narrativa.

    • Assegnazione della ricerca sul vocabolario dei termini sconosciuti.










Assemblee di classe.

Conversazioni di gruppo con distribuzione di ruoli.

Tecniche di ascolto.

Ascolto di brani letti e richiesta di restituzione del contenuto.

Ascolto di messaggi orali e richiesta di interventi pertinenti.

Interventi correttivi del lessico e della sintassi.



Richiesta per mezzo di domande di contenuti studiati.


Arte e immagine, Educazione Musicale, Geografia, Storia, Lingue comunitarie.





SCRIVERE





  1. Conoscere e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall’analisi del compito di scrittura: servirsi di strumenti per la raccolta e l’organizzazione delle idee (liste di argomenti, mappe, scalette); utilizzare criteri e strumenti per la revisione del testo in vista della stesura definitiva; rispettare le convenzioni grafiche: utilizzo dello spazio, rispetto dei margini, titolazione, impaginazione.

  2. Scrivere testi corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale.

  3. Scrivere testi dotati di coerenza e organizzati in parti equilibrate fra loro.

  4. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, regolativo) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro.

  5. Scrivere testi di forma diversa (istruzioni per l’uso, schede informative, relazioni su argomenti di studio) sulla base di modelli sperimentati.

  6. Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi (ad esempio giochi linguistici, riscritture con cambiamento del punto di vista).

  7. Scrivere sintesi di testi letti e ascoltati.

  8. Scrivere testi utilizzando programmi di videoscrittura e curando l’impostazione grafica e concettuale.






    • Testi narrativi letterari e non.

    • Testi descrittivi.

    • Testi informativi-espositivi.

    • Testi regolativi.

    • Riscritture di testi con tecniche riassuntive.

    • Trattazione di tematiche pluridisciplinari legate all’esperienza e al vissuto.




    • Lezione frontale di presentazione dell’argomento.

    • Esercizi per l’ideazione e la pianificazione di un testo (brain storming, grappoli associativi, scalette, mappe).

    • Esercizi di individuazione degli elementi strutturali di un testo (sequenze, fabula, intreccio).

    • Esercizi di completamento di scrittura a partire da un testo dato.

    • Esercizi di stesura e revisione di un testo.











RIFLESSIONE SULLA LINGUA




  1. Conoscere la fonologia, l’ortografia e le parti del discorso.

  2. Stabilire relazioni tra situazione di comunicazione, interlocutori e registri linguistici.

  3. Riconoscere in un testo i principali connettivi e la loro funzione.

  4. Conoscere le principali relazioni fra significati (sinonimia, contrarietà, polisemia, gradazione, inclusione).

  5. Conoscere i principali meccanismi di derivazione per arricchire il lessico.

  6. Utilizzare strumenti di consultazione (riconoscere e capire il tipo di informazioni fornite da un dizionario per ogni voce).

  7. Riconoscere le caratteristiche dei principali tipi testuali (narrativi, regolativi, descrittivi) e dei generi.

  8. Applicare in maniera guidata alcune conoscenze metalinguistiche per monitorare e migliorare l’uso orale e scritto della lingua.






    • Fonologia, ortografia, morfologia.

    • La comunicazione.

    • Il lessico: parola e significato.

    • Uso dei dizionari.

    • Basi della metrica.

    • Caratteristiche dei principali tipi testuali e dei generi.




    • Esercitazione individuale e/o di gruppo.

    • Lezione frontale e/o dialogata

    • Correzione collettiva degli esercizi di compito.

    • Esercizi di ricerca di termini sconosciuti sul vocabolario e/o dizionario contrari e sinonimi











ABILITA’
2^ CLASSE



OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE


SAPERI


AMBIENTE D’APPRENDIMENTO


RACCORDI


OBIETTIVI PER LA CITTADINANZA





ASCOLTARE E PARLARE




  1. Utilizzare le proprie conoscenze sui tipi di testo da ascoltare mettendo in atto alcune strategie differenziate.

  2. Ascoltare testi prodotti e/o letti da altri, in situazioni scolastiche, e/o trasmessi dai media, individuando lo scopo, l’argomento e le informazioni principali.

  3. Ascoltare testi applicando alcune tecniche di supporto alla comprensione durante l’ascolto (prendere appunti per seguire lo sviluppo di un discorso, utilizzando abbreviazioni, parole-chiave, brevi frasi riassuntive, segni convenzionali).

  4. Riconoscere, all'ascolto, alcuni elementi ritmici e sonori del testo poetico.

  5. Intervenire in una conversazione e/o in una discussione rispettando tempi e turni di parola, tenendo conto del destinatario.

  6. Raccontare oralmente esperienze personali selezionando informazioni significative in base allo scopo, ordinandole in base a un criterio logico-cronologico, esplicitandole in modo chiaro ed esauriente.

  7. Riferire oralmente su un argomento di studio esplicitando lo scopo e presentando in modo chiaro l’argomento: esporre le informazioni secondo un ordine prestabilito e coerente, controllare il lessico specifico, servendosi eventualmente di qualche materiale di supporto (cartine, tabelle, grafici).







  • Testi narrativi: la lettera, il diario, l’autobiografia, il racconto d’avventura, umoristico, fantastico.

  • Il giornale.

  • La pubblicità.

  • Testi poetici: poemi, poesie.

  • Testi informativi.

  • Testi espositivi.




  • Discussioni in classe su argomenti dati o spontanei.

  • Conversazioni di gruppo con distribuzione di ruoli.

  • Tecniche di ascolto (prendere appunti)

  • Ascolto di brani letti e richiesta di restituzione del contenuto

  • Ascolto di messaggi orali e richiesta di interventi personali.

  • Interventi correttivi del lessico e della sintassi

  • Richiesta di restituzione dei contenuti studiati in modo completo.







  • Storia

  • Geografia

  • Lingue umanitarie

  • Scienze

  • Tecnologia

  • Arte e imma

  • gine

  • Musica

  • Motoria






  1. Rispettare “ i diversi da sé” comprendendo le ragioni dei loro comportamenti.

  2. Indagare le ragioni sottese a punti di vista diversi dal proprio per un confronto critico.

  3. Esprimere il proprio punto di vista in modo corretto e argomentato.

  4. Confrontare l’ organizzazione della repubblica italiana con quella degli stati di cui si studia la lingua.

  5. Ricostruire le tappe dell’unificazione europea e le modalità di governo dell’Europa.





LEGGERE




    1. Leggere ad alta voce in modo scorrevole espressivo testi noti raggruppando le parole legate dal significato e usando pause e intonazioni per seguire lo sviluppo del testo e permettere a chi ascolta di capire.

    2. Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura e provenienza applicando tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature, note a margine) e mettendo in atto strategie differenziate (lettura orientativa, selettiva, analitica).

    3. Ricavare informazioni esplicite e implicite da testi informativi ed espositivi per approfondire un argomento.

    4. Confrontare, su uno stesso argomento, informazioni ricavabili da più fonti.

    5. Riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate da un testo e riorganizzarle utilizzando liste di argomenti, riassunti schematici, tabelle.

    6. Usare in modo corretto le varie parti di un manuale di studio: indice, capitoli, titoli, sommari, testi, riquadri, immagini, didascalie, apparati grafici.

    7. Comprendere testi letterari di vario tipo e forma (racconti, novelle, romanzi, poesie) individuando personaggi, loro caratteristiche, ruoli, relazioni e motivazione delle loro azioni; ambientazione spaziale e temporale; relazioni causali, tema principale e temi di sfondo; il genere di appArtenenza e le tecniche narrative usate dall’autore.

    8. Comprendere testi descrittivi, individuando gli elementi della descrizione, la loro collocazione nello spazio, le caratteristiche essenziali, il punto di vista dell'osservatore.




  • Testi narrativi: la lettera, il diario, l’autobiografia, il racconto d’avventura, umoristico, fantastico.

  • Il giornale.

  • La pubblicità.

  • Testi narrativo-descrittivi.

  • Testi poetici: poemi, poesie.

  • Testi espressivi

  • Testi espositivi.




  • Tecniche di lettura (lettura dialogata ed espressiva)

  • Esercizi di comprensione delle varie tipologie testuali.

  • Analisi dei vari tipi di testi.

  • Assegnazione di lettura di testi narrativi

  • Lettura in classe di un testo di narrativa e individuazione dei temi trattati e delle tecniche narrative














SCRIVERE




    1. Conoscere e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall’analisi del compito di scrittura: servirsi di strumenti per la raccolta e l’organizzazione delle idee (liste di argomenti, mappe, scalette); utilizzare criteri e strumenti per la revisione del testo in vista della stesura definitiva; rispettare le convenzioni grafiche: utilizzo dello spazio, rispetto dei margini, titolazione, impaginazione.

    2. Scrivere testi corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale.

    3. Scrivere testi dotati di coerenza e organizzati in parti equilibrate fra loro.

    4. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro.

    5. Scrivere testi di forma diversa (lettere private e pubbliche, diari personali, schede informative, relazioni su argomenti di studio, articoli di cronaca, recensioni, commenti) sulla base di modelli sperimentati.

    6. Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi (ad esempio giochi linguistici, riscritture con cambiamento del punto di vista).

    7. Scrivere sintesi (lineari e non lineari, ad esempio sotto forma di schemi) di testi letti e ascoltati e saperle poi riutilizzare per i propri scopi.

    8. Scrivere testi utilizzando programmi di videoscrittura e curando l’impostazione grafica e concettuale.







  • Testi narrativi letterari e non.

  • Testi espressivi-espositivi.

  • Testi poetici.

  • Riscritture di testi con tecniche riassuntive.

  • Articoli di cronaca.

  • Slogan pubblicitari.

  • Testi valutativo-nterpretativi: recensioni e commenti.

  • Trattazione di tematiche pluridisciplinari legate all’esperienza e al vissuto.




  • Lezione frontale di presentazione dell’argomento.

  • Esercizi per l’ideazione e la pianificazione di un testo (brain storming, grappoli associativi, scalette, mappe)

  • Esercizi di individuazione degli elementi strutturali di un testo (sequenze, fabula, intreccio)

  • Assegnazione di produzione di testi su traccia data.

  • Correzione individuale di testi prodotti.













RIFLESSIONE SULLA LINGUA




    1. Conoscere la struttura della frase.

    2. Analizzare la frase semplice e visualizzare i rapporti fra le singole proposizioni rappresentandoli anche graficamente.

    3. Stabilire relazioni tra situazione di comunicazione, interlocutori e registri linguistici.

    4. Riconoscere in un testo i principali connettivi e la loro funzione.

    5. Conoscere le principali relazioni fra significati (sinonimia, contrarietà, polisemia, gradazione, inclusione).

    6. Conoscere i principali meccanismi di derivazione per arricchire il lessico.

    7. Utilizzare strumenti di consultazione (riconoscere e capire il tipo di informazioni fornite da un dizionario per ogni voce).

    8. Riconoscere le caratteristiche dei principali tipi testuali (narrativi, regolativi, descrittivi, argomentativi) e dei generi.

    9. Applicare alcune conoscenze metalinguistiche per monitorare e migliorare l’uso orale e scritto della lingua.






  • La struttura della frase.

  • Tecniche di costruzione della frase semplice in base al profilo comunicativo.

  • La comunicazione.

  • Il lessico: parola e significato.

  • Uso dei dizionari.

  • Principali tappe evolutive della lingua italiana (dalle Origini al ‘700).

  • Caratteristiche dei principali tipi testuali e dei generi.

  • Elementi di metrica.




  • Esercitazione

  • Problem posing, problem solvine

  • Esercitazione individuale e/o di gruppo.

  • Lezione frontale e/o dialogata.

  • Lettura e analitica del testo

  • Correzione collettiva degli esercizi di compito.












ABILITA’
3^ CLASSE


OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE



SAPERI


AMBIENTE D’APPRENDIMENTO


RACCORDI


OBIETTIVI PER LA CITTADINANZA






ASCOLTARE E PARLARE



  1. Utilizzare le proprie conoscenze sui tipi di testo da ascoltare mettendo in atto strategie differenziate (ad esempio se si tratta di una relazione, di una conferenza o di una spiegazione e cogliere le espressioni che segnalano le diverse parti del testo).

  2. Ascoltare testi prodotti e/o letti da altri, in situazioni scolastiche e/o trasmessi dai media, riconoscendone la fonte e individuando: scopo, argomento e informazioni principali, punto di vista dell’emittente.

  3. Ascoltare testi applicando tecniche di supporto alla comprensione durante l’ascolto (prendere appunti per seguire lo sviluppo di un discorso utilizzando abbreviazioni, parole-chiave, brevi frasi riassuntive, segni convenzionali) e dopo l’ascolto (rielaborazione degli appunti presi per riutilizzarli anche a distanza di tempo).

  4. Riconoscere, all'ascolto, alcuni elementi ritmici e sonori del testo poetico.

  5. Intervenire in una conversazione e/o in una discussione rispettando tempi e turni di parola, tenendo conto del destinatario ed eventualmente riformulando il proprio discorso in base alle reazioni altrui.

  6. Raccontare oralmente esperienze personali selezionando informazioni significative in base allo scopo, ordinandole in base a un criterio logico-cronologico, esplicitandole in modo chiaro ed esauriente e usando un registro adeguato all'argomento e alla situazione.

  7. Riferire oralmente su un argomento di studio esplicitando lo scopo e presentando in modo chiaro l’argomento: esporre le informazioni secondo un ordine prestabilito e coerente, usare un registro adeguato all'argomento e alla situazione, controllare il lessico specifico, precisando fonti e servendosi eventualmente di materiali di supporto (cartine, tabelle, grafici).





  • Testi narrativi: il giallo, la fantascienza, fantasy, horror, il romanzo, la novella, storie di adolescenti.

  • Testi argomentativi.

  • Testi poetici.

  • Testi informativi.

  • Testi espositivi.



  • Discussione di confronto sulle tematiche affrontate. Tecniche di ascolto per la trascrizione di appunti.

  • Ascolto di brani letti e richiesta di restituzione orale del contenuto.

  • Ascolto di messaggi orali e richiesta di interventi originali.

  • Interventi correttivi del lessico e della sintassi

  • restituzione dei contenuti studiati

  • in modo completo e sintatticamente corretto.



  • Storia

  • Geografia

  • Lingue umanitarie

  • Scienze

  • Tecnologia

  • Arte e immagine

  • Musica

  • Scienze motorie



    1. Manifestare il proprio punto di vista e le esigenze personali in forme corrette ed argomentate.

    2. Mettere in atto comportamenti di autonomia, autocontrollo e fiducia di sé.

    3. Interagire con persone conosciute e non comportandosi in modo adeguato.

    4. Analizzare anche attraverso la stampa e i mass-media, l’organizzazione della repubblica e la funzione delle varie istituzioni.

    5. Conoscere le azione e il ruolo delle organizzazioni mondiali e internazionali, le alleanze politiche e militari, le associazioni umanitarie.

    6. Prepararsi consapevolmente alla scelta del percorso formativo del secondo ciclo di studi.







LEGGERE




  1. Leggere ad alta voce in modo espressivo testi noti raggruppando le parole legate dal significato e usando pause e intonazioni per seguire lo sviluppo del testo e permettere a chi ascolta di capire.

  2. Leggere in modalità silenziosa testi di varia natura e provenienza applicando tecniche di supporto alla comprensione (sottolineature, note a margine, appunti) e mettendo in atto strategie differenziate (lettura orientativa, selettiva, analitica).

  3. Ricavare informazioni esplicite e implicite da testi informativi ed espositivi per documentarsi su un argomento specifico e/o per realizzare scopi pratici.

  4. Confrontare, su uno stesso argomento, informazioni ricavabili da più fonti, selezionando quelle ritenute più significative.

  5. Riformulare in modo sintetico le informazioni selezionate da un testo e riorganizzarle in modo personale (liste di argomenti, riassunti schematici, mappe, tabelle).

  6. Usare in modo funzionale le varie parti di un manuale di studio: indice, capitoli, titoli, sommari, testi, riquadri, immagini, didascalie, apparati grafici.

  7. Comprendere testi letterari di vario tipo e forma (racconti, novelle, romanzi, poesie) individuando personaggi, loro caratteristiche, ruoli, relazioni e motivazione delle loro azioni; ambientazione spaziale e temporale; relazioni causali, tema principale e temi di sfondo; il genere di appArtenenza e le tecniche narrative usate dall’autore.

  8. Comprendere testi descrittivi, individuando gli elementi della descrizione, la loro collocazione nello spazio, le caratteristiche essenziali, il punto di vista dell'osservatore.

  9. Comprendere tesi centrale, argomenti a sostegno e intenzione comunicativa di semplici testi argomentativi su temi affrontati in classe.






  • Testi narrativi di vario genere.

  • Testi argomentativi.

  • Testi espositivi- informativi.

  • Testi narrativo-descrittivi.

  • Testi poetici.

  • Testi presenti su supporti digitali.




  • Tecniche di lettura (lettura dialogata, espressiva, analitica).

  • Esercizi di comprensione

  • Analisi delle varie tipologie testuali

  • Assegnazione di testi narrativi

  • Lettura in classe di un testo di narrativa













SCRIVERE





  1. Conoscere e applicare le procedure di ideazione, pianificazione, stesura e revisione del testo a partire dall’analisi del compito di scrittura: servirsi di strumenti per la raccolta e l’organizzazione delle idee (liste di argomenti, mappe, scalette); utilizzare criteri e strumenti per la revisione del testo in vista della stesura definitiva; rispettare le convenzioni grafiche: utilizzo dello spazio, rispetto dei margini, titolazione, impaginazione.

  2. Scrivere testi corretti dal punto di vista ortografico, morfosintattico, lessicale.

  3. Scrivere testi dotati di coerenza e organizzati in parti equilibrate fra loro.

  4. Scrivere testi di tipo diverso (narrativo, descrittivo, espositivo, regolativo, argomentativo) adeguati a: situazione, argomento, scopo, destinatario, registro.

  5. Scrivere testi di forma diversa (avvisi, biglietti, istruzioni per l’uso, lettere private e pubbliche, diari personali e di bordo, schede informative, relazioni su argomenti di studio, trafiletti, articoli di cronaca, recensioni, commenti) sulla base di modelli sperimentati. Realizzare forme diverse di scrittura creativa, in prosa e in versi (ad esempio giochi linguistici, riscritture con cambiamento del punto di vista).

  6. Utilizzare nei propri testi, sotto forma di citazione esplicita e/o di parafrasi, parti di testi prodotti da altri e tratti da fonti diverse.

  7. Scrivere sintesi (lineari e non lineari, ad esempio sotto forma di schemi) di testi letti e ascoltati e saperle poi riutilizzare per i propri scopi.

  8. Scrivere testi utilizzando programmi di videoscrittura e curando l’impostazione grafica e concettuale.




  • Testi narrativi letterari e non.

  • Testi informativi-espositivi.

  • Riscritture di testi con tecniche riassuntive.

  • Testi poetici.

  • Testi valutativo-interpretativi: recensioni e commenti.

  • Testi argomentativi.

  • Svolgimento progetti tematici.

  • Trattazione di tematiche pluridisciplinari per il colloquio d’esame di licenza media




  • Presentazione delle caratteristiche del testo.

  • Esercizi per l’ideazione e la pianificazione (brain storming, grappoli associativi, scalette, mappe).

  • Esercizi di individuazione degli elementi strutturali di un testo (sequenze, fabula, intreccio….).

  • Assegnazione di produzione individuale di testi su traccia data.

  • Assegnazione di produzione collettiva di testi narrativi.

  • Correzione individuale di testi prodotti.














RIFLESSIONE SULLA LINGUA





  1. Conoscere la costruzione del periodo( distinguere la principale dalle subordinate)e riconoscere i principali tipi di proposizioni subordinate ( relative, temporali, finali, causali, consecutive, ecc.)

  2. Analizzare la frase complessa e visualizzare i rapporti fra le singole proposizioni rappresentandoli anche graficamente.

  3. Stabilire relazioni tra situazione di comunicazione, interlocutori e registri linguistici.

  4. Riconoscere in un testo i principali connettivi e la loro funzione.

  5. Conoscere le principali relazioni fra significati ( sinonimia, contrarietà, polisemia, gradazione, inclusione).

  6. Conoscere i principali meccanismi di derivazione per arricchire il lessico.

  7. Utilizzare strumenti di consultazione (riconoscere e capire il tipo di informazioni fornite da un dizionario per ogni voce).

  8. Riconoscere le caratteristiche dei principali tipi testuali (narrativi, regolativi, descrittivi, argomentativi) e dei generi.

  9. Applicare le conoscenze metalinguistiche per monitorare e migliorare l’uso orale e scritto della lingua.




  • La costruzione del periodo.

  • Tecniche di costruzione del periodo in base al profilo comunicativo.

  • La comunicazione.

  • Il lessico: parola e significato.

  • Uso dei dizionari.

  • Principali tappe evolutive della lingua italiana ( ‘700, ‘800, ‘900) valorizzandone in particolare l’origine latina.

  • Caratteristiche dei principali tipi testuali e dei generi.

  • Tecnica di lettura metrica.














Curriculo di inglese secondaria di i grado
Curricolo di motoria secondaria di i grado
Curricolo di geografia
Curricolo di matematica scuola secondaria i grado
Curricolo di scienze scuola secondaria i grado
Curricolo di tecnologia



  1   2   3   4   5   6   7


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale