Repertorio P/P


PARCO FLUVIALE REGIONALE STIRONE



Scaricare 2.18 Mb.
Pagina36/47
29.03.2019
Dimensione del file2.18 Mb.
1   ...   32   33   34   35   36   37   38   39   ...   47

PARCO FLUVIALE REGIONALE STIRONE





DATI GENERALI




























Atto istitutivo:










L.R. 2 aprile 1988, n. 11













Superficie complessiva (ha):

2.379,9
















Superficie Parco (ha):

1.855,1
















Superficie Area contigua (ha):

524,73
















Superficie di proprietà pubblica (ha):

267,50

% superficie pubblica:




11,24%

Superficie demaniale:

245,50
















SIC

IT4020003 - Torrente Stirone parzialmente ricompreso (87.25%)































CONSORZIO DI GESTIONE



















Enti territorialmente interessati:

Amministrazioni provinciali di Parma e Piacenza; Comunità Montana Valli del Nure e dell'Arda; Comuni di Alseno (PC), Vernasca (PC),

altri Enti nel consorzio:

Pellegrino Parmense (PR)

Sede:

Salsomaggiore Terme (PR)

Consiglio Consorziale:

data primo insediamento:

16/05/1984







Comitato Esecutivo:

data di nomina:

19/01/2005 (ultimo rinnovo)

Consulta:

data di nomina:

28/09/2006







Comitato Tecnico Scientifico:

data di nomina:

18/12/2002





































STRUMENTI DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE







Piano Territoriale del Parco:

no

fase iter PTP:

adozione ai sensi della L.R. 11/88 nel 1992













PTP in corso di rielaborazione anche in relazione alla modifica di perimetrazione dell’area protetta, finalizzata all’unione tra il Parco dello Stirone e la Riserva naturale Geologica del Piacenziano

Regolamento generale approvato:

no

è in fase di elaborazione nell’ambito del processo di revisione del PTP



Regolamenti di settore approvati:

no































Statuto:










adeguato ai sensi L.R. 6/2005 nel 2007










Programma di gestione e valorizzazione:

no

prevista adozione e approvazione nel 2010


















Accordo agro-ambientale:

no











































DOTAZIONE ORGANICA



















Pianta organica:



Numero unità in Pianta organica:

8




Dipendenti a tempo indeterminato:

6
















Direttore: 1







Personale tecnico: 3

Personale amministrativo: 2

Personale vigilanza: 0




Personale manutenzione: 0




























Personale atipico (tempo determinato, co.co.co., ecc.)













Totale personale atipico:

2
















Personale atipico a tempo pieno: 1

Personale atipico a tempo parziale: 1










Gestione associata:


















Funzioni condivise:

ufficio tecnico, ufficio amministrativo contabile, vigilanza

Aree protette coinvolte:

Riserva naturale geologica del Piacenziano













Attualmente è stato avviato un progetto per l’unificazione del Parco dello Stirone e della Riserva del Piacenziano, originatosi proprio intorno al nucleo centrale della gestione associata dei servizi.

CARATTERISTICHE NATURALI







Il tratto del torrente Stirone tutelato dal parco si sviluppa per 14 km circa da Fidenza, lungo la via Emilia, sino al borgo medievale di Vigoleno e a monte Santo Stefano, segnando il confine tra le province di Piacenza e Parma. Lo Stirone a partire dagli anni ’50 del secolo scorso, venne interessato dalle attività estrattive legate alla realizzazione dell’autostrada A1, che provocarono una forte ripresa dei processi erosivi lungo il torrente, portando alla luce strati ricchi di fossili. Nel “museo all’aperto” tra Laurano e San Nicomede si trovano gusci di molluschi vissuti milioni di anni fa sui fondali marini (dai gasteropodi Murex spinicosta e Ficus ficoides ai bivalvi Pecten jacobaeus e Clamys opercularis, tipici di fondali bassi e caldi e, negli strati più a valle, Arctica islandica, un grosso bivalve che testimonia il passaggio ai climi freddi del Quaternario). Le ripide pareti prodotte dall’erosione sono un habitat ideale per il gruccione, un uccello migratore che costruisce il nido in gallerie scavate nelle scarpate. Il torrente è accompagnato da una tipica vegetazione igrofila, con pioppi bianchi, pioppi neri e macchie di salici arborei e arbustivi.































Altitudine:










min 75 m s.l.m

max 457 m s.l.m.





































STATO DI CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO NATURALE













Checklist flora:















anno Checklist:

2006

flora vascolare (778), licheni (72), muschi ed epatiche (74), funghi macromiceti (179)

numero totale specie flora:

1.103













di interesse comunitario:

1













di interesse nazionale:

1













di interesse regionale LR 2/77:

42













di interesse locale:

6











































Checklist fauna:






anno Checklist:

2006

fauna vertebrata (239): pesci, anfibi, rettili, uccelli, mammiferi;

fauna invertebrata: odonati (37), lepidotteri (67), coleotteri acquatici (9), coleotteri carabidi (73), molluschi (28)



numero totale specie fauna:

453













fauna di interesse comunitario:

43













fauna di interesse nazionale:

7













fauna di interesse regionale:

-













fauna di interesse locale:

103


































habitat di interesse comunitario:

12
















3130 Acque oligotrofe dell'Europa centrale e perialpina con vegetazione di Littorella o di Isoetes o vegetazione annua delle rive riemerse (Nanocyperetalia)

3140 Acque oligomesotrofe calcaree con vegetazione bentica di Chara sp.

3270 Fiumi con argini melmosi con vegetazione del Chenopodion rubri p.p. e Bidention p.p.

5130 Formazioni di Juniperus communis su lande o prati calcicoli

6110* Terreni erbosi calcarei carsici (Alysso-Sedion albi)

6210* Formazioni erbose secche seminaturali e facies coperte da cespugli su substrato calcareo (Festuco



Brometalia) con stupenda fioritura di orchidee

6220* Percorsi substeppici di graminacee e piante annue di Thero-Brachypodietea

8220 Pareti rocciose interne silicee con vegetazione casmofitica

8230 Rocce silicee con vegetazione pioniera del Sedo-Scleranthion o del Sedo albi-Veronicion dillenii

91L0 Querco-carpineti d’impluvio (ad influsso orientale)

9260 Castagneti



92A0 Foreste a galleria di Salix alba e Populus alba

Piano di gestione SIC:

no




























STRUTTURE




























Centri visita:

Centro visite e museo naturalistico – Scipione Ponte, Salsomaggiore Terme (PR)

Punti informazioni:


elenco: download
download -> “L’arte degna di questo nome non rende il visibile : ma dissuggella gli occhi sull’invisibile” P
download -> Lineamenti di Storia della Scultura del Novecento 20 Astrattismo. Pevsner, Naum Gabo, Tatlin, Rodcenko, Vantongerloo, e altri comprimari. Wassily Kandinsky Primo acquerello astratto, 1910, Coll. Priv
download -> Ci hai fatti per Te e inquieto è IL nostro cuore finché non riposa in te
download -> Concesio, venerdì 24 settembre 2010 – XI colloquio internazionale di Studio dell’Istituto Paolo VI saluto del Vescovo mons. Luciano Monari
download -> La Preistoria La nostra Terra si è formata 5 miliardi di anni fa. Pian piano sulla Terra sono nate le prime forme di vita: all’inizio si trattava solo di organismi monocellulari
download -> Excursus sulla sociologia dei sensi
download -> Sören kierkegaard
download -> Dei bambini (0-6 anni) Pastorale battesimale. Schede operative a cura degli Uffici Pastorali Brescia 2014 Introduzione
download -> La gerusalemme liberata


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   32   33   34   35   36   37   38   39   ...   47


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale