Presentazione del libro di Giovanni Salonia


Sentieri che portano lontano



Scaricare 36.43 Kb.
Pagina8/8
28.03.2019
Dimensione del file36.43 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8
Sentieri che portano lontano
Di nessun sentimento o sensazione devi vergognarti: sei responsabile solo di ciò che ne farai. E se qualcosa che senti dentro ti darà fastidio, cerca piuttosto di capire cosa vuole dirti.

Riascoltati dopo qualsiasi esperienza significativa, per vedere cosa hai appreso sulla vita e su te stesso, al di là del successo e del fallimento.

Rinuncia a controllare la vita: la primavera fiorisce, anche se sei seduto e l’aspetti. Non spingere il fiume: scorre da solo. E non pretendere di fermarlo: saresti travolto.

Lascia che ognuno sia se stesso, così l’incontrerai nella verità. Dì quello che devi dire: il non-detto si trasforma sempre in una chiusura o in un mostro.

Non pretendere di indovinare i pensieri e le motivazioni dell’altro (anche se sei psicologo o direttore spirituale) e non presumere di essere trasparente.

Non affannarti a cercare la persona giusta; prova ad essere tu la persona giusta.

Se parli con un bambino, chinati alla sua altezza: i suoi occhi diventeranno più luminosi. E se lo incontri per la prima volta, prima di chiedergli il suo nome, digli il tuo.

Se qualcosa non ti va dell’altro, limitati a descriverla, non infierire su tutta la persona, sul suo passato o sul suo futuro.

Se hai il gusto della bellezza e dell’eleganza nel rapporto con gli altri, conoscerai il calore che è la perla di ogni bellezza.

Se non hai avuto tutto quello che volevi, non perdere quello che hai lamentandoti.

Non confrontarti e non confrontare: nessuno è stato a lungo felice imitando qualcuno o vincendo i confronti.

Rinuncia a vincere sull’altro: è un sentiero che non porta lontano.

Se scegli di essere buono, leale, onesto, non aspettare che gli affari ti vadano bene per queste ragioni.

Se credi in Dio, cerca di non farlo a tua immagine e somiglianza.

Non pensare che la felicità possa percorrere solo le strade del benessere: si trova a suo agio solo sulle strade che portano al cuore.

Se il tuo cuore è caldo e accogliente, un giorno la felicità (l’Altro?) verrà ad abitarlo.
(da: Giovanni Salonia, Sulla felicità e dintorni)




Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale