Repertorio P/P


PARCO REGIONALE BOSCHI DI CARREGA



Scaricare 2.18 Mb.
Pagina38/47
29.03.2019
Dimensione del file2.18 Mb.
1   ...   34   35   36   37   38   39   40   41   ...   47

PARCO REGIONALE BOSCHI DI CARREGA





DATI GENERALI




























Atto istitutivo:










DPR 2 marzo 1982, n. 136













Superficie complessiva (ha):

2.660,0
















Superficie Parco (ha):

1.263,0
















Superficie Area contigua (ha):

1.397,0
















Superficie di proprietà pubblica (ha):

332,00

% superficie pubblica:




12,63%

Superficie demaniale:

0,00
















SIC

IT4020001 - Boschi di Carrega coincidente




CONSORZIO DI GESTIONE



















Enti territorialmente interessati:

Amministrazione provinciale di Parma; Comuni di Collecchio, Felino, Fornovo Taro, Parma, Sala Baganza

altri Enti nel consorzio:




Sede:

Sala Baganza (PR)

Consiglio Consorziale:

data primo insediamento:

1974







Comitato Esecutivo:

data di nomina:

26/11/2004







Consulta:

data di nomina:

29/05/2000







Comitato Tecnico Scientifico:

data di nomina:

18/12/2002





































STRUMENTI DI GESTIONE E PIANIFICAZIONE







Piano Territoriale del Parco:



fase iter PTP:

approvazione
















Regolamento generale approvato:

Approvazione del Regolamento generale prevista nel 2009. E’ ancora in vigore il Regolamento generale approvato con atto di Assemblea n. 4/1987 e s.m.



Regolamenti di settore approvati:





















Attività venatoria in area contigua di durata biennale, approvato il 23/08/2007.


Statuto:










adeguato ai sensi L.R. 6/2005

Data:

25/09/2007

Programma di gestione e valorizzazione:

no

prevista elaborazione nel 2009 ed approvazione nel 2010



Programma di sviluppo (L.R. 11/88) redatto nel 2004, ma non adottato

Accordo agro-ambientale:

no











































DOTAZIONE ORGANICA



















Pianta organica:



Numero unità in Pianta organica:

11




Dipendenti a tempo indeterminato:

9
















Direttore: 1







Personale tecnico: 4

Personale amministrativo: 2

Personale vigilanza: 2




Personale manutenzione: 0




























Personale atipico (tempo determinato, co.co.co., ecc.)













Totale personale atipico: 5



















Personale atipico a tempo pieno: 0

Personale atipico a tempo parziale: 5










Gestione associata:

no, terminata nel 2006













Funzioni condivise:

ufficio amministrativo contabile

Aree protette coinvolte:

Taro













Possibilità di gestione associata di servizi con altre Aree protette della Provincia di Parma, per vigilanza e con il Parco Fluviale Regionale dello Stirone per i CRAS afferenti ai due Parchi

CARATTERISTICHE NATURALI










Il paesaggio del parco, che ricorda a tratti la campagna inglese, si sviluppa sui terrazzi fluviali tra Taro e Baganza, a una quindicina di chilometri da Parma.

Le colline di Sala Baganza hanno da sempre affascinato la nobiltà parmense, che le ha storicamente elette a luogo di villeggiatura e svago, con grandi battute di caccia a cervi, daini e caprioli. Nel cuore dell’area protetta, sorge il Casino dei Boschi, realizzato al tempo di Maria Luigia (moglie di Napoleone I, e a breve distanza si trova la Villa del Ferlaro. I laghetti realizzati dai Carrega sul finire dell’Ottocento, circondati da conifere, richiamano i paesaggi alpini e il gusto dell’epoca per le curiosità botaniche. Per il resto oltre metà dell’area protetta è ancora rivestita da boschi che, soprattutto nelle zone periferiche, sono interrotti da seminativi e prati stabili fiancheggiati da belle siepi. Alle formazioni dominate dalle querce (cerro, roverella e rovere) si affiancano castagneti e lembi di vegetazione forestale meno comune, come la “faggeta di Maria Amalia”, impiantata per volere di Maria Luigia con esemplari provenienti dalla montagna parmense.

































Altitudine:










min 110 m s.l.m.

max 470 m s.l.m.





































STATO DI CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO NATURALE













Checklist flora:















anno Checklist:

2001
















numero totale specie flora:

259













di interesse comunitario:

-













di interesse nazionale:

-













di interesse regionale LR 2/77:

21













di interesse locale:

18











































Checklist fauna:






anno Checklist:

2006
















numero specie fauna



















numero totale specie fauna:

203













fauna di interesse comunitario:

44













fauna di interesse nazionale:

26













fauna di interesse regionale:

-













fauna di interesse locale:

102


































habitat di interesse comunitario:

8
















4 forestali: 91L0V Querco-carpineti d’impluvio (Erytroniocarpinion)

9260 Foreste di Castanea sativa

92A0 Foreste a galleria di Salix alba e Populus alba

QC - Querceti misti dei terrazzi alluvionali antichi

4 non forestali: 1510 Steppe salate mediterranee (Limonietalia)

3150 Laghi eutrofici naturali con vegetazione del Magnopotamion o Hydrocharition

4030 Lande secche europee

6510 Praterie magre da fieno a bassa altitudine (Alopecurus pratensis, Sanguisorba officinalis)



Piano di gestione SIC:

no










Azioni di tutela e conservazione previste:
















Il PTP individua una serie di misure di gestione per favorire la fauna autoctona, in particolare di importanza conservazionistica, tra le quali: misure di gestione ambientale ed interventi di ripristino naturalistico, censimenti e monitoraggi per ittiofauna, anfibi, rettili, avifauna, mammiferi.

Le misure di conservazione specifiche, verranno approfondite ed indicate nel Regolamento generale.

































STRUTTURE




























Centri visita:

Centro Visite Casinetto, Sala Baganza (PR)

Centro Parco Levati, Sala Baganza (PR)



Punti informazioni:

Gazebo nell’area “Il Serraglio”, Collecchio (PR)

Strutture ricettive:

Casina di Ponteverde (da ultimare), Sala Baganza (PR)

Altre strutture:

Centro Recupero Animali Selvatici “Casa rossa”, Sala Baganza (PR)

Vivaio Forestale “Scodogna”, Collecchio (PR)

































VALUTAZIONE ATTIVITA' DI GESTIONE
















Anno 2006








































Entrate correnti (Euro)







Trasferimenti correnti (Euro)

contributo regionale:


elenco: download
download -> “L’arte degna di questo nome non rende il visibile : ma dissuggella gli occhi sull’invisibile” P
download -> Lineamenti di Storia della Scultura del Novecento 20 Astrattismo. Pevsner, Naum Gabo, Tatlin, Rodcenko, Vantongerloo, e altri comprimari. Wassily Kandinsky Primo acquerello astratto, 1910, Coll. Priv
download -> Ci hai fatti per Te e inquieto è IL nostro cuore finché non riposa in te
download -> Concesio, venerdì 24 settembre 2010 – XI colloquio internazionale di Studio dell’Istituto Paolo VI saluto del Vescovo mons. Luciano Monari
download -> La Preistoria La nostra Terra si è formata 5 miliardi di anni fa. Pian piano sulla Terra sono nate le prime forme di vita: all’inizio si trattava solo di organismi monocellulari
download -> Excursus sulla sociologia dei sensi
download -> Sören kierkegaard
download -> Dei bambini (0-6 anni) Pastorale battesimale. Schede operative a cura degli Uffici Pastorali Brescia 2014 Introduzione
download -> La gerusalemme liberata


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   34   35   36   37   38   39   40   41   ...   47


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale