Progetto accoglienza intelligenze



Scaricare 49.97 Kb.
26.01.2018
Dimensione del file49.97 Kb.

PROGETTO ACCOGLIENZA

INTELLIGENZE

MULTIPLE

Tratto da:

T. Armstrong, Multiple Intelligences In The Classroom. Alexandria, VA: Association for Supervision and Curriculum Development (1994). Traduzione di Enrico Cozzolino.

I
“Tutti gli studenti possono imparare e riuscire, ma non tutti lo faranno nello stesso giorno e nello stesso modo”-

William G. Spady



NTELLIGENZE MULTIPLE (PER IL DOCENTE)

Howard Gardner, psicologo dell’età evolutiva e

neuropsicologo americano, nato nel 1943, dal 1986 insegna

alla Facoltà di Scienze di  Harvard: a lui si deve la teoria

delle intelligenze multiple, presentata per la prima volta

nel 1983, nel libro "Frames of mind". Studiando l’evoluzione

del cervello, sulla base di un’accurata ricerca neurologica, test psicologici, ed altri studi interdisciplinari, Gardner si è convinto che non esiste un intelligenza unica, con la quale si nasce e si convive tutta la vita: secondo lo psicologo americano gli esseri umani sono invece dotati di un numero variabile di abilità, relativamente indipendenti fra loro.


Il classico QI misura un’intelligenza di tipo linguistico o matematico, ma sicuramente non evidenzia il talento per la musica o l’ abilità nel ballo, nella pittura, nella scultura, nella recitazione, nella progettazione o la direzione di un gruppo di lavoro. In pratica, non esistono due persone che abbiano esattamente la stessa combinazione di intelligenze: qualcuno è più forte nell'intelligenza linguistica, qualcuno in quella spaziale e così via. Ovviamente lo sviluppo di queste abilità dipende moltissimo dal tipo di educazione che si è ricevuta e dagli stimoli offerti dall’ambiente in cui si vive. Tutti, secondo Gardner, possono sviluppare le diverse intelligenze di cui sono dotati, se messi nelle condizioni adatte (possibilità di ricevere una formazione adeguata, incoraggiamento ecc.
Gardner, nella sua prima formulazione della teoria, ha descritto sette tipi di intelligenza:
1. Intelligenza logico-matematica, che consente il confronto e la valutazione di oggetti (concreti o astratti), l’individuazione di relazioni e principi, la capacità di usare i numeri in modo da svolgere calcoli complessi, interesse per l’investigazione. Es. abilità di valutare gli ampi spazi allo stesso modo del pilota o di un navigatore, o spazi più limitati, come farebbero uno scultore, un architetto o un giocatore di scacchi)
2. Intelligenza linguistica, che consente un appropriato uso dei termini linguistici e la capacità di adattarli alle varie situazioni, sia in forma scritta che in forma orale; memoria e capacità di utilizzare la lingua nei giochi di parole.
3. Intelligenza visivo/spaziale, indispensabile per percepire e rappresentarsi gli oggetti visivi, ed operare trasformazioni sulle proprie percezioni, anche in assenza fisica degli stessi oggetti (visualizzazione mentale) e rappresentazione grafica di questi elementi attraverso il disegno, la pittura, la scultura ecc.
4. Intelligenza musicale, ovvero capacità di analisi di brani musicali, relativamente all’altezza dei suoni, ai timbri e ritmi e abilità nella loro riproduzione.
5. Intelligenza cinestetica, per il controllo e il coordinamento dei movimenti del proprio corpo e la manipolazione di oggetti esterni per fini funzionali o espressivi. Questa intelligenza include specifiche abilità fisiche quali la coordinazione, la forza, la flessibilità la velocità, le capacità mimetiche. Es. intelligenza del ballerino, dell'atleta, dell'artigiano, dell'attore.
6. Intelligenza interpersonale, abilità di interpretare le emozioni e gli stati d'animo, le intenzioni, i sentimenti degli altri. Ciò può includere capacità di ascolto attivo, empatia, sensibilità verso le espressioni del viso, della voce, dei gesti e abilità nel rispondere agli altri in modo efficace. Es. comprensione delle altre persone, come esse lavorano, come motivarle, come andare d'accordo con loro.
7. Intelligenza intrapersonale, capacità di comprendere le proprie emozioni, intenzioni e desideri, descriverli e utilizzarli in forme socialmente accettabili.

La cosa più importante di questa teoria delle intelligenze multiple è che ogni individuo ha la possibilità, se messo nelle condizioni adatte, di brillare in certo tipo di intelligenza e ciò vale anche per i soggetti tradizionalmente considerati poco portati per le materie scolastiche insegnate a scuola. Per questo, secondo Gardner, l’educazione va individualizzata, anche attraverso l’uso delle tecnologie, in primis il computer e soprattutto Internet, il cui utilizzo insegna alle persone la conoscenza attualmente più importante: procurarsi il maggior numero di informazioni possibile. 

TEST DELLE INTELLIGENZE MULTIPLE (A CURA DELLO STUDENTE)
Quali sono le tue reali intelligenze? Questo test ti aiuterà a identificarle.

Leggi ogni frase. Se essa esprime una caratteristica della tua personalità, segna V (vero). Se no, segna F (falso). Se la frase è a volte vera, a volte falsa, lasciala in bianco.

1. _____ Nel dare indicazioni stradali preferisco fare un disegnino piuttosto che dirlo a voce.

2. _____ So suonare (oppure suonavo) uno strumento musicale.

3. _____ So associare la musica ai miei stati d’animo.

4. _____ So fare veloci calcoli aritmetici nella mia testa.

5. _____ Mi piace lavorare con le calcolatrici e i computer.

6. _____ Imparo presto i nuovi passi di danza.

7. _____ E’ facile per me dire quello che penso in una discussione.

8. _____ Mi piace ascoltare un bel discorso, una bella lezione o una buona predica.

9. _____ Distinguo sempre il nord dal sud ovunque io sia.

10. _____ La vita senza la musica mi sembra vuota.

11. _____ Capisco sempre le istruzioni che accompagnano un nuovo elettrodomestico.

12. _____ Mi piace risolvere i puzzles e fare giochi.

13. _____ Imparare ad andare in Bici (o sui pattini) è stato facile.

14. _____ Sono irritato quando sento affermazioni che sembrano illogiche.

15. _____ Il mio senso dell’equilibrio e della coordinazione è buono.

16. _____ Vedo spesso modelli e relazioni fra numeri più velocemente e facilmente degli altri.

17. _____ Mi piace costruire modelli (o scolpire).

18. _____ Sono bravo nel trovare i significati delle parole.

19. _____ So facilmente riconoscere un oggetto anche se lo vedo di lato e da dietro.

20. _____ Spesso associo un brano musicale a un evento significativo della mia vita.

21. _____ Mi piace lavorare con i numeri e i grafici.

22. _____ Mi piace guardare le forme degli edifici e delle strutture.

23. _____ Mi piace fischiettare e cantare sotto la doccia o quando sono solo.

24. _____ Sono bravo nell’atletica.

25. _____ Mi piacerebbe studiare la struttura e la logica delle lingue.

26. _____ Sono di solito consapevole dell’espressione che ho sul viso.

27. _____ Sono sensibile alle espressioni del viso degli altri.

28. _____ Rimango in sintonia con i miei stati d’animo. Non ho problemi a riconoscerli.

29. _____ Sono sensibile agli stati d’animo degli altri.

30. _____ Tengo in conto quello che gli altri pensano di me.




PUNTEGGI DEL TEST (A CURA DELLO STUDENTE)

Dai un punto a ognuno degli item che hai contrassegnato con una V. Fai il totale.

Quattro punti nelle categorie A, B, C, D e E indicano una forte abilità.

Nelle categorie F e G un punteggio di 1 o più di 1 vuol dire che hai comunque le abilità indicate.

 

A  Linguistica: 7 ___ 8 ___ 14___ 18 ___25 ___ Totale__________B_Logico-_Matematica:_4_____5_____12_____16____21_____Totale________'>Totale________



B Logico- Matematica: 4 ___ 5 ___ 12 ___ 16 ___21 ___ Totale________

C  Musicale: 2 ___ 3___ 10 ___ 20 ___23 ___ Totale________

D  Spaziale: 1 ___ 9 ___ 11___ 19 ___22___ Totale________

E Corporeo-cinestetica: 6 ___ 13 __ 15 ___ 17 ___24 ___ Totale________

F Intra-personale: 26 ___28 __ Totale________

G Inter-personale: 27 ___29 ___30 ___ Totale________



LE INTELLIGENZE MULTIPLE NEI RAGAZZI (PER IL DOCENTE E PER LO STUDENTE)


Gli studenti che sono fortemente

Pensano

Amano

Hanno bisogno di

Linguistici

In parole

Leggere, scrivere, raccontare storie, fare giochi di parole

Libri, diari, occorrente per scrivere, dialoghi, discussioni, racconti

Logico-matematici

Col ragionamento

Sperimentare, porre quesiti, calcolare, risolvere puzzles

Cose da esplorare e su cui riflettere, materiali scientifici, visite ai planetari e ai musei

Musicali

Attraverso ritmi e melodie

Cantare, fischiettare, battere i piedi e le mani, ascoltare

Suonare strumenti musicali, canticchiare, cantare, ascoltare musica, andare ai concerti

Spaziali

In immagini e figure

Disegnare, visualizzare, schematizzare, scarabocchiare

Attività artistiche, film, video, diapositive, giochi di immaginazione, labirinti, puzzles, libri illustrati, visite ai musei d’arte

Corporeo-cinestetici

Attraverso sensazioni somatiche

Ballare, correre, saltare, costruire, toccare, fare gesti

Recitare, muoversi, cose da costruire, sport, giochi fisici, esperienze tattili, apprendimento manuale

Intrapersonali

Profondamente in se stessi

Porsi obiettivi, meditare, sognare, starsene in disparte

Luoghi appartati, tempo per stare da solo, progetti autogestiti, scelte personali

Interpersonali

Prendendo a rimbalzo le idee degli altri

Guidare gli altri, organizzare, relazionare, mediare, fare festa

Amici, giochi di gruppo, eventi di comunità, luoghi di aggregazione, esercitare funzioni di tutoraggio



SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLE INTELLIGENZE MULTIPLE DEGLI STUDENTI

(A CURA DELL’INSEGNANTE)
Nome dello Studente: ___________________________________
In ciascuna delle seguenti categorie, fai un segno di spunta per gli item che si applicano allo studente.
Intelligenza Linguistica

_____ scrive meglio della media dei ragazzi della sua età

_____ elabora storie e le racconta

_____ ha buona memoria per i nomi, le date, i luoghi e altre cose apparentemente meno importanti

_____ gli piacciono i giochi linguistici

_____ ama leggere libri

_____ ha cura dell’ortografia e della bella calligrafia.

_____ apprezza le filastrocche, gli sciogli-lingua e i giochi di parole

_____ gli piace ascoltare la gente che parla (storie, commenti, letture ad alta voce)

_____ ha un buon lessico

_____ comunica verbalmente con gli altri con competenza
Altri Punti di Forza Linguistici: ………………………………………………………………………..………………………………..

 

 Intelligenza Logico-Matematica



_____ fa molte domande sul come funzionano le cose

_____ fa calcoli aritmetici velocemente nella sua testa

_____ gli piace la lezione di matematica

_____ trova interessanti i giochi matematici

_____ gli piace giocare a scacchi, a dama, o altri giochi di strategia

_____ ama i rompicapo logici

_____ ama classificare le cose in categorie o gerarchie

_____ ama sperimentare mostrando processi di pensiero di ordine cognitivo più elevato

_____ pensa ad un livello più astratto e concettuale rispetto ai compagni

_____ ha un buon senso del rapporto causa-effetto


Altri Punti di Forza Logico-Matematici:

……………………………………………………………………………………………………..

 

Intelligenza Musicale

_____ riconosce la musica fuori tonalità e fuori tempo

_____ riconosce le melodie delle canzoni

_____ ha una buona voce di canto

_____ suona uno strumento musicale oppure canta in un coro o altro gruppo

_____ ha un modo ritmico di parlare e/o di muoversi

_____ inconsapevolmente canticchia con se stesso

_____ batte ritmicamente le mani e i piedi mentre lavora

_____ è sensibile ai rumori ambientali (per esempio,la pioggia sul tetto)
Altri Punti di Forza Musicali:

……………………………………………………………………………………………………


Intelligenza Spaziale

_____ riporta chiare immagini visive

_____ legge mappe, grafici e diagrammi più facilmente che non il testo

_____ vede anche con una propria visualizzazione interiore rispetto ai compagni

_____ ama le attività d’arte

_____ draws figures that are advanced for age

_____ likes to view movies, slides, or other visual presentations

_____ ama fare puzzles, labirinti o simili attività visive

_____ realizza interessanti costruzioni tridimensionali

_____ mentre legge impara più dalle immagini che dalle parole

_____ scarabocchia su foglietti, manuali o altro materiale
Altri Punti di Forza Spaziali:

………………………………………………………………………………………………………..


Intelligenza Corporeo-Cinestetica

_____ eccelle in uno o più sport

_____ si muove, si contorce, picchietta e si dimena mentre è seduto per molto tempo in un posto

_____ imita abilmente gesti e tic di altre persone

_____ ama smontare le cose e poi ricomporle

_____ mette le mani su tutto quello che vede

_____ ama correre, saltare, lottare, o attività simili (lo fa in modo “trattenuto”, per esempio, con la

carpenteria, il ricamo, la riparazione di parti meccaniche) e di elevato coordinamento

motorio

_____ ha un modo teatrale di esprimersi

_____ riporta differenti sensazioni fisiche mentre pensa o lavora

_____ ama manipolare gli oggetti e ha piacere delle sue esperienze tattili


Altri Punti di Forza Corporeo-Cinestetici:

……………………………………………………………………………………………………….

   

Intelligenza Intrapersonale:

_____ mostra un forte senso di indipendenza o una forte volontà

_____ conosce bene le sue forze e le sue debolezze

_____ dà il meglio di sé nel gioco o nello studio quando è da solo

_____ procede seguendo un ritmo che è proprio del suo stile cognitivo e di vita

_____ ha un interesse o un hobby di cui non parla quasi mai

_____ è in grado di orientarsi sempre nella vita

_____ preferisce il lavorare da solo al lavorare con gli altri

_____ esprime accuratamente come si sente

_____ è in grado di imparare sia dai suoi insuccessi sia dai suoi successi nella vita

_____ ha grande autostima
Altri Punti di Forza Intrapersonali:

……………………………………………………………………………………………………

 
Intelligenza Interpersonale

_____ ama socializzare con i pari

_____ sembra essere un leader naturale

_____ dà consigli agli amici che hanno dei problemi

_____ sembra essere un “furbo” di strada

_____ frequenta associazioni, comitati o altre organizzazioni di gruppo

_____ ama insegnare in modo informale ad altri ragazzi

_____ gli piace giocare con altri ragazzi

_____ ha due o anche più amici del cuore

_____ ha un buon senso dell’empatia o di interessamento per gli altri

_____ gli altri cercano la sua empatia o il suo interessamento a loro

_____ gli altri cercano la sua compagnia


Altri Punti di Forza Interpersonali:

…………………………………………………………………………………………………………

INTELLIGENZE MULTIPLE: STRATEGIE D’ AULA 

La seguente lista fornisce una rassegna delle tecniche e dei materiali che possono essere impiegati nell’insegnamento attraverso le intelligenze multiple.


Intelligenza Linguistica: conferenze, dibattiti, discussioni in piccoli e grandi gruppi, libri, fotocopie, manuali, brainstorming, attività di scrittura, giochi di parole, creazione di storie, racconti, discorsi pianificati, lettura alla classe, libri parlanti e cassette, discorsi estemporanei, redazione di diario di bordo, lettura corale,lettura individualizzata, memorizzazione di fatti linguistici, registrazione delle proprie parole, uso dei programmi informatici di scrittura, pubblicazioni (per esempio, il giornalino di classe)
Intelligenza Logico-Matematica: problemi matematici alla lavagna, impostazione maieutica dei problemi, dimostrazioni scientifiche, esercizi di problem-solving logico, creazione di codici, puzzles logici e giochi, classificazioni e categorizzazioni, quantificazioni e calcoli,linguaggio di programmazione di computer, pensiero scientifico, presentazione logico-sequenziali di argomenti, euristica.
Intelligenza Musicale: concerti musicali, cantare, canticchiare, fischiettare, suonare musica registrata, suonare musica dal vivo col pianoforte, con la chitarra o altro strumento, canto di gruppo, musica associata a stati d’animo, apprezzamento della musica, suonare strumenti a percussione, ritmi, canzoni, musiche rap, canti di chiesa, usare musiche di sottofondo, collegare vecchie melodie a concetti, discografie, creare nuove melodie, ascoltare l’immaginazione musicale interiore, programmi informatici di musica, memorizzazione dei brani musicali.
Intelligenza Spaziale: diagrammi, grafici, tabelle e mappe, visualizzazione, fotografia, video, diapositive e film, puzzles visivi e labirintici, ricostruzioni in 3-D, attività artistiche, creazione di storie immaginarie, disegnare le metafore, sognare ad occhi aperti creativo, dipingere, fare collages, arti visive, abbozzare disegni di idee, esercitazioni di pensiero visivo, simboli grafici, uso di mappe mentali e di altri organizzatori visivi, grafica computerizzata, attività di consapevolezza visiva, illusioni ottiche, esercitazioni di cromatismo, telescopi, microscopi e binocoli, programmi informatici di disegno e di progettazione assistita, esperienze di arte visiva.
Intelligenza Corporeo-Cinestetica: movimento creativo, mimica, pensiero manuale e motorio, visite all’aria aperta, giochi competitivi e giochi cooperativi, esercitazioni di consapevolezza fisica e di rilassamento, attività laboratoriali, artigianato, mappe corporee, uso di immaginazione cinestetica, cucinare, fare giardinaggio e attività apparentemente caotiche, attività manipolative, programmi informatici di realtà virtuale, concetti cinestetici, attività di educazione fisica, comunicazione gestuale, linguaggio del corpo, esperienze e materiali tattili, risposte corporee
Intelligenza Intrapersonale: studio autonomo, momenti intonati allo stato d’animo, istruzione autodiretta, progetti e giochi individualizzati, spazi privati per lo studio, periodi di autoriflessione, centri di interesse, connessioni personali, opzioni per i compiti per casa, tempo delle scelte, istruzione programmata autodidatta, curricula motivazionali, attività di autostima, diario di bordo, sessioni di individuazione degli obiettivi.
Intelligenza Interpersonale: gruppi di cooperazione, interazione interpersonale, mediazione dei conflitti, insegnamento alla pari, giochi da tavolo, tutoraggio, sessioni di brainstorming di gruppo, condivisione alla pari, impegno di comunità, apprendistato, simulazioni, circoli culturali, programmi informatici interattivi, feste, incontri sociali come contesto dell’apprendimento, attività di leadership.



©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale