Punti di contatto



Scaricare 228 Kb.
Pagina1/7
26.03.2019
Dimensione del file228 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7



Non è così semplice affrontare conclusioni in questa materia. E non lo è perché è la vita stessa - come dice Pirandello - a non concludere e a sottrarsi ad ogni partizione o aggettivazione che ne separi o ne qualifichi il valore.

  • Non è così semplice affrontare conclusioni in questa materia. E non lo è perché è la vita stessa - come dice Pirandello - a non concludere e a sottrarsi ad ogni partizione o aggettivazione che ne separi o ne qualifichi il valore.

  • Allora diremo, rileggendo le parole dell’Ecclesiaste, che “per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo… C’è un tempo per nascere e un tempo per morire”.



























Punti di contatto

  • Punti di contatto

























Dal rilievo evidenziato consegue l’inutilità di utilizzare lo schema dogmatico del mandato, con tutte le difficoltà e perplessità che ciò comporta, dal momento che l’attività oggetto del rapporto si limiterebbe all’atto meramente materiale di riportare le dichiarazioni già compiutamente rese, senza nulla aggiungere.

  • Dal rilievo evidenziato consegue l’inutilità di utilizzare lo schema dogmatico del mandato, con tutte le difficoltà e perplessità che ciò comporta, dal momento che l’attività oggetto del rapporto si limiterebbe all’atto meramente materiale di riportare le dichiarazioni già compiutamente rese, senza nulla aggiungere.









è una persona di fiducia, al quale il de cuius affida l’incarico di curare che siano correttamente attuate le sue ultime volontà, così come risultanti dal testamento. Si tratta di un ufficio di natura privata, svolto in nome proprio dall’esecutore testamentario e senza alcun rapporto di rappresentanza, in attuazione di interessi interni alla successione

  • è una persona di fiducia, al quale il de cuius affida l’incarico di curare che siano correttamente attuate le sue ultime volontà, così come risultanti dal testamento. Si tratta di un ufficio di natura privata, svolto in nome proprio dall’esecutore testamentario e senza alcun rapporto di rappresentanza, in attuazione di interessi interni alla successione



Come disposizione testamentaria, la nomina dell’esecutore è un atto essenzialmente unilaterale e pertanto deve essere accettata in forma espressa e solenne ma tale accettazione non integra un accordo, trattandosi di un altro atto unilaterale mediante il quale l’incaricato accetta l’ufficio conferitogli ed assume pertanto l’obbligo di espletarlo. L’accettazione deve infatti risultare da dichiarazione resa nella cancelleria della pretura del luogo dell’apertura della successione. Un’accettazione manifestata in altra forma non avrebbe efficacia.

  • Come disposizione testamentaria, la nomina dell’esecutore è un atto essenzialmente unilaterale e pertanto deve essere accettata in forma espressa e solenne ma tale accettazione non integra un accordo, trattandosi di un altro atto unilaterale mediante il quale l’incaricato accetta l’ufficio conferitogli ed assume pertanto l’obbligo di espletarlo. L’accettazione deve infatti risultare da dichiarazione resa nella cancelleria della pretura del luogo dell’apertura della successione. Un’accettazione manifestata in altra forma non avrebbe efficacia.





















































non può essere d’ostacolo la non assoluta convergenza tra effetti voluti ed effetti giuridici dal momento che normalmente il negozio giuridico può anche produrre effetti che non siano voluti dal suo autore. L’efficacia innovativa e dispositiva è l’elemento essenziale del negozio in quanto mira a far sorgere in capo agli interessati nuove situazioni giuridiche che influiscono sul pregresso regolamento di interessi.

  • non può essere d’ostacolo la non assoluta convergenza tra effetti voluti ed effetti giuridici dal momento che normalmente il negozio giuridico può anche produrre effetti che non siano voluti dal suo autore. L’efficacia innovativa e dispositiva è l’elemento essenziale del negozio in quanto mira a far sorgere in capo agli interessati nuove situazioni giuridiche che influiscono sul pregresso regolamento di interessi.



Pare che qualsivoglia rifiuto della natura negoziale e simultaneo richiamo alla categoria dell’atto giuridico in senso stretto siano dovute alla superata perplessità verso il contenuto non patrimoniale del negozio, all’inesatta idea che il negozio possa avere ad oggetto solo il patrimonio e non la persona.

  • Pare che qualsivoglia rifiuto della natura negoziale e simultaneo richiamo alla categoria dell’atto giuridico in senso stretto siano dovute alla superata perplessità verso il contenuto non patrimoniale del negozio, all’inesatta idea che il negozio possa avere ad oggetto solo il patrimonio e non la persona.

  • La patrimonialità è un attributo tipico dell’obbligazione e del contratto, che circoscrive la sfera delle norme attuabili a siffatta fattispecie. La negoziabilità, al contrario, è un concetto più vasto, che collima appieno con quello di meritevolezza degli interessi, anche vitali, voluti dalle parti.



In dottrina, la categoria del negozio giuridico, usualmente ritenuto estraneo all’autonomia privata, ha nel tempo acquisito spazio nell’alveo delle situazioni giuridiche soggettive personali.

  • In dottrina, la categoria del negozio giuridico, usualmente ritenuto estraneo all’autonomia privata, ha nel tempo acquisito spazio nell’alveo delle situazioni giuridiche soggettive personali.

  • Dunque, se nella sfera patrimoniale l’autonomia è soggetta a forti ingerenze dovute all’emersione di nuovi stati , nelle situazioni personali l’autonomia ha definito in modo diverso e più preciso il legame tra medico e paziente, qualificandolo come espressione di libertà individuale e non semplice discrezionalità tecnica.




elenco: documentazione -> materiale didattico
materiale didattico -> Reato in genere
materiale didattico -> Cassazione civile, sez. III, 28 agosto 2007, n. 18184 la corte suprema di cassazione
materiale didattico -> La responsabilita’ amministrativa e contabile alla luce degli ultimi approdi della giurisprudenza
materiale didattico -> Comodato gratuito, comodato modale, locazione: le ragioni delle differenze Godere l’altrui casa e pagarne le imposte non è
materiale didattico -> Capitolo – Indirizzi di politica nell’ue politica ambientale dell’unione europea e principali regolamenti del comparto forestale
materiale didattico -> L’eredità del Moderno
materiale didattico -> Note sugli ordini di protezione contro gli abusi familiari
materiale didattico -> Corso di storia dell’architettura moderna
materiale didattico -> Cultura dei materiali e cultura del progetto


Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale