Repertorio P/P



Scaricare 2.18 Mb.
Pagina39/47
29.03.2019
Dimensione del file2.18 Mb.
1   ...   35   36   37   38   39   40   41   42   ...   47
350.165,96

37,68%

Stato:







contributo altri Enti:

419.817,64

45,18%

RER Assessorato Ambiente:

10.330,00

proventi servizi vari:

148.877,81

16,02%

RER Assessorato Agricoltura:

347.965,96

altre entrate:

10.379,54

1,12%

RER Assessorato Turismo:




Totale entrate:

929.240,95

100,00%

RER altri Assessorati:

2.200,00
















Enti consorziati

404.487,64







Altri:

5.000,00







Totale:

769.983,60






















Uscite correnti (Euro)




Avanzo di amministrazione (Euro)

spese generali:

190.279,98

20,55%
















indennità di carica:

15.909,13

1,72%

di parte corrente:

3.277,03

spese per il personale:

353.337,78

38,16%

in conto capitale:

44,00

gestione beni demaniali e patrimoniali:

160.507,04

17,33%

di gestione residui:

1.892,25

educazione ambientale, turismo, cultura:

67.347,00

7,27%

non applicato:

15.620,24

altre:

138.583,00

14,97%

Totale:

20.833,24

Totale spese:

925.963,92

100,00%



































































Investimenti nel triennio 2004-2006
















Volume totale (Euro):

1.964.597,85














































Programmi e attività



















Ricerche e monitoraggio:




Indagini su fauna di interesse conservazionistico per l’area protetta: Lupo, Strigiformi, Cervo volante e Coleotteri saproxilici, Gambero di fiume, Testuggine palustre e altri Rettili, Anfibi, Chirotteri (ricerca sulle migrazioni nel territorio dell'area protetta attraverso sessioni di cattura ed inanellamento).

Monitoraggi su specie di interesse gestionale: Beccaccia (sessioni di cattura e inanellamento), Capriolo, Cinghiale, Lepre, Fagiano, Starna, specie alloctone. Indagini sulle caratteristiche quanti/qualitative e sulla distribuzione nel territorio; individuazione dei fattori di rischio e delle opportune misure di conservazione.

Tesi di laurea (11 negli ultimi tre anni) e tirocinanti (23 negli ultimi tre anni).

Principali analisi e ricerche relative agli aspetti floristici, vegetazionali e forestali, realizzando check-list e cartografie tematiche. Sulle principali emergenze sono stati realizzati approfondimenti e progetti.



Manutenzione e restauro ambientale:




Manutenzione ordinaria annuale sul patrimonio ambientale: sentieristica, interventi di miglioramento ambientale.

Interventi di miglioramento di habitat forestali e non.

Diversificazione ambientale: inserimento di siepi e filari in aree agricole, in collaborazione con le aziende locali e interventi di miglioramento ambientale (colture a perdere, fasce di rispetto, mantenimento di porzioni di coltivi).


Gestione silvo-pastorale:




Diffusione di pratiche agricole ecosostenibili (accordo agro-ambientale per favorire un’agricoltura a basso impatto ambientale).

Agricoltura e sviluppo locale:




Progetto Leader+ con l’obiettivo di sviluppare modelli imprenditoriali basati sulla qualità della produzione e della tutela crescente dell’ambiente.

Realizzazione di materiale informativo e pubblicitario sulle aziende agricole dell’area protetta.

Realizzazione di un catalogo illustrato delle varietà di frutta antica.


Gestione faunistica:




Monitoraggio costante delle specie faunistiche di interesse faunistico/venatorio (Capriolo, Cinghiale, Lepre, Fagiano) in Parco e Area Contigua.

Piano di contenimento del Cinghiale (avvio del Centro di raccolta).

Gestione in forma diretta della attività faunistico/venatoria, indennizzi e prevenzioni danni da fauna in Area Contigua.

Acquisizione e distribuzione gratuita presso le aziende del Parco e dell’Area contigua di recinzioni, recinzioni elettrificate e attrezzature per la prevenzione dei danni da fauna selvatica.

In accordo con le aziende dell’area protetta, realizzazione di fasce vegetazionali di rispetto e semina di colture a perdere, censimento di entità alloctone e interventi per l’eradicazione di Trachemys sp.; sperimentazione di interventi di mitigazione dell’impatto della meccanizzazione agricola sulla fauna (utilizzo di barre di involo) e slittamento del periodo dello sfalcio.

Apposizione di cassette nido ed interventi artificiali per favorire la biodiversità (dissuasori di velocità, mantenimento di biomassa marcescente).

Gestione delle specie ospitate presso il CRAS: sviluppo di tecniche di recupero e rilascio dei mammiferi selvatici autoctoni (collaborazione con il Parco Stirone per l’avifauna) e di tecniche di recupero ed ambientazione rettili, in particolare di Testuggine palustre europea e Testuggine di Hermann.


Percorsi e segnaletica:




Realizzazione e posa di segnaletica di varia tipologia all'interno dell'area protetta.

Realizzazione di sentieri guidati e autoguidati.

Realizzazione percorsi tematici: Sentiero di Alice (percorso disabili), La pazienza dell’albero (etica ambientale), Xiloteca Vivente, Percorso Segui le mie tracce (fauna), Percorso tracce degli animali (fauna), Percorso guidato di visita al CRAS, Percorso mountain bike.


Strutture:




Interventi di restauro e ripristino funzionale dei fabbricati/strutture gestiti dal Parco.

Attività culturali ed educazione ambientale:

Programma e calendario annuale di eventi e attività, fra cui: visite tematiche, ludoteche e animazioni per i bambini, manifestazioni ricreative e sportive, teatro, laboratori culturali.

Progetti di educazione alla sostenibilità per le scuole (circa 5.000 presenze/anno negli ultimi anni), sui temi: ecologia del bosco, flora e fauna, biodiversità, agricoltura e filiere produttive, prodotti tipici, sostenibilità, energia.

Progetti specifici per le scuole superiori: stage e tirocini.

Formazione per gli adulti (cittadini e insegnanti) sulla gestione del verde e la biodiversità.

Convenzione con l’Università di Parma per lo svolgimento di tirocini formativi.

Tesi di laurea, diffusione dei principi della “Carta Etica Ambientale” in collaborazione con i CEA della provincia di Parma.

Programma annuale di corsi del Centro Educazione alla Fauna Selvatica a scala locale e nazionale su tematiche di ricerca e di gestione faunistica rivolti a volontari, tecnici, vigilanza ambientale, componente venatoria.

Seminari itineranti nei vari Comuni del Parco su tematiche di interesse comune (es. Lupo, gestione ambientale) o approfondimento di tematiche con i singoli Enti, anche non consorziati.



Turismo:




Progetti di sistema con altri enti (Via Francigena, itinerari turistici, partecipazione a fiere di settore).

Visite guidate per i turisti con incontri presso aziende agricole, caseifici e cantine per degustazione e acquisto prodotti locali.



Pubblicazioni:




Collana “Documenti”

Collana “Quaderni del Vivaio”

Realizzazione di pubblicazioni tecniche e divulgative: “Il Capriolo” “Anfibi e rettili”, “Flora e fauna”, “Cosa fare per...”, “Centro Recupero Animali Selvatici: Parco Regionale Boschi di Carrega e Parco Fluviale Regionale dello Stirone“

n. 6 poster serie “Proteggi la Natura”



Carta escursionistica dei sentieri

Rapporti con il volontariato:
















Associazione:










AUSER

Convenzione:










data

2007

durata

annuale




Tipologia servizi prestati:

servizio informazioni, supporto all’organizzazione di manifestazioni, piccola manutenzione del verde































Associazione:










Guardie Ecologiche Lega Ambiente

Convenzione:










no, solo accordo










Tipologia servizi prestati:

controllo sentieri e percorsi in occasione di grandi manifestazioni































Associazione:







.

Volontari per il Parco

Convenzione:










data

dal 2000

durata

annuale




Tipologia servizi prestati:

apertura quotidiana del Centro Recupero Animali Selvatici, attività gestionali, informazione al pubblico, attività didattica, piccola manutenzione; supporto alla organizzazione di manifestazioni in situ ed ex situ; censimenti, catture e trasferimenti; supporto alla organizzazione dei corsi del CEaFS; piccola manutenzione alle strutture del Centro Levati ed agli allestimenti didattici dedicati al servizio fauna; collaborazione ai piani di contenimento; divulgazione attività del volontariato.































Associazione:







.

Varie (WWF, Federcaccia, Arcicaccia)

Convenzione:










data

2007

durata

annuale




Tipologia servizi prestati:

collaborazione alla vigilanza ambientale

Associazione:







.

volontari liberi (agricoltori, cacciatori, proloco, associazioni locali)

Convenzione:










data




durata







Tipologia servizi prestati:

supporto all’organizzazione di manifestazioni in situ ed ex situ; censimenti, catture e trasferimenti faunistici; piccola manutenzione di varia tipologia, collaborazione ai piani di contenimento, segnalazione randagismo canino.

elenco: download
download -> “L’arte degna di questo nome non rende il visibile : ma dissuggella gli occhi sull’invisibile” P
download -> Lineamenti di Storia della Scultura del Novecento 20 Astrattismo. Pevsner, Naum Gabo, Tatlin, Rodcenko, Vantongerloo, e altri comprimari. Wassily Kandinsky Primo acquerello astratto, 1910, Coll. Priv
download -> Ci hai fatti per Te e inquieto è IL nostro cuore finché non riposa in te
download -> Concesio, venerdì 24 settembre 2010 – XI colloquio internazionale di Studio dell’Istituto Paolo VI saluto del Vescovo mons. Luciano Monari
download -> La Preistoria La nostra Terra si è formata 5 miliardi di anni fa. Pian piano sulla Terra sono nate le prime forme di vita: all’inizio si trattava solo di organismi monocellulari
download -> Excursus sulla sociologia dei sensi
download -> Sören kierkegaard
download -> Dei bambini (0-6 anni) Pastorale battesimale. Schede operative a cura degli Uffici Pastorali Brescia 2014 Introduzione
download -> La gerusalemme liberata


Condividi con i tuoi amici:
1   ...   35   36   37   38   39   40   41   42   ...   47


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale