Perché un corso di missiologia La pontificia unione missionaria (missio consacrati), seguendo le indicazioni del suo fondatore, IL Beato p



Scaricare 15.89 Kb.
28.03.2019
Dimensione del file15.89 Kb.

Perché un corso di missiologia

La PONTIFICIA UNIONE MISSIONARIA (MISSIO Consacrati), seguendo le indicazioni del suo fondatore, il Beato p. Paolo Manna (PIME) e del Magistero della Chiesa, dall’inizio della sua missione ha avuto a cuore che coloro che erano chiamati ad annunziare la gioia del Vangelo a tutta l’umanità, ricevessero una profonda e sistematica preparazione per il loro principale ministero: partecipare il Cristo, Parola incarnata, ad ogni creatura, perché tutti siano salvi.

La nuova Ratio Fundamentalis Institutionis Sacerdotalis, 2016 (# 171) raccomanda che “In un contesto di accresciuta mobilità umana, in cui il mondo intero è divenuto un “villaggio globale”, non potrà mancare nel corso di studi la MISSIOLOGIA, come genuina formazione alla universalità della Chiesa e alla promozione del suo slancio evangelizzatore, non solo come MISSIO AD GENTES, ma anche come NUOVA EVANGELIZZAZIONE”.

L’Evangelii Gaudium di Papa Francesco inoltre ha incoraggiato il nostro lavoro quando ha scritto: “Tutti hanno il diritto di ricevere il Vangelo. I cristiani hanno il dovere di annunciarlo senza escludere nessuno, non come chi impone un nuovo obbligo, bensì come chi condivide una gioia, segnala un orizzonte bello, offre un banchetto desiderabile. La Chiesa non cresce per proselitismo ma «per attrazione». Giovanni Paolo II ci ha invitato a riconoscere che «bisogna, tuttavia, non perdere la tensione per l’annunzio» a coloro che stanno lontani da Cristo, «perché questo è il compito primo della Chiesa». L’attività missionaria «rappresenta, ancor oggi, la massima sfida per la Chiesa» e «la causa missionaria deve essere la prima».

Che cosa succederebbe se prendessimo realmente sul serio queste parole? Semplicemente riconosceremmo che l’azione missionaria è il paradigma di ogni opera della Chiesa. In questa linea, i Vescovi latinoamericani hanno affermato che «non possiamo più rimanere tranquilli, in attesa passiva, dentro le nostre chiese» e che è necessario passare «da una pastorale di semplice conservazione a una pastorale decisamente missionaria».



Papa Francesco nella Costituzione Apostolica “Veritatis Gaudium” del 29/01/2018 ha invitato tutte le Università e Facoltà Ecclesiastiche del mondo a svolgere la loro missione evangelizzatrice in questa luce: “La verità non è un’idea astratta, ma è Gesù, il Verbo di Dio in cui è la Vita che è la Luce degli uomini” ed “è questa la gioia che la Chiesa è spinta da Gesù a testimoniare e ad annunciare nella sua missione, senza sosta e con sempre nuova passione”.

Incoraggiati da queste parole vi proponiamo questo Corso di Missiologia per offrire un aiuto concreto all’opera evangelizzatrice di coloro che sono mandati a tutte le periferie della Terra.


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale