Programma del corso I semestre “La lirica di Osip Mandel’štam. Anni Trenta”. II semestre “L’opera di A. P. Čechov”. Bibliografia



Scaricare 30.43 Kb.
15.12.2017
Dimensione del file30.43 Kb.

Sommario


Lingua e letteratura russa (annuale per 2° e 3° anno, profilo in Lingue e letterature straniere; semestrale per 2° e 3° anno, profilo in Esperto linguistico per il management e il turismo; Lingue, comunicazione, media) 1

Prof. Serena Vitale 1

Esercitazioni di lingua russa (2° triennalisti) 2

Dott. Maria Benedek; Dott. Anna Esterovich; Dott. Elena Freda Piredda; Dott. Sara Mazzucchelli; Dott. Maria Versace 2

Esercitazioni di lingua russa (3° triennalisti) 4

Dott. Elena Freda Piredda; Dott. Anna Krasnikova; Dott. Sara Mazzucchelli; Dott. Natalia Nikitina; Dott. Viola Sanvito 4

Esercitazioni di lingua russa (2° biennalisti) 7

Dott. Anna Esterovich 7





Lingua e letteratura russa (annuale per 2° e 3° anno, profilo in Lingue e letterature straniere; semestrale per 2° e 3° anno, profilo in Esperto linguistico per il management e il turismo; Lingue, comunicazione, media)

Prof. Serena Vitale


OBIETTIVO DEL CORSO

I semestre

Familiarizzare gli studenti, attraverso la lettura e il commento di testi in lingua originale, con l’opera del grande poeta russo.



II semestre

Introdurre gli studenti alla conoscenza dell’opera (anche drammaturgica) uno dei più celebri scrittori russi.



PROGRAMMA DEL CORSO

I semestre

“La lirica di Osip Mandel’štam. Anni Trenta”.



II semestre

“L’opera di A. P. Čechov”.



BIBLIOGRAFIA

I riferimenti bibliografici verranno indicati dal docente all'inizio dei corsi.



DIDATTICA DEL CORSO

Lezioni in aula.



METODO DI VALUTAZIONE

Esami orali.



AVVERTENZE

Per le letture previste dal programma istituzionale, gli studenti sono pregati di consultare il programma a loro disposizione presso il del Dipartimento di Lingue e Letterature Straniere , in via Necchi , 9.



Orario e luogo di ricevimento

Il Prof. Serena Vitale riceve gli studenti il martedì, dalle ore 15,45, presso il Dipartimento di Scienze linguistiche e letterature straniere, presso il suo studio in via Necchi 9 al terzo piano (salvo cambiamenti che verranno tempestivamente comunicati).


Esercitazioni di lingua russa (2° triennalisti)

Dott. Maria Benedek; Dott. Anna Esterovich; Dott. Elena Freda Piredda; Dott. Sara Mazzucchelli; Dott. Maria Versace


OBIETTIVO DEL CORSO

Obiettivo del corso è l’acquisizione di una solida competenza linguistica della lingua russa parlata e scritta a livello intermedio.



PROGRAMMA DEL CORSO

1. Verbo e forme verbali

1.1. Aspetto del verbo nei diversi tempi e modi. L’aspetto del verbo nelle costruzioni: «можно-нельзя-нужно». Gli aspetti del verbo all’infinito: verbi che richiedono la scelta obbligatoria dell’aspetto.

1.2. Verbi riflessivi.

1.3. Verbi di moto.

1.3.1 Verbi di moto (monodirezionali e pluridirezionali) senza prefissi.

1.3.2 Verbi di moto con prefissi (considerazioni generali).

1.4. Participi: formazione e declinazione. Costrutti participiali. Participi attivi e passivi al tempo presente e passato. Forma breve dei participi passivi.

Trasformazione della proposizione subordinata con «который» in un costrutto participiale.

1.5. Gerundio.

1.6. L’imperativo.

2. Pronomi, aggettivi e avverbi

2.1. Pronomi e aggettivi negativi (никто-ничто-никакой).

2.2. Pronomi indeterminati (кто-то, кто-нибудь ecc.).

2.3. Gradi di comparazione degli aggettivi e degli avverbi.

2.4. Forma breve degli aggettivi.

2.5. Aggettivo possessivo «свой».

3. I numerali cardinali e ordinali per l’ espressione della data (solo nella forma в каком году?) e dell’ora.

4. Sintassi

4.1. La frase semplice: complementi di tempo e di causa (uso delle preposizioni из-за, благодаря, за ecc.).

4.2. La frase complessa (subordinate completive, relative, finali, concessive, temporali, causali ecc.). Il periodo ipotetico. Il discorso indiretto. La frase impersonale: analisi ed esercizi sulla base di testi russi e in preparazione alla traduzione.

5. Nomi e toponimi

5.1. Traslitterazione di nomi e cognomi.

5.2. Declinazione di di nomi propri e toponimi russi e stranieri.

6. Difficoltà lessicali: uso di verbi надевать-одеть, ставить-класть, учить-учиться ecc.

Traduzione italiano-russo e lingua orale

1. Traduzioni di testi di attualità verso il russo.

2. Avviamento all’uso del dizionario bilingue.

3. Esercizi di ascolto e comprensione.

4. Esercizi di produzione della lingua orale.

BIBLIOGRAFIA

Dispensa di Lingua russa II – Grammatica (Dott. Freda .Piredda- Laboratorio fotoriproduzioni).

Dispensa di Lingua russa II – Lessico (Dott. Natalia Nikitina – Laboratorio fotoriproduzioni).

Dispensa di Dattilografia russa (Dott. Natalia Nikitina – Laboratorio fotoriproduzioni)

N. Nikitina, Esercizi di lingua russa. Morfologia: livello avanzato con soluzioni, Hoepli, Milano, 2013.

C. Cevese-J. Dobrovolskaja-E. Magnanini, Grammatica russa. Morfologia: teoria ed esercizi, Hoepli, Milano, 2000.

DIDATTICA DEL CORSO

Il corso si svolgerà mediante lezioni ed esercitazioni pratiche in aula.



METODO DI VALUTAZIONE

L’esercitazione di lingua prevede una valutazione con esami finali di lingua scritta e orale. Si terrà conto anche della regolarità e del profitto con cui lo studente segue le attività in classe e svolge il lavoro individuale a casa, verificati nel corso dell’anno mediante prove intermedie. Le prove finali si suddividono in:



Scritto

– Riassunto scritto di un testo letto oralmente dall’insegnante;

– un test lessico-grammaticale di secondo livello (esercizi di trasformazione di participi e gerundi, scelta dell’aspetto del verbo, esercizi sui verbi di moto e sugli argomenti grammaticali trattati durante l’anno, esercizi di verifica del lessico);

una breve traduzione dal russo, per verificare la comprensione di un testo originale e la qualità di resa in italiano;

– una breve traduzione dall’italiano, per verificare la competenza grammaticale.

È ammesso l’uso del vocabolario bilingue solo per le traduzioni.



Orale

Per l’esame orale lo studente deve essere in grado di leggere, tradurre e riassumere i testi letti a casa (circa 60 pagine in lingua originale che verranno indicate dal docente del corso), saper sostenere una conversazione sui temi trattati durante le lezioni. Inoltre lo studente dovrà saper leggere e tradurre a prima vista un testo russo di secondo livello, che gli verrà sottoposto in sede d’esame, e sapere conversare in lingua russa riguardo al contenuto del brano stesso.



AVVERTENZE

Gli studenti saranno divisi in gruppi in base al curriculum scelto, si prega pertanto di consultare con attenzione l’orario.



Orario e luogo di ricevimento

I docenti ricevono gli studenti dopo la lezione o in altri giorni, previo appuntamento via e-mail.


Esercitazioni di lingua russa (3° triennalisti)

Dott. Elena Freda Piredda; Dott. Anna Krasnikova; Dott. Sara Mazzucchelli; Dott. Natalia Nikitina; Dott. Viola Sanvito


OBIETTIVO DEL CORSO

Obiettivo del corso è l’acquisizione di una solida competenza linguistica della lingua russa scritta e parlata a livello avanzato (corrispondente al livello del TRKI B2).

Il corso è suddiviso in due parti:

Corso di traduzione in italiano (Dott. Elena Freda Piredda; Dott. Sara Mazzucchelli; Dott. Viola Sanvito)

– Uso di costruzioni sintattiche per la traduzione dal russo all’italiano.

– Analisi strutturale e lessicale di testi di attualità, di cultura e politica.

– Utilizzo dei dizionari per la traduzione dal russo all’italiano.



Corso di traduzione in russo e preparazione all’esame orale (Dott. Anna Krasnikova; Dott. Natalia Nikitina)

– Esercitazione di traduzione dall’italiano in russo di testi di attualità.

– Grammatica con esercitazione orale e scritta.

– Introduzione alla professione dell’interprete sulla base degli esercizi orali, ampliamento del lessico professionale e comprensione dei testi ascoltati.

– Preparazione alla produzione scritta e alla comunicazione orale.

PROGRAMMA DEL CORSO

Grammatica

1. Declinazione dei nomi e delle denominazioni geografiche

1.1 Declinazione dei nomi, dei cognomi e dei patronimici russi, dei nomi stranieri.

1.2 Declinazione delle denominazioni geografiche.

2. Numerali

2.1 Declinazione dei numerali cardinali e ordinali inclusi i composti; uso dei collettivi; uso e declinazione di «оба-обе», «полтора»; operazioni aritmetiche; frazioni e decimali; percentuali.

3. Espressioni di tempo

3.1 Date (5 мая 1980 года, в январе 2011, в 2000 году).

3.2 Per mezzo di date astratte (век, эпоха, период).

3.3 Uso della preposizione «на» (вышел на час).

3.4 Uso della preposizione «за» (прочитал за час).

3.5 Uso delle preposizioni “к” e «до» (к среде, до обеда).

3.6 Indicazione del tempo nelle azioni iterative (каждый, ежедневно, по ночам).

3.7 Uso delle preposizioni c-по e с-до (с января по октябрь / с утра до вечера).

3.8 Il caso strumentale per definire il tempo con «утро, весна».

3.9 Uso delle preposizioni «после», «через», «спустя».

3.10 Indicazione del tempo che divide due avvenimenti («через год»).

3.11 Uso delle preposizioni «перед» e «до».

3.12 Come indicare quanto tempo prima avviene un’azione («за час до приезда»).

3.13 Azione a intervalli irregolari («через день, раз в день»).

4. Pronomi

4.1 Pronomi «сам, сама, само, сами».

4.2 Pronomi e aggettivi «такой же, тот же самый».

4.3 Pronomi interrogativi «чей, чья, чьё, чьи».

4.4 Pronomi e aggettivi negativi «никто, ничто, никакой, ничей».

4.5 Pronomi negativi «нéкого, нéчего».

5. Il verbo

5.1 I verbi riflessivi – ampliamento del lessico nell’uso.

5.2 Gli aspetti del verbo:

5.2.1 Aspetti del verbo al futuro con la negazione: не буду читать – не прочитаю.

5.2.2 Espressione della necessità + НСВ о СВ: должен / не должен, нужно / не нужно, нельзя, следует, придётся, обязан etc.

5.2.3 Gli aspetti del verbo all’infinito: verbi che richiedono obbligatoriamente СВ е НСВ.

5.3 La forma passiva.

5.4 Verbi di moto con prefissi.

5.5 Imperativo dei verbi di moto.

6. Participi

6.1 Approfondimento dell’uso dei participi attivi e passivi.

6.2 Alternanza consonantica nei participi.

6.3 Uso dell’inversione nei costrutti participiali.

7. Gerundio

7.1 Approfondimento dell’uso del gerundio.

8. Difficoltà lessicali



Sintassi

1. Uso di БЫ- ЧТО- ЧТОБЫ nelle proposizioni complesse e subordinate rette dalla congiunzione будто.

2. Proposizioni temporali: espressione dell’anteriorità, posteriorità, contemporaneità (перед тем, как; после того, как; до того, как; пока не…).

3. Proposizioni causali (так как; поскольку…).

4. Proposizioni concessive (хотя; несмотря на то, что).

5. Utilizzo delle costruzioni : то, что / тот, кто.



BIBLIOGRAFIA

N. Nikitina, Manuale di lingua russa per il 3 anno, EDUCatt, Milano, 2014.

N. Nikitina, Esercizi di lingua russa. Morfologia: livello avanzato con soluzioni, Hoepli, Milano, 2013.

Dispensa per la traduzione in italiano (Prof. Freda Piredda- Laboratorio fotoriproduzioni).

C. Cevese-Ju. Dobrovolskaja-E. Magnanini, Grammatica russa. Morfologia: teoria ed esercizi, Hoepli, Milano, 2004.

C. Cevese-Ju. Dobrovolskaja, Sintassi russa: teoria ed esercizi, Hoepli, Milano, 2004.

DIDATTICA DEL CORSO

Il corso si svolgerà mediante lezioni in aula.



METODO DI VALUTAZIONE

L’esercitazione di lingua prevede una valutazione con esami finali di lingua scritta e orale. Si terrà inoltre conto anche della regolarità e del profitto con cui lo studente segue le attività in classe e svolge il lavoro individuale a casa, verificati nel corso dell’anno mediante prove intermedie. Le prove finali si suddividono in:



Prova scritta

– Test lessico-grammaticale

– Resoconto del testo in russo letto dall’insegnante.

– Breve traduzione dall’italiano (testo di attualità).

– Breve traduzione dal russo (testo di attualità).

È ammesso l’uso del vocabolario bilingue e monolingue solo per la traduzione.



Prova orale

Per l’esame orale lo studente deve essere in grado di leggere, tradurre e riassumere le letture effettuate a casa (circa 100 pagine in lingua originale che verranno indicate dal docente del corso) e saper sostenere una conversazione sulle letture fatte.

Inoltre lo studente dovrà saper leggere e tradurre a prima vista un testo russo di livello avanzato, che gli verrà sottoposto in sede d’esame, e sapere conversare in lingua russa riguardo al contenuto del brano.

AVVERTENZE

Gli studenti verranno divisi in gruppi in base al curriculum scelto; si prega pertanto di consultare con attenzione l’orario.



Orario e luogo di ricevimento

I docenti ricevono gli studenti dopo le lezioni o previo appuntamento per mail.


Esercitazioni di lingua russa (2° biennalisti)

Dott. Anna Esterovich


OBIETTIVO DEL CORSO

Obiettivo del corso è l’acquisizione di una solida competenza linguistica della lingua russa parlata e scritta a livello elementare.



PROGRAMMA DEL CORSO

– Morfologia complessa: la declinazione dei numerali, i pronomi indefiniti e negativi.

– Morfologia verbale: l’uso degli aspetti nel modo indicativo, imperativo e infinito.

– Significato e uso dei prefissi nei verbi di moto.

– La diatesi: i verbi riflessivi e la costruzione passiva.

– Sintassi: subordinate oggettive. Accenni al gerundio e al participio.



BIBLIOGRAFIA

La bibliografia verrà indicata all’inizio del corso.



DIDATTICA DEL CORSO

Il corso si svolgerà mediante lezioni in aula.



METODO DI VALUTAZIONE

Gli studenti saranno valutati con esame orale finale in lingua russa, che prevede le seguenti prove: lettura, traduzione, conversazione.



AVVERTENZE

Orario e luogo di ricevimento

Il Dott. Anna Esterovich riceve gli studenti dopo le lezioni.


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale