Piergiorgio sovernigo marco rebecca gli artigli del leone



Scaricare 463.5 Kb.
Pagina1/9
28.03.2019
Dimensione del file463.5 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9

LUIGI FADALTI

PIERGIORGIO SOVERNIGO

MARCO REBECCA

GLI ARTIGLI DEL LEONE


Giustizia e carcere a Venezia dal XII al XVIII secolo




“El secreto de a feisità xe la libertà e de a libertà el corajo”.

Gli autori tutti si assumono la responsabilità del presente libro in ogni sua parte. In particolare Luigi Fadalti ha curato l’introduzione ed il primo capitolo; Piergiorgio Sovernigo i paragrafi da 1 a 5 del secondo capitolo; Marco Rebecca i paragrafi 6 e 7 del secondo capitolo, nonchè il terzo capitolo.




Venezia; il ponte dei sospiri; una immagine da cartolina, che i turisti di tutto il mondo riprendono nelle loro fotografie e che evoca un passato di tormenti, processi segreti ed esecuzioni capitali. Ma era davvero così? Oppure, come insegna la storia, mentre in tutta Europa si bruciavano le streghe, nei territori sotto il governo del Serenissimo Principe, il Doge, non si ebbe un solo rogo di povere donne perseguitate unicamente per una loro ritenuta diversità; od ancora, come è stato bene descritto da Carlo Ginzburg in un suo libro, “Il formaggio ed i vermi”, a Venezia l’inquisizione romana era mal sopportata, vista con diffidenza e sorvegliata sempre dall’attento occhio delle magistrature repubblicane? Non vi è la pretesa di dare esaurienti risposte a queste domande, ma di fornire elementi utili affinchè il lettore realizzi, in totale autonomia, un proprio giudizio critico: per tale ragione il libro, rispetto alla prima edizione, è stato sostanzialmente rivisto ed arricchito nella parte relativa alle origini ed allo sviluppo della giustizia penale a Venezia.







Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale