Regione emilia-romagna



Scaricare 108.97 Kb.
Pagina7/26
14.02.2020
Dimensione del file108.97 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   26
PRESIDENTE (Marrazzo): Prego.

ACCURSO Antonio – Segretario Generale UILM Campania: Voglio dare delle informazioni complementare e provare a chiedervi qualcosa, perché le ricostruzioni che hanno fatte bene quelli che hanno parlato prima di me.

Prima di tutto, lì si fanno lavatrici da 70 anni, si chiamava Ignis, poi è stata acquisita da Philips, poi arriva Whirlpool, arriva Whirlpool e dopo qualche anno cominciamo a ridurre il personale. Poi, Whirlpool fa l’operazione Indesit, prendendo il marchio Indesit e Hotpoint Ariston cominciamo a ridurre il personale. Whirlpool è questa la cosa che ha come strategia: prende tecnologie, prende know how e poi vede dove lo deve sviluppare.

Quando ci fu l’acquisizione di Indesit dicevo che Whirlpool significa vortice, il centro del vortice, e non ce l’ho con i lavoratori di Varese che ci hanno dato una grande solidarietà, nonostante lì abbiano problemi diversi di come confermare 300 interinali, ma sono riusciti a darci una grande solidarietà. Il centro del vortice è a Varese.

Vi faccio io una provocazione politica. Ricordate il Partito che è nato a Varese? Oggi dobbiamo mettere insieme tutto il sud e tutte le forze politiche, questo sta avvenendo dai lavoratori, non vogliono divisioni. Qui si sta dicendo che se non si rispetta una cosa in un’istituzione, oggi c’è il PD, domani c’è il 5 Stelle, significa che le istituzioni non possono più contrattare e valere niente. È questo il primo aspetto da sottolineare. Per questo stiamo dicendo che deve essere rispettato il Piano. Avevano detto che avrebbero investiti 17 milioni di euro, prima li investi e poi vedi se quella cosa che hai fatto funziona o non funziona, altrimenti era tutto falso. Napoli serve per fare comunanza, dove si fanno le lavasciuga che dovrebbero tornare dalla Polonia e si vendono solo in Inghilterra. Verranno tra due anni e diranno: scusate, c’è la Brexit, ce ne siamo accorti ora.

Trump, che ha detto che devono parlare tra di loro, ci sarà qualche problema.

Dobbiamo capire che ci sono numeri che parlano, l’azienda li darà lei i numeri, quest’azienda è stata premiata come migliore sito che produce lavatrici al mondo di Whirlpool. Il VCM, quando hanno detto: dove lo cominciamo a fare? Lo facciamo a Napoli perché a Napoli già abbiamo il VCM, il VCM sarebbe un sistema per migliorare la produzione in maniera continua, nasce dalla cultura dei giapponesi, ma noi l’abbiamo sempre fatto, perché a Napoli quando scoprono un difetto si inventano un modo per migliorare la produzione. Questo ci dicevano i tecnici, purtroppo sappiamo che non conta, ma lo dobbiamo far contare, perché quello che sta facendo contare l’azienda è una cosa semplice, lo hanno detto loro quando ci hanno presentato i Bilanci in Europa, e vogliono caricare tutto il problema su Napoli. Hanno fatto bene a mandare a casa quelli che hanno fatto il Piano di acquisire di Indesit, poi si sono dimessi in maniera spontanea, perché hanno sbagliato tutto. Ricordo ancora quando hanno acquisito, Indesit era la seconda in Europa e Whirlpool era la quarta, dopo l’acquisizione, dopo tre anni, sono di nuovo quarti. Hanno sbagliato tutto, però non lo possono far pagare ai lavoratori.

Cosa stanno pensando? Ci spostiamo in un Paese dove costa di meno, dove non avranno la stessa capacità. Per questo dobbiamo dire che se non produci a Napoli la lavatrice Whirlpool non la compro, perché anche quella sarà una truffa, non avrà più la competenza e le capacità che ci sono a Napoli, non solo perché ci offendono, ed è il primo sentimento, ma perché diventerà una lavatrice che ha solo l’estetica della Whirlpool, ma non avrà più le caratteristiche della Whirlpool.




Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   ...   26


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale