Piano dell’offerta formativa anno scolastico 2014/15 liceo linguistico



Scaricare 485.6 Kb.
Pagina22/109
28.03.2019
Dimensione del file485.6 Kb.
1   ...   18   19   20   21   22   23   24   25   ...   109
Secondo biennio

Il terzo e il quarto anno saranno dedicati allo studio del processo di formazione dell’Europa e del suo aprirsi ad una dimensione globale tra medioevo ed età moderna, nell’arco cronologico che va dall’XI secolo fino alle soglie del Novecento.

Nella costruzione dei percorsi didattici non potranno essere tralasciati i seguenti nuclei tematici:


  • i diversi aspetti della rinascita dell’XI secolo;

  • i poteri universali (Papato e Impero);

  • comuni e monarchie;

  • la Chiesa e i movimenti religiosi;

  • societa ed economia nell’Europa basso medievale;

  • la crisi dei poteri universali e l’avvento delle monarchie territoriali e delle Signorie;

  • le scoperte geografiche e le loro conseguenze;

  • la definitiva crisi dell’unita religiosa dell’Europa;

  • la costruzione degli stati moderni e l’assolutismo;

  • lo sviluppo dell’economia fino alla rivoluzione industriale;

  • le rivoluzioni politiche del Sei-Settecento (inglese, americana, francese);

  • l’eta napoleonica e la Restaurazione;

  • il problema della nazionalità nell’Ottocento;

  • il Risorgimento italiano e l’Italia unita;

  • la questione sociale e il movimento operaio;

  • la seconda rivoluzione industriale;

  • l’imperialismo e il nazionalismo;

  • lo sviluppo dello Stato italiano fino alla fine dell’Ottocento.

Se possibile, alcuni temi cruciali verranno trattati in modo interdisciplinare.



Quinto anno

L’ultimo anno è dedicato allo studio dell’epoca contemporanea, dall’analisi delle premesse della I guerra mondiale fino ai giorni nostri, evidenziando il dibattito storiografico ancora aperto.

Nella costruzione dei percorsi didattici non potranno essere tralasciati i seguenti nuclei tematici:


  • la società di massa in Occidente;

  • l’età giolittiana;

  • la prima guerra mondiale;

  • la rivoluzione russa e l’URSS da Lenin a Stalin;

  • la crisi del dopoguerra;

  • il fascismo;

  • la crisi del ’29 e le sue conseguenze negli Stati Uniti e nel mondo;

  • il nazismo, la Shoah e gli altri genocidi del XX secolo;

  • la seconda guerra mondiale;

  • l’Italia dal fascismo alla Resistenza;

  • le tappe di costruzione della democrazia repubblicana.

Il quadro storico del secondo Novecento dovrà costruirsi attorno a quattro linee fondamentali:



  • dalla “guerra fredda” alle svolte di fine Novecento: l’ONU, la questione tedesca, i due blocchi, l’età di Kruscev e Kennedy, il crollo del sistema sovietico, il processo di formazione dell’Unione Europea, i processi di globalizzazione, la rivoluzione informatica e le nuove conflittualità del mondo globale;

  • decolonizzazione e lotta per lo sviluppo in Asia, Africa e America latina: la nascita dello stato d’Israele e la questione palestinese, il movimento dei non-allineati, la rinascita della Cina e dell’India come potenze mondiali;

  • la storia d’Italia nel secondo dopoguerra: la ricostruzione, il boom economico, le riforme degli anni Sessanta e Settanta, il terrorismo, Tangentopoli e la crisi del sistema politico all’inizio degli anni ’90;

  • Educazione alla Cittadinanza: istituzioni italiane ed europee, matrici culturali della Costituzione italiana.

Alcuni temi del mondo contemporaneo andranno esaminati tenendo conto della loro specificità geografica. Particolare cura potrà essere dedicata alla trattazione interdisciplinare di temi cruciali della cultura contemporanea.




Piano dell’offerta formativa
Quadro orario in autonomia
Considerazioni metodologiche generali
Linee generali del programma
Principi genera di didattica
Tipologia delle prove
Contenuti prescrittivi
Livelli essenziali per la sufficienza a conclusione del primo anno
Livelli essenziali per la sufficienza a conclusione del secondo anno
Criteri per l’attribuzione della sufficienza a livello minimo nelle singole prove
Storia premessa
Geografia premessa
Abilità procedurali e competenze a conclusione del primo biennio
Storia linee generali e competenze
Verifiche e criteri di valutazione
Obiettivi minimi
Quarte conoscenze:
Quinte conoscenze:
Filosofia linee generali e competenze
Obiettivi specifici di apprendimento
Competenze in uscita dal percorso di studio
Primo biennio
Funzioni comunicative
Contenuti morfo-sintattici
Verifica e valutazione
Obiettivi minimi
Livello di eccellenza
Secondo biennio e quinto anno
Competenze in entrata
Funzioni linguistiche
Lingua - funzioni comunicative
Cultura e letteratura
Quinto anno competenze in entrata
Conoscenze lingua
Verifica e valutazione secondo biennio e quinto anno
Certificazioni esterne
Alla fine del primo biennio l’allievo deve
Standard minimi di conoscenze e abilità nel primo biennio
Alla fine del secondo biennio l’allievo deve
Standard minimi di conoscenze e abilità nel secondo biennio
La valutazione insufficiente molto grave
Classe seconda
Obiettivi eccellenza:
Abilità e competenze da conseguire nel primo biennio
Classe quarta
Abilità e competenze da conseguire nel secondo biennio
Abilità e competenze da conseguire nell’anno conclusivo
Competenze da conseguire al termine del percorso:
Nuclei tematici
Verifiche e valutazione
Elementi di valutazione:
Obiettivi di apprendimento
Secondo biennio
Strumenti di verifica
Obiettivi di eccellenza
Obiettivi formativi generali della disciplina
Mezzi e strumenti
Obiettivi didattici secondo biennio
Obiettivi didattici quinto anno
Contenuti secondo biennio e quinto anno



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   18   19   20   21   22   23   24   25   ...   109


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale