Relazione finale


Ruolo personale di Bruno nel processo di riforma culturale e civile



Scaricare 229 Kb.
Pagina2/38
22.12.2019
Dimensione del file229 Kb.
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   38
Ruolo personale di Bruno nel processo di riforma culturale e civile

Il programma di Bruno non solo investe tutti i campi della riflessione filosofica, ma propone una riforma complessiva del sapere e della vita civile. Inoltre, si trat­ta di una prospettiva filosofica segnata da una forte componente personale, auto­biografica: teorico di una concezione vicissitudinale (per la nozione di «vicissitudìne» vedi sotto, p. 51) del sapere, ossia di una visione ciclica della storia del­la conoscenza umana, al cui interno la verità è periodicamente soggetta a una lunga fase di oblio, dalla quale viene fatta rinascere grazie all’opera dei filosofi, Bruno pensa se stesso come il messaggero di una nuova età di giustizia e di pie­nezza, destinato dagli dèi a illuminare gli altri uomini, riportando in luce le dot­trine dell’«antiqua vera filosofia», occultata e dimenticata soprattutto a opera di Aristotele e dei suoi interpreti e seguaci.






Condividi con i tuoi amici:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   38


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale