Piano dell’offerta formativa anno scolastico 2014/15 liceo linguistico


Obiettivi specifici di apprendimento



Scaricare 485.6 Kb.
Pagina28/109
28.03.2019
Dimensione del file485.6 Kb.
1   ...   24   25   26   27   28   29   30   31   ...   109
Obiettivi specifici di apprendimento
Secondo biennio

È nel secondo biennio che deve avvenire la presa di coscienza della specificità e delle finalità della conoscenza filosofica. Lo studente dovrà apprendere il lessico specifico ed acquisire gradualmente le capacità argomentative. Saprà riconoscere il legame tra i filosofi studiati dal mondo greco fino all’idealismo hegeliano

Nel terzo anno in particolare si prenderà coscienza delle tappe principali del pensiero umano dal mondo antico alla Scolastica: sarà imprescindibile per la filosofia antica lo studio di Socrate, Platone e Aristotele opportunamente introdotti dallo studio dei principali filosofi presocratici e dei sofisti; di Agostino d’Ippona e Tommaso d’Aquino per la filosofia tardo antica e medievale, opportunamente introdotti dalle principali tematiche affrontate dalle scuole post-aristoteliche e dalla Scolastica

Nel quarto anno si prenderà in considerazione la filosofia moderna; temi e autori imprescindibili saranno: la rivoluzione scientifica e Galilei; il problema del metodo e della conoscenza, con riferimento almeno a Cartesio, all’empirismo di Hume e, in modo particolare, a Kant; il pensiero politico moderno, con riferimento almeno a un autore tra Hobbes, Locke e Rousseau; l’idealismo tedesco con particolare riferimento a Hegel.

Per sviluppare questi argomenti sarà opportuno inquadrare adeguatamente gli orizzonti culturali aperti da movimenti come l’Umanesimo-Rinascimento, l’Illuminismo e il Romanticismo, esaminando il contributo di altri autori (come Bacone, Pascal, Vico, Diderot, con particolare attenzione nei confronti di grandi esponenti della tradizione metafisica, etica e logica moderna come Spinoza e Leibniz) e allargare la riflessione ad altre tematiche (ad esempio gli sviluppi della logica e della riflessione scientifica, i nuovi statuti filosofici della psicologia, della biologia, della fisica e della filosofia della storia).
Quinto anno

L’ultimo anno è dedicato principalmente alla filosofia contemporanea, dalle filosofie posthegeliane fino ai giorni nostri.

Nell’ambito del pensiero ottocentesco sarà imprescindibile lo studio di Schopenhauer, Kierkegaard, Marx, inquadrati nel contesto delle reazioni all’hegelismo, e di Nietzsche. Il quadro culturale dell’epoca sarà completato con l’esame del Positivismo, nonché dei più significativi sviluppi delle scienze e delle teorie della conoscenza.

Il percorso continuerà poi con almeno quattro autori o problemi della filosofia del Novecento, indicativi di ambiti concettuali diversi scelti tra i seguenti:

a) Husserl e la fenomenologia;

b) Freud e la psicanalisi;

c) Heidegger e l’esistenzialismo;

d) il neoidealismo italiano

e) Wittgenstein e la filosofia analitica;

f) vitalismo e pragmatismo;

g) la filosofia d'ispirazione cristiana e la nuova teologia;

h) interpretazioni e sviluppi del marxismo, in particolare di quello italiano;

i) temi e problemi di filosofia politica;

l) gli sviluppi della riflessione epistemologica;

i) la filosofia del linguaggio;

l) l'ermeneutica filosofica.

Il percorso qui delineato potrà essere ampliato, in collaborazione con i docenti di lingua, attraverso la lettura in lingua originale di brevi testi di alcuni dei principali filosofi.




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   24   25   26   27   28   29   30   31   ...   109


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale