Pierpaolo Coccia



Scaricare 0.67 Mb.
Pagina111/177
28.03.2019
Dimensione del file0.67 Mb.
1   ...   107   108   109   110   111   112   113   114   ...   177
L’uscita
Le relazioni con la strada

La prima volta che uscii di prigione, fui arrestato per furto, dopo quattro giorni, e poi cominciai ad entrare ed uscire di continuo. Mi arrestavano senza motivo, così solo per gusto, e mi ponevano false accuse, come scandalo in luogo pubblico o chissà cos’altro. Qualcosa cambiò tra la prima e la seconda volta, perché la prima volta che entrai non conoscevo nessuno, mentre poi fu diverso.


Proposte d’intervento
La possibilità di organizzarsi dentro e fuori dal carcere per migliorare le condizioni di vita, difendere i propri diritti

Quello che si può fare è mettere in ogni settore un incaricati che non sia un detenuto, che non sia corrotto, questo sarebbe qualcosa che manca.

Si può aiutare, chi esce dal carcere, trovandogli un lavoro e “pulendo” i loro documenti.
L’aiuto e l’appoggio del movimento dentro e fuori dal carcere

A me il Movimento mi aiutò perché mi vennero a visitare, mi portava la lana e mi aiutavano a vendere i bracciali. Per coloro che sono detenuti ora, possono aiutarli andandoli a visitare e dandogli qualche insegnamento, così quando escono non commettono gli stessi errori.

Adesso il Movimento non mi sta aiutando e non sta facendo nulla per me, ho perso il contatto con questa casa: non avendo un modo per mantenere il mio bambino, ho dovuto cercare un lavoro e per questo non venni più.

Il Movimento potrebbe aiutare noi che stiamo tentando di uscire dalla strada, dandoci la possibilità di frequentare un apprendistato, così è più facile trovare un lavoro.





Condividi con i tuoi amici:
1   ...   107   108   109   110   111   112   113   114   ...   177


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale