Puoi Dirlo Qui puoidirloqui non è un sito in passiva attesa di visitatori


Desideri che il tuo messaggio acquisisca maggiore visibilità



Scaricare 297.93 Kb.
Pagina4/4
05.12.2017
Dimensione del file297.93 Kb.
1   2   3   4

Desideri che il tuo messaggio acquisisca maggiore visibilità

grazie all’utilizzo di caratteri più grandi e a colori ?

Contenga maggiori dettagli oltre a logo e/o immagini ?

Sia inserito con certezza nelle date che hai programmato ?

Prenota uno spazio giallo in cornice..

INSERIRE UN ANNNUNCIO SU “PUOIDIRLOQUI”

POTREBBE NON CORRISPONDERE AD UN COSTO

MA A UN UTILE INVESTIMENTO
puoidirloqui@libero.it
Bandi e concorsi..

ABRUZZO (PESCARA)

“TROFEO “ATERNUM”, QUARANTUNESIMO CONCORSO FOTOGRAFICO NAZIONALE A TEMA LIBERO (INVIARE PROPRIO MATERIALE ENTRO GIOVEDI 05 DICEMBRE), SUDDIVISO NELLE DUE SEMPLICI SEZIONI BIANCO/NERO E COLORE, PROMOSSO DAL CIRCOLO “ATERNUM FOTOAMATORI ABRUZZESI”.

aternumfotoamatori.it

CAMPANIA (MAIORI/SALERNO)

“DESIGN ARTIGIANALE”, CONCORSO LETTERARIO (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A MERCOLEDI 15 GENNAIO) CHE HA LO SCOPO DI SENSIBILIZZARE I LETTORI ALLA FIGURA EMERGENTE DEL DESIGNER CHE DIVENTA PRODUTTORE, PROMOSSO DA “IN COSTIERA AMALFITANA”, “DESIGN ARTIGIANALE”, L’ASSOCIAZIONE “UNIVERCITY SALERNO”, “IPERNETWORK TEAM” SALERNO E L’HOTEL & WELNESS CENTER PALAZZO FERRAIOLI DI ATRANI,

Il concorso sarà tutto imperniato sulla scrittura (max di 15.000 battute) senza trattare l'argomento produzione e prodotto. Ha come finalità la raccolta di racconti di storie di designer autoproduttori. Lo scopo è quello di far conoscere al lettore, attraverso una produzione letteraria, l’impegno morale, fisico ed economico che c’è dietro le storie degli autoproduttori. Un progetto che può indicare una strada del fare dalla quale ripartire per rilanciare dal basso il modello Italian Style che ha conquistato il mondo, e che ancora oggi può continuare a farlo. Il requisito indispensabile per partecipare è che il concorrente sia un designer che abbia un brand per la produzione riconducibile a lui, e che abbia a catalogo almeno 2 oggetti serializzati, realizzati mediante una filiera artigianale e non pezzi unici.

incostieraamalfitana.it - designartigianale.it

CAMPANIA (NAPOLI)

“NAPOLI ECCELLENTE”, PROGETTO (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A VENERDI 29 NOVEMBRE) PROMOSSO DALLA “FONDAZIONE VALENZI” CHE, CON UNA MOSTRA FOTOGRAFICA PRESSO IL “MASCHIO ANGIOINO” DAL 07 AL 21 GENNAIO, ACCENDERÀ I RIFLETTORI SULLE ECCELLENZE IMPRENDITORIALI INDUSTRIALI E ARTIGIANALI NAPOLETANE CHE SI CONTRADDISTINGUONO PER AVERE UN ALTO TASSO D’INNOVAZIONE.

Ogni azienda selezionata sarà protagonista della mostra con una foto di un prodotto “simbolo” della propria capacità di innovazione. fondazionevalenzi.it

LAZIO (ROMA)

"LA VOSTRA CITTÀ A FUMETTI - DIVENTATE REPORTER E DISEGNATE UN FUMETTO SULLA VOSTRA CITTÀ", CONCORSO (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A VENERDI 22 NOVEMBRE) CHE, PROMOSSO DAL CENTRO CULTURALE TEDESCO “GOETHE”, PREVEDE L'ELABORAZIONE DI UN FUMETTO CHE RACCONTI UNA STORIA O UN LUOGO NELLA CITTÀ ATTRAVERSO IL QUALE, GLI ALUNNI DELLE SCUOLE MEDIE DI ROMA E PROVINCIA, POSSANO IMMAGINARE DI RACCONTARE LA REALTÀ QUOTIDIANA DELLA LORO CITTÀ A UN AMICO LONTANO CHE NON LA CONOSCE.

Il concorso ha come obiettivo educativo l'invito alla riflessione sul tema dell'identità e del dialogo interculturale. Nell’Europa unita partire dal rapporto con la propria città e dai luoghi più cari, consente ai ragazzi di costruire e rafforzare la propria identità, oltre che valorizzare diversità/differenze cercando nei luoghi condivisi spazi di dialogo e confronto. Ai 3 lavori che conquisteranno le preferenze della giuria andranno rispettivamente premi di 800, 500 e 200 euro.

goethe.de/ins/it/rom/itindex.htm?wt_sc=roma

LAZIO (ROMA)

“INVENTARIA 2014” (TEATRO DELL’OROLOGIO, 12-25 MAGGIO), IV EDIZIONE DEL FESTIVAL ARTICOLATO IN 3 SEZIONI (SPETTACOLI, MONOLOGHI/PERFORMANCE, CORTI TEATRALI) E CON UN PROGRAMMA SUDDIVISO IN DUE SALE (SALA MARIO MORETTI E SALA GASSMAN), SI PROPONE (GRUPPI E COMPAGNIE INTERESSATE POSSONO PRESENTARE LE PROPRIE OPERE SINO A LUNEDI 20 DICEMBRE) COME VETRINA PULITA E INDIPENDENTE PER SPETTACOLI DI DRAMMATURGIA CONTEMPORANEA.

Il Festival è collegato al Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio (V ed.) – anch’esso a partecipazione totalmente gratuita e con in palio la produzione, da parte di DoveComeQuando, del testo vincitore – e al concorso internazionale per fotografie di scena Scene da una fotografia, i cui progetti finalisti vengono esposti nel foyer del teatro per tutta la durata del Festival. dovecomequando.net

LOMBARDIA (SALICE TERME /PAVIA)

“L’INCONTRO/SALICE D’ORO 2014”, PREMIO LETTERARIO (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A SABATO 31 MAGGIO) PROMOSSO DALLA CASA EDITRICE “DIVINAFOLLIA” .

Il concorso, articolato in quattro sezioni, è aperto a tutti i narratori e poeti.

Sezione A: Poesia inedita, nel numero massimo di tre componimenti, senza limiti di lunghezza, il tema è libero.

Sezione B: Poesia inedita dedicata alla tematica dell’INCONTRO, sia reale che immaginario, con persone, animali, cose; per il quale devono essere inviate da una a tre poesie, di lunghezza a piacere.

Sezione C: Romanzo o racconto inedito, della lunghezza di massimo cinquanta cartelle da 1.800 battute ciascuna; ogni genere è ammesso e incoraggiato, e il tema è libero.

Sezione D: Romanzo o racconto inedito a tema inerente all’INCONTRO, sia reale che immaginario, con persone, animali, cose; il numero massimo di cartelle è di cinquanta da 1.800 battute l’una.

È prevista una sezione “trailer”, ovvero un videoclip delle proprie opere (poesie recitate o brevi narrazioni di max due minuti), siano esse poesie o romanzi e fotografie, con un solo video che andrà inviato su cd.

L'organizzazione mette a disposizione un montepremi totale del valore indicativo di 5.000 euro, in parte sotto forma di servizi o buoni, in parte in denaro, tramutabile, a scelta del fruitore, in ulteriori servizi o buoni di valore equivalente.

divinafollia.altervista.org

PIEMONTE (ALBA/CUNEO)

“OASIS PHOTOCONTEST 2013”, PREMIO DI FOTOGRAFIA NATURALISTICA (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A MERCOLEDI 25 DICEMBRE) PROMOSSO DALLA RIVISTA “OASIS” E ORGANIZZATO DALL'AITN, ASSOCIAZIONE ITALIANA TURISMO NATURALISTICO.

Al vincitore assoluto sarà assegnato un premio in denaro di 2.000 euro e il prestigioso Trofeo Oasis PhotoContest, un'opera in bronzo dello scultore Michele Vitaloni. Al Campione italiano verrà assegnato il premio "Press Tours" consistente in un viaggio in Centro America. Un premio speciale sarà assegnato dalla rivista Oasis. Dieci premi da 500 euro in denaro verranno consegnati ai vincitori delle 10 sezioni della categoria adulti. Il concorso è suddiviso in 2 sezioni (adulti e ragazzi) e 12 categorie I vincitori di ogni categoria riceveranno un premio del valore di 500 euro.

Queste le sezioni del Premio Adulti: Paesaggio; Mammiferi; Uccelli e chirotteri; Tutti gli altri animali (rettili; insetti etc); Storyboard; Fotografia subacquea; Gente e popoli; Mondo vegetale; Animali domestici; Luci; forme e tecniche.

Categoria Ragazzi: Baby (per i bambini fino a 14 anni); Junior (per i ragazzi dai 14 ai 18 anni). oasisphotocontest.com

PIEMONTE (CHIERI/TORINO)

“INEDITO -PREMIO COLLINE DI TORINO 2014”, XIII EDIZIONE DEL CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A VENERDI 31 GENNAIO) PROMOSSO DALL'ASSOCIAZIONE CULTURALE “IL CAMALEONTE” CON L’OBIETTIVO DI SCOPRIRE E PROMUOVERE NUOVI AUTORI ATTRAVERSO SEZIONI DEDICATE ALLA NARRATIVA, ALLA POESIA, AL TEATRO, AL CINEMA E ALLA MUSICA, DANDO LA POSSIBILITÀ AI VINCITORI DELLE SEZIONI NARRATIVA/ROMANZO, POESIA E DEL PREMIO SPECIALE “STRADE DI COLORI E SAPORI” DELLA PROVINCIA DI TORINO, GRAZIE A UN RICCO MONTEPREMI, DI PUBBLICARE L’OPERA.

Tra le novità di questa nuova edizione l’apertura della Sezione Testo Cinematografico dedicata ai corti e mediometraggi.

ilcamaleonte.info

PIEMONTE (NICHELINO/TORINO)

“EN PLEIN AIR”, CONCORSO ARTISTICO (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A SABATO 30 NOVEMBRE) PROMOSSO DALLA CITTÀ DI NICHELINO NELL’AMBITO DEL PROGETTO “STUPINIGI FERTILE” SOSTENUTO DALLA COMPAGNIA DI SAN PAOLO E DAL PROGETTO “ARTISTI KM ZERO” CHE INVITA GLI ARTISTI DEI COMUNI COMPRESI NELL'AREA DEL PARCO DI STUPINIGI (CANDIOLO, NICHELINO, ORBASSANO) E DI QUELLI LIMITROFI (BEINASCO, NONE, TORINO, VINOVO, VOLVERA) A SCOPRIRE STUPINIGI E A DEDICARGLI OPERE PITTORICHE, DISEGNI, SCULTURE,INSTALLAZIONI, VIDEO, TRACCE AUDIO.

Sono previsti tre premi: 500 euro al primo classificato, 350 euro al secondo e 200 euro al terzo. stupinigifertile.it

PIEMONTE (TORINO)

“DANS LA VILLE FEMME”, CONCORSO CINEMATOGRAFICO DI FILM E DOCUMENTARI A TEMATICA FEMMINILE (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A VENERDI 31 GENNAIO) PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE “CHICCA RICHELMY” PER DARE RISALTO ALLA PRODUZIONE PIEMONTESE DI FILM SULLE DONNE NELLE SUE DIVERSE DECLINAZIONI.

Il Concorso, istituito in collaborazione con Piemonte Movie, si propone di promuovere e diffondere in Piemonte e a Torino film e documentari ideati, girati e prodotti da registe e registi nati o residenti in Piemonte, che esplorino tematiche rilevanti per il mondo femminile. I film scelti verranno proiettati in una sala cinematografica di Torino, da definire, nel marzo 2014 e rappresenteranno il programma principale della breve rassegna “Dans La Ville Femme”.

chiccarichelmy.org

PUGLIA (LECCE)

“IL GALANTUOMO”, CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A SABATO 15 FEBBRAIO) PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO ONLUS “DON DI NANNI ALIAS LI SCUMBENATI” E DAL CIRCOLO CULTURALE DIRETTO DA ACHILLE ARIGLIANI “IL GALANTUOMO”.

L’iscrizione al concorso è aperta agli adulti di tutto il mondo ed agli studenti delle Scuole di ogni ordine e grado del Salento, agli ospiti degli istituti di pena della regione Puglia mentre, su indicazione di molti insegnanti e da noi convenuto, sono esclusi gli alunni delle classi prime, seconde e terze delle scuole elementari. Tutti possono partecipare con una poesiaminmlingua o in vernacolo salentino a tema libero. Ogni autore può inviare una sola poesia, non superiore a 24 versi, previa esclusione. circoloculturaleilgalantuomo.org - gruppoteatraledondinanni.org

UMBRIA (GUALDO TADINO/PERUGIA)

“MEMORIE MIGRANTI”, X EDIZIONE DEL CONCORSO VIDEO (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A DOMENICA 16 FEBBRAIO) PROMOSSO DAL MUSEO DELL’EMIGRAZIONE “PIETRO CONTI” CON LA PARTECIPAZIONE DI RAI TECHE E DELL’ISUC, NATO PER RECUPERARE LA MEMORIA STORICA DELL’EMIGRAZIONE ITALIANA NEL MONDO E FAVORIRE UN’ATTIVITÀ DI RICERCA E DI STUDIO SUGLI ASPETTI SOCIALI, STORICI ED ECONOMICI LEGATI AL GRANDE ESODO.

Il Concorso prevede l’ideazione e la produzione di un audiovisivo che tragga spunto dalla tematica migratoria italiana. Possono partecipare le scuole medie e superiori di tutt’Italia, gli studenti universitari, i giovani filmakers sia dall’Italia che dall’estero e i giornalisti e registi nella specifica categoria dedicata ai documentari già andati in onda”. Il premio consiste nell’assegnazione di una somma complessiva di 1.500 euro e nella proiezione dei video vincitori nella giornata conclusiva del concorso. emigrazione.it

VENETO (COLLE SANTA LUCIA /BELLUNO)

“MENDRÁNZE N POEJIA”, VII EDIZIONE DEL CONCORSO NAZIONALE DI POESIA PER LE LINGUE MINORITARIE D’ITALIA TUTELATE DALLA LEGGE 482/99 E IL ROMANCIO, LINGUA MINORITARIA PARLATA NEL CANTONE DEI GRIGIONI IN SVIZZERA (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A SABATO 31 MAGGIO), PROMOSSO DALL’ISTITUT CULTURAL LADIN CESA DE JAN.

Ogni partecipante potrà concorrere con un massimo di tre poesie in lingua minoritaria. Ogni opera dovrà essere accompagnata dalla traduzione, letterale e non interpretativa, in italiano. Le opere in prosa dovranno essere necessariamente limitate nel testo ed essere contenute in una facciata con riferimento al comune foglio formato A4 (massimo 4500 caratteri spazi inclusi), le relative traduzioni dovranno essere ugualmente letterali e non interpretative.

Esclusivamente per la prosa, le opere dovranno essere realizzate sul tema: “Leggende, storie e racconti del mio paese o della mia città”. istitutoladino.org - agordino.bl.it

VENETO (VENEZIA)

“INNOVATIVE INTERACTIVE TOUR ON TELECOM ITALIA'S FUTURE CENTRE”, PREMIO CHE (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A MARTEDI 26 NOVEMBRE) SI RIVOLGE AGLI ARTISTI, MA ANCHE AD ARCHITETTI E DESIGNER CHE ABBIANO UN'IDEA INNOVATIVA PER LA FRUIZIONE DEGLI SPAZI ARCHITETTONICI DELL’EX CONVENTO SAN SALVADOR A VENEZIA, OGGI SEDE DEL FUTURE CENTRE DI TELECOM ITALIA.

L'idea migliore verrà premiata a marzo 2014 con un premio pari a 5.000 euro, utili per la realizzazione del progetto.

premioartelaguna.it



GERMANIA (MINDEN)

MAIL ART”, CONCORSO CHE PREVEDE L’INVIO DI UNA CARTOLINA PERSONALIZZATA SUL TEMA “LA NOSTRA SCUOLA IN CITTÀ” (POSSIBILE PARTECIPARE SINO A DOMENICA 01 DICEMBRE), PRODOTTA CON TECNICA ASSOLUTAMENTE LIBERA MA A COLORI E DI FORMATO 15x10 CM,



Le cartoline pervenute daranno vita ad una esposizione che si terrà presso il teatro cittadino nel mese di aprile.

Herder - Gymnasium, Brüningstr 2D 32427 Minden/Germania - peter.kuestermann @ buezminden.de

Desideri che il tuo messaggio acquisisca maggiore visibilità

grazie all’utilizzo di caratteri più grandi e a colori ?

Contenga maggiori dettagli oltre a logo e/o immagini ?

Sia inserito con certezza nelle date che hai programmato ?

Prenota uno spazio giallo in cornice..

INSERIRE UN ANNNUNCIO SU “PUOIDIRLOQUI”

POTREBBE NON CORRISPONDERE AD UN COSTO

MA A UN UTILE INVESTIMENTO
puoidirloqui@libero.it
7 libri 7

recensioni librarie suggerite da chi riceve PUOIDIRLOQUI se non dagli stessi autori/editori

COME IL MOBBING CAMBIA LA VITA

(LINEE GUIDA E TESTIMONIANZE SU UN MONDO DEL LAVORO CHE STA CAMBIANDO)

FRANCESCO CECCHINI

Il presente lavoro ha lo scopo di illustrare come il mobbing possa cambiare il percorso di vita di un lavoratore e arrivare persino a distruggerlo. Cecchini conduce il lettore attraverso un’interessante analisi del fenomeno, proponendo una sistematizzazione dei dati raccolti nel corso di una ricerca in cui si è avvalso di testimonianze ascoltate dalla viva voce dei lavoratori rivoltisi agli sportelli mobbing. L’opera è dunque arricchita da una serie di consigli dettati all'autore dalla sua lunga esperienza sul campo a cui vanno ad aggiungersi, come corredo finale, un approfondimento sullo stress lavoro correlato - intimamente legato al tema del mobbing - e una trascrizione delle principali normative europee in materia di violenza morale nei luoghi di lavoro. Fernando Cecchini fu costretto a interessarsi al fenomeno del mobbing suo malgrado, in seguito a un’esperienza personale al termine della quale ottenne un equo indennizzo. Forte di una vasta esperienza gestionale acquisita nel settore della ricerca presso industrie multinazionali, ha finalizzato il proprio know-how a sostenere i lavoratori. edizioniferrarisinibaldi.com/store/Products/210-come-il-mobbing-cambia-la-vita.aspx

CRONACHE DA UN MANICOMIO CRIMINALE

DARIO STEFANO DELL'AQUILA E ANTONIO ESPOSITO

Nel 1974 un internato, Aldo Trivini, denunciò con un memoriale redatto in prima persona gli abusi, le violenze, le morti che avvenivano tra le mura del manicomio criminale di Aversa. Tra passato e presente, a quarant’anni di distanza, due ricercatori ricostruiscono la vicenda, atroce e attuale, di quelli che oggi sono chiamati Ospedali psichiatrici giudiziari.

asinoedizioni.it/products-page/libri-necessari-2/cronache-da-un-manicomio-criminale

DU CÔTÉ DE CHEZ SWANN

MARCEL PROUST

A cento anni dalla pubblicazione è proposta la versione integrale in francese con una introduzione di Anna Annamaria Vanalesti e traduzione dell'incipit di Alessandra Ponticelli Conti. Dobbiamo spogliarci di ogni pregiudizio critico, riconoscendo religiosamente che questo capolavoro non ha precedenti e non ha epigoni. Ognuno di noi pronunci dunque la frase di rito “Odi profanum vulgus et arceo” e si incammini in questo tempio della parola, che ha fatto crollare le fondamenta del romanzo tradizionale e ha destabilizzato tutte le regole e i canoni della narrativa. Qui domina sovrano il tempo, unico protagonista di un infinito racconto che ha, come solo strumento, la memoria e come oggetto centrale di studio il cuore dell’uomo. La mappa da seguire per percorrere il tracciato interno di questa cattedrale è piuttosto complicata, un intrico di figure che si sovrappongono in ogni persona che incontriamo, una trama invisibile di situazioni reali e immaginarie che si intrecciano di continuo, sotto lo sguardo indagatore di chi scrive, simile ad un navigatore solitario per un oceano senza confini.. ebook-larecherche.it/ebook.asp?Id=147

FOTOMETRIA

GIUSY MONTALI

Studio sulla luce compiuto nell’arco di due anni che presenta un andamento a spirale, ovvero un cerchio che invece di chiudersi in sé prosegue la sua traiettoria all’infinito e passa progressivamente a un livello superiore. Così, la tensione aumenta da una sezione all’altra e i testi nel loro succedersi disegnano il tracciato dell’energia che percorre il corpo del soggetto e lo correla agli eventi esterni. La raccolta nel suo articolarsi misura, come la tecnica astronomica della fotometria, il flusso e l’intensità della radiazione elettromagnetica di un oggetto e l’energia totale emessa. Nelle prime tre sezioni è indagato il valore positivo, ma anche latamente distruttore, della luce e il flusso o movimento di essa è dinamico e si esplica in lampi, esplosioni e diagonali che attraversano lo spazio esterno. Le ultime tre sezioni invece sono connotate dal buio e da una luce sempre più soffusa o del tutto assente e il movimento è bloccato, impedito e il soggetto è costretto alla stasi. L’inquietudine che ne deriva è alleviata solo dal potere ri-creativo dall’immaginazione e il movimento diviene interno e interiore, oppure quando si verifica nel mondo esteriore è rischioso e violento. In particolare nell’ultima sezione, Luce nera, il soggetto è immobile, malato, e il viaggio che si percorre è del tutto interiore. La realtà lascia posto a una dimensione immaginata e il confine tra sonno e veglia è labile, indefinibile. Il soggetto tenta di autocurarsi e si interroga costantemente su una possibilità di guarigione. La crisi individuale coinvolge l’intera realtà e assume dimensioni sociali. L’esperienza autobiografica, caotica, irrazionale, priva di un suo ordine imprescindibile è stata trasposta in un racconto poetico che obbedisce a una geometria interna pur mantenendo una forma varia e dinamica. Nei rapporti tra i testi, nel loro obbedire a una disposizione strutturale e nel loro distribuirsi in sezioni si manifesta una volontà ordinatrice che è però consapevole che del mondo fenomenico non si può dare un’interpretazione fissa, immutabile e onnicomprensiva ma solo un’interpretazione. prufrockspa.com/catalogo-edizioni-prufrock-spa

IO FACCIO COSÌ - VIAGGIO IN CAMPER ALLA SCOPERTA DELL'ITALIA CHE CAMBIA

DANIEL TAROZZI

Sette mesi on the road, senza scadenze o itinerari precisi, inseguendo le esperienze di chi ci prova a cambiare vita e a non rassegnarsi al peggio. La scoperta è che si sta creando una rete diffusa dal Nord al Sud di microeconomie che valorizzano il territorio e le competenze delle persone, spesso promuovendo lavori che le statistiche nemmeno rilevano: in città, in campagna, da soli, in gruppo. Sempre all'insegna dell'ecocompatibilità, del risparmio e della qualità della vita. Contadini, inventori, imprenditori, manager, artigiani, neolaureati, artisti: le loro storie non fanno più parte dell'aneddotica ma costituiscono una realtà che va raccontata e fotografata e dimostrano che un altro Pil, più vero e di qualità, è possibile. italiachecambia.org/il-libro

NUOVE CORRISPONDENZE DAL CAIRO

LUISIANA RUGGIERI

Dopo lunghi viaggi al Cairo credo di sentire il pensiero di ogni muslim, le reazioni, i desideri, il clima di libertà che per anni è stato loro negato. Oltre ad essere giornalista, sono un filosofo-storico, e non potevo non raccontare al mondo questa pagina di Storia vissuta in prima persona. Credo che ogni musulmano, in qualsiasi parte della terra si trovi, debba conoscere la realtà del suo Paese: Per questo motivo il testo sarà in italiano e in arabo. Nello stesso tempo, lotto e continuerò a lottare per tutte le donne che hanno subito violenza in questi giorni di Rivoluzione. Mi associo all’Organizzazione dei Diritti Umani “Rights Watch”, affinché a favore delle donne venga applicato il rispetto di tutti i diritti fondamentali. Nella prima e seconda parte si riporteranno fatti realmente accaduti, il pensiero del popolo solo ed esclusivamente come documento storico. Nella terza parte il mio incontro con le studentesse universitarie del Cairo.

edizionitabulafati.it/nuovecorrispondenze.htm

SUPER CIBI PER LA MENTE

(PROGRAMMA ALIMENTARE PER PROTEGGERE IL CERVELLO E RAFFORZARE LA MEMORIA)

NEAL D. BARNARD

Una corretta alimentazione favorisce la salute generale, ma è importante sapere che alcuni cibi – i super cibi – possono proteggere il cervello e farlo funzionare al meglio fino a età avanzata. Il dottor Barnard, ricercatore impegnato nel campo della medicina preventiva, ha raccolto qui i risultati degli studi più recenti e ideato un programma rivoluzionario in tre passi che può rafforzare la memoria e proteggere il cervello dalle malattie che possono colpirlo. L’autore insegna quali cibi privilegiare nella dieta e quali invece eliminare; descrive esercizi, fisici e mentali, e altre semplici scelte che rinforzano la memoria. Leggendo questo libro, non solo è possibile imparare come migliorare il funzionamento del proprio cervello e garantire una memoria d’acciaio, ma anche come mantenerlo in salute, riducendo il rischio di diventare una delle molte vittime della demenza di Alzheimer, dell’ictus cerebrale e di altre condizioni che possono interferire con la vita di relazione. sonda.it/super-cibi-per-la-mente



Desideri che il tuo messaggio acquisisca maggiore visibilità

grazie all’utilizzo di caratteri più grandi e a colori ?

Contenga maggiori dettagli oltre a logo e/o immagini ?

Sia inserito con certezza nelle date che hai programmato ?

Prenota uno spazio giallo in cornice..

INSERIRE UN ANNNUNCIO SU “PUOIDIRLOQUI”

POTREBBE NON CORRISPONDERE AD UN COSTO

MA A UN UTILE INVESTIMENTO
puoidirloqui@libero.it

* aforisma dell’esistenza: La vita è ciò che ti accade mentre progetti di fare qualcos’altro *

Pensieri e parole

scritti di chi percepisce PUOIDIRLOQUI un valido strumento per condividere idee e opinioni

CONSOLIAMOCI CON LA BELLEZZA.

Voltaire nel Dizionario filosofico si interrogava su cosa fosse la bellezza: Se lo chiedete ad un rospo, vi risponderà la sua femmina, se lo chiedete ad un nero della Guinea, vi parlerà di un naso schiacciato, di una grossa bocca e di una pelle oleosa, se lo chiedete ad un filosofo lo metterete in imbarazzo, perché da Platone ad oggi non hanno ancora trovato un accordo. Per cui concluderemo che è bello ciò che piace e ci dobbiamo proporre di abbandonarci alla sua contemplazione, perché ammirare la bellezza fa bene allo spirito ed al corpo. Il sorriso della Gioconda, Marlon Brando nel Padrino, il fisico di Kate Moss, La nona sinfonia di Beethoven, le cascate del Niagara o più semplicemente un sorriso di un bimbo, un raggio di sole, la quiete dopo la tempesta, le onde che si infrangono su una scogliera. E’ questa la bellezza ed indipendentemente da gusti musicali, fede calcistica, età, sesso e religione essa ci salverà e rappresenterà un’arma per sopravvivere in questo mondo in crisi, per avvicinarsi agli altri, fare politica, ritrovare fiducia in se stessi.

Non dobbiamo giustificarci perché un quadro, un paesaggio, un tramonto, una canzone, siano belli, quando percepiamo che ciò che è davanti ai nostri occhi ci piace esprimiamo un giudizio senza concetto, senza interesse e senza finalità e ci troviamo in buona compagnia, perché è la definizione di bello che dava Kant, il più grande tra i filosofi. Frequentiamo la bellezza il più possibile, moltiplichiamo le esperienze estetiche, le occasioni di provare il morso delizioso di questo puro slancio verso l’universale. Davanti ad un quadro di un museo non ascoltiamo l’audioguida, ma abbandoniamoci all’emozione di condividere la fragilità della nostra umanità che nessun ragionamento può imporre. Il sentimento del bello ci conduce ad aspirare al bene. Davanti ad un bel viso accettiamo di essere a confronto con un mistero, che non capiamo, ma siamo certi di amare. Grazie alla bellezza si compie la felice esperienza del mistero.

a.dellaragione@tin.it

LA STRANA CUCINA VEGAN.



E’ convinzione abbastanza diffusa, anche tra gli addetti ai lavori, che l’alimentazione vegetariana e vegana sia un nuovo modo di alimentarsi, tutto da inventare. Molti credono che per nutrirsi in modo vegetariano occorra frequentare corsi di cucina, consultare testi su questo tema, farsi consigliare da nutrizionisti ecc. Così succede che quando si consuma un pasto nei ristoranti vegetariani o vegan per lo più significa non mangiare quello che si usa mangiare secondo le regole salutari e nostrane. I menù attingono a tradizioni che non ci appartengono e le pietanze sono per lo più assaggi, sembrano un coacervo di componenti spesso tra loro incompatibili sotto l’aspetto digestivo, opere d’arte improntate a dare al piatto un’immagine estetica più che salutistica; più adatte ad appagare l’occhio che le esigenze nutrizionali dell’organismo. Questo diffonde un messaggio che per essere vegetariani o vegani bisogna necessariamente attingere a cibi e nuove ricette possibilmente esotiche, sconosciute ai più, accessibili solo a cuochi specialisti. Ma non è questa l’alimentazione che la cultura vegetariana vuole diffondere. Mangiare vegan non si tratta di inventarsi un nuovo modo di preparare gli alimenti, non si tratta di attingere a complesse ricette, di inventarsi un nuovo modo di preparare il cibo, ma semplicemente quello di escludere ciò che non è compatibile con la nostra visione etica e salutistica, e consumare tutto ciò che offre il mercato ortofrutticolo, cercando di ricondurre l’essere umano ad un’alimentazione naturale, semplice, genuina, con meno componenti possibile, con meno cibi cotti possibile, con meno pietanze possibili. E’ convinzione diffusa che consumare pasti fuori casa significa sperimentare ciò che non si usa magiare abitualmente. Così succede che nei ristoranti vegetariani o vegani è quasi impossibile (a meno che non li si richieda espressamente) trovare una bella insalatona mista con tutto quello che di stagione può essere consumare crudo; un bel piatto di spaghetti al sugo di pomodoro, o il classico piatto di pasta e fagioli, riso e piselli o penne all’arrabbiata; una bella spianata di polenta; un bel risotto; una bella minestra di verdure di stagione; funghi trifolati o arrosto; patate lessate o al forno, o gnocchi di patate al pesto; legumi di tutti i tipi (non quelli in scatola eternamente duri e semicrudi ma quelli cotti alla pentola di coccio, e chi li ha mai visti!); una bella scodella di piselli, ceci, fagioli, fave o lenticchie; un bel piatto di verdura di campo semplicemente lessata e condita con un filo d’olio o saltata in padella; una bella parmigiana vegan, peperonata, cipolle all’agrodolce, olive ecc. ecc. Meno pietanze si consumano (con meno spezie possibile) e meglio si digerisce e assimila un alimento. Questa è la cucina che noi vegani andiamo cercando e che speriamo i ristoranti vegan si adeguino e ci aiutino a divulgare. Con l’attuale “cucina estetica vegana” si può correre il rischio di rispostare l’attenzione degli aspiranti vegetariani e vegani verso i “normali” ristoranti dove nel buffet degli antipasti si può trovare tutto quello che comprende la cucina vegan, e forse in modo più economico. Io credo che i ristoranti vegetariani e vegan hanno la possibilità ed il dovere di fare del proprio lavoro un importante strumento di cultura vegan e non farsi coinvolgere dalla logica del business. Devono insegnare che mangiare vegetariano e vegan è un’alimentazione non solo piacevole e salutare ma facile e accessibile a tutti. Questo priverebbe loro di clientela? No, se propongono alimenti genuini e accattivanti migliori di quelli che ognuno è in grado di preparare in casa propria. francolibero.manco @ fastwebnet.it

L’INAIL METTE ALL’ASTA GLI APPARTAMENTI INOPTATI MA RIMANGONO FERME LE VENDITE DIRETTE AGLI INQUILINI E RESTA SENZA SOLUZIONE IL PROBLEMA DELLE FAMIGLIE COSIDDETTE “SENZA TITOLO”: GLI ALLOGGI LIBERI VADANO AGLI SFRATTATI NON ALL’ASTA.

Tra il 25 novembre e il 13 dicembre l’INAIL mette all’asta 71 appartamenti, prima conferiti alla SCIP e ritornati in suo possesso dopo il fallimento nel 2009 della cartolarizzazione. Una parte di questi appartamenti sono occupati e, con la vendita all’asta, le famiglie saranno sfrattate. Si legge nel sito che ciò avviene in ottemperanza all’art. 43 bis della legge 27 febbraio 2009, n.14, che prevede, si legge nel comunicato dell’Ente, “l’obbligo di vendita nel rispetto delle procedure utilizzate nel periodo delle cartolarizzazioni. Peccato che rimanga inevasa un’altra parte di quel medesimo articolo che prevede il prosieguo della vendita diretta agli inquilini, che invece avevano optato per l’acquisto, sempre con le medesime tutele e garanzie previste durante il periodo delle cartolarizzazioni. Insomma, la legge e “l’obbligo a vendere” va bene per le aste e, casomai, far fare dei lucrosi affari a qualcuno che compra all’incanto, ma non va bene per gli inquilini che abitano quegli appartamenti da decenni. Denunciamo come questa apparente distrazione nasconda una nuova operazione di finanziarizzazione, attraverso il conferimento a fondi immobiliari, che mette in discussione diritti acquisiti e aggrava una condizione abitativa già devastata dallo slavina degli sfratti che sconvolge le nostre città. In tal senso gli alloggi liberi degli enti previdenziali dovrebbero essere messi nella disponibilità dei comuni per affrontare la questione sfratti e garantire il passaggio da casa a casa. Sono infatti oltre 10 mila gli appartamenti dell’INPS, ritornati in possesso dell’ente dal 2009 e che giacciono in uno stato di degrado, con contratti scaduti e non rinnovati e una gestione fallimentare. Ci sono, inoltre, mille famiglie, senza titolo ufficiale, che risiedono da anni in quegli appartamenti e aspettano una regolarizzazione promessa e che non arriva, con il rischio pendente di sgomberi forzati, più volte tentati e non riusciti, grazie ai picchetti anti sfratto; per non parlare degli alloggi liberi e inutilizzati Intanto, la situazione economica e sociale delle famiglie è peggiorata in maniera gravissima, le disponibilità delle banche a concedere i mutui si è fortemente ridotta, i risparmi che erano stati smobilitati sono stati spesso utilizzati per far fronte alla crisi. Questo comportamento di due pesi e due misure è socialmente inaccettabile. Il governo deve far sentire la sua voce: non è possibile che gli enti previdenziali pubblici applichino le leggi per parti separate, a seconda delle convenienze e degli interessi in campo. Chiediamo la sospensione delle aste, che gli alloggi liberi siano resi disponibili ai comuni per affrontare la questione sfratti e garantire il passaggio da casa a casa, nonchè il pieno rispetto della legge, con la ripresa del processo di vendita diretta agli inquilini, con le tutele, le garanzie già previste e la regolarizzazione delle famiglie senza titolo che risiedono da anni in quelle abitazioni. unioneinquilini.it

OGM IN FRIULI VENEZIA GIULIA? NO GRAZIE.

In Friuli Venezia Giulia è in atto da tre anni, da parte di un gruppo di agricoltori, un tentativo forzoso di introduzione delle colture OGM. Questo senza il minimo rispetto per i diritti dei cittadini e per le produzioni agricole altrui. Ciò è inaccettabile per molteplici ragioni. Innanzitutto gli OGM richiedono una coltura altamente intensiva anche in termini di fertilizzanti, pesticidi e diserbanti specifici, come e più dell’agricoltura industriale non-OGM, introducendo inoltre un circolo vizioso di dipendenza commerciale dalle multinazionali che ne detengono i brevetti. Inoltre impediscono definitivamente ogni ipotesi di un’alternativa agricola e mettono a repentaglio le alternative già esistenti come le produzioni biologiche e tipiche. change.org/it/petizioni/appello-per-un-friuli-venezia-giulia-ogm-free-in-un-europa-ogm-free?share_id=bCYIfyqfPi&utm_campaign=signature_receipt&utm_medium=email&utm_source=share_petition

NON SI ABBANDONI CHI LOTTA CONTRO LA CRIMINALITÀ.

change.org/it/petizioni/non-si-abbandoni-chi-lotta-contro-la-criminalit%C3%A0-organizzata?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=41008&alert_id=BOdbKWDLCI_LhjBBoxMBD

RENDIAMO IL SERVIZIO MEDICO VETERINARIO COMPLETO ANCHE DI MEDICINALI CONVENZIONATO CON IL SERVIZIO NAZIONALE COSÌ CHE TUTTI GLI ANIMALI VENGANO CURATI SENZA AGGRAVIO ECONOMICO SU FAMIGLIE E ASSOCIAZIONI DI VOLONTARI PER I RANDAGI.

avaaz.org/it/petition/veterinario_medico_di_base_per_tutti_i_cani_di_proprieta_convenzionato_asl_medicine_e_operazioni_convenzionati/?cLbIBbb


www puoirloqui it
Questa e-mail, trasmessa individualmente ai singoli interessati anche con l'ausilio di spedizioni collettive,

non costituisce testata giornalistica, non ha carattere periodico ed è aggiornata secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali,



pertanto, ai sensi della Legge 62/2001, non può essere considerata un prodotto editoriale.
QUESTA E-MAIL È PRIVATA: È PROIBITO L‘INSERIMENTO DEL SUO CONTENUTO SU SITI E BLOG PUBBLICI

Puoi dirlo qui
Desideri che il tuo messaggio acquisisca maggiore visibilità
Australia (melbourne)



1   2   3   4


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale