Regione liguria



Scaricare 79.17 Kb.
26.01.2018
Dimensione del file79.17 Kb.


REGIONE LIGURIA

Dipartimento Programmi regionali, Porti, Trasporti, LL.PP. ed Edilizia

Settore Trasporti

Bando per la concessione di contributi per la riqualificazione del servizio di trasporto pubblico di taxi ai sensi della legge regionale 04/07/2007 n. 25 “Testo unico in materia di trasporto di persone mediante servizi pubblici non di linea”. Importo € 100.000,00.= Anno 2012.




  1. FINALITA’

Il presente bando è finalizzato alla concessione di contributi:



  1. ai titolari di licenze taxi per:

  • acquisto o disponibilità in leasing con patto formale di riscatto dell’autoveicolo destinato al servizio, in sostituzione del precedente (articolo 23, lettera a);

  • sostituzione dell’autovettura destinata al servizio con autovettura a combustibile non tradizionale (articolo 23 lettera b);

(I contributi erogati ai titolari di licenza taxi per i due punti sopraindicati si riferiscono all’acquisto di autovetture nuove comprese le cosiddette “km zero”)

  • acquisto ed installazione di dispositivi atti a consentire l’accesso al veicolo di servizio ai soggetti portatori di handicap (articolo 23 lettera c);

  • acquisto ed installazione sul veicolo di allestimenti speciali, compresi i divisori atti a garantire la sicurezza del conducente (articolo 23, lettera d, punto 3).;

  • trasformazione del veicolo al fine di consentire l’alimentazione a combustibile non tradizionale (articolo 23 lettera e);




  1. alle cooperative ed ai consorzi di titolari di licenze di taxi per l’acquisto e l’installazione di apparecchiature collegate ai radiotelefoni di servizio, di sistemi di controllo, sicurezza e localizzazione del veicolo, di sistemi di pagamento integrati a quelli del trasporto pubblico locale (articolo 24);

L’importo complessivo del finanziamento di cui ai precedenti punti 1 e 2 ammonta ad € 100.000,00.= ed è così suddiviso:



  • il 25%, pari ad € 25.000,00, per le finalità di cui all’art. 23 c. 1 lettera a) (autovetture alimentazione convenzionale);

  • il 25%, pari ad € 25.000,00, per le finalità di cui all’art. 23 c. 1 lettera b) (autovetture alimentazione non convenzionale);

  • il 20%, pari ad € 20.000,00, per le finalità di cui all’art. 23 c. 1 lettera c) (allestimenti handicap);

  • il 10%, pari ad € 10.000,00, per le finalità di cui all’art. 23 c. 1 lettera d) punto 3 (sicurezza);

  • il 5%, pari ad € 5.000,00, per le finalità di cui all’art. 23 c. 1 lettera e) (trasformazione alimentazione non convenzionale);

  • il 15%, pari ad € 15.000,00, per le finalità di cui all’articolo 24 (cooperative e consorzi);




  1. SOGGETTI TITOLATI A PRESENTARE DOMANDA

I soggetti titolati a presentare la domanda di contribuzione sono:



  • i titolari di licenze taxi per quanto indicato al punto 1 del paragrafo “Finalità”;

  • le cooperative ed i consorzi di titolari di licenze di taxi per quanto indicato al punto 2 del medesimo paragrafo.

Per quel che riguarda il finanziamento di cui all’articolo 23 comma 1 lettera d) punto 3 ossia l’acquisto e l’installazione di allestimenti speciali - come il sistema di controllo e localizzazione del veicolo, destinato al servizio di trasporto pubblico di taxi e/o i divisori interni all’abitacolo della vettura - atti a garantire la sicurezza del conducente, la domanda di contributo non può essere presentata, pena l’inammissibilità della stessa, da chi risulta già inserito in graduatorie approvate, per le medesime finalità, dalla Regione Liguria o da altre Pubbliche Amministrazioni in quanto il contributo di che trattasi è da ritenersi “una-tantum” e non cumulabile.



  1. MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Le domande di contributo, redatte utilizzando l’apposita modulistica allegata al presente provvedimento, devono:



  • essere presentate e sottoscritte:

  • dal titolare della licenza taxi per i contributi di cui all’articolo 23 L.R.25/2007;

  • dal legale rappresentante della cooperativa/consorzio per i contributi di cui all’articolo 24 L.R.25/2007;

  • pervenire, a pena di esclusione dal 01 settembre 2012 al 01 ottobre 2012 al seguente indirizzo: Regione Liguria Via Fieschi, 15 – 16121 Genova.

In caso di consegna a mano, la stessa deve essere effettuata al Protocollo Generale della Regione Liguria, Via Fieschi, 15 – Genova.

In caso di spedizione a mezzo di raccomandata A.R. fa fede il timbro postale di spedizione.

Sulla busta deve essere apposta la dicitura “Domanda di contributo ai sensi degli artt. 23 e 24 della L.R. n. 25/2007”.


Per quel che riguarda la domanda di contributo presentata dal titolare di licenza taxi per il finanziamento di cui all’articolo 23 comma 1 lettera d) punto 3 si precisa che in tale fattispecie vengono ricomprese sia l’acquisto e l’installazione di allestimenti speciali come il sistema di controllo e localizzazione del veicolo, destinato al servizio di trasporto pubblico di taxi sia i divisori interni all’abitacolo della vettura atti a garantire la sicurezza del conducente.

Il contributo, pertanto, può essere richiesto per una o per entrambe le tipologie di allestimento purché il soggetto richiedente non risulti già inserito in graduatorie approvate, per le medesime finalità, dalla Regione Liguria o da altre Pubbliche Amministrazioni in quanto il contributo di che trattasi è da ritenersi “una-tantum” e non cumulabile.

Il verificarsi di quanto sopra riportato comporta l’inammissibilità della domanda.
Si ricorda che ai sensi del D.P.R. 642/1972 la marca da bollo di € 14,62 da apporre sulla domanda deve riportare la stessa data di sottoscrizione della domanda o data antecedente.
La modulistica necessaria per la presentazione della domanda può essere ritirata presso la portineria della Regione Liguria Via d’Annunzio 111 o scaricata dal sito della Regione Liguria al seguente indirizzo: www.regione.liguria.it sezione territorio ambiente e infrastrutture/trasporti/contributi per i taxi.

  1. DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA DI CONTRIBUTO

I titolari di licenza taxi e le cooperative/i consorzi di titolari di licenze di taxi devono allegare alla domanda di contributo copia della fattura di acquisto e di installazione dei beni o dei sistemi oggetto della richiesta di contribuzione emessa nel periodo compreso tra il 01/09/2011 e il 31/08/2012.

I tassisti che acquistano una vettura cosiddetta “km 0” dovranno allegare alla domanda l’estratto cronologico rilasciato dal Pubblico Registro Automobilistico relativo all’autovettura acquistata. Dall’estratto dovranno risultare al massimo due passaggi di proprietà e precisamente dalla casa costruttrice al venditore, che deve risultare persona giuridica (concessionario o rivenditore autorizzato) e successivamente al tassista. Non saranno ammesse le istanze relative all’acquisto di autovetture “km zero” il cui estratto cronologico riporti passaggi di proprietà diversi da quelli previsti.

I tassisti che intendono avvalersi della modalità relativa alla disponibilità in leasing con patto formale di riscatto dell’autoveicolo destinato al servizio, devono presentare:



  • copia del contratto con la società di leasing;

  • copia del patto formale di riscatto dell’autovettura alla scadenza del contratto di leasing, se non espressamente indicato nel contratto di cui al punto precedente;

  • copia della fattura del concessionario intestata alla società di leasing dalla quale si evince il costo intero della macchina (tale fattura può riportare anche la data di emissione antecedente a quelle sopra indicate);

  • copia della fattura della società di leasing intestata al tassista che deve riportare un imponibile pari al 15% o al 20% dell’imponibile dell’autovettura a seconda della tipologia di alimentazione dell’autovettura stessa come meglio specificato nei paragrafi successivi.

I tassisti che acquistano un’autovettura adibita anche al trasporto dei soggetti portatori di handicap, devono presentare copia del libretto di circolazione dal quale si evince l’allestimento speciale.
La domanda deve essere, altresì, corredata dell’allegato “C” (dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà) nonché dell’allegato “E” per la comunicazione delle coordinate bancarie.

Alla domanda di contributo deve essere, infine, allegata fotocopia di un documento di riconoscimento in corso di validità.

La mancata presentazione di tali documenti comporta la non ammissibilità della domanda.

Si sottolinea inoltre che, così come riportato anche sul modulo di domanda, in caso di violazioni riguardanti la veridicità delle dichiarazioni rese ai sensi del D.P.R. 445 del 28/12/2000 si applicano le norme previste agli artt. 75 e 76 della medesima legge.


Nota:

(Al solo fine di agevolare l’istruttoria delle domande di contributo da parte degli uffici regionali è opportuno allegare anche una fotocopia del libretto di circolazione della macchina che viene dismessa - da dove si evince la data di immatricolazione - e fotocopia della licenza di taxi del titolare).



  1. SPESE AMMISSIBILI

Per quanto riguarda i titolari di licenza di taxi, si considerano spese ammissibili:



  • l’imponibile della fattura di acquisto del veicolo ad alimentazione tradizionale (gasolio o benzina) comprensiva delle spese di messa su strada;

  • la fattura della società di leasing di importo pari ad almeno il 15% (se si compra un’autovettura ad alimentazione tradizionale ovvero gasolio o benzina) o il 20% (se si compra un’autovettura ad alimentazione non tradizionale ovvero elettrica, ibrida, metano, bioetanolo e GPL) dell’imponibile dell’autovettura comprensiva delle spese di messa su strada. Non sono ammessi a contributo gli eventuali interessi passivi;

  • l’imponibile della fattura di acquisto del veicolo ad alimentazione non tradizionale (elettrica, ibrida, metano, bioetanolo e GPL ) comprensiva delle spese di messa su strada;

  • l’imponibile delle fatture relative all’acquisto ed installazione di dispositivi atti a consentire l’accesso al veicolo di servizio ai soggetti portatori di handicap;

  • l’imponibile relativo alle fatture di acquisto e d’installazione di allestimenti speciali ossia

  • acquisto ed installazione di apparati necessari a rendere operativo un sistema di controllo e localizzazione del veicolo finalizzato alla sicurezza del conducente;

  • divisori interni all’abitacolo della vettura atti a garantire la sicurezza del conducente

Si precisa che le spese di installazione sono riconosciute solo se riferite all’acquisto dei relativi apparati: non sono quindi ammissibili a contributo le spese di reinstallazione di apparati usati;

  • l’imponibile della fattura relativa alla trasformazione del veicolo al fine di consentirne l’alimentazione a combustibile non tradizionale;

Per le cooperative/consorzi di titolari di licenze di taxi si considera spesa ammissibile l’imponibile della fattura di acquisto e installazione di apparecchiature collegate ai radiotelefoni di servizio, di sistemi di controllo, sicurezza e localizzazione del veicolo, di sistemi di pagamento integrati a quelli del trasporto pubblico locale.

Non si considerano spese ammissibili le fatture relative al solo acquisto ed installazione di sistemi di navigazione satellitare se non integrati con un sistema centralizzato di sicurezza.

Per quanto riguarda la data di emissione delle fatture oggetto dei contributi di che trattasi si fa riferimento a quanto stabilito nel precedente capitolo “Documentazione da allegare alla domanda di contributo”.



  1. CRITERI DI PRIORITA’ E GRADUATORIA

Le domande pervenute in Regione presentate dai titolari di licenza di taxi entro il termine previsto del 1/10/2012, istruite con esito positivo, sono collocate in graduatorie distinte in base alla tipologia di intervento, secondo i criteri di priorità di seguito indicati:




  • per l’acquisto o disponibilità in leasing con patto formale di riscatto dell’autoveicolo destinato al servizio, in sostituzione del precedente (articolo 23, lettera a) si stabilisce quale primo criterio di priorità, la richiesta di sostituzione con veicoli predisposti per il trasporto di soggetti portatori di handicap, quale secondo criterio di priorità l’anzianità del veicolo da sostituire in relazione all’anno d’immatricolazione, quale terzo criterio di priorità il numero assegnato alle domande dal protocollo generale;

  • per la sostituzione dell’autovettura destinata al servizio con autovettura a combustibile non tradizionale (articolo 23 lettera b) quale primo criterio di priorità, la richiesta di sostituzione con veicoli predisposti per il trasporto di soggetti portatori di handicap, quale secondo criterio di priorità l’anzianità del veicolo da sostituire in relazione all’anno d’immatricolazione, quale terzo criterio di priorità il numero assegnato alle domande dal protocollo generale;

Per le fattispecie di seguito indicate:

  • acquisto ed installazione di dispositivi atti a consentire l’accesso al veicolo di servizio ai soggetti portatori di handicap (articolo 23 lettera c);

  • acquisto ed installazione di allestimenti speciali compresi i divisori atti a garantire la sicurezza del conducente (articolo 23 lettera d) punto 3);

  • trasformazione dei veicolo al fine di consentire l’alimentazione a combustibile non tradizionale (articolo 23 lettera e);

si stabilisce quale criterio di priorità l’ordine cronologico corrispondente al numero assegnato dal protocollo generale della Regione.
Per la formazione della graduatoria per le Cooperative/consorzi di titolari di licenze di taxi si stabilisce quale criterio di priorità l’ordine cronologico corrispondente al numero assegnato dal protocollo generale della Regione.

Per quel che riguarda le caratteristiche tecniche relative alle vetture adibite anche al trasporto dei soggetti portatori di handicap, sentita la Consulta regionale per la tutela dei diritti delle persone handicappate, si stabiliscono le seguenti indicazioni:



  • sistema di ancoraggio (a cinghie o di altre tipologie);

  • sistema di incarrozzamento a scivolo (manuale o automatico) o rampe mobili, la cui pendenza non deve essere superiore al 20%;

  • piattaforma solleva carrozzine (meccanica, idraulica o elettronica);

  • altezza (ovvero luce di accesso) minima del mezzo di cm. 115 nella zona di ingresso, nella zona di sosta della carrozzina durante il trasporto altezza minima cm. 120;



  1. MODALITA’ DI RIASSEGNAZIONE DELLE RISORSE


Al fine di ottimizzare l’utilizzo delle risorse messe a disposizione dal bilancio regionale, si stabiliscono, in caso di somme residue sulle singole graduatorie, le seguenti modalità di riassegnazione delle stesse:


  • i residui per le finalità di cui all’art. 23 lettera b) sono destinate alle finalità dell’art. 23 lettera a);

  • i residui per le finalità di cui all’art. 23 lettera c) sono destinati alle finalità di cui all’art. 23, rispettivamente, lettere b) e a);

  • i residui per le finalità di cui all’art. 23 lettera d) punti 3 relativi all’ acquisto ed installazione di allestimenti speciali, compresi divisori atti a garantire la sicurezza del conducente, sono destinati alle finalità di cui all’art. 23, rispettivamente, lettere b) e a);

  • i residui per le finalità di cui all’art. 23 lettera e) sono destinati alle finalità di cui all’art. 23, rispettivamente, lettere b) e a);

  • i residui per le finalità di cui all’art. 24 sono destinati alle finalità di cui all’art. 23, rispettivamente, lettere b) e a);

Dopo avere effettuato tutte le operazioni di riassegnazione dei contributi, con le modalità di cui sopra, qualora dovessero residuare ulteriori somme, le stesse sono destinate alla copertura dell’eventuale graduatoria non completata.

Le domande relative alla concessione di contributi per l’acquisto e l’installazione di allestimenti speciali atti a garantire la sicurezza del conducente istruite positivamente che, dopo le operazioni di riassegnazione sopra definite, non dovessero essere soddisfatte, potranno essere finanziate compatibilmente con risorse che si renderanno disponibili con il bilancio di previsione 2013.



  1. MISURA DEL CONTRIBUTO

L’articolo 25 della L.R.25/2007 stabilisce la misura del contributo per gli interventi di cui agli articoli 23 e 24 della medesima legge e precisamente:



  • 15% della spesa ammissibile per gli interventi di cui all’articolo 23, comma 1 lettera a) elevabile fino al 20%, nel caso di acquisto di veicolo già predisposto per il trasporto di soggetti portatori di handicap;

  • 20% della spesa ammissibile per gli interventi di cui all’articolo 23, comma 1 lettera b);

  • 75% della spesa ammissibile per gli interventi di cui all’articolo 23, comma 1 lettera c);

  • 50% della spesa ammissibile per gli interventi di cui all’articolo 23, comma 1 lettere d) ed e);

  • 50% della spesa ammissibile per gli interventi di cui all’articolo 24;

I contributi di cui all’articolo 23 (ossia quelli concessi ai titolari di licenza di taxi) anche cumulabili, sono concessi fino al tetto massimo complessivo di euro 5.000,00 per ciascun richiedente.
I contributi di cui agli articoli 23 e 24 , infine, ai sensi dell’articolo 26 della già citata L.R. 25/2007 non possono essere concessi a coloro che ne abbiano già beneficiato prima che siano decorsi cinque anni dalla data di concessione del contributo.

Fanno eccezione i contributi concessi ai titolari di licenza di taxi e alle cooperative e/o consorzi di licenze di taxi per quanto riguarda il finanziamento di sistemi di controllo e localizzazione del veicolo e il finanziamento di allestimenti speciali quali divisori interni all’abitacolo della vettura atti a garantire la sicurezza del conducente conducente che si considerano assegnabili “una-tantum” indipendentemente quindi dalla data di concessione di eventuali contributi per le altre fattispecie.



  1. VERIFICHE E CONTROLLI


La Regione , in applicazione di quanto stabilito dall’articolo 71 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000, effettua idonei controlli, anche a campione, per quanto reso nella dichiarazioni sostitutive di cui agli artt. 46 e 47 della medesima legge.

  1. TUTELA DELLA PRIVACY


Tutti i dati personali di cui l’Amministrazione regionale venga in possesso in occasione dell’espletamento del procedimento verranno trattati esclusivamente per le finalità del presente bando e nel rispetto del d.lgs.196/2003 e successive modifiche.

  1. INFORMAZIONI

Ai sensi degli articoli 12 e 13 della L.R. n. 56 del 25/11/2009, si comunica che dalla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande è dato avvio al procedimento amministrativo relativo alla concessione di contributi per la riqualificazione del servizio di trasporto pubblico di taxi ai sensi della legge regionale 04/07/2007 n. 25 “Testo unico in materia di trasporto di persone mediante servizi pubblici non di linea”. Importo € 100.000,00.= Anno 2012 – procedimento che dovrà concludersi entro 90 giorni.

La competenza è del settore Trasporti ed il responsabile del procedimento è il funzionario Vincenza De Fazio.
Per le informazioni relative al bando è possibile rivolgersi a:

Regione Liguria

Settore Trasporti

Vincenza De Fazio


Tel. 010/5484978

Fax 010/5488428

E-mail: vincenza.defazio@regione.liguria.it
Raffaele Cattani

Tel. 010/5485589

Fax 010/5488428

E-mail: raffaele.cattani@regione.liguria.it


Ulteriori informazioni possono essere scaricate dal sito internet www.regione.liguria.it/ sezione territorio ambiente e infrastrutture/trasporti/contributi per i taxi.

Il presente bando e la relativa modulistica verranno pubblicati sul BURL e disponibili sul sito sopra citato a seguito di approvazione da parte della Giunta Regionale.



Le graduatorie delle domande pervenute e istruite positivamente saranno pubblicate sul BURL e sul sito www.regione.liguria.it/ sezione territorio ambiente e infrastrutture/trasporti/contributi per i taxi entro il 31/01/2013.



REGIONE LIGURIA


MARCA DA

BOLLO



ALLEGATO A

Alla Regione Liguria

Via Fieschi, 15

DOMANDA DI AMMISSIONE A CONTRIBUTO PER I TITOLARI DI LICENZA TAXI.
(ART. 23 comma 1 lettera a,b,c,d,e della L.R. 4 luglio 2007, n. 25)
Il sottoscritto ............................................. nato a ...................... (Prov .......) il................. e residente a............….....(Prov........)CAP................Via...................................n.....…....Cod.Fisc........................................ cellulare……………………...iscritto al ruolo conducenti istituito ai sensi della legge n. 21/1992 presso la Camera di Commercio della Provincia di.........................., a conoscenza di quanto previsto dall’art. 25 comma 2 della L.R. 4 luglio 2007, n. 25,

FA RICHIESTA DI CONTRIBUTO REGIONALE per:

  • Acquisto autovettura o disponibilità in leasing con patto formale di riscatto, per euro………………….…IVA ESCLUSA KM “0” (barrare l’opzione effettuata): SI NO

  • Acquisto autovettura (combustibile non tradizionale), per euro………………………IVA ESCLUSA KM “0” (barrare l’opzione effettuata): SI NO

  • Acquisto e installazione di dispositivi per portatori di Handicap, per euro…………...………………………IVA ESCLUSA

  • Acquisto e installazione di divisori atti a garantire la sicurezza del conducente, per euro………………..………………IVA ESCLUSA

  • Acquisto ed installazione sistema di controllo e localizzazione veicolo finalizzato alla sicurezza del conducente, per euro................................................ IVA ESCLUSA

  • Trasformazione del veicolo al fine di consentire l’alimentazione a combustibile non tradizionale, per euro………………….IVA ESCLUSA


DICHIARA, consapevole delle sanzioni penali in caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e della decadenza dei benefici di cui all’art. 75 della medesima legge

  • di essere in possesso di licenza taxi n……… rilasciata dal Comune di........……….... il........................

  • che il taxi, di cui si chiede la sostituzione, è stato immatricolato in data (giorno……mese……anno…………)

  • di non aver beneficiato nei cinque anni precedenti di contributi per le finalità previste dalla presente richiesta (ad esclusione del contributo sulla sicurezza)

Dichiara di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 23 del D. Lgs. 196/2003, che i dati raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.
Data e luogo......................................... IL DICHIARANTE

(firma per esteso e leggibile)
(Ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, la dichiarazione è sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta o inviata insieme alla fotocopia, non autenticata, di un documento d’identità del dichiarante, all’ufficio competente, tramite un incaricato, oppure a mezzo posta.)

REGIONE LIGURIA


La sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva è stata apposta in mia presenza dall’interessato sig.....................................................……....identificato mediante..........................................................................
Data e luogo......................................

IL DIPENDENTE ADDETTO

.............................................

(Firma qualifica e nome)






REGIONE LIGURIA


MARCA DA

BOLLO



ALLEGATO B

Alla Regione Liguria

Via Fieschi, 15

DOMANDA DI AMMISSIONE A CONTRIBUTO PER I TITOLARI DI LICENZA TAXI RIUNITI IN COOPERATIVE E CONSORZI.

(ART. 24 della L.R. 4 luglio 2007, n. 25)
Il sottoscritto ......................................................... nato a .......................... (Prov .......) il................. e residente a..........................................(Prov........)CAP................Via.......................................Cod.Fisc ......................................................... n. cellulare…………………..legale rappresentante della Cooperativa/Consorzio……………. di n.......... titolari di licenza taxi
FA RICHIESTA DI CONTRIBUTO REGIONALE per:

  • acquisto e installazione di apparecchiature collegate ai radiotelefoni di servizio e/o sistemi di pagamento integrati a quelli del trasporto pubblico locale, per euro …………………………………….IVA ESCLUSA

  • acquisto ed installazione di sistemi di controllo, sicurezza e localizzazione del veicolo, per euro................................. IVA ESCLUSA



Chiede che ogni comunicazione relativa alla presente istanza venga inoltrata al seguente indirizzo Comune...............................via.................................................................................n.......... (Prov.........) CAP.................... telef.cellulare................................. fax.............................. e mail ....................................................e avrà cura di comunicare eventuali variazioni successive, riconoscendo che la Regione Liguria non assume alcuna responsabilità in caso di irreperibilità del destinatario.
DICHIARA, consapevole delle sanzioni penali, in caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’art. 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e della decadenza dei benefici di cui all’art. 75 della medesima legge


  • di non aver beneficiato a qualunque titolo di contributi pubblici per le medesime finalità di cui alla presente richiesta;

Dichiara di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 23 del D.Lgs. 196/2003, che i dati raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.


Data e luogo......................................... IL DICHIARANTE

(firma per esteso e leggibile)


…….....................................................

(Ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, la dichiarazione è sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto ovvero sottoscritta o inviata insieme alla fotocopia, non autenticata, di un documento d’identità del dichiarante, all’ufficio competente, tramite un incaricato, oppure a mezzo posta.)
REGIONE LIGURIA
La sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva è stata apposta in mia presenza dall’interessato sig.........................…..................................identificato mediante.............................................................………………
Data e luogo......................................

IL DIPENDENTE ADDETTO

.............................................

(Firma qualifica e nome)



ALLEGATO C

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’

(art. 47del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445)
(da compilarsi a cura del tassista)

Il sottoscritto ...................................….... nato a ................................. (Prov .......) il................. e residente a.................................. (Prov........) CAP.............Via......................................... n......... Cod.Fisc .......................................................... n. cellulare………….


(da compilarsi a cura del legale rappresentante della cooperativa/Consorzio)

Il sottoscritto ...................................….... nato a ................................. (Prov .......) il................. e residente a.................................. (Prov........) CAP.............Via......................................... n......... Cod.Fisc .......................................................... n. cellulare…………. in qualità di legale rappresentante della Cooperativa/Consorzio ...........................con sede in ........................ Via...................................


consapevole delle sanzioni penali, in caso di dichiarazioni non veritiere, di formazione o uso di atti falsi, richiamate dall’art 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e della decadenza dei benefici di cui all’art. 75 della medesima legge

DICHIARA che




  • la documentazione prodotta è regolare e si riferisce unicamente a spese sostenute per la realizzazione dell’iniziativa finanziata a valere sulla legge regionale 4/7/2007, n. 25 ;




  • le fatture di cui all’elenco seguente sono state pagate a saldo;




  • l’elenco delle fatture è conforme ai documenti originali, i quali sono fiscalmente regolari;




  • l’autovettura acquistata con il contributo previsto dalla L.R.25/2007 è stata immatricolata in data……………………(da compilarsi solo dai tassisti)


Fornitore N. e data fatt. Importo al netto di IVA Oggetto




























Dichiara inoltre di essere informato, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 23 del D.Lgs. 196/2003, che i dati raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.


Data e luogo Letto, confermato e sottoscritto

il dichiarante

...................................................

(Firma per esteso e leggibile)
Ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, l’interessato ha il diritto di firmare la presente dichiarazione alla presenza del dipendente addetto oppure di firmarla ed inviarla unitamente a fotocopia del documento di identità all’ufficio competente, tramite un incaricato, oppure a mezzo posta.
REGIONE LIGURIA

La sottoscrizione della dichiarazione sostitutiva è stata apposta in mia presenza dall’interessato/a Sig..................…........................identificato mediante......................................................................……………….................


Data e luogo ..................................
IL DIPENDENTE ADDETTO

(Firma, qualifica e nome)..


ALLEGATO E

Alla Regione Liguria

Via Fieschi, 15

Si comunicano le informazioni utili all’accredito dei contributi ex L.R. 25/2007


TITOLARE DEL CONTO: …………………………………………………

(che deve essere il tassista)

EVENTUALI COINTESTATARI: ……………………………………………..

(Coniuge e/o altro parente)

BANCA O UFFICIO POSTALE: ……………………………………………..


N. AGENZIA: …………………………………………….
N. C/C BANCARIO O POSTALE ……………………………………………..

CODICE ABI: …………………………………………….


CODICE CAB ………………………………………………
CODICE CIN ………………………………………………

CODICE IBAN …………………………………………………………………….

FIRMA: …………………………………………….


Il firmatario dichiara di prestare il proprio consenso, ai sensi dell’art. 23 D.Lgs. 196/2003, al trattamento dei dati personali da parte del Settore Trasporti per le sole finalità relative all’accredito dei contributi spettanti ex L.R. 25/2007.





elenco: fileadmin -> archivio -> sanremonews
fileadmin -> Studio legale e notarile
fileadmin -> Spiegazioni avs
sanremonews -> Giornalista per ragazzi, tavolista, autore di libretti e di commedie, decoratore di ambienti, scenografo, attore polemista, regista di disegni animati e persino, nei ritagli di tempo, raccoglitore di olive
sanremonews -> N. 05283/2008 reg. Ric. Repubblica italiana in nome del popolo italiano IL Consiglio di Stato in sede giurisdizionale
sanremonews -> Assonautica imperia
archivio -> Reingegnerizzazione Procedure pra
archivio -> D’incanto
archivio -> Il programma del 0° Carnevale Città Saluzzo 2018 Domenica febbraio 2018 ala di ferro e centro cittadino
archivio -> 1° carnevale citta’ di saluzzo IL carnevale delle Province Dal 10 febbraio al marzo 2019 Domenica 10 febbraio Rivoli


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale