Per sapere  Libri, riviste e videocassette sul mondo dell'handicap, che si possono richiedere al



Scaricare 106.5 Kb.
Pagina1/4
29.03.2019
Dimensione del file106.5 Kb.
  1   2   3   4



Comune di Ravenna

Assessorato al Volontariato e Pari Opportunità

Servizio di Aiuto Personale ai Disabili

per SAPere


Libri, riviste e videocassette sul mondo dell'handicap,



che si possono richiedere al:

S.A.P.

Servizio di Aiuto Personale ai disabili

Tel. 0544 482789

Fax: 0544 482139
NARRATIVA
R. Tibol, FRIDA KAHLO, Rizzoli

H. Herrera, FRIDA, la Tartaruga edizioni

Colpita dalla poliomielite a sette anni, a diciotto anni un terribile incidente automobilistico condanna Frida ad uno stato di seminvalidità, causandole sofferenze fisiche per tutta la vita. Rifiuta di piegarsi al dolore e comincia a dipingere, esprimendo con i colori i suoi incubi ed i suoi sogni. Femminista ed appassionata militante di sinistra, Frida si sposa con Diego Rivera, il più celebre pittore messicano. Conosce Kandiskij, Duchamp, Picasso. Frida Kahlo è oggi uno dei miti dell'arte del Novecento.
C. Claiborne Park, VIA DAL NIRVANA, Astrolabio

L'autrice racconta la maturità di sua figlia Jessy, ragazza autistica. Una narrazione non clinica, ma immediata e ricca d'osservazioni per delineare il percorso evolutivo di Jessy.


J.D. Bauby, LO SCAFANDRO E LA FARFALLA, T.E.A.

Un ictus getta Jean-Dominique in coma profondo. Quando ne esce, tutte le sue funzioni motorie sono deteriorate. Può controllare soltanto l'occhio sinistro, che rimane il suo unico legame con il mondo. Così un giorno inizia a dettare: sbattendo la palpebra secondo un preciso codice, comunica ad un'assistente una lettera dell'alfabeto alla volta e, parola dopo parola, settimana dopo settimana, "scrive" questo libro.


H. Merker, IN ASCOLTO, TEA

A 39 anni, Hanna rimane vittima di una brutta caduta sulla neve che le provoca un danno all'udito. Si accorge che intorno a lei sta calando il silenzio e lentamente si rende conto che sta diventando sorda.


U. Hegi, COME PIETRE NEL FIUME, Feltrinelli

Trudi nasce in Germania nella prima metà del Novecento. Rifiutata dalla madre quando scopre che la figlia è nana, Trudi viene allevata con amore dal padre. Un'infanzia difficile e un'amara adolescenza la costringono ad affrontare la sofferenza della propria diversità. Al dramma personale, fa da sfondo l'avanzata del nazismo, le persecuzioni e la guerra. Trudi e suo padre nascondono i libri che il regime vorrebbe bruciare, trasformandosi in custodi della cultura della tolleranza.


G. Quarzo, Chiara va al mare, Salani

La storia semplice ad allegra di Clara, bambina Down, che vuole vedere il mare a tutti i costi. Un viaggio che offre lo spunto all'autore per parlare della gamma di sentimenti che certe persone un po' speciali riescono a mettere in gioco.


K. Kuhnert, OGNI GIORNO UN PICCOLO MIRACOLO, T.E.A.

La storia del piccolo Timmy che, grazie alla magica sensibilità dei delfini, riesce a riemergere dal coma vigile e ad intraprendere il viaggio verso una guarigione ritenuta impossibile.


K. Redfield Jamison, UNA MENTE INQUIETA, T.E.A.

Bambina emotiva, poi adolescente depressa e infine giovane vittima della sindrome maniaco-depressiva, per Key studiare e comprendere la sua malattia è l'unica speranza di salvezza. Laureasi in psichiatria, racconta cosa significhi "essere depressi" e cosa si può fare per uscire dal tunnel del male oscuro.


C. Reeve, SEMPRE IO, T.E.A.

Nel 1995 l'attore Christopher Reeve riporta una frattura alla spina dorsale, causata da una caduta da cavallo. Dopo mesi d'interventi, sofferenze e terapie, Reeve si trova immobilizzato su una sedia a rotelle, costretto a dipendere interamente dagli altri. Da allora ha intrapreso una coraggiosa battaglia per se stesso, per la sua famiglia e per le vittime di lesioni alla colonna vertebrale.


M. Santamato, IO, SIRENA FUOR D'ACQUA, Mondadori

Colpita da una grave forma di poliomielite, che le ha paralizzato la schiena e gli arti inferiori, Mirella, dopo un lungo processo di riabilitazione e quattro interventi chirurgici, è riuscita, con volontà e tenacia, a riacquistare una piena autonomia di movimenti.


M. Portolani, L.V. Berliri, E' FRANCESCA E BASTA, la Meridiana

Una raccolta di lettere tra la madre di Francesca, bambina Down, ed un amico che, conosciuto attraverso Internet, sa ascoltare senza pietismi il dramma e la solitudine della donna.


R. F. Miniter, LE COSE CHE VOGLIO DI PIU', T.E.A.

Richard e Susan decidono di prendersi cura di Mike, un bambino abbandonato che, nella sua breve vita, aveva subito ogni sorta d'abuso. La storia di un ragazzino pieno di paure, di sentimenti contrastanti e con un enorme bisogno d'affetto, e di una famiglia coraggiosa, pronta a tutto.


H. Ototake, NESSUNO E' PERFETTO, T.E.A.

Oto è venuto al mondo senza braccia, né gambe. Grazie al suo carattere straordinariamente positivo e all'aiuto affettuoso dei genitori, degli amici e degli insegnanti, Oto frequenta scuole regolari per poi iscriversi all'università. Attualmente è impegnato nella battaglia per i diritti dei disabili in una società, quella giapponese, che per tradizione ha sempre cercato di nasconderli.


G. Pontiggia, NATI DUE VOLTE, Mondadori

Rinunciando ad ogni tentazione di testimonianza patetica e consolatoria, Pontiggia ha scritto un romanzo innovativo nella struttura e ricco di vitalità e d'emozioni, trovando nell'invenzione narrativa il modo di affrontare con radicale lucidità un tema che riguarda la condizione dell'uomo.


M. Spik, CATARSI, Diamond Byte

La quotidianità della propria vita cambiata radicalmente dalla malattia, la distrofia muscolare, e la lunga degenza in ospedale, raccontata da Mario con straordinaria serenità e con disperata speranza.


G. Fucà, UN RACCONTO PER CHIARA, Finass - U.I.C.

L'autore racconta alla nipote Chiara, la sua vita: l'infanzia, la sofferenza dell'ambiente familiare, i mille ostacoli che deve affrontare un ragazzo cieco per diventare un uomo mai sconfitto, mai piegato nella sua battaglia per la più completa integrazione sociale.


B. De Stabenrath, CAVALCADE, Mondadori

Artista di successo, circondato da amici e da belle donne, Bruno de Stabenrath, musicista parigino, racconta la sua vita, trasformatasi radicalmente in seguito ad un incidente che lo costringe per sempre su di una sedia a rotelle. Una storia vera che utilizza un registro decisamente insolito: quello dello "humour" e dell’autoironia.


D. Lessing, IL DIARIO DI JANE SOMERS, Feltrinelli

Una grande scrittrice racconta l'amicizia tra Janna, bella, elegante ed affermata donna di successo, e Maudie, un'anziana gravemente malata. Due mondi molto diversi tra loro dove s'incontrano, sul piano della relazione d'aiuto, sentimenti, emozioni e dimensioni esistenziali del tutto impreviste.


M. Argilli, IL GIORNO DEI DISCORSI MAI SENTITI, Fatatrac

Una favola per i più piccoli per parlare della diversità con chiarezza e con avvincente adesione alla storia dei protagonisti.


C. Pinkola Estés, IL GIARDINIERE DELL'ANIMA, Frassinelli.

Poetessa, psicanalista, l’autrice del best seller "Donne che corrono coi lupi" racconta una favola ricca di suggestione per dimostrare che la vita, per quanto sradicata e calpestata, possiede l'inestinguibile facoltà di rigenerarsi e rinnovarsi.

P. Donati, IO, NONOSTANTE…, Il Ponte Vecchio

Racconto autobiografico di una donna che, priva di un arto, affronta la sua condizione di "svantaggiata" conducendo una vita normalissima: studia, insegna, lavora, nuota, ama. Un sentiero da percorrere per capire l'handicap, intercettarne i valori, invece che compiangerne le conseguenze.


M. Haddon, LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE, Einaudi.

Christopher è un quindicenne colpito da una forma di autismo. Ha una mente matematica, ma assolutamente non avvezza ai rapporti umani. Il suo eroe è Sherlock Homes. Il ragazzo inizia un’indagine e finisce per scoprire lettere recenti della madre, che credeva morta.


S. Benni, ACHILLE PIE’ VELOCE, Feltrinelli.

L’autore affronta il dramma dell’handicap, con toni commoventi ed ironici, attraverso l’incontro di un editore, Ulisse, con Achille, immobilizzato su una carrozzina; un giovane inquieto ed inquietante, che comunica tramite computer.


C. Imprudente, UNA VITA IMPRUDENTE, Erickson

L’autore, con pesanti problemi di disabilità, è attivo nei vari campi della cultura ed è presidente del Centro Documentazione Handicap di Bologna. Racconto autobiografico che pone in primo piano la persona nel rispetto e nella valorizzazione della sua diversità, nella consapevolezza che questo impegno crei un mondo più abitabile per tutti.


S. e C. Pozzi, IL RAGAZZO CHE GUARDA IL VENTO, Ed. Magi.

Gli autori, che sono i genitori adottivi di Giuseppe, bambino con sindrome autistica, hanno annotato i suoi mutamenti nel corso degli anni: la lenta integrazione nel nucleo familiare, i successi e le sconfitte. I rapporti con i medici, con l’ambiente scolastico e con le strutture sociali.



POESIA

M. Naldi, SONO IL PIU' PICCOLO POETA


F. Mirra, INTROSPEZIONI DELLA POESIA, il Girasole
F. Mirra, La finestra degli impulsi, il Girasole




Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale