Pierpaolo Coccia



Scaricare 0.67 Mb.
Pagina175/177
28.03.2019
Dimensione del file0.67 Mb.
1   ...   169   170   171   172   173   174   175   176   177
STORIA DI MIGUEL 88

1. PRESENTAZIONE DELL’INTERVISTATO 88

2. L’INTERVISTA 88

La strada 89

Il periodo di vita 90

3. COMMENTO 94

3.1 Processo di callejizaciòn 94

3.3 L’esperienza del carcere 96

I ritmi quotidiani, imposti dal regolamento carcerario, la “lotta” per avere un pasto disgustoso, il controllo continuo, sono tutti tentativi di annientamento della personalità di Miguel, la sua rassegnazione è evidente: secondo lui, in carcere non c’è nulla da fare, bisogna stare tranquilli e scontare la propria pena. La rassegnazione di Miguel, è una delle prime conseguenze della forzata aderenza al codice di vita carcerario, come rileva Bernardi (1968), gli “strumenti” usati dall’istituzione per costringere il detenuto al regime carcerario, sono finalizzati alla soppressione del senso di sé dell’internato. 97




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   169   170   171   172   173   174   175   176   177


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale