Ortografia completa facendo attenzione alla lettera H



Scaricare 66.41 Kb.
28.11.2017
Dimensione del file66.41 Kb.

ORTOGRAFIA
Completa facendo attenzione alla lettera H

1. Quando arrivo casa il mio cane è sempre felice di vedermi.

2. La vedi quella signora che  gli occhiali da sole? È mia mamma.

3. Mio papà  letto tanti libri e racconta delle storie bellissime.

4. La nonna  detto che posso mangiare tutte le caramelle che voglio.

5.  me non piace giocare a carte


Scegli la parola corretta.
1. Che sete, mi dai un po’ d’aqua / acqua?

2. Questo / Cuesto è mio cugino: è in classe con me.

3. Oggi con la scuola siamo andati a visitare l’acquedotto / aquedotto.

4. Di sera aiuto la mia mamma a sciaquare / sciacquare i piatti.

5. Mi piace giocare con l’aquilone / acquilone.

Completa le frasi prestando attenzione alle doppie
1. Sono arrivato tardi in staione e ho perso il treno.

2. Cosa ti è suesso?

3. Mi asciugo i caelli e arrivo.

4. Liz è una gattina molto aettuosa.

5. Sarà una vacanza indimenticaile, ne sono certa.
Completa le frasi scegliendo l'opzione corretta.
1. Qual è / Qual’è il tuo sport preferito?

2. Non solo per i giocatori, ma anche per ciascun'allenatore / ciascun allenatore sono previsti controlli medici periodici.

3. Buon anno / Buon’anno a tutti ragazzi! E speriamo di vincere il campionato anche quest'anno!

4. Quell’attaccante / Quel attaccante è davvero forte.

5. Il 1949 fu un'anno / un anno terribile per il Grande Torino.
Completa queste frasi aggiungendo un o un'.

1. Mi piacciono tanto le vecchie sale cinematografiche, hanno  atmosfera unica.

2. Sapevi che Raoul Bova prima di diventare attore era  atleta?

3. Secondo me Elio Germano è  attore davvero bravo;  altra attrice che amo molto è Carolina Crescentini.

4. Marco è andato su un set una volta, dice che è stata  esperienza bellissima.
Completa le frasi scegliendo l'opzione corretta.
1. Laura, smettila di lamentarti: se il maestro ti chiede di tenere il fa' / fà / fa più a lungo, fà / fa / fa' come ti dice!

2. Se oggi preferite saltare la lezione di solfeggio fa' / fà / fa lo stesso: rimandiamo a domani.

3. Il brano che eseguirò è in chiave di dò / do' / do.

4. Scusate se vi dò / do' / do le spalle, ma devo seguire lo spartito.



Completa le frasi con d', di o da.

1. Mia madre e mia zia hanno caratteri diversi, ma vanno molto  accordo.

2. Tua cugina Elena sta partendo adesso  Alessandria: non arriverà prima di questa sera.

3. La nonna  Matteo è molto sportiva.



4. Il nonno non si separa mai dalla sua auto  epoca.
Completa le seguenti frasi scegliendo l'opzione corretta.


  1. Ho provato a parlargli ma era fuori di   / se' per la gelosia.

  2. In amore non bisogna pensare soltanto a se / se' stessi.

  3. Sí / Sì / Si, è vero, dice di volermi molto bene, ma dovrebbe dimostrarmelo di piu'  / più.

  4. Penso sempre a te / tè, le ha scritto un ammiratore misterioso.

  5. Non trovi che Marta e Diego siano un pó / po' / pò troppo appiccicosi?

  6. Attraversa laggiu' / laggiù, non qui / quì.

  7. Per arrivare alla stazione deve prendere quella strada  / li e quando arriva la /  in fondo gira a destra.

  8. Scusi da quà / qua come faccio ad arrivare sù / su  in montagna?


Completa le frasi scegliendo l'opzione corretta.


  1. Le città d’arte italiane sono famose nel mondo, soprattutto / sopratutto Roma, Firenze e Venezia.

  2. Pisa e Livorno sono due città splendide epure / eppure così diverse.

  3. Il terremoto a L’Aquila ha causato danni irreparabili / ireparabili al centro città.

  4. Daprima / Dapprima non ero contento di trasferirmi a Latina, poi però mi sono abituato all’idea.

  5. Venezia è splendida in questa staggione / stagione.

  6. Non vedeva l’ora di vedere la sua squadra scendere in canpo / campo.

  7. Sembra che il capitano vada molto d’accordo con i conpagni / compagni di squadra.

  8. Oggi non posso guardare la partita, devo finire i conpiti / compiti.

  9. Secondo me stanno giocando con poco inpegno / impegno.

  10. Hanno rimandato la partita per colpa di un forte tenporale / temporale.


Indica se queste parole sono scritte in modo giusto o sbagliato.

Socorrere; Frattanto; Sovraposto; Sopraelevato; contrafatto
CORREGGI L’UTILIZZO ERRATO DEL “CHE”

N.b. una sola frase è già corretta: indicala.


  1. La ragazza che DI CUI ho parlato si chiama Maria.

  2. L’anno che IN CUI / DURANTE IL QUALE siamo andati a sciare faceva molto freddo.

  3. Quello è il posto che DI CUI ti ho parlato tanto.

  4. Eravamo tanto stanchi che siamo crollati a letto.

  5. Voglio andare allo scoglio che DA CUI/DAL QUALE ci si può tuffare.

  6. Ti ho chiamato che AFFICHÈ tu venga.

  7. Allora vidi la macchina che CON CUI /CON LA QUALE era venuto.



IL NOME
Dividi i seguenti nomi in due gruppi: primitivi e derivati: cartella, colore, quaderno, pennarello, matita, libro, righello, pastelli.
In questi gruppi di parole, indica quella che non deriva dal nome primitivo in grassetto.
Quale tra queste parole non deriva da sole ?

solaio, solarium, solidarietà, insolazione

Quale tra queste parole non deriva da casa ?



caseggiato, casolare, caso, casalinga

Quale tra queste parole non deriva da mare ?



marea, maremoto, marinaio, marito
Scrivi il nome primitivo corrispondente accanto a ciascuno dei seguenti nomi derivati:


manuale: MANO

lattaio: LATTE

giardinaggio: GIARDINO

scolaresca: SCOLARO  SCUOLA

frutteto: FRUTTA

libreria: LIBRO

gelataio: GELATO

giornalista: GIORNALE




Indica quali tra questi nomi hanno la stessa radice: legname, lagna, legnaiolo, legnaia, lasagna.
In ciascuno di questi gruppi di nomi derivati si nasconde un nome alterato: trovalo!

  1. manona, manopola, maniglia, manubrio

  2. cartellone, cartoleria, cartaccia, cartolina

  3. canile, cagnolino, canaglia, cagnara


Indica se i seguenti nomi alterati sono accrescitivi o diminutivi.



Uccellino D

Cagnone A

Pecorella D

Maialino D

Omone A

Fiumiciattolo D





Suddividi i seguenti nomi nella tabella: Vigile; poeta; istruttore; padre; collega; volpe; nuora; insegnante; tigre; tucano; leone; lucertola; bambino; nonno; marito.


Mobili

Indipendenti

Di genere comune

promiscui

VIGILE

ISTRUTTORE

POETA

NONNO


BAMBINO

LEONE


NUORA (GENERO)

PADRE


MARITO

COLLEGA

INSEGNANTE



VOLPE

TIGRE


TUCANO

LUCERTOLA




Suddividi i seguenti nomi nella tabella: Burro; corno; sport; gesto; città; manette; caffè; re; braccio; latte; forbici; dintorni; grido; bazar; tè; nozze; film; muro.


Invariabili

Sovrabbondanti

Difettivi

SPORT

CITTA’


CAFFE’

RE

BAZAR



TE’

FILM


CORNO

GESTO


BRACCIO

MURO


GRIDO

BURRO

MANETTE


FORBICI

DINTORNI


NOZZE


Individua nei seguenti nomi il prefisso, il nome primitivo e il suffisso:

N.B. alcuni nomi non sono derivati, ma primitivi! Dunque non vanno inseriti in tabella.


Impopolare; oscurità; disordinato; sbarcare; incerto; stupido; cestista; muratore; incollare; focaccia; marina; intenso.


Prefisso (se c’è)

Nome primitivo

Suffisso (se c’è)

IM-

/

DIS-



S-

IN –


/

/

IN-



/

POPOLO

OSCURO


ORDINE

BARCA


CERTO

CESTO


MURO

COLLA


MARE

-ARE

-ITA’


-ATO

-ARE


/

-ISTA


-ATORE

-ARE


-INA



Scrivi il nome individuale corrispondente accanto ai seguenti nomi collettivi:

Folla:PERSONE

esercito: MILITARI, SOLDATI…

branco: ANIMALI

sciame:API

fogliame:FOGLIE

pentolame:PENTOLE



stormo: UCCELLI

 gregge:PECORE

 truppa:SOLDATI, CAVALIERI….

 squadra: ATLETI, SPORTIVI…

 flotta: NAVI

 pineta: PINI

scolaresca:SCOLARI


Scrivi la definizione di: nome astratto; nome di genere comune; nome mobile; nome collettivo. Per farlo puoi anche aiutarti con il libro di testo.
VERBI:
In ciascuna di queste frasi c'è un verbo al congiuntivo: trovalo e fanne l’analisi grammaticale

1. Se abitassi (ATTIVO, IMPERFETTO) in un paesino di mare sarei davvero felice.

2. Che urlino (ATT, PRES) pure finché vogliono, la decisione ormai è stata presa.

3. Che ci crediate (ATT, PRES) o no, è andata proprio così.

4. Non credo ti abbia sentito (ATT, PASSATO), altrimenti avrebbe risposto.

5. Sembra che tu non abbia dormito (ATT PASSATO) questa notte, vai a riposarti un po’.


Individua i verbi presenti nelle seguenti frasi (sottolineali nel testo), poi fai l’analisi grammaticale:

  1. Questo è (INDICATIVO PRESENTE) il libro che, ogni sera, è letto (PASSIVO, INDICATIVO PRESENTE) dalla nonna.

  2. Questo è il libro che, ogni sera, la nonna legge (ATTIVO, INDICATIVO PRESENTE).

  3. Se non sarai (IND FUTURO SEMPLICE) bravo, non ti sarà data (PASSIVO, IND, FUTURO SEMPLICE) la paghetta!

  4. Ti guardavo (ATTIVO, IND, IMPERF) mentre stavi (ATT, IND, IMPERF) camminando (ATT, GERUNDIO, PRES) per strada.


CORREGGI L’USO ERRATO DEI TEMPI VERBALI:

  1. Se venivi FOSSI VENUTO, ti facevo AVREI FATTO vedere il mio nuovo gioco.

  2. Se fosse stato più cortese con me, mi fidanzavo SAREI FIDANZATA con lui.

  3. Se mi chiamavi AVESSI CHIAMATO, di certo sarei venuto anche io!

__________________________________________________________


  1. Dopo che finisci AVRAI FINITO i compiti, andremo a mangiare un gelato.

__________________________________________________________

  1. Dopo che mangiavo AVEVO MANGIATO la pizza, stavo sempre male.

__________________________________________________________






Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale