Proposta di delibera



Scaricare 13.36 Kb.
Pagina2/4
26.03.2019
Dimensione del file13.36 Kb.
1   2   3   4
Tenuto conto che

nel merito della questione delle estrazioni petrolifere e del gas numerose amministrazioni e associazioni e tanti semplici cittadini siciliani, hanno espresso la propria ferma opposizione;


i nostri territori, da diversi anni a questa parte si stanno spendendo per sostenere uno sviluppo armonico non solo con le attività agricole e della pesca, in quanto spina dorsale del tessuto produttivo locale, ma anche con altri settori più direttamente connessi al turismo sostenibile, all’artigianato tradizionale, al piccolo commercio ed alla fruizione dei beni culturali ed ambientali, di cui l’isola è ricca;
nella 25° seduta dell’Assemblea Regionale Siciliana del 6 Marzo 2013, con l’approvazione delle mozioni n. 12, 14, 21, 26, 30, 34, 21, l’intera Deputazione Regionale ha suggellato un netto “no” all’avviso di “istanza di permesso di ricerca di idrocarburi liquidi e gassosi denominato Masseria Frisella” presentato dalla società Enel Longanesi, che interessava un vasto territorio della Valle del Belìce (PA, AG, TP);
la Regione Siciliana il 14 maggio 2013 ha espresso parere contrario al progetto “Offshore Ibleo”;
lo scorso 19 settembre l’AnciSicilia ed alcuni Comuni siciliani hanno aderito all’iniziativa promossa da Greenpeace, Legambiente e WWF che hanno presentato ricorso al TAR del Lazio contro il decreto 149/14, emanato dal Ministro dell’Ambiente, che sancisce la compatibilità ambientale del progetto “Off-shore Ibleo” di ENI.




Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale