Pierpaolo Coccia



Scaricare 0.67 Mb.
Pagina60/177
28.03.2019
Dimensione del file0.67 Mb.
1   ...   56   57   58   59   60   61   62   63   ...   177
L’esperienza del carcere
L’ingresso

Il periodo di vita


La prima volta fui arrestato e portato al minorile al Progreso, e da lì mi trasferirono al Gaviotas. La prima volta mi misi a piangere, dissi: “perché mi mandano qui?” e mi diede molta paura, perché avevo molta vergogna.

L’arresto

La prima volta mi presero perché stavo bevendo un liquore e siccome la polizia stava facendo delle retate, mi portarono via. Stetti 45 giorni la prima volta.


Le fasi dell’ingresso

Quando mi presero mi chiesero il mio nome e tutto, mi portarono dal giudice e da lì mi presero i miei dati e poi mi trasferirono al Gaviotas. Quando entrai lì non mi trattarono male, lì ti danno lezioni nella mattina e nella sera, si fanno esercizi tutti i giorni, e ti danno la tua razione di pasto, e poi benedetto sia Dio, a me non successe niente, e così uscii. Lì conobbi una signora, la cuoca, dalla quale appresi a fare i pancake, a fare tortillas di farina e pane, mentre nel Pinula mi insegnarono a fare le amache.

Non è uguale al minorile, lì ti perquisiscono, ti guardano dentro le scarpe, te le tolgono, così come ti tolgono i pantaloni e te ne danno altri, nel carcere dei minori è molto diverso, lì se ti comporti male ti picchiano, non devi rubare niente anche se adesso è cambiato molto.




Condividi con i tuoi amici:
1   ...   56   57   58   59   60   61   62   63   ...   177


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale