Pierpaolo Coccia


La vita in carcere La giornata Il cibo



Scaricare 0.67 Mb.
Pagina23/177
28.03.2019
Dimensione del file0.67 Mb.
1   ...   19   20   21   22   23   24   25   26   ...   177

La vita in carcere

  • La giornata

  • Il cibo


  • La sopravvivenza
  • Le regole e le punizioni

  • I diritti


  • La sessualità

  • L’amicizia

  • La solitudine

  • I rapporti con l’esterno

  • La gerarchia

  • La violenza
  • I rapporti con gli altri detenuti

  • I rapporti con gli agenti di custodia




La maternità

  • Il trattamento per le donne incinte

  • Il momento del parto

  • Il rapporto con i figli
L’uscita


Proposte d’intervento

  • La possibilità di organizzarsi dentro e fuori dal carcere per migliorare le condizioni di vita, difendere i propri diritti

  • L’aiuto e l’appoggio del movimento dentro e fuori dal carcere



6. ANALISI E INTERPRETAZIONE DEI DATI

Dopo aver raccolto il materiale è arrivata la fase di rielaborazione dei dati. Il mio primo scopo dall’inizio alla fine della ricerca, è stato quello di avere un quadro di indizi il più ampio possibile, per poi superare ogni chiusura e possibile generalizzazione. Le osservazioni che ho fatto sono state continuamente reinterpretate attraverso il contatto diretto con la strada, poiché i fenomeni sociali non smettono mai di stupire e di suscitare idee e nuove immagini significanti ai fini della ricerca.

Analizzando i risultati ho tenuto conto del fatto che non esistono individui “universali” ma individui situati storicamente e culturalmente, inoltre, per me è importante rilevare che questo lavoro è stato creato insieme alle ragazze e ai ragazzi di strada e che aver reso partecipanti attivi alcuni di loro durante la ricerca ha reso tutto più vivo e realistico, con questo, non m’illudo che non ci siano state “distorsioni” da parte mia o verità celate da parte loro, ma questi sono i rischi che comporta un metodo di ricerca qualitativo.

Ho analizzato i dati raccolti seguendo tre fasi:


Presentazione del materiale raccolto
Per quanto riguarda le interviste, ho pensato di ordinarne cronologicamente i contenuti, attenendomi sempre alla lista dei temi, in modo da avere un quadro storico della vita di ciascuna ragazza e ragazzo; il contenuto delle interviste è stato tradotto dallo spagnolo all’italiano lasciando inalterati i vocaboli del gergo di strada e soprattutto quello del carcere.
Commento tematico
Un secondo momento dell’interpretazione consiste in un commento ad ogni parte tematica dell’intervista.

Il commento all’intervista è stato fatto a due livelli: il primo si è focalizzato sull’aspetto manifesto dell’intervista, ciò che era raccontato dalla persona, come suo vissuto personale, unico e originale. Il secondo livello si è basato sulle mie considerazioni personali, attingendo dall’esperienza sul campo e dalla letteratura sull’argomento, cercando di rispettare il più possibile la verità della storia senza forzature teoriche.


Confronto tra le storie
Questo è l’ultimo livello dell’analisi interpretativa. Alla fine della stesura del lavoro, ho operato un confronto tra le storie individuali, tenendo sempre presente l’unicità di ogni persona, ma nello stesso tempo ponendo l’accento sugli aspetti comuni che confermano l’esistenza di una specificità nell’esperienza carceraria dei ragazzi di strada.

Ho confrontato le narrazioni personali attingendo dalla letteratura psicologica e facendo un paragone con le mie osservazioni e considerazioni, in modo da avere una visione più chiara e globale di ciascun racconto.



Cap. IV




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   19   20   21   22   23   24   25   26   ...   177


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale