Opel Media Information



Scaricare 250.5 Kb.
24.01.2018
Dimensione del file250.5 Kb.

Media Information

15 novembre 2011

Opel Astra GTC (riassunto)

Nuova Astra GTC – design emozionante, dinamica eccellente


  • Mozzafiato: la coupé compatta dalle linee dinamiche e dalle proporzioni emozionanti

  • Telaio esclusivo: tutte le versioni GTC sono dotate del sistema di sospensioni anteriori HiPerStrut

  • Perfetta per l’uso quotidiano: cinque comodi posti e numerose tecnologie innovative

Glattpark. Le forme scolpite e dinamiche della carrozzeria con precise sottolineature e le proporzioni atletiche consentono alla Opel Atra GTC di risvegliare autentiche emozioni. E su strada tutte le versioni di Astra GTC sono contraddistinte dalle ottime prestazioni dell’asse anteriore grazie al sistema di sospensioni HiPerStrut (High Performance Strut = sospensione ad alte prestazioni), perfettamente associato all’intelligente parallelogramma di Watt sull’asse posteriore, brevettato da Opel per fornire stabilità impareggiabile e massima precisione di guida. Tra le altre novità introdotte sulla nuova Astra GTC vi sono i sistemi di assistenza alla guida basati sulla seconda generazione della telecamera frontale e i nuovi fari adattivi anteriori AFL+ dell’ultima generazione.


A differenza di molte altre coupé, che consistono semplicemente nel “taglio” della loro versione berlina cinque porte, la GTC sarà un’auto con una sua forte identità nella gamma Opel e sarà la massima espressione di Astra per design e dinamica di guida. Nessun elemento della carrozzeria è comune alle altre vetture della famiglia Astra, eccetto l’alloggiamento degli specchietti retrovisori esterni e l’antenna. Questa dotazione speciale prosegue fino alle ruote: sei dei sette design disponibili nella gamma dei cerchi in lega, che vanno da 17 a 20 pollici, sono stati sviluppati esclusivamente per GTC. Un altro elemento esclusivo della nuova Astra GTC è il parabrezza panoramico.
Durante lo sviluppo di questo componente innovativo, che ha debuttato con successo sulla precedente generazione di Astra GTC, i tecnici Opel hanno presentato in totale 11 brevetti. L’ampio parabrezza panoramico si estende senza interruzioni dal cofano al tetto, arrivando all’altezza del montante centrale. La visuale non è ostacolata da elementi trasversali, e guidatore e passeggeri possono godere di una sensazione di guida unica e di un senso di spazio e visibilità completamente nuovo, con un campo visivo praticamente illimitato, analogo a quello della cabina di pilotaggio di un jet.
Un design emozionante grazie alle linee pulite
«Volevamo che l’Astra GTC fosse la massima espressione del linguaggio stilistico di Opel “l’arte scultorea incontra la precisione tedesca”, e che esprimesse la nostra passione per l’automobile,» ha affermato Mark Adams, Presidente Design di Opel. «Comunque non volevamo che le emozioni andassero a scapito della funzionalità: ecco perché l’Astra GTC è diventata una dream car intelligente e alla portata di tutti.»

I designer hanno accentuato l’emozionalità delle fiancate limitando la quantità di linee: tre bastano a creare tensione e scolpire la forma dell’Astra GTC. Una linea sottile e netta scende dalla portiera anteriore al paraurti posteriore e ravviva la fiancata: è la caratteristica lama di Opel. Una seconda linea parte dalla maniglia con un andamento panoramico e si allunga al posteriore. La terza linea, nero lucido, segue la silhouette pulita e sportiva del tetto ed evidenzia la grafica dei finestrini, conducendo lo sguardo verso lo spoiler integrato in maniera elegante.


L’anteriore è pulito, caratterizzato dalla tipica piega centrale Opel e sottolineato dai gruppi ottici intensi e slanciati a forma di occhio d’aquila, con le luci per la marcia diurna ad “ala”.

Queste luci sembrano parentesi intorno alla barra cromata con il logo della casa e la griglia trapezoidale si orienta verso l’asfalto per esaltarne la sportività.



La vista posteriore conferisce alla sportiva compatta una presenza su strada particolarmente distintiva. La linea prosegue dal montante posteriore alla coda, curvando intorno allo spoiler posteriore, genialmente integrato nel profilo del tetto. I LED a richiesta sottolineano il motivo allungato ad “ala” dei fari posteriori.

Curve perfette grazie all’esclusivo assetto high-tech delle sospensioni anteriori
Gran parte dello sviluppo si è concentrato sull’inserimento nella GTC della sospensione HiPerStrut dell’Insignia OPC, per la prima volta presente su un’Astra. Adattata in maniera ideale alla coupé compatta, migliora le caratteristiche dinamiche e rende più diretto lo sterzo, come preferisce chi ama guidare le auto sportive. Gli ingegneri Opel hanno evoluto specificamente la struttura McPherson dell’Astra a tal punto da ridurre l’inclinazione dell’asse della sospensione del 44 per cento e la lunghezza del portamozzo (asse di sterzo sfalsato) del 46 per cento. Questa soluzione riduce la variazione del camber sulle ruote anteriori in curva e migliora l’aderenza. Aumenta anche la risposta dello sterzo, grazie alla riduzione dell’attrito del sistema sterzante. Infine i cambiamenti di geometria prodotti dalla sospensione HiPerStrut consentono di montare sulla GTC cerchi fino a 20 pollici di diametro.
Rispetto alla Astra cinque porte, la distanza minima dal suolo della GTC è stata abbassata di 10-15 mm, mentre gli altri parametri del telaio sono stati leggermente aumentati. Il braccio posteriore più lungo incrementa il passo di 10 mm, portandolo a 2.695 mm. Inoltre, la carreggiata in confronto alla berlina e alla versione Sports Tourer è più larga, sia davanti che dietro: quella anteriore misura 1.584 mm (+40 mm) e quella posteriore 1.588 mm
(+30 mm).
La sospensione posteriore con assale torcente e parallelogramma di Watt migliora la stabilità laterale
È stata rivista anche l’intera sospensione posteriore, composta da assale torcente e parallelogramma di Watt. Il sistema intelligente ha già evidenziato i suoi molti vantaggi sull’Astra: rispetto alla sospensione multilink, è più leggera e compatta e offre inoltre una maggiore stabilità laterale in curva. Oltre ai vantaggi relativi alla manovrabilità, la struttura attutisce i rumori indesiderati, offrendo un superiore livello di comfort. Un ulteriore elemento a favore: la maggiore resistenza delle ruote all’inclinazione della carrozzeria attorno all’asse longitudinale e una riduzione dell’attrito nelle sospensioni. Il parallelogramma di Watt assicura il mantenimento della stabilità laterale in qualsiasi momento. Il parallelogramma di Watt è supportato da un piccolo elemento trasversale ancorato al sottoscocca della vettura, appena dietro l’asse delle ruote posteriori. È composto da un braccio centrale girevole con uno snodo sferico a ciascuna estremità, al quale è imbullonato il collegamento laterale di ogni ruota.
Questo assetto garantisce l’assorbimento efficace sia delle forze trasversali, che delle sollecitazioni indotte dalle irregolarità del fondo. Il parallelogramma di Watt assorbe le forze provenienti dall’esterno gestendole mediante i piccoli corpi asse in corrispondenza del sottoscocca. In questo modo si riduce con efficacia la deflessione laterale. Il sistema assorbe circa l’80 per cento dei carichi laterali che agiscono sulla sospensione posteriore.
Il telaio di Astra GTC è stato progettato per integrare alla perfezione il sistema di controllo FlexRide di Opel, che mette in rete ausili elettronici alla guida come il programma elettronico di stabilità ESP Plus e gli ammortizzatori adattivi. Il telaio meccatronico aumenta la stabilità di guida ottimizzando il comportamento in curva e la risposta dello sterzo grazie all’adattamento automatico alle condizioni della strada, alla velocità in curva, ai movimenti del veicolo e allo stile di guida individuale. Una migliore tenuta di strada e un maggior equilibrio della vettura aumentano inoltre la sicurezza di guida nelle situazioni di emergenza. Inoltre, il FlexRide offre tre diverse impostazioni, che consentono di modificare il carattere della vettura secondo i propri desideri, semplicemente premendo un pulsante: si può scegliere in qualsiasi momento tra l’equilibrata modalità Standard, la confortevole modalità “Tour” o la modalità “Sport”, più reattiva.
Uno sterzo diretto per una grande sicurezza
Precisione, reattività e sicurezza. Questi erano i tre obiettivi per il programma dello sterzo realizzato su misura per la GTC. La sfida era conservare la facilità d’uso del sistema alle basse velocità, ma avere una sensibilità maggiore e uno sforzo leggermente superiore a velocità più elevate. L’Astra GTC monta uno sterzo a pignone e cremagliera a controllo elettronico dotato di servoassistenza proporzionale alla velocità. Per assicurare una maggiore risposta dello sterzo, il motore elettrico del sistema è montato direttamente sulla scatola guida e non, come di consueto, alla base del piantone.

I vantaggi fondamentali del servosterzo elettronico (EPS) sono noti. Alle basse velocità, il livello di servoassistenza aumenta per ridurre lo sforzo, mentre a velocità superiori il supporto si riduce automaticamente per dare al guidatore una maggiore sensibilità. Il secondo, importante vantaggio è che, non essendo dotato di pompa idraulica che consuma energia e reagendo direttamente alla quantità di potenza necessaria a qualsiasi velocità, il sistema consente di risparmiare carburante.


Una sportiva compatta ed economica
L’Astra GTC può essere ordinata con una scelta di cinque motorizzazioni – un diesel e quattro benzina – con potenze da 74 kW/100 cv a 132 kW/180 cv. Nel 2012 verrà lanciata anche la versione OPC ad alte prestazioni.
Il diesel 2.0 CDTI è stato portato a 121 kW/165 cv di potenza e ora eroga una coppia di 350 newtonmetri (380 Nm con funzione overboost) con un cambio manuale a sei velocità, consentendo all’Astra GTC di raggiungere i 100 km/h in 8,9 secondi. La velocità massima è 210 km/h. Il gruppo propulsore coniuga queste prestazioni di guida con una spiccata riduzione dei consumi di carburante grazie alla nuova tecnologia Start/Stop di Opel. La media delle emissioni di CO2 corrisponde a 129 g/km, per un consumo di carburante pari a 4,9 litri per 100 km. Con 56 litri di diesel nel serbatoio l’Astra GTC è in grado di percorrere oltre 1.100 km.
Il sistema Start/Stop è di serie anche sui nuovi motori benzina da 1.4 litri. Il benzina aspirato base da 74 kW/100 cv con cambio manuale a cinque marce chiede solo 5,9 litri per 100 chilometri ed emissioni pari a 139 g/km di CO2.

I motori turbo benzina con cambio a sei rapporti e potenze di 88 kW/120 cv e


103 kW/140 cv erogano 200 Nm di coppia massima tra 1.850 e 4.200 min-1 (88 kW) e 4.900 min-1 (103 kW) e consumano 6,1 litri di carburante ogni 100 km (142 g/km CO2). Al vertice di prestazioni dei propulsori benzina c’è il turbo 1.6 da 132 kW/180 cv, anch’esso dotato di cambio a sei marce. Il propulsore compatto raggiunge una velocità massima di 220 km/h.
Tutti i motori GTC – anche la versione base - sono offerti di serie con il cambio manuale a sei rapporti. Il cambio automatico a sei rapporti sarà disponibile sul motore turbo benzina 1.4 e sul turbo diesel common rail 2.0 CDTI dall’inizio del 2012.
La nuova telecamera frontale incrementa la leadership di Opel
La nuova Astra GTC è al vertice del segmento delle coupé compatte anche per i suoi sistemi di assistenza alla guida. La telecamera frontale Opel di seconda generazione è dotata di funzionalità ulteriormente sviluppate ed è disponibile negli allestimenti Enjoy e Sport. Il riconoscimento dei segnali stradali è in grado di identificare un numero di cartelli UE/Svizzera superiore al passato, ora anche quelli di dimensioni rettangolari che indicano autostrade, zone a traffico limitato e i cartelli in aggiunta ai limiti di velocità. Oltre al noto sistema di allerta in caso di involontario superamento dei limiti di carreggiata, la telecamera ora supporta anche l’indicazione della distanza di sicurezza che comunica visivamente al guidatore l’intervallo di sicurezza rispetto al veicolo che precede per prevenire tamponamenti e infrazioni passibili di sanzioni.
Sulla Astra GTC vengono montati fari anteriori bi-xenon adattabili AFL+ optional. Come il sistema precedente, offre nove funzioni, tra cui il sistema per il passaggio automatico da anabbaglianti ad abbaglianti e viceversa in base alla presenza di altri veicoli. Il nuovo sistema, in combinazione alla telecamera frontale Opel ottimizzata, dispone dell’Intelligent Light Ranging ILR, che si attiva a partire da una velocità di 50 km/h. Utilizza la telecamera anteriore per misurare la distanza dal veicolo che precede e adattare il fascio ottico degli anabbaglianti, ottimizzando costantemente l’illuminazione del fondo stradale senza accecare. Con dieci funzioni diverse, l’Astra GTC sarà dotata del miglior pacchetto luci del segmento.
Atletica e pratica
Rispetto ai concorrenti, l’Astra GTC non scende a compromessi sulla funzionalità, nonostante il suo design da coupé. Non solo può ospitare cinque persone, ma la flessibilità del vano bagagli consente di passare da 370 a 1.235 litri – oltre 200 in più della concorrenza. Il volume complessivo dei vani portaoggetti nella zona del guidatore è aumentato del 50% rispetto alla precedente generazione GTC, anche grazie al freno di stazionamento elettronico (EPB), che consente di liberare spazio nella consolle centrale, proprio dove l’accesso è più facile.
Il carattere originale e sportivo di Astra GTC viene sottolineato da nuovi tessuti, nuovi colori e nuove fantasie. Le nuove sellerie in pelle si adattano perfettamente alla coupé compatta, soprattutto la variante sportiva pelle-velour “Dinamica-Schwarz”, cui si coordina il volante sportivo di serie con impugnatura ad alto grip. Per adattarsi a tutti i tipi di corporatura, i sedili anteriori offrono la gamma più ampia di regolazioni del segmento. Inoltre, è disponibile un sedile sportivo ergonomico a otto regolazioni certificato dai medici indipendenti dell’organizzazione AGR (Aktion Gesunder Rücken - Action for Healthy Backs).
Testi e foto disponibili su www.media.opel.ch.
Contatto:

Christoph Bleile

+41 44 828 28 42 (office)
+41 79 322 09 74 (mobile)
christoph.bleile@gm.com
General Motors Suisse SA
Public Relations

15 novembre 2011 / n. 66 / Opel-md


Astra GTC - Summary



Le informazioni relative a specifiche e dotazioni si riferiscono ai modelli offerti sul mercato svizzero. Possono esservi differenze in altri mercati. Tutti i dati relativi ai consumi di carburante si riferiscono al consumo misto del modello base nel ciclo di test europeo. Soggetto a modifiche.

General Motors Suisse SA www.media.opel.ch



CH-8152 Glattpark



Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale