Pena di morte in



Scaricare 115.5 Kb.
22.12.2017
Dimensione del file115.5 Kb.

Pena di morte: La pena di morte, chiamata anche pena capitale, è l'uccisione di un individuo ordinata da un tribunale in seguito ad una condanna. Ci sono paesi dove è prevista la pena di morte per reati considerati gravi, come omicidio ed alto tradimento; altri, invece, dove ritengono possibile la pena capitale non solo per gli omicidi, ma anche per l'esecuzione di altri crimini violenti, come la rapina e/o lo stupro,
Gli Stati Uniti sono uno dei 76 stati del mondo in cui a oggi è prevista l'applicazione della pena capitale, mentre in 120 altri stati tale pena è stata abolita.
PENA DI MORTE IN

AMERICA

La pena di morte nel sistema penale americano


Gli Stati Uniti si collocano in controtendenza rispetto all'indirizzo abolizionista ormai prevalente a livello internazionale, testimoniato dalla Moratoria universale della pena di morte sostenuta dall'ONU.

Ugualmente la pena di morte appare come una contraddizione interna al sistema penale americano, dovuta alla permanenza dello scontro tra una cultura fortemente garantista ed ancorata ai principi del giusto processo ed una cultura che risale all'ideologia della pena di morte come sanzione estrema, confermata dalle ultime sentenza della Corte Suprema federale.

Franklin Zimring nota come la percezione della pena di morte negli ultimi decenni in America abbia subito una "trasformazione simbolica": da legittimo atto punitivo dello Stato, a rimedio diretto ad arrecare conforto alle vittime del reato, come "programma di sollievo" per i parenti delle vittime, e cioè per l'evidente fine di rendere l'idea della pena di morte più accettabile all'opinione pubblica. Zimring collega lo stesso fatto all'esperienza dei "vigilantes" che, alla fine dell'800, si occupavano di "rendere giustizia" alle vittime, anche al di fuori della legalità, sconfinando talvolta nel linciaggio.

La pena di morte è prevista anche per il mandante dell'omicidio. L'accusato, una volta condannato alla pena capitale, dispone di un periodo di 120 giorni per scagionarsi. Il periodo entro cui applicare la pena di morte è a discrezione del District Attorney.

Da quando la pena di morte è stata reintrodotta in molti Stati nella metà degli anni settanta, sono state giustiziate 313 persone e oltre 3100 aspettano da anni nel braccio della morte. Ma questi dati sono in continua crescita: ogni anno vengono giustiziate in media circa 35 persone, principalmente mediante iniezione letale.

Gli Stati in cui non si applica


Non in tutti gli stati della federazione americana si applica la pena di morte: in alcuni è stata abolita, oppure la sua esecuzione è stata sospesa. La pena di morte è comunque prevista per reati federali e militari, anche per cittadini di Stati dell'Unione in cui la pena di morte non è prevista per reati non federali.

Quelli che non applicano la pena di morte sono i seguenti:



  • Alaska

  • Hawaii

  • Iowa

  • Maine

  • Massachusetts

  • Michigan

  • Minnesota

  • New York

  • Dakota del Nord

  • Rhode Island

  • Vermont

  • Virginia Occidentale

  • Wisconsin

  • New Jersey

  • Nuovo Messico

  • Distretto di Columbia

Nell'Illinois è in corso dal 2003 una moratoria; in Kansas e New Hampshire, da tempo non si eseguono condanne; sono quindi 18 gli stati (più il D.C.) che di fatto non applicano la pena capitale. Il Nebraska ha invece cambiato metodo, adottando l'iniezione letale. La Corte Suprema è stata più volte chiamata a pronunciarsi sulle modalità di esecuzione e sulla costituzionalità federale e nei singoli stati della pena capitale (la Costituzione proibisce pene crudeli e disumane, ma la pena di morte, con le modalità attuali, in precedenti pronunce, non fu considerata tale).

I metodi di applicazione della pena


Negli Usa, 10 stati prevedono l’uso della sedia elettrica, su cui da anni si dibatte sia a causa del lungo periodo di tempo – tra i 10 ed i 15 minuti – necessario affinché il condannato muoia, manche per la risposta molto violenta e incontrollata del corpo all’alto voltaggio somministrato. Usata “solo” 31 volte, di cui l’ultima nel 1999, la camera a gas, sfrutta l’asfissia indotta dal gas cianuro e che conduce alla perdita di conoscenza a cui segue la morte. Tre stati lo Utah, l’Oklahoma e l’Idaho prevedono la fucilazione, eseguita da cinque uomini a schiera. Il metodo più usato è comunque l’iniezione letale, introdotta in Texas nel 1977 e da allora usata in quasi i tre quarti delle esecuzioni, anche perché è il metodo riconosciuto sia dal governo federale che dalle forze armate.

A questi metodi si aggiunge la decapitazione, ancora diffusa in Arabia Saudita, l’impiccagione diffusa in Medio Oriente, ma per lungo tempo praticata anche negli Stati Uniti, insieme alla lapidazione: il condannato viene interrato – se si tratta di una donna fino alle ascelle, altrimenti fino alla vita – e i funzionari incaricati di eseguire la sentenza, ma anche semplici cittadini iniziano la lapidazione scagliando pietre, di dimensioni non troppo grandi, sul condannato fino al sopraggiungere di una morte dolorosissima.



Stati

Metodi in uso

Alabama

Iniezione letale o sedia elettrica

Arizona

Iniezione letale, i condannati prima del 23/11/92 possono scegliere tra iniezione e camera a gas

Arkansas

Iniezione letale, i condannati prima del 24/04/83 possono scegliere tra iniezione e sedia elettrica

California

Iniezione letale o camera a gas

Colorado

Iniezione letale

Connecticut

Iniezione letale

Delaware

Iniezione letale

Florida

Iniezione letale o sedia elettrica

Georgia

Iniezione letale

Idaho

Iniezione letale, se impraticabile allora fucilazione

Illinois

Iniezione letale

Indiana

Iniezione letale

Kansas

Iniezione letale

Kentucky

Iniezione letale, i condannati prima del 31/03/98 possono scegliere tra iniezione e sedia elettrica

Louisiana

Iniezione letale

Maryland

Iniezione letale, i condannati prima dell' 11/03/94 possono scegliere tra iniezione e camera a gas

Missouri

Iniezione o camera a gas (non è chiaro chi decida il metodo, se il condannato o il direttore del Missouri Department of Corrections)

Montana

Iniezione letale

Nebraska

Non esiste attualmente un metodo d'esecuzione, la sedia elettrica è stata dichiarata incostituzionale nel febbraio 2008

Nevada

Iniezione letale

New Hampshire

Iniezione letale o impiccagione

New Jersey

Iniezione letale

New Mexico

Iniezione letale

North Carolina

Iniezione letale

Ohio

Iniezione letale

Oklahoma

Iniezione letale, se viene dichiarata incostituzionale allora sedia elettrica, se viene dichiarata incostituzionale allora fucilazione

Oregon

Iniezione letale

Pennsylvania

Iniezione letale

South Carolina

Iniezione letale o sedia elettrica

South Dakota

Iniezione letale

Tennessee

Iniezione letale, i condannati prima o il 31/03/98 possono scegliere tra iniezione e sedia elettrica. Se l'iniezione viene dichiarata incostituzionale, allora sedia elettrica

Texas

Iniezione letale

Utah

Iniezione letale, possono scegliere la fucilazione solo i detenuti condannati prima del febbraio 2004

Virginia

Iniezione letale o sedia elettrica

Washington

Iniezione letale o impiccagione

Wyoming

Iniezione letale, se viene dichiarata incostituzionale allora camera a gas

Governo Federale

Iniezione letale o metodo dello Stato in cui viene eseguita la condanna

Esercito USA

Iniezione letale

Abolizione della pena di morte su minori


Il 1º Marzo 2005 la Corte Suprema degli Stati Uniti ha stabilito a maggioranza (5 voti contro 4) l’incostituzionalità della pena di morte nei confronti dei minorenni all’epoca del reato. Tale storica sentenza ha avuto effetto immediato su 70 detenuti, la cui condanna a morte è stata convertita in ergastolo. Nella motivazione della sentenza la pena capitale su minori viene descritta come «una crudeltà sproporzionata nei confronti di persone immature, una crudeltà contraria ai principi della Costituzione».

I pro e i contro


Presso l'opinione pubblica americana il dibattito sulla pena di morte è tuttora molto acceso. La posizione contraria può contare invece su movimenti di opinione minoritari che chiedono - negli USA e soprattutto nei paesi europei, la maggior parte dei quali ha già eliminato dal proprio ordinamento giuridico la pena di morte - l'abolizione o almeno la sospensione ("moratoria") della pena capitale.



Parere personale
Noi non siamo del tutto favorevoli alla pena di morte, preferiremo che l’assassino venga obbligato a fare i lavori forzati (lavorare in miniera, fare lavori utili alla società). Pensiamo che la pena di morte deve essere data solo in casi estremi come la violenza su donne e minori, omicidi di massa, terrorismo, ecc. in questi casi il reo una volta uscito di prigione molto probabilmente rifarà i propri errori (indipendentemente alla castrazione chimica).


Lavoro fatto da Tanja Mott, Elena Ploner, Augusta Zeni e Linda Scalet


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale