Programmazione italiano primo biennio servizi professionali docx



Scaricare 166 Kb.
01.06.2018
Dimensione del file166 Kb.





Anno Scolastico

2017 /2018

Dipartimento

MATERIE LETTERARIE

Discipline

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Docenti

Giulia Esposito

Classe

Prima D



Finalità


Al termine del percorso lo studente deve essere in grado di:

  • utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici e professionali;

  • riconoscere le linee essenziali della storia delle idee, della cultura, della letteratura, delle arti e orientarsi agevolmente fra testi e autori fondamentali, a partire dalle componenti di natura tecnico-professionale correlate ai settori di riferimento;

  • stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilità di studio e di lavoro;

  • riconoscere il valore e le potenzialità dei beni artistici e ambientali, per una loro corretta fruizione e valorizzazione; individuare ed utilizzare le moderne forme di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete.

Prerequisiti


  • Conoscere diverse tipologie testuali.

  • Utilizzare in modo sufficientemente corretto l’ortografia e le parti del discorso.

  • Produrre semplici testi orali e scritti.

  • Cogliere in un testo le idee centrali.

  • Organizzare semplici testi in modo rispondente allo scopo ed alla situazione comunicativa (II anno).

  • Essere in grado di comunicare in diverse situazioni in modo efficace.

Obiettivi


Conoscenze

Lingua

  • Conoscenza ordinata delle strutture della lingua italiana ai diversi livelli del sistema: fonologia, ortografia, morfologia, sintassi del verbo e della frase semplice, frase complessa, lessico.

  • Nell’ambito della produzione scritta, conoscenze relative a: produzione del testo, sintassi del periodo, uso dei connettivi, interpunzione, uso del lessico astratto e cono-scenze relative alla competenza testuale attiva e passiva degli studenti (riassumere, titolare, parafrasare), con riferimento anche alle strutture essenziali dei testi descrittivi, espositivi, narrativi.

  • Conoscenze relative agli aspetti essenziali dell’evoluzione della lingua nel tempo e della dimensione socio-linguistica (registri dell’italiano contemporaneo, diversità tra scritto e parlato, rapporto con i dialetti).

Letteratura

  • Conoscenza delle metodologia essenziali di analisi del testo letterario (generi letterari, metrica, figure retoriche, ecc.).

  • Conoscenza di opere e autori significativi della tradizione letteraria e culturale italiana.



Abilità



  • Utilizzare le strutture linguistiche nei diversi contesti: funzione espressiva, informativa, persuasiva, di contatto, poetica, metalinguistica.

  • Decodificare diversi tipi di testo scritto riconoscendone gli elementi fondamentali.

  • Decodificare i testi, scritti ed orali, proposti riconoscendone il contenuto, lo scopo, il messaggio, il punto di vista.

  • Utilizzare per la produzione un lessico gradualmente sempre più vario ed appropriato.




Competenze

Competenze di base a conclusione dell’obbligo di istruzione

  • Padronanza della lingua italiana.

  • Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l’interazione comunicativa verbale in vari contesti.

  • Leggere, comprendere ed interpretare testi scritti di vario tipo.

  • Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi.

  • Utilizzare gli strumenti fondamentali per una fruizione consapevole del patrimonio artistico e letterario.

  • Utilizzare e produrre testi multimediali.

Contenuti disciplinari per UDA




UDA 1: riflessione sulla lingua.

  • ortografia.

  • analisi grammaticale e logica

  • analisi logica del periodo.


UDA 2: tipologie testuali

Racconto (struttura, svolgimento della narrazione, inizio-fine, sequenze, fabula e intreccio, tempo e spazio, fasi operative, i personaggi e tipi, modalità e tecniche di rappresentazione, autore e narratore, tipi di narratore, punto di vista e focalizzazione, il riassunto, funzione del riassunto, i registri: paratassi e ipotassi)

Testo descrittivo (caratteri generali, la pianificazione, descrizione oggettiva e soggettiva, la stesura: descrivere una persona, descrivere un luogo

Testo epico (epica e mito, caratteristiche del genere, testi esemplari, conoscenza, analisi, comprensione e contestualizzazione di alcuni brani scelti)

Testo narrativo letterario (tipologie di romanzo e loro caratteristiche)

Testo poetico Funzioni e caratteristiche del testo poetico

  • Verso (Tipologie di versi, accenti ritmici, cesure, enjambement)

  • Rima e strofa (tipologie)

  • Figure fonico-musicali (Allitterazione, onomatopea)

  • Figure dell’ordine (Anastrofe, enumerazione (asindeto e polisindeto), anafora, chiasmo)

  • Figure retoriche (Similitudine, metafora, metonimia, personificazione, antonomasia, sinestesia)

  • La lingua della poesia

  • La parafrasi

  • Concetto di poetica

Testo teatrale

  • La specificità del testo teatrale, la parola a teatro, i generi teatrali, Il testo teatrale: struttura, didascalie, atti, scene, dialoghi e battute, ambientazione, le regole aristoteliche.

  • Il teatro greco occidentale, la commedia.

  • La tragedia, ed il dramma borghese. Lettura ed analisi, parafrasi e commento di alcuni brani.


UDA 3: Tipologia di produzione scritta

  • Il riassunto

  • Il verbale

  • La relazione

  • Il testo descrittivo

  • Il testo narrativo

  • Il testo argomentativo

  • Il testo espositivo

  • La parafrasi


UDA 4 OPZIONALE: Competenze digitali

  • Ambiti ed obiettivi (L.107/95, Art.1, comma7h e 58a) per la realizzazione di attività volte allo sviluppo di competenze digitali degli studenti.

  • Sviluppo delle competenze digitali e del pensiero computazionale per la risoluzione di problemi.

  • Utilizzo critico e consapevole dei social network e dei media.

  • Utilizzo degli strumenti della comunicazione multime-diale e valorizzazione della loro dimensione cognitiva (Linee Guida di italiano professionale).

  • Utilizzo degli strumenti multimediali a supporto dello studio, della ricerca e della comunicazione (Indicazioni Nazionali Licei).



Contenuti pluridisciplinari

Nelle forme di collaborazione programmate dal Consiglio di classe il docente di “Lingua e letteratura italiana” include, nel percorso dello studente, l’apporto di altre discipline, con i loro specifici linguaggi, in particolare quelli scientifici, tecnici e professionali e favorisce il gusto della lettura come autonoma curiosità intellettuale attraverso la lettura di testi significativi.

A partire dal primo biennio, il docente progetta e programma il percorso didattico in modo tale da mettere in grado lo studente, a conclusione del quinquennio, di operare una riflessione essenziale sulla lingua dal punto di vista grammaticale, logico-sintattico, lessicale- semantico.

Per quanto riguarda la letteratura, il docente progetta e programma il percorso didattico in modo tale da mettere in grado lo studente di orientarsi, al termine del quinquennio, sul profilo storico della letteratura italiana dalle origini ai giorni nostri, con riferimenti essenziali alle principali letterature di altri paesi, anche in prospettiva interculturale. Non mancheranno richiami al parallelo sviluppo delle arti visive e musicali, della drammaturgia e del cinema.

Il docente organizza il percorso di insegnamento-apprendimento utilizzando anche strumenti digitali e della comunicazione audiovisiva evidenziando le potenzialità espressive dei prodotti multimediali.




Indicazioni metodologiche e didattiche

  • Test d’ingresso e d’uscita per le classi prime in comune con i Licei

  • Riflessione sulla restituzione dei dati delle prove Invalsi

  • Allineamento delle azioni dei docenti con le Priorità definite nel RAV

  • Lezione frontale.

  • Lezione interattiva.

  • Lavori di gruppo.

  • Laboratori con esperti.

  • Laboratorio multimediale.

Mezzi, strumenti e sussidi didattici

  • Libri di testo

  • Fotocopie e materiali prodotti dal docente

  • LIM

  • Computer/internet e materiali multimediali

  • Biblioteca dell’Istituto

  • Quotidiani e riviste.

  • Spettacoli teatrali, Cineforum ed altre iniziative culturali.

  • Visite di studio.

  • Dizionari

Verifiche



  • Prove scritte (almeno due nel trimestre, almeno tre nel pentamestre).

  • Prove orali (almeno due sia nel trimestre e nel pentamestre).

  • Verifiche formative e sommative.

  • Impiego di griglie di valutazione comuni

Criteri di misurazione e valutazione

Terrà conto di:

  • Valutazione in decimi.

  • Raggiungimento degli obiettivi considerando i diversi livelli di partenza.

  • Impegno e partecipazione al dialogo educativo.

La programmazione si ritiene adeguata alle caratteristiche della classe qualora le sufficienze siano nell’ordine del 70 %.

Attività di recupero, consolidamento e potenziamento



  • Lettura di testi (es. romanzi e racconti) consigliati dal docente

  • Esercizi ed altre attività personalizzate

  • Sportello didattico

  • Corsi di recupero

  • Recupero in itinere

  • Approfondimento di argomenti


Pagina



Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale