Provincia di Firenze



Scaricare 324.5 Kb.
Pagina1/19
03.06.2018
Dimensione del file324.5 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   19

Provincia di Firenze

COMUNE DI REGGELLO



REGOLAMENTO EDILIZIO E DI IGIENE COMUNALE
Approvato dal Consiglio Comunale con Deliberazione n° del Novembre 2000

Nuovo testo che modifica il “Regolamento Edilizio e di Igiene”, approvato dal Consiglio Comunale con Deliberazione n° 174 del 22 Dicembre 1997 e Deliberazione n° 26 del 27 Marzo 1998, a seguito della Variante al Regolamento Urbanistico approvata con Delibera del Consiglio Comunale n° 75 del 27 Giugno 2000, a seguito dell’entrata in vigore della L.R. n° 52 del 14 Ottobre 1999, e in funzione di rettifiche e correzioni dettate dalla attuazione del Regolamento in vigore.




VOLUME II°: ALLEGATI

Redattori:


Dott. Arch. Marco LUNGANI
Dott. Arch. Renzo MANETTI
Dott. Arch. Patrizio PACINI
REGOLAMENTO EDILIZIO E DI IGIENE COMUNALE

VOLUME II°: I n d i c e

Provincia di Firenze I

VOLUME II°: ALLEGATI I

ALLEGATO N° 8 III

REGOLAMENTO CONTENENTE:CRITERI PER LA RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA COMUNALE DI DISTRIBUZIONE DEGLI IMPIANTI DI CARBURANTI; NORME TECNCHE L’INSTALLAZIONE DI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE DI CARBURANTI……………………………. III

ALLEGATO N° 1 1

PREMESSA 2

1. STRUTTURE VERTICALI 4

2. STRUTTURE ORIZZONTALI 7

3. COPERTURE 8

4. ADEGUAMENTO DEI SERVIZI TECNOLOGICI 10

5. FINITURE E RELATIVI MATERIALI 11

6. SISTEMAZIONI ESTERNE 13

1/B: CAMPIONARIO DEI COLORI AMMESSI PER IL RESTAURO DELLE FACCIATE ESTERNE SULL'EDILIZIA STORICA. 15

ALLEGATO N° 2 16

2/A: PRESCRIZIONI DI MASSIMA SULLE TECNICHE COSTRUTTIVE E SUI MATERIALI DA IMPIEGARE PER LA REALIZZAZIONE DI NUOVI INSEDIAMENTI RESIDENZIALI, PRODUTTIVI E DI SERVIZIO. 17

2/B: CAMPIONARIO DEI COLORI AMMESSI PER IL TRATTAMENTO DELLE FACCIATE ESTERNE SULL'EDILIZIA CONSOLIDATA O NUOVA. 18

ALLEGATO N° 3 20

PRESCRIZIONI DI MASSIMA PER LE INDAGINI GEOGNOSTICHE DA REALIZZA­RE PER INTERVENTI EDIFICATORI NUOVI O PER RISTRUTTURAZIONI E PIA­NI DI RECUPERO SU EDILIZIA ESISTENTE. 21

ALLEGATO N° 4 25

PROGETTI TIPO DI FABBRICATI AGRICOLI IN STRUTTURA IN LEGNO TONDO CHE POSSONO ESSERE REALIZZATI CON TECNICHE TRADIZIONALI E SEMPLICI RICORRENDO ALL'"AUTOCOSTRUZIONE". 26

ALLEGATO N° 5 34

PRESCRIZIONI DI MASSIMA PER L'IMPIANTO DI NUOVE ALBERATURE ORNAMENTALI, PER IL RESTAURO DI PARCHI E GIARDINI STORICI E DI NUOVO IMPIANTO ED ELENCO DELLE ESSENZE AMMESSE. 35

PREMESSA 35

1. IMPIANTO 35

2. MANUTENZIONE 37

ELENCO ESSENZE AMMESSE PER VERDE ORNAMENTALE SUDDIVISE PER FASCE CLIMATICHE 39

ELENCO ESSENZE "ESOTICHE" AMMESSE PER PARCHI E GIARDINI STORICI E DI NUOVO IMPIANTO 44

ALLEGATO N° 6 45

CRITERI DI MASSIMA PER LA PROGETTAZIONE E LA REALIZZAZIONE DI BIOARCHITETTURE. 46

PREMESSA 46

PROGETTAZIONE E REALIZZAZIONE DI bioarchitetture. 46

TECNOLOGIE E CARATTERISTICHE PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI BIOCOMPATIBILI. 49

ELENCO DEI PRINCIPALI MATERIALI TOSSICI E DI QUELLI BIOCOMPATIBILI USATI IN EDILIZIA. 52

ALLEGATO N° 7 54

REGOLAMENTO DI ACCETTABILITA' E DISCIPLINA DEGLI SCARICHI IN PUBBLICA FOGNATURA e fuori fognatura. 55

T i t o l o I - GENERALITA' 55

Art. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO. 55

Art. 2 - DEFINIZIONI. 55

Art. 3 - CLASSIFICAZIONE DELLE PUBBLICHE FOGNATURE. 56

Art. 4 - CLASSIFICAZIONE DEGLI SCARICHI. 56

Classe C 57

T i t o l o I I - ALLACCIAMENTI ALLE PUBBLICHE FOGNATURE E FOGNATURE INTERNE 57

Art. 5 - RESTITUZIONE AL PIANO STRADALE. 57

Art. 6 - IMMISSIONI IN FOGNATURA. 57

Art. 7 - INSEDIAMENTI ESISTENTI - OBBLIGO DI ALLACCIAMENTO. 58

Art. 8 - NUOVI INSEDIAMENTI - OBBLIGO DI ALLACCIAMENTO. 58

Art. 9 - AVVISO DI ALLACCIAMENTO. 58

Art. 10 - AUTORIZZAZIONE DI SCARICO TEMPORANEO. 58

Art. 11 - SCARICHI TEMPORANEI DI ACQUE REFLUE DI ORIGINE DOMESTICA 58

Art. 12 - SCARICHI DI ACQUE METEORICHE. 59

Art. 13 - OPERE DI ALLACCIAMENTO IN SEDE STRADALE O SUOLO PUBBLICO. 59

Art. 14 - ONERI DI ALLACCIAMENTO. 59

Art. 15 - RIFACIMENTO DI CONDOTTO COMUNALE. 59

Art. 16 - PROPRIETA' E RIPARAZIONE DEI CONDOTTI DI ALLACCIAMENTO. 60

Art. 17 - RIPARAZIONE A CARICO DEGLI UTENTI. 60

Art. 18 - NORME TECNICHE DI ALLACCIAMENTO. 60

Art. 19 - MODIFICHE AGLI ALLACCIAMENTI. 61

Art. 20 - FABBRICATI ESISTENTI. 61

Art. 21 - STRADE PRIVATE DI PIANI URBANISTICI ATTUATIVI DI INIZIATIVA PRIVATA - LOTTIZZAZIONI. 61

Art. 22 - ESECUZIONE COATTIVA DELLE OPERE DI CUI ALL'ART. 21. 62

Art. 23 - FOGNATURA INTERNA DEGLI IMMOBILI. 62

Art. 24 - PRESCRIZIONI TECNICHE RELATIVE ALL'ART. 23. 63

Art. 25 - SCARICHI IN LOCALI SOTTERRANEI. 63

Art. 26 - ABITABILITA'. 63

Art. 27 - VISITE D'UFFICIO. 64

T i t o l o I I I - QUALITA' DEGLI SCARICHI NELLE PUBBLICHE FOGNATURE 64

Art. 28 - PRESCRIZIONI GENERALI. 64

Art. 29 – SCARICHI DEGLI INSEDIAMENTI CIVILI APPARTENENTI ALLA CLASSE A). 64

Art. 30 – SCARICHI DEGLI INSEDIAMENTI CIVILI APPARTENENTI ALLA CLASSE B). 64

Art. 31 – SCARICHI DEGLI INSEDIAMENTI CIVILI APPARTENENTI ALLA CLASSE C). 65

Art. 32 - SCARICHI DEGLI INSEDIAMENTI PRODUTTIVI. 65

Art. 33 - SCARICHI TASSATIVAMENTE VIETATI. 65

Art. 34 - ISPEZIONE E CONTROLLI. 65

Art. 35 - PROVE, ANALISI E MISURE. 66

Art. 36 - DEROGHE. 66

Art. 37 - RILASCIO DI "CONCESSIONI IN DEROGA". 68

Art. 38 - REVOCA DELLE "CONCESSIONI IN DEROGA". 68

ALLEGATO N° 8 69

Articolo 2 – DOMANDA E DOCUMENTAZIONE PER L’INSTALLAZIONE E L’ESERCIZIO DI IMPIANTI DI DISTRIBUZIONE 70

Articolo 3 – AUTOCERTIFICAZIONE 71

Nell’ autocertificazione di cui all’art. precedente l’interessato dovrà dichiarare: 71

Articolo 4 – ASSEVERAZIONE 71

Articolo 5 – RIPARTIZIONE DEL TERRITORIO COMUNALE IN ZONE OMOGENEE 71

Articolo 6 – CATEGORIE DI IMPIANTI 72

Articolo 7 – LOCALIZZAZIONE DEGLI IMPIANTI NELLA ZONA 4: ZONA “E” (AGRICOLA) 72

Articolo 8 – SUPERFICIE MINIMA 73

Articolo 9 – DISTANZE MINIME 73

Articolo 10 – TRASFERIMENTI DI IMPIANTI 73






Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   19


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale