Piano dell’offerta formativa anno scolastico 2014/15 liceo linguistico



Scaricare 485.6 Kb.
Pagina6/109
28.03.2019
Dimensione del file485.6 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   109
Linee generali del programma

Fatti salvi gli insopprimibili margini di libertà e la responsabilità dell’insegnante - che valuterà di volta in volta il percorso didattico più adeguato alla classe e più rispondente ai propri obiettivi formativi, alla propria idea di letteratura e alla peculiarità degli indirizzi liceali - è essenziale che l’attenzione si soffermi sui testi più significativi:


ITALIANO

LINGUA

LETTERATURA

SECONDO BIENNIO


• utilizzo di lessici disciplinari

• analisi del testo letterario anche sotto il profilo linguistico, riconoscimento dei tratti peculiari di testi di altro tipo

• storia della lingua: dalla codificazione cinquecentesca alle tendenze più recenti (semplifica zione strutture sintattiche, coniazione di composti e derivati, uso dialettalismi e forestierismi)

• La civiltà medievale; dal latino al volgare; allegorismo e simbolismo. Lingua, civiltà modelli letterari. Il dolce stil novo.

• Il modello dell’intellettuale “comunale”: Dante

• Il modello dell’intellettuale “signorile”: Petrarca

• Boccaccio e la società in trasformazione del Trecento

• La cultura umanistico rinascimentale: i generi e i temi. Il poema epico-cavalleresco, la lirica, la trattatistica.

Ariosto (possibilmente anche Machiavelli e/o Tasso).

• Dante Inferno **

CLASSE IV

• Machiavelli (se non svolto in terza).

• Intellettuali e Controriforma. Modelli, regole. Tasso (se non svolto in terza).

• Galilei e la problematica scientifica.

• La deviazione dalle norme e la ridefinizione delle regole nel Barocco.

• La crisi del modello culturale secentesco. Linee poetiche e pragmatiche in ambito illuminista: le esperienze italiane a confronto con quelle europee.

• Trasformazioni storico-sociali e culturali e loro riflessi in ambito letterario: ridefinizione di fini, generi, forme in ambito protoromantico e romantico in Europa e in Italia. Foscolo, Manzoni.


• Dante Purgatorio


QUINTO ANNO

Indicazioni comuni al secondo biennio

Ottocento e Novecento

• lirica: Leopardi; Baudelaire; Pascoli e D’Annunzio

• narrativa: Verga; Pirandello e Svevo

il Novecento

• lirica: Ungaretti, Saba e Montale; Rebora, Campana, Luzi, Sereni, Caproni, Zanzotto

• narrativa: Gadda, Fenoglio, Calvino, P. Levi e integrazioni da altri autori (Pavese, Pasolini, Morante...)

• prosa saggistica, giornalistica e memorialistica

• Dante Paradiso con eventuali collegamenti al programma del Novecento


**Lettura della Commedia per un totale di almeno 25 canti da distribuire nei tre anni


Piano dell’offerta formativa
Quadro orario in autonomia
Considerazioni metodologiche generali
Principi genera di didattica
Tipologia delle prove
Contenuti prescrittivi
Livelli essenziali per la sufficienza a conclusione del primo anno
Livelli essenziali per la sufficienza a conclusione del secondo anno
Criteri per l’attribuzione della sufficienza a livello minimo nelle singole prove
Storia premessa
Geografia premessa
Abilità procedurali e competenze a conclusione del primo biennio
Storia linee generali e competenze
Secondo biennio
Verifiche e criteri di valutazione
Obiettivi minimi
Quarte conoscenze:
Quinte conoscenze:
Filosofia linee generali e competenze
Obiettivi specifici di apprendimento
Competenze in uscita dal percorso di studio
Primo biennio
Funzioni comunicative
Contenuti morfo-sintattici
Verifica e valutazione
Obiettivi minimi
Livello di eccellenza
Secondo biennio e quinto anno
Competenze in entrata
Funzioni linguistiche
Lingua - funzioni comunicative
Cultura e letteratura
Quinto anno competenze in entrata
Conoscenze lingua
Verifica e valutazione secondo biennio e quinto anno
Certificazioni esterne
Alla fine del primo biennio l’allievo deve
Standard minimi di conoscenze e abilità nel primo biennio
Alla fine del secondo biennio l’allievo deve
Standard minimi di conoscenze e abilità nel secondo biennio
La valutazione insufficiente molto grave
Classe seconda
Obiettivi eccellenza:
Abilità e competenze da conseguire nel primo biennio
Classe quarta
Abilità e competenze da conseguire nel secondo biennio
Abilità e competenze da conseguire nell’anno conclusivo
Competenze da conseguire al termine del percorso:
Nuclei tematici
Verifiche e valutazione
Elementi di valutazione:
Obiettivi di apprendimento
Secondo biennio
Strumenti di verifica
Obiettivi di eccellenza
Obiettivi formativi generali della disciplina
Mezzi e strumenti
Obiettivi didattici secondo biennio
Obiettivi didattici quinto anno
Contenuti secondo biennio e quinto anno



Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   109


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale