Pierpaolo Coccia



Scaricare 0.67 Mb.
Pagina37/177
28.03.2019
Dimensione del file0.67 Mb.
1   ...   33   34   35   36   37   38   39   40   ...   177

La comunità carceraria

I rapporti che Luis ha con gli altri detenuti e con la polizia, sono definiti da una gerarchia che si stabilisce secondo quella che, Pellegrini, definisce la regola istituzionale, cioè “… o si esercita il controllo fisico sugli altri o lo si deve subire, non esistono soluzioni intermedie”; quando, infatti, mi parla dei diritti in carcere, mi dice: “ Sopravvive il più forte, perché quello che è debole si uccide…”, e mi presenta una situazione, dove i poliziotti “manipolano” i detenuti, i quali a loro volta ne controllano altri che si trovano in un gradino più basso della scala gerarchica. Questi reclusi sono incaricati della gestione del settore, che “…non sono poliziotti, ma è come se lo fossero…”. Luis, come tanti altri ragazzi di strada, intervistati da Lutte (1995), vede il carcere come luogo di “disperazione, violenza e sopraffazione”, dove regna il potere e la corruzione di molte guardie.


L’uscita
Quando Luis parla del momento dell’uscita, fa un paragone con gli stati d’animo provati all’ingresso. Si sente completamente cambiato, spiega che per il modo in cui ti trattano “esci furioso, con più rabbia, non hai più paura di nessuno”, prova rancore e odio verso tutti, è traumatizzato. È chiaro il forte senso di frustrazione e il disadattamento nei confronti della società libera, ma allo stesso tempo paragona il carcere ad una scuola di sopravvivenza per la vita in strada, riportando subito la sua esperienza al proprio ambiente di vita. Entra per un motivo “legale”, ma anche per lui, come per tanti ragazzi di strada, uscire ed entrare dal carcere è abituale, ha, infatti, quasi perso il conto, ricorda qualcosa come undici o dodici volte. Ha la possibilità, infatti, di conoscere, appena arriva in Guatemala, il rieducativo Rafael Ayau, e poi, quando non ha ancora compiuto i diciotto anni, il carcere preventivo della zona 18, trasferito, infine, nel carcere per adulti, El Pavoncito, tappe quasi obbligate per la maggior parte dei ragazzi di strada (Lutte, 2001).



Condividi con i tuoi amici:
1   ...   33   34   35   36   37   38   39   40   ...   177


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale