Piano di lavoro disciplinare



Scaricare 125.5 Kb.
03.06.2018
Dimensione del file125.5 Kb.




PROCEDURA QUALITA’

Cod. Doc.: M-73.B-1

Rev.0 del : 01-09-16

Pagina:   di 11

PIANO DI LAVORO DISCIPLINARE

Materia:Geostoria

Docente: A.MANGIA

Classe: 1SA



Emesso da: R.O.F.




Situazione in ingresso della classe
Classe 1 Sez. A Indirizzo: LES

Disciplina: Geostoria

Docente:A. Mangia

Profilo della Classe e situazione in ingresso

La classe 1SA è composta da 2 elementi ,provenienti dai bacini di utenza dell'interland. Della classe fanno parte 4 alunni ripetenti : 3 provenienti dalla classe 1 SA dell'istituto e 1 proveniente da altro istituto; un alunno diversamente abile che segue una programmazione differenziata supportato dall'insegnante di sostegno per 18 ore e un'alunna che è stata inserita ad anno scolastico cominciato

Il comportamento, seppur ancora tendenzialmente vivace, è abbastanza educato e rispettoso. Il livello di socializzazione appare buono.

Dall’analisi della situazione di partenza è emerso che la preparazione di base della maggior parte degli allievi è nel complesso modesta, anche se si mostrano interessati e disponibili all’apprendimento: alcuni manifestano difficoltà a periodizzare, a cogliere relazioni tra i fenomeni, a schematizzare ed evidenziano una scarsa conoscenza del linguaggio specifico della disciplina. Tutti mancano di un adeguato metodo di studio. Ci si prefigge, pertanto, di svolgere un modulo“zero” nelle prime settimane di scuola al fine di favorire l’acquisizione dei prerequisiti disciplinari e di un corretto metodo di studio. Date le indicazioni ministeriali, si proporrà ai ragazzi uno studio integrato delle discipline, caratterizzato da percorsi operativi aventi obiettivi e finalità di tipo trasversale.



STORIA

FINALITA':

  • Sviluppare l’identità dello studente come cittadino del mondo attraverso la ricostruzione e la comprensione del passato.

  • Sviluppare il grado di socializzazione e di cooperazione tra gli alunni.

  • Partecipare in modo corretto al dialogo scolastico

  • Sviluppare la sensibilità verso culture differenti dalla propria.

  • Cogliere le dinamiche globali delle società umane.

  • Comprendere il ruolo delle società umane nell’organizzazione dell’ambiente.

  • Recuperare la memoria del passato;

  • Sviluppare il senso della solidarietà mondiale, acquistando consapevolezza della diversità di lingue, religioni sistemi politici, strutture economiche;

COMPETENZE:

  • Comprendere il cambiamento e la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali

  • Collocare l'esperienza personale in un sistema di regole fondato sul reciproco riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione, a tutela della persona, della collettività dell'ambiente.

  • Saper esporre in forma chiara e coerente fatti e problemi relativi agli eventi storici studiati.

  • Localizzare eventi e fenomeni nello spazio e nel tempo( periodizzazioni)

  • Interpretare rappresentazioni schematiche dei fenomeni storici

  • Cogliere i nessi tra eventi e fenomeni( causa /effetto; continuità/discontinuità)

  • effettuare collegamenti interdisciplinari

  • Cogliere la significatività del passato per la comprensione del presente.

  • utilizzare gli strumenti della ricerca e della divulgazione(libri, siti web, internet, you tube)

CAPACITA’/ABILITA’:

  • Collocare gli eventi storici nella giusta successione cronologica e nelle aree geografiche di riferimento.

  • Sapere esporre in maniera semplice gli argomenti trattati

  • Leggere -anche in modalità multimediale- le differenti fonti letterarie, iconografiche, documentarie, cartografiche ricavandone informazioni su eventi storici di diverse epoche e differenti aree geografiche

  • Essere puntuali nelle consegne

  • Selezionare i contenuti in base alle consegne.

  • Memorizzare i contenuti.

  • Operare collegamenti.

  • applicare gli strumenti acquisiti a contenuti nuovi.

  • Costruire una relazione.


OBIETTIVI MINIMI

  • Sapere collocare i più rilevanti eventi storici studiati all’interno delle loro rispettive coordinate spazio-temporali.

  • Sapere cogliere i rapporti di causa-effetto, analogie e differenze tra i vari eventi.

  • Saper individuare gli elementi costitutivi fisici e antropici odierni dei sistemi territoriali studiati.

  • Acquisire il linguaggio specifico.

  • Localizzare eventi e fenomeni nello spazio e nel tempo( periodizzazioni).

  • Memorizzare i contenuti.

  • Ricostruire un iter logico.

  • Costruire una sintesi.

GEOGRAFIA

FINALITA'

  • Comprendere le trasformazioni del mondo, il modo in cui le dinamiche palesi e  “invisibili” si coniugano nel determinare, o condizionare, lo svolgimento della vita della natura e delle società umane sul nostro pianeta.

  • Comprensione della realtà contemporanea attraverso le forme dell’organizzazione territoriale connesse con le strutture economiche, sociali e culturali

  • Capacità di cogliere le dinamiche globali delle società umane

  • Comprensione del ruolo delle società umane nell’organizzazione dell’ambiente

  • Consapevolezza della varietà delle situazioni locali e della loro interdipendenza

  • Consapevolezza della propria identità personale e collettiva

COMPETENZE

  • Saper usare un linguaggio geografico appropriato

  • Saper utilizzare gli strumenti della geografia

  • Saper analizzare a grandi linee un sistema territoriale individuandone i principali elementi costitutivi, fisici e antropici e le loro interdipendenze

  • Saper analizzare i ritmi di crescita delle popolazioni, i flussi migratori del passato e del presente, la distribuzione e la densità della popolazione in relazione a fattori ambientali e sociali

  • Saper individuare i fattori che influiscono sulla localizzazione di attività economiche

  • Saper “leggere” attraverso categorie geografiche gli eventi storici ed i fatti ed i problemi del mondo contemporaneo.

  •  

ABILITA'/CAPACITA

  • Comprendere il cambiamento in relazione agli usi, alle abitudini, al vivere quotidiano nel confronto con la propria esperienza

  • Collocare eventi secondo le coordinate spazio-tempo

  • Leggere differenti fonti (letterarie, iconografiche, documentarie e cartografiche) ricavandone informazioni per confrontare le diverse epoche e aree geografiche

 

CONTENUTI STRUTTURATI IN MODULI E UNITA’ DIDATTICHE:

Modulo 0:accoglienza settembre

Metodo di studio

Strumenti della Storia

Strumenti della Geografia

Test e prove di verifica



Modulo 1:La Preistoria settembre

L'evoluzione della Terra

Origine ed evoluzione dell'uomo

L'Africa

Gli ambienti della savana

Gli uomini del Paleolitico: cacciatori e raccoglitori

La rivoluzione neolitica

L'agricoltura nei secoli

Verifiche



Modulo 2:Le civiltà del Vicino Oriente antico ottobre-novembre

L'inizio dell'età storica in Mesopotamia: dal villaggio alla città

I popoli della Mesopotamia

Iran e Iraq , evoluzione di un antico impero

Gli Ebrei e la nascita del regno di Israele

I Fenici e il commercio nel Mediterraneo

Libano e Israele

L'antico Egitto: caratteri della civiltà.

L'Egitto


Verifiche

Modulo3:Il Mediterraneo e la civiltà greca dicembre

La civiltà minoica

La civiltà micenea

La Grecia arcaica e la nascita della pòlis

La prima colonizzazione

La seconda colonizzazione

La Grecia oggi

Storia della società multietnica

Verifiche



Modulo4:Sparta ed Atene: due modelli politici gennaio

Sparta:un'oligarchia aristocratica

Atene dalle origini alle riforme di Solone e Clistene

Verifiche

Modulo5:Le Guerre persiane e l'ascesa di Pericle febbraio

L'Impero persiano dalle origini al regno di Dario

L'impero persiano alla conquista della Grecia

L'impero marittimo di Atene

La politica di Pericle:riforme e innovazioni

Il declino di Atene

La guerra del Peloponneso

Alessandro Magno e l'Ellenismo( cenni)

Verifiche



Modulo6:L'Italia antica e la Roma monarchica marzo

L'Europa e l'Italia

Gli antichi popoli italici

La civiltà etrusca

I latini e le origini di Roma

I sette re della tradizione

Le istituzioni della Roma monarchica

Il mediterraneo oggi

Verifiche

Modulo7:La nascita della Repubblica romana marzo

L'ordinamento della Roma repubblicana

I conflitti di Roma nel Lazio

I conflitti sociali tra patrizi e plebei

Le guerre di Roma per il predominio nell'Italia centro-meridionale

Roma alla conquista della Magna Grecia

L'organizzazione del dominio di Roma sull'Italia

Le guerre puniche

La trasformazione della società romana

La globalizzazione

Le migrazioni nella storia

Verifiche

Modulo8: la crisi della Repubblica aprile

Le riforme agrarie dei Gracchi

L'ascesa di Gaio Mario



La dittatura di Silla

Verifiche

Modulo9: L'età di Cesare e la fine della Repubblica maggio

Le campagne di Pompeo

L'ascesa di Cesare e la guerra gallica

La guerra civile tra Cesare e Pompeo

Cesare padrone incontrastato di Roma

La fine della repubblica

Verifiche


METODOLOGIE:

La metodologia sarà adeguata alla situazione della classe, agli obiettivi programmati, alla tipologia della disciplina e pertanto sarà indirizzata a:

-Privilegiare il metodo induttivo

-Suscitare la “curiosità”

-Stimolare la creatività

-Affiancare alla lezione frontale, la lezione dialogata e partecipata, atta a suscitare interesse, consapevole partecipazione e coinvolgimento attivo di tutta la classe e ricorrere a diverse strategie educative

-Organizzare lavori di gruppo (gruppi misti in cui i migliori svolgano la funzione di tutor nei confronti dei più deboli) ed interdisciplinari

-Arricchire la personalità dell’alunno attraverso la partecipazione guidata ad alcune attività extrascolastiche e a progetti dell’ampliamento dell’offerta formativa, come stabilito nel P.O.F. dell’Istituto.

-Problematizzare, attraverso il dibattito guidato, alcuni argomenti di particolare rilievo e stimolare così lo spirito critico

-Utilizzare la didattica breve nei casi di mancato profitto

- L’uso frequente di mappe concettuali, schemi, questionari e scalette aiuterà l’allievo ad elaborare in modo logico e sintetico quanto appreso al fine di acquisire un valido metodo di studio.
STRUMENTI

La missione formativa ed educativa della Storia terrà conto del libro di testo come strumento ineliminabile , ma verrà valorizzata anche dall'uso degli strumenti informatici: internet, LIM, Youtube, delle applicazioni e delle risorse della rete.

Le nuove tecnologie diventano così uno strumento in grado di favorire la connessione e i rimandi tra i diversi linguaggi espressivi per condurre gli studenti ,che hanno una familiarità con internet e gli strumenti multimediali verso un utilizzo consapevole, metodico e critico.

SPAZI: aula scolastica, aula multimediale
VERIFICHE:

L’accertamento degli obiettivi raggiunti in relazione alle unità didattiche sarà fondato su colloqui orali individuali, trattazione sintetica di argomenti, quesiti a risposta singola o multipla, prove strutturate, relazioni orali e scritte, discussioni di gruppo intorno a problematiche varie. Si specifica che per il conseguimento degli obiettivi minimi si terra conto del "livello soglia.
VALUTAZIONI:

La valutazione scaturirà dal controllo delle abilità raggiunte in relazione alle attività didattiche svolte durante l’anno e terrà conto dei seguenti criteri:

    1. Acquisizione corretta e completa dei contenuti

    2. Capacità di esporre in modo fluido e corretto grammaticalmente

    3. Capacità di seguire un piano di pensiero logico e coerente

    4. Proprietà lessicale

    5. Capacità di analisi e di sintesi

    6. Impegno

    7. Interesse

    8. Rispetto delle consegne




  1. EVENTUALI ATTIVITA' INTEGRATIVE ED EXTRACURRICULARI

  2. Tutte le attività di volta in volta deliberate dal Consiglio di classe e previste dal POF


VERIFICA DELLA PROGETTAZIONE INIZIALE

OGGETTO DELLA VERIFICA


  1. Si Verifica la congruenza tra le competenze da acquisire e l’architettura della programmazione:

2) Altro (specificare):

ESITO DELLA VERIFICA:


positivo [] negativo [ ]
note eventuali:

data verifica: firma Docente:



firma Dirigente Scolastico:





CONSIGLIO DI CLASSE DI NOVEMBRE

ATTIVITÀ DI RECUPERO DA EFFETTUARE




STUDENTI DESTINATARI
OGGETTO DEL RECUPERO
Contenuti e periodo dell’intervento




























































































































































ATTIVITÀ DI APPROFONDIMENTO DA EFFETTUARE

STUDENTI DESTINATARI

OGGETTO DELL’INTERVENTO

Contenuti e periodo






























































































































































































 

 

  INIZIATIVE COMPLEMENTARI/INTEGRATIVE (visite aziendali, stage, viaggi di istruzione, corsi di informatica, attività musicale, corsi PON, POR, altri corsi, etc.



ATTIVITÀ DA EFFETTUARE

STUDENTI DESTINATARI

Tipologia e Titolo Corso

periodo e durata











































































































































SCHEDA PER LA VERIFICA DEGLI OBIETTIVI RAGGIUNTI E MODALITA’ DI RECUPERO, SOSTEGNO E APPROFONDIMENTO

(ALLA FINE DEL 1° QUADRIMESTRE)



dall’analisi dell’andamento didattico della classe emerge la necessità di attivare i seguenti interventi educativi, finalizzati al recupero e al potenziamento delle abilità di base (corsi di recupero, sportello didattico di istituto, sospensione temporanea dello svolgimento del programma e interventi individualizzati con prove didattiche) .


  • Indicare il tipo di intervento :



n. b.

indicare nella scheda del recupero o dell’approfondimento i destinatari dell’intervento.

data riesame: firma Docente:


firma Dirigente Scolastico:






INTERVENTI INTEGRATIVI PER GLI ALUNNI




Area

Obiettivi

Interventi previsti

Area del disagio


. scarsa scolarizzazione alunni delle prime classi

- conoscenze e competenze inadeguate sulle discipline dell’area comune

- poca predisposizione per le materie professionalizzanti caratterizzanti il curricolo

- demotivazione



- alfabetizzazione funzionale, logico-linguistico

- alfabetizzazione tecnologica

- motivazione al lavoro cooperativo

- recupero finalizzato alla costruzione dei prerequisiti

- riorientamento

- recupero sulle lacune disciplinari



- Interventi individualizzati integrativi nelle ore curricolari e nelle ore di approfondimento

- Interventi individualizzati integrativi nelle ore extra curriculari (IDEI)

- Interventi integrativi PON, POF, POR (prevenzione e recupero della dispersione scolastica)

Progettazione relativa alle seguenti tipologie di moduli

- attività collegate a problematiche ambientali e del territorio

- creazione di gruppi sportivi

- apprendimento funzionale e nuove tecnologie

- recupero delle abilità logiche e linguistiche attraverso attività ludiche e di simulazione

- attività di recupero delle essenziali competenze comunicative e logiche per gli alunni con particolari disagi cognitivi.



Area media


Alunni con buona scolarizzazione, con adeguate conoscenze e competenze nelle discipline del curricolo

Raggiungimento di conoscenze e competenze nell’area curricolare in uscita finalizzate alla definizione di un profilo professionale realmente “occupabile”.



Area dell’eccellenza


Alunni con ottime conoscenze e competenze nelle discipline del curricolo con forti motivazioni e forti aspettative

Raggiungimento di conoscenze e competenze nell’area curricolare in uscita finalizzate alla costruzione dei prerequisiti per la prosecuzione del curricolo post secondario (IFTS, Università, ecc.)

- Interventi individualizzati nelle ore curricolari e nelle ore di approfondimento (classi I – II – III) e di Formazione (IV – V) tese al potenziamento delle strategie comunicative e delle competenze dell’area di indirizzo

- Simulazioni aziendali

- Interventi integrativi PON, POF, POR (adeguamento del sistema dell’istruzione)


Progettazione relativa alle seguenti tipologie di moduli

- approfondimento linguaggi informatici (livello medio e avanzato)

- approfondimento lingue straniere comunitarie (liv. Medio e avanzato)

- interventi integrativi PON, POF, POR (tirocini e stage aziendali alternaza scuola – lavoro)

interventi individualizzati integrativi nelle ore curriculari e nelle ore di approfondimento

- interventi individualizzati integrativi nelle ore extra curriculari (IDEI)



PER UN LESSICO MINIMO COMUNE


a proposito dei termini:

conoscenze, competenze, capacità


Termine

Espressione usuale

Definizione del termine

Conoscenza


Sapere

nel senso di possedere alcune conoscenze formali/astratte



Acquisizione di contenuti, cioè di teorie, principi, concetti, termini, tematiche, argomenti, regole, procedure, metodi, tecniche applicative.

E’ l’insieme di alcune conoscenze teoriche afferenti ad una o più aree disciplinari



Competenza


Saper Fare

nel senso di sapere utilizzare in concreto date conoscenze



Utilizzazione delle conoscenze acquisite per eseguire dati compiti o risolvere situazioni problematiche o produrre nuovi “oggetti” (inventare, creare).

E’ l’applicazione concreta di una o più conoscenze anche in contesti organizzati



Capacità


Saper Essere

nel senso di sapere rielaborare criticamente le conoscenze, arricchirle e incrementare le competenze



Rielaborazione critica, significativa e responsabile di determinate conoscenze e competenze anche in relazione e in funzione di nuove acquisizioni.

Le capacità implicano il controllo intelligente di ciò che si conosce e si sa fare anche in funzione dell’autoapprendimento continuo





Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale