Programmazioni



Scaricare 55 Kb.
29.12.2017
Dimensione del file55 Kb.

PROGRAMMAZIONI

“Arte e immagine”

2013/2014

Istituto comprensivo S.G. Calasanzio

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI EDUCAZIONE ARTISTICA

Classi prime

Obiettivi disciplinari

Sviluppo delle capacità espressivo immaginative

Superamento degli stereotipi elementari

Sviluppo delle capacità di percezione ed osservazione

Conoscenza degli elementi della comunicazione

Conoscenza dei segni del codice visivo

Acquisizione di fondamentali tecniche espressive

Verbalizzazione dei prodotti grafici

Riconoscimento dei diversi testi visivi

Approccio alla capacità di lettura consapevole dei testi visivi



Soglia di accettabilità: prestazioni

Saper cogliere e riprodurre la struttura, il contorno, la forma, il colore di elementi

naturalistici ripresi dal vero o da una fotografia.

Saper realizzare un paesaggio in cui siano stati superati i più grossolani stereotipi

espressivi.

Conoscere i principali elementi della comunicazione.

Saper formulare un messaggio visivo rispondente alla funzione assegnata.

Saper controllare la mano al fine di ottenere punti e cerchi nitidi e rotondi.

Saper ottenere con il punto effetti di profondità e rilievo.

Saper tracciare righe con sufficiente sicurezza e regolarità.

Saper distinguere ed associare i diversi andamenti grafico-lineari a quelli presenti in

natura ( mare, montagne, colline...).

Conoscere e saper utilizzare i significati espressivi delle linee

Conoscere e saper applicare la teoria del colore.

Conoscere e saper utilizzare i significati espressivi dei colori

Saper colorare entro i margini.

Saper colorare in maniera corretta, sia a matite che coi pennarelli, suggerendo

eventualmente anche il senso del volume.

Saper stendere la tempera in maniera corretta

Saper usare il colore in maniera decorativa ed espressiva, oltre che naturalistica.

Saper leggere un’opera d’arte dei periodi trattati, utilizzando la terminologia

specifica



CRITERI METODOLOGICI E STRUMENTI OPERATIVI

La programmazione curricolare prevede l’alternanza di unità didattiche a lunga durata

con brevi unità di raccordo, lasciando spazio ad eventuale recupero e potenziamento

Il lavoro in classe prevede:

Brainstorming, schede operative,dialogo interattivo esteso al gruppo classe, informazioni

dall’insegnante, lavoro individuale, lavoro di gruppo, recupero, potenziamento, test di

verifica, uso del computer



Gli elaborati verranno prodotti prevalentemente in classe ed eventualmente

completati a casa

CONTENUTI DISCIPLINARI

Luoghi comuni e stereotipi

Osservazione e analisi del paesaggio naturale e dei suoi elementi

rappresentazione e rielaborazione personale

Osservazione e analisi di elementi della natura: rappresentazione e

rielaborazione personale

La percezione: principali leggi della percezione

La comunicazione: denotazione, connotazione codici/segni/ regole, funzioni

dei messaggi

Approccio al codice visivo:



Il punto: forma, dimensione rapporto spaziale figura- sfondo posizioni

reciproche e valori espressivi



La linea: spessori direzioni andamenti valori espressivi

Il colore: caratteristiche fisiche e principali combinazioni

Testi visivi

Pittura

Scultura


Architettura

Analisi degli elementi del linguaggio visivo studiati nelle opere d’arte:



L’arte egizia

L’arte greca

L’arte romana

L’arte cristiana

Tecniche : pastelli cera/olio, pennarelli, matite colorate, tempere, collage.



VERIFICHE E VALUTAZIONE

La valutazione fa riferimento agli obiettivi fissati per gli alunni delle varie fasce di livello.



Osservazione sistematica in classe

Somministrazione di test oggettivi

Controllo degli elaborati grafico pittorici ed espressivi

Docenti di “Arte e immagine”



Istituto comprensivo S.G. Calasanzio MlLANO

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE ARTISTICA Classi seconde

Obiettivi disciplinari

Sviluppo delle capacità di esprimersi in modo personale

Superamento degli stereotipi espressivi

Conoscenza e abilità d’uso dei segni del linguaggio visuale e delle sue regole

Presa di coscienza dei molteplici messaggi visivi presenti nell’ambiente

Acquisizione di nuove tecniche e consolidamento di quelle già sperimentate

Sviluppo delle capacità di lessico specifico

Sviluppo delle capacita’ di lettura consapevole dei testi visivi



Soglia di accettabilità: prestazioni

Saper usare segni grafici diversi per differenziare le superfici.

Saper cogliere rapporti di proporzione tra diversi elementi, riconoscendo eventuali

somiglianze e differenze.

Saper applicare il concetto di positivo-negativo, pieno-vuoto.

Saper cogliere il volume degli oggetti attraverso la definizione di luci ed ombre.

Saper interpretare la forma di un elemento accentuandone o semplificandone o

deformandone o trasformandone le caratteristiche.

Conoscere la differenza tra simmetria ed asimmetria e saperla applicare

correttamente.

Saper applicare alla composizione i concetti di peso, equilibrio, staticità, dinamismo.

Saper eseguire quanto richiesto con una tecnica corretta.

Saper analizzare e formulare un messaggio conoscendone e decodificandone le

principali componenti.

Saper individuare e classificare un bene culturale.

Saper utilizzare la terminologia specifica



CRITERI METODOLOGICI E STRUMENTI OPERATIVI

La programmazione curricolare prevede l’alternanza di unità didattiche a lunga durata

con brevi unità di raccordo, lasciando spazio ad eventuale

recupero e potenziamento



Il lavoro in classe prevede: Brainstorming,schede operative, dialogo interattivo esteso al

gruppo classe, informazioni dall’insegnante, lavoro individuale, lavoro di gruppo, recupero,

potenziamento,test di verifica

Gli elaborati verranno prodotti prevalentemente in classe ed eventualmente

completati a casa

CONTENUTI DISCIPLINARI

Le leggi del colore

Gradazioni, armonie e contrasti: caratteristiche espressive

La luce e l’ombra

Caratteristiche percettive ombre proprie e portate caratteristiche espressive



Il volume

Percezione e rappresentazione



La composizione

Strutture modulari lineari e radiali concetti di simmetria e asimmetria,

equilibrio, direzioni e forze visive

Il volto

Rappresentazione e rielaborazione

Gli animali

Rappresentazione e rielaborazione

Tecniche

Matite colorate

Pennarelli

Pastelli cera/olio

Tempere

Testi visivi

La pubblicità

La televisione

Il fumetto



Analisi degli elementi del linguaggio visivo studiati

nelle opere d’arte:

L’arte paleocristiana

L’Arte bizantina

L’arte romanica

L’arte gotica

L’arte del quattrocento

L’arte del cinquecento

L’arte del seicento

L’arte neoclassica

VERIFICHE E VALUTAZIONE

La valutazione fa riferimento agli obiettivi fissati per gli alunni delle varie fasce di livello.



Osservazione sistematica in classe

Somministrazione di test oggettivi

Controllo degli elaborati grafico pittorici ed espressivi

Docenti di “Arte e immagine”



Istituto comprensivo S.G. Calasanzio MlLANO

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE ARTISTICA Classi terze

Obiettivi disciplinari

Acquisizione della capacità di esprimersi in modo personale

Riconoscimento e rimozione degli stereotipi culturali

Fruizione critica di messaggi visivi

Potenziamento delle abilità d’uso degli elementi e delle strutture del linguaggio visuale

Acquisizione di nuove tecniche e consolidamento di quelle già sperimentate

Sviluppo e approfondimento delle capacità di lessico specifico

Soglia di accettabilità prestazioni

Dimostrare, attraverso la realizzazione dei propri lavori, di aver compreso il

pensiero, la metodologia e la tecnica di un determinato movimento artistico.

Conoscere e saper applicare i principali elementi della prospettiva con sufficiente

esattezza e precisione.

Saper riprodurre il corpo umano in modo verosimile, curando in particolar modo i

rapporti tra le varie parti e l’insieme.

Saper eseguire quanto richiesto con una tecnica corretta, operando anche una

scelta consapevole dello strumento tecnico più idoneo.

Saper analizzare e formulare un messaggio conoscendone e decodificandone le

principali componenti.

Saper individuare, classificare ed analizzare un bene culturale.

Saper utilizzare la terminologia specifica.

CRITERI METODOLOGICI E STRUMENTI OPERATIVI

La programmazione curricolare prevede l’alternanza di unità didattiche a lunga durata

con brevi unità di raccordo, lasciando spazio ad eventuale

recupero e potenziamento



Il lavoro in classe prevede:

Brainstorming, schede operative, dialogo interattivo esteso al gruppo classe, informazioni

dall’insegnante, lavoro individuale, lavoro di gruppo, recupero, potenziamento, test di

verifica, uso del computer



Gli elaborati verranno prodotti prevalentemente in classe ed eventualmente

completate a casa

CONTENUTI DISCIPLINARI

Linguaggio visuale

Struttura e funzioni comunicative



Il corpo umano

Proporzioni, rappresentazione e rielaborazione



Il colore

Valore simbolico ed espressivo



Il volume e lo spazio

Approfondimento delle tecniche di rappresentazione e rielaborazione grafico-coloristica



La composizione

figurativa e astratta



Testi visivi

La pubblicità

Il design

La fotografia

I graffiti

Beni ambientali e culturali: concetti di tutela, conservazione, restauro,

il museo


Lettura dell’opera d’arte

Analisi degli elementi del linguaggio visivo:

Neoclassicismo

L’arte nell’800/900

Le avanguardie

Tecniche

Matite colorate

pastelli a cera/olio

pennarelli

tempere

VERIFICHE E VALUTAZIONE

La valutazione fa riferimento agli obiettivi fissati per gli alunni delle varie fasce di livello.



Osservazione sistematica in classe

Somministrazione di test oggettivi al termine delle unità didattiche

Controllo degli elaborati grafico pittorici ed espressivi

Docenti di “Arte e immagine”

Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale