Programma svolto di storia delle arti visive



Scaricare 14.67 Kb.
18.11.2017
Dimensione del file14.67 Kb.


Liceo Scientifico ”Morgagni”

Anno Scolastico 2016-2017


- PROGRAMMA SVOLTO DI STORIA DELLE ARTI VISIVE-

Disegno e storia dell’Arte”


Classe Quinta I

Prof. P. Colafranceschi

Unità didattiche sviluppate
1) Le premesse del Novecento: il Neoimpressionismo (G.Seurat)– Il Postimpressionismo: P. Cézanne, P. Gauguin, V. Van Gogh L’Art Nouveau (V. Horta. A. Gaudì)La Secessione Viennese (G. Klimt e Olbrich)

- opere: “Bagno ad Asnieres”,“Una domenica pomeriggio all’isola della Grande Jatte”e “Il circo” di G. Seurat; “I bagnanti” e “I giocatori di carte” di P. Cèzanne; “L’onda”, “Il Cristo giallo” e “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?” di P. Gauguin; “I mangiatori di patate”,“La notte stellata” e “Campo di grano con volo di corvi” di V. Van Gogh; La ringhiera della scala principale dell’Hotel Solvay di V. Horta; “Casa Millà” di A. Gaudì;“Giuditta I”, “Giuditta II”, “Ritratto di Adele Bloch-Bauer I”, “Danae” e “La culla” di G. Klimt; Palazzo della Secessione di J. Olbrich

2) La linea espressionista: i precursori (E. Munch) – I Fauves (H. Matisse) – La Die Brucke (Kirchner ed Heckel) – Il Blaue Reiter (W. Kandinskij e F. Marc) L’Espressionismo in Austria (E. Schiele)

-opere: “La bambina malata”, “Sera nel corso Karl Johan”, “L’urlo”, “Pubertà” di E. Munch; “Donna con cappello”, La stanza rossa” e “La danza” di H. Matisse; “Marcella”, “Due donne per strada”,”Cinque donne per strada” di L. Kirchner; “Giornata limpida” di E. Heckel; “Coppia a cavallo”, “Primo acquarello astratto” di V. Kandinskij; “I cavalli blu” e “Capriolo nel giardino di un monastero” di F. Marc; “Nudo femminile seduto di schiena con drappo rosso”, “Sobborgo I”, “Abbraccio” di E. Schiele

3) La linea analitica: Il Cubismo (P. Picasso e G. Braque); Il Futurismo (U. Boccioni, G. Balla, A. Sant’ Elia)

- opere: “Poveri in riva al mare” (periodo blu), “Famiglia di acrobati” (periodo rosa), “Les demoiselles d’Avignon”, “Ritratto di Ambroise Vollard”, “I tre musici”, “Ritratto di Dora Maar” e “Guernica” di P. Picasso; “Case dall’Estaque” di G. Braque;“La città che sale”, “La serie degli stati d’animo: gli addii” e “Forme uniche della continuità dello spazio” di U. Boccioni; “Dinamismo di un cane al guinzaglio”e “Velocità astratta” di G. Balla; Studi per la Città Nuova di A. Sant’Elia

4) L’Astrattismo: W.Kandinskij e P.Klee - Il Neoplasticismo (P. Mondrian e T. van Doesburg)

- opere: “Composizione VI”, “Alcuni cerchi” e “Blu cielo” di V. Kandinskij; “Il Fohn nel giardino di Marc”, “Adamo e la piccola Eva” e “Fuoco nella sera” di P. Klee; la serie degli “Alberi” e la serie dei dipinti astratti dal 1920 al ’43, di P. Mondrian; “Progetto per l’Università di Amsterdam, un interno”, di T. van Doesburg (e C. van Eesteren)

5) Il Bauhaus e L’Architettura Razionalista (Gropius, M. Breuer, Mies van der Rohe; Le Corbusier; F. L. Wright (tendenza “Architettura organica”); l’Architettura Fascista

- opere: La sede della Scuola del Bauhaus a Dessau, opera di W. Gropius; “La poltrona Vassilij” di M. Breuer; “Villa Savoye” e “Unità d’abitazione di Marsiglia” di Le Corbusier; “La Robie House”, “La Casa sulla cascata”, “Il Museo Guggenheim” di F.L. Wright; “La Casa del Fascio” di Como, di G. Terragni (a confronto con il Palazzo di Giustizia di M. Piacentini a Milano, nell’ambito dell’Architettura fascista, fra Razionalismo e Monumentalismo); Stazione di S. Maria Novella di G. Michelucci (e altri) a Firenze
6) Il Dadaismo (H. Arp, M. Duchamp; in ambito fotografico: M. Ray)

- opere: “La deposizione degli uccelli e delle farfalle”di H. Arp; “Fontana” e “L.H.O.O.Q. (la Gioconda coi baffi)” di M. Duchamp; “Cadeau” e “Le violon d’Ingrès” di M. Ray;

7) La Metafisica (G. de Chirico)

- opere: “L’enigma dell’ora”, “Le Muse Inquietanti”, “Trovatore”, “Ettore e Andromaca, “Il grande metafisico” di G. de Chirico

8) Il Surrealismo (M. Ernst, S. Dalì, R. Magritte, J. Mirò)

- opere:“La vestizione della sposa” di M. Ernst; “Costruzione molle con fave bollite,

presagio di guerra”, “Apparizione di un volto e di una fruttiera su una spiaggia”, “Sogno

causato dal volo di un’ape” di S. Dalì; “L’uso della parola” e “La condizione umana” di

R. Magritte; “Il Carnevale di Arlecchino” di J. Mirò



9) L’arte del secondo dopoguerra - L’Espressionismo Astratto americano e l’Informale

europeo (J. Polloch, A. Burri, L. Fontana) - La "Pop Art” (A. Warhol e R. Lichtestein)

- opere : “La foresta incantata” e “Pali blu” di Pollock; le serie dei“ Sacchi”, dei “Cretti” e

delle “Plastiche” di Burri; “Concetto spaziale 1” di Fontana; ”Green Coca Cola bottles”,

Marilyn”, “Minestra in scatola Campbell’s” di Warhol; “Whaam!” e “M–Mybe”

di Lichtenstein

10) Arte Cinetica (A. Calder) – Arte Povera (Mario Merz) – Transavanguardia (S. Chia e M. Palladino”) - Graffiti Writing (K. Haring, J.M. Basquiat)

- opere: “Quattro direzioni” di Calder; La serie degli “Igloo” di M. Merz; “La donna del

Lago” di Chia; “Tuttomondo “ di Haring e “Angelo caduto” di Basquiat


Obiettivi

  1. Conoscenza delle diverse forme di comunicazione visiva e dei vari movimenti artistici dal Postimpressionismo all’arte del secondo dopoguerra fino agli anni ‘80, con riferimento all’evoluzione del contesto sociale, culturale e tecnologico

2) Sviluppo delle capacità di lettura delle opere d’arte, della loro struttura compositiva, sintattica ed espressiva in relazione alle finalità comunicative, mediante un linguaggio specifico.

Metodi

Lezioni frontali associate a momenti di scoperta guidata mediante osservazione, analisi, comparazione ed induzione

Strumenti

Libri di testo, monografie, utilizzo di presentazioni in digitale e di audiovisivi. Verifiche periodiche dell’apprendimento
Prof. Patrizio Colafranceschi

Gli Studenti





©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale