Progetto people


Servizi relativi alle anagrafi



Scaricare 1.62 Mb.
Pagina14/25
02.02.2018
Dimensione del file1.62 Mb.
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   25



6.8.Servizi relativi alle anagrafi




Descrizione dell'attività

Nome dell'attività

Servizi relativi alle anagrafi

(dal GANTT)

60

Responsabile dell'attività (ENTE)
Comune di Ancona e Comune di Cesena e comune di Bologna e Comune di Ravenna

Inizio (giorni solari dall'inizio del progetto)

0

Fine (giorni solari dall'inizio del progetto)

434

Totale dei giorni/uomo di lavoro previsti nell'attività

1750

Totale dei giorni/uomo per partecipante

Enti PEOPLE

350

Partners/Fornitori

1400

Obiettivi dell'attività

L’attività ha come obiettivo principale la progettazione, la modellazione, la standardizzazione e la realizzazione di servizi che ciascun ente può esporre in rete attraverso il portale, relativamente agli eventi della vita che interessano le banche dati anagrafiche e di stato civile. Come gli altri servizi del progetto, anche quelli inerenti questa attività saranno accessibili all’utenza finale in multicanalità, utilizzando strumenti di riconoscimento sicuro quali la Firma Digitale, la CIE e la CNS. Tali servizi verranno esposti secondo le modalità previste dalle metafore di vita.

Questa attività consente inoltre di valorizzare il ruolo e l’esperienza di contatto con il pubblico che i servizi demografici hanno maturato nel corso degli anni come front-office privilegiato del comune ponendosi l’obiettivo di potenziare ed integrare l’offerta dei servizi. Relativamente ai servizi complessi che hanno come elemento scatenante un evento di vita che riguarda le anagrafi, ovvero quelli che coinvolgono diverse attività del cittadino presso vari sportelli o enti terzi erogatori di servizi ( ad esempio il cambio di domicilio o la nascita di un figlio), l’obiettivo che si intende perseguire è che essi siano realizzati in modo integrato. Ovvero il sistema offrirà in modalità on-line o da sportello fisico la possibilità di usufruire di tali servizi da un unico punto di erogazione, con possibilità da parte dell’ente di farsi da intermediario delle transazioni, evitando al cittadino il compito di effettuare il giro degli enti interessati dall’evento.

I servizi che si sono individuati e che sono oggetto di questa attività, sono i seguenti raggruppati per eventi di vita :


Obiettivi dell'attività

Avere un figlio

Denuncia di nascita

Iscrizione registro anagrafico

Iscrizione registro stato civile

Scelta del pediatra

Richiesta di tessera sanitaria

Domanda per assegno di maternità

Richiesta assegno nucleo familiare

Iscrizione anagrafe tributaria

Essere cittadino

Iscrizione all’Anagrafe temporanea

Autocertificazione intelligente

Emissione CIE/CNS

Denuncia di Nascita

Iscrizione ad albi dell’elettorale

Visura della posizione anagrafica

Visura della posizione elettorale



Abitare

Cambiare casa ( Indirizzo )

Cambiare casa ( residenza )

I servizi sono progettati in modo che, qualora non fosse possibile, per dettato normativo, evitare che la richiesta del servizio sia inoltrata dall’utente fisicamente presso lo sportello, il sistema potrà comunque fornire al cittadino tutte le informazioni necessarie affinché lo spostamento presso l’ufficio avvenga una sola volta, sia preparato, ossia il cittadino arrivi già con tutta la documentazione necessaria (controllata attraverso una check-list) e sia possibile espletare tutte le funzioni in una sola volta.

I servizi che riguardano le variazioni anagrafiche sui soggetti fisici hanno una rilevanza significativa per il sistema complessivo delle pubbliche amministrazioni locali e centrali, per i soggetti territoriali quali la sanità locale, per le società di utility e più in generale per le aziende di pubblici servizi, pertanto l’attività di standardizzazione e di normalizzazione dei dati alla base di tali eventi della vita, costituiscono un prerequisito fondamentale per la condivisione delle informazioni e degli eventi relativi al dato anagrafico.

I benefici attesi sono identificabili in:



  • Normalizzazione delle informazioni anagrafiche necessarie ai servizi, con definizione di modelli di descrizione dei dati (DTD) e della relativa modulistica

  • Aggregazione in un unico punto di erogazione di più servizi tra loro correlati in base ad un evento di vita

  • Riduzione delle code agli sportelli, riduzione dei passaggi del cittadino agli sportelli e possibilmente azzeramento della necessità di presentarsi allo sportello

  • Riqualificazione del front-office e del personale nell’ottica dello sportello unico al cittadino

Il progetto, a seconda del livello di interattività del servizio, porta alla realizzazione di un sistema che permetterà ai cittadini ed alle imprese di avere la modulistica on-line completa per ogni tipo di casistica; FAQ e Help DESK; eventuale prenotazione appuntamento presso l’ufficio competente per attivare la pratica; attivazione on-line per i casi possibili del cambio di indirizzo; servizio di Broker per l’attivazione delle utenze (solo informazione del cambio ai gestori di utenza o effettiva attivazione dei servizi); traking della pratica, richiedere informazioni e ricevere risposte “personalizzate”; acquisire tutte le informazioni in possesso dell’amministrazione relative alla propria posizione specifica ;effettuare on line pratiche di variazione di indirizzo e di nascita; effettuare on line i pagamenti relativi; tracking on-line della pratica; comunicazione dell’esito della richiesta.

Descrizione del lavoro previsto nell'attività

La realizzazione ed il raggiungimento degli obiettivi della attività avverrà tramite un piano di lavoro affidato ad un Team Work coordinato da un project leader, che si avvierà con l’attività dei requisiti utente, sia interni che esterni attuata attraverso la metodologie descritta nella scheda di Management di Progetto .

La fase di analisi si concluderà con la condivisione di un documento finale di progetto che comprenderà:



  • Il modello dei requisiti utente

  • Il modello normativo e organizzativo

  • Il modello analitico

  • Il modello architetturale

  • L’elenco delle specifiche tecniche

  • L’individuazione del fabbisogno formativo generato

  • Piano di esercizio del Sistema e di formazione degli Utilizzatori (Interni/Esterni)

Ogni team work incaricato della realizzazione identificherà gli eventuali soggetti esterni dovranno essere coinvolti nell’erogazione dei servizi (Comuni , ASL, Utility ).

Nella fase realizzativa, il project leader rispetterà le metodologie definite dalla sottoattività specifica sviluppata in ambito di project management generale di progetto. Il project leader agirà in relazione alle norme di rispetto della qualità ricevute. Il project leader realizzerà i report di controllo richiesti dal piano di sviluppo dell’attività.

Il project leader definirà le modalità di implementazione locale a partire dalla città responsabile di attività che viene considerata test center di collaudo, ovvero il Comune di Ancona .

Dopo 60 giorni di follow up sul sito operativo l’attività si intenderà conclusa. Sarà realizzata la manualistica di accompagnamento, il piano di formazione definitivo e il piano di adeguamento organizzativo.

Il project leader potrà anche procedere per gruppi di sottoprodotti e promuovere collaudo presso il test center per sottoprodotto logico e coerente.

L’attività si conclude con la consegna del prodotto per la fase di implementazione locale




Suddivisione in sotto-attività (eventuale)

N° 1

Analisi dei requisiti utente ( Modello dei requisiti )

N° 2

Analisi dei miglioramenti funzionali/organizzativi e della normativa ( Modello organizzativo )

N° 3

Definizione finale dei servizi che si intendono realizzare

N° 4

Progettazione di dettaglio ( Modello Analitico )

N° 5

Modello Architetturale e Specifiche Tecniche

N° 6

Realizzazione della implementazione di riferimento

N° 7

Integrazione dei servizi realizzati con le componenti trasversali del portale

N° 8

Test d'insieme

Prodotti dell'attività

(i prodotti verranno descritti in dettaglio nel capitolo 7)



N°1

Documento di analisi finale per la realizzazione dei prodotti

N°2

Modello di implementazione dei prodottti , comprensivo delle norma di interfacciamento con la base del portale e delle indicazioni di carattere organizzativo e normativo, del modello formativo

N°3

Modello analitico

Contributo agli obiettivi del Progetto

L’attività in oggetto potrà garantirà l’erogazione on-line (nell’ambito del portale servizi congiunto) di circa il 12 % di tutte le interazioni tra il Comune e Cittadini finalizzate al raggiungimento del massimo grado di Interazione possibile(>=Liv.3) in un ottica di soddisfacimento dei bisogni derivanti dalle metafore di comunicazione contenute nell’All.1 del bando.

La logica di erogazione implementa il modello di brokeraggio dei servizi per altri attori coinvolti quali le ASL e le società di utilities pubbliche, al fine di trasmettere l’evento di variazione a tutti i soggetti interessati ed attivare in automatico gli altri servizi a questi collegati ( ICI, TRSU, Asilo nido,….). I servizi oggetto di tale attività essendo servizi relativi a dati di base (le anagrafi) fortemente condivisi, rappresentano un primo importante contesto di messa a punto dell’interfaccia intelligente per l’accoppiamento evento/servizio








Condividi con i tuoi amici:
1   ...   10   11   12   13   14   15   16   17   ...   25


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale