Pagamenti Accentrati delle Prestazioni: Reportistica



Scaricare 40.31 Kb.
02.06.2018
Dimensione del file40.31 Kb.



Pagamenti Accentrati delle Prestazioni: Reportistica




Allegato n. 4)

Pagamenti Accentrati delle Prestazioni: Reportistica
Manuale Utente


Sommario


Scopo del documento 3

Pagamenti Accentrati delle Prestazioni non Pensionistiche 4



1.1 Fasi elaborative 4

1.1.1 Invio dei dati da parte della procedura conferente 4

1.1.2 Contabilizzazione dei biglietti contabili 4

1.1.3 Creazione del lotto di pagamento 5

1.1.4 Contabilizzazione del lotto di pagamento e generazione del mandato 5

1.2 Consultazione dei lotti di pagamento 7

1.2.1 Estrazione dei dati 7










Scopo del documento


Il presente documento ha lo scopo di fornire indicazioni in merito all’utilizzo delle funzionalità di reportistica disponibili sul sistema contabile e relative ai pagamenti accentrati delle prestazioni non pensionistiche.

Esso è destinato agli utenti contabili che operano sul sistema SAP R/3 e che dispongono di tutte le autorizzazioni necessarie per l’esecuzione delle suddette applicazioni.



Pagamenti Accentrati delle Prestazioni non Pensionistiche


Il sistema di pagamenti accentrati delle prestazioni non pensionistiche consente alle procedure amministrative che liquidano prestazioni di disporre i pagamenti utilizzando un canale unico che centralizza a livello nazionale i mandati di pagamento.

1.1Fasi elaborative


Il pagamento delle prestazioni è ottenuto attraverso una serie di elaborazioni automatiche effettuate, con frequenza prestabilita, attraverso l’attivazione di programmi operanti alternativamente sul sistema centrale e su quello contabile.

1.1.1Invio dei dati da parte della procedura conferente


Il processo è attivato dalla procedura conferente attraverso l’invio al sistema centrale dei dati necessari al pagamento delle prestazioni.

Nello specifico, la procedura che liquida le prestazioni produce:



  • le informazioni analitiche dei pagamenti (dati non utilizzati dal sistema contabile);

  • i dati di riepilogo dei pagamenti disposti;

  • i biglietti contabili sulla sede di competenza, generalmente relativi all’accertamento del debito;

  • i dati per la specifica di eventuali partitari contabili.

1.1.2Contabilizzazione dei biglietti contabili


I biglietti contabili inviati dalla procedura conferente, sono sottoposti ad una serie di controlli automatici atti a verificarne la congruenza (si pensi ad esempio alla verifica della quadratura del biglietto contabile e all’esistenza della sede contabile cui afferiscono i pagamenti).

Superati i controlli, i biglietti vengono registrati sul sistema contabile, producendo articoli con caratteristiche specifiche ed in parte dipendenti dalla procedura conferente che ha disposto i pagamenti (identificata per mezzo del cosiddetto “codice applicazione”).

A titolo di esempio, si riportano alcuni articoli generati dalla procedura di contabilizzazione dei biglietti.


Figura 1 – Esempio di biglietto contabile di tipo "PN"


Figura 2 – Esempio di biglietto contabile di tipo "RB"


Figura 3 – Esempio di biglietto contabile di tipo "TF"

1.1.3Creazione del lotto di pagamento


A contabilizzazione dei biglietti avvenuta, sul sistema centrale viene creato in automatico un lotto di pagamento, per mezzo del quale potranno essere pagati, con un solo mandato, tutti i beneficiari cui i biglietti contabili si riferiscono.

1.1.4Contabilizzazione del lotto di pagamento e generazione del mandato


Il lotto di pagamento viene contabilizzato sulla Direzione Generale.

Contestualmente, vengono registrati automaticamente sulla sede di competenza, i biglietti di chiusura del debito.

Si noti che il pareggio dell’articolo di preacquisizione relativo al mandato di pagamento, verrà effettuato in automatico quando il numero della contabile di addebito Banca d’Italia sarà disponibile sul sistema centrale in corrispondenza dei dati relativi al lotto di pagamento.

A titolo di esempio, si riportano alcuni articoli registrati sul sistema.




Figura 4 – Esempio di biglietto contabile relativo al mandato di pagamento accentrato


Figura 5 – Esempio di biglietto contabile relativo alla chiusura del debito sulla sede



Figura 6 – Esempio di biglietto contabile relativo alla definizione del mandato accentrato

1.2Consultazione dei lotti di pagamento


Sul sistema contabile è presente una funzionalità che consente la consultazione dei lotti di pagamento risultanti dagli archivi contabili.

Tale funzionalità di reportistica può essere attivata sia dagli operatori contabili della Direzione Generale che dagli operatori delle varie sedi INPS.

Il sistema, permette l’estrazione dei dati relativi alla sede di appartenenza dell’utente e, ove richiesto, la selezione dei dati relativi alle sedi gerarchicamente subordinate a quella di appartenenza.

1.2.1Estrazione dei dati

1.2.1.1Attivazione


Il report può essere eseguito utilizzando la transazione accessibile per mezzo di uno dei seguenti percorsi1:
ZMENU  CONTABILITA’ GENERALE  REGISTRAZIONI CONTABILI (transitorie)  Uscite  Pagamenti accentrati  Pagamenti accentrati prestazioni
ZFLUSSI_CASSA_RG  FLUSSI DI CASSA REGIONALI  CONTABILIZZAZIONI ACCENTRATE  PAGAMENTI  Pagamenti accentrati prestazioni
ZMENU_ACCENTRAMENTI  PAGAMENTI  Pagamenti accentrati prestazioni

1.2.1.2Specifica dei criteri di selezione


L’attivazione della transazione comporta la visualizzazione delle seguente maschera, mediante la quale è possibile circoscrivere la richiesta di estrazione inserendo i criteri di selezione di interesse:


Figura 7 – Reportistica Pagamenti Accentrati: maschera per l'inserimento dei criteri di selezione

Gli input sono:




INPUT

DESCRIZIONE

OBBLIGATORIO

TIPO DI PAGAMENTO

Permette di selezionare la tipologia di pagamento di interesse tra quelli riportati nel menu a tendina

SI

SITUAZIONE LOTTI

È possibile selezionare alternativamente:

  • tutti i lotti: nessun vincolo viene applicato all’estrazione

  • solo i lotti definiti: vengono estratti solo i lotti per i quali sia stata contabilizzata la contabile Banca d’Italia di addebito del pagamento

  • solo i lotti non definiti: vengono estratti solo i lotti per i quali non sia stata ancora contabilizzata la contabile Banca d’Italia di addebito del pagamento

SI

PARAMETRI DI SELEZIONE:
SEDE

Permette di selezionare i dati relativi ad una o più sedi specificate. L’effettiva estrazione dipende, comunque, dalle autorizzazioni dell’utenza richiedente.

Qualora non venga specificato alcun valore, verranno estratti i dati relativi a tutte le sedi associate all’utenza.

NO

PARAMETRI DI SELEZIONE:
ANNO

Anno relativo ai lotti di pagamento che si intende estrarre

SI

PARAMETRI DI SELEZIONE:
CODICE APPLICAZIONE

Permette di selezionare i dati relativi ad uno o più codici applicazione afferenti alla procedure conferenti che hanno disposto i pagamenti2.

NO

PARAMETRI DI SELEZIONE:
DATA DEL LOTTO

Mediante l’indicazione di un intervallo temporale, è possibile estrarre lotti creati in specifici periodi di interesse

NO

Tabella 1 – Reportistica Pagamenti Accentrati: input per l'inserimento dei criteri di selezione

1.2.1.3Analisi dei risultati


Terminata l’elaborazione, verranno rappresentati i dati dei lotti estratti sulla base dei criteri specificati in input.

Il report appare con il seguente layout:





Figura 8 - Reportistica Pagamenti Accentrati: output relativo ai lotti di pagamento

Le colonne visualizzate sono:



OUTPUT

DESCRIZIONE

Ord. BI

Numero ordinativo Banca d’Italia

Lotto

Numero Lotto

del

Data del lotto

Data regol.

Data ultima di pagamento

Appl.

Numero di codici applicazione distinti

Benefic.

Numero di beneficiari

Importo

Importo relativo al pagamento

N. mandato

Numero del mandato se già generato sul sistema contabile

Tabella 2 – Reportistica Pagamenti Accentrati: descrizione output relativo ai lotti di pagamento

Cliccando su una qualsiasi delle righe presenti nel report in corrispondenza della colonna riguardante il numero mandato, viene visualizzato l’articolo contabile relativo alla preacquisizione del mandato di pagamento.

Inoltre, cliccando in corrispondenza delle colonne “Ord. BI” oppure “Lotto”, è possibile ottenere il dettaglio dei codici applicazione presenti nel lotto di pagamento.

Ad esempio, nel caso di estrazione delle prestazioni, il report appare con il seguente layout3:




Figura 9 - Reportistica Pagamenti Accentrati: output relativo ai codici applicazione presenti nel lotto di pagamento

Le colonne visualizzate sono:




OUTPUT

DESCRIZIONE

Sede

Sede contabile di competenza e centro operativo indicato dalla procedura conferente che ha disposto il pagamento

Appl.

Codice applicazione

del

Data di elaborazione dei pagamenti

N.pagamenti

Numero di pagamenti

Importo pagamenti

Importo dei pagamenti

B.c.f.c.

Anno e numero del documento contabile (navigabile) generato dall’elaborazione del biglietto contabile inviato dalla procedura conferente

Doc.pareggio

Anno e numero del documento contabile (navigabile) generato contestualmente alla preacquisizione del mandato di pagamento

Tabella 3 – Reportistica Pagamenti Accentrati: descrizione output relativo ai codici applicazione presenti nel lotto di pagamento


1 L’utente potrebbe disporre di più menu attraverso i quali richiamare la medesima funzionalità; è indifferente il percorso che utilizza per effettuare l’avvio del report

2 In questo contesto potrebbe risultare utile l’utilizzo del carattere speciale “*” (asterisco) per selezionare tutti i codici applicazione aventi prefisso comune. Ad esempio, mediante l’espressione “AA*”, verranno estratti i dati relativi ai pagamenti degli assegni per il nucleo familiare ai lavoratori domestici, poiché tale procedura conferente può disporre pagamenti utilizzando codici applicazione da AA001 ad AA999.

3 Il layout differisce in base alla tipologia di pagamento estratta.

07/03/2014

Versione 1.0

Pag. di







©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale