Programma di storia delle arti visive



Scaricare 19.1 Kb.
22.05.2018
Dimensione del file19.1 Kb.


Liceo Scientifico ”Morgagni”

Anno Scolastico 2015-2016


- PROGRAMMA DI STORIA DELLE ARTI VISIVE-
Classe Quinta I

Prof. P. Colafranceschi

Unità didattiche sviluppate fino all’11 maggio 2016
1) Il Realismo in Italia (I Macchiaioli, G. Fattori e S. Lega)

2) La nascita della fotografia - La camera oscura - Gli studi sulle sostanze fotosensibili – Il procedimento di Niépce - Il procedimento di Daguerre – L’invenzione del negativo fotografico: il calotipo di Talbot. La tecnica del collodio umido su lastra di vetro di Archer – La tecnica su lastra asciutta alla gelatina bromuro d‘argento di Maddox (l’istantanea fotografica) – La Cronofotografia di Muybridge e Marey) – I rapporti fra fotografia e pittura

3) L’età del ferro e la nuova Scienza delle Costruzioni (I profilati metallici a doppia T, le strutture reticolari, i ponti in acciaio, le stazioni ferroviarie, le Esposizioni Universali a Londra e a Parigi, i Padiglioni industriali, La Tour Eiffel, la Galleria Vittorio Emanuele II a Milano)

4) L’Impressionismo (E.Manet, pre-impressionista, C.Monet, E.Degas,) in relazione con la fotografia e l’influsso delle stampe giapponesi

5) Le premesse del Novecento: il Neoimpressionismo (G.Seurat)– Il Postimpressionismo: P. Cézanne, P. Gauguin, V. Van Gogh, T.Lautrec L’Art Nouveau (V. Horta)La Secessione Viennese (G. Klimt e Olbrich)

6) La linea espressionista: i precursori (E. Munch) – I Fauves (H. Matisse) – La Die Brucke (Kirchner ed Heckel) - Il Blaue Reiter (W. Kandinskij e F. Marc)

7) La linea analitica: Il Cubismo (P. Picasso); Il Futurismo (U. Boccioni, G. Balla, A.Sant’ Elia)

8) L’Astrattismo: W.Kandinskij e P.Klee - Il Neoplasticismo (P. Mondrian e T. van Doesburg) – Il Bauhaus (Gropius, M. Breuer)

9) Il Dadaismo (H. Arp, M. Duchamp; in ambito fotografico: M. Ray)

10) La Metafisica (G. de Chirico)

11) L’Architettura Razionalista (W. Gropius, Mies van der Rohe, F. L. Wright, Le Corbusier, l’architettura fascista)

12) Il Surrealismo (parte introduttiva di carattere generale, l’automatismo psichico, rivelazione e liberazione dell’inconscio, il rapporto con la Psicoanalisi), all’11 maggio 2016
Nelle unità didattiche residue si prevede, per quanto possibile, di sviluppare i seguenti temi:
-Surrealismo, seconda parte: profili artistici e opere di M. Ernst, S. Dalì, R. Magritte)

13) L’arte del secondo dopoguerra - L’Espressionismo Astratto americano e l’Informale europeo (J. Polloch, A. Burri, L. Fontana).

Arte Cinetica (Calder) - La Pop Art (H. Warrol)
Seguirà il programma dettagliato svolto con una selezione di opere (necessaria per la sostenibilità dell’esame)
Obiettivi

  1. Conoscenza delle diverse forme di comunicazione visiva e dei vari movimenti artistici dal naturalismo e

realismo sociale all’arte del secondo dopoguerra fino agli anni ‘60, con riferimento all’evoluzione del contesto sociale, culturale e tecnologico

2) Sviluppo delle capacità di lettura delle opere d’arte, della loro struttura compositiva, sintattica ed espressiva in relazione alle finalità comunicative, mediante un linguaggio specifico.

Metodi

Lezioni frontali associate a momenti di scoperta guidata mediante osservazione, analisi, comparazione ed induzione

Strumenti

Libri di testo, monografie, utilizzo di presentazioni in digitale e di audiovisivi, eventuali visite guidate sul territorio e a gallerie d’arte. Verifiche periodiche (scritte ed orali) dell’apprendimento
Prof. Patrizio Colafranceschi




Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale