Responsabilità diretta del funzionario od amministratore e limiti di riconoscibilità del debito fuori bilancio comunale Tiziano Tessaro



Scaricare 86.34 Kb.
Pagina1/37
28.03.2019
Dimensione del file86.34 Kb.
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   37

Responsabilità diretta del funzionario od amministratore e limiti di riconoscibilità del debito fuori bilancio comunale

Tiziano Tessaro

Definizione di debito fuori bilancio 1

Le singole ipotesi di riconoscimento di debito 4

La previsione della lettera a dell’art. 194 del Tuel 4

I provvedimenti equiparati alle sentenze pronunciate dall’autorità giudiziaria 5

I debiti fuori bilancio e l’articolo 194, comma 1, lett. b) e c), del Tuel 6

Il differente ambito soggettivo delle lettere b e c dell’art. 194 del Tuel 6

1.La previsione della lettera b dell’art. 194 del Tuel 7

La previsione della lettera c) 10

Obblighi di accantonamento e divieti di soccorso finanziario 10

Segue: il rapporto tra il divieto di soccorso finanziario per le situazioni di perdita finanziaria in cui versano le societa’ e l’accantonamento all’apposito fondo 11

Segue: le caratteristiche formali dell’operazione. 12

1.Accollo del debito … 12

2.…e motivazione della scelta di pubblico interesse del Comune.I limiti del riconoscimento di debito 13

3.Il concetto di ricapitalizzazione e le situazioni elusive 14

La lettera d dell’art. 194 del Tuel e i limiti del riconoscimento 14

La previsione della lett. e) dell’art. 194 del Tuel 15

Le due condizioni preliminari per il riconoscimento: la qualità della spesa e il fine cui essa è destinata 15

I casi particolari 16

A) Debito fuori bilancio e forma scritta ad substantiam del contratto 16

B) Incarichi legali, forma scritta del preventivo di spesa e riconoscimento del debito 18

La natura giuridica dell’atto di riconoscimento di debito 19

La tesi della riconduzione dell’atto di riconoscimento di debito alla previsione dell’art.1988 cc 19

La tesi della riconduzione dell’atto di riconoscimento di debito alla ipotesi dell’art. 2041 cc 20

Le conseguenze circa la quantificazione dell’esborso della P.A. 21

La limitazione dell’indennizzo (da corrispondere dalla P.A. al terzo) alla sola diminuzione patrimoniale 21

La quantificazione dell’utile di impresa (da richiedere al funzionario) 22

Le conseguenze del riconoscimento di debito e del suo mancato riconoscimento. Limiti di riconoscibilità del debito e responsabilità diretta del funzionario od amministratore 22

Le conseguenze e gli effetti del riconoscimento di debito. Discrezionalità e vincoli dell’atto di riconoscimento 23

La discrezionalità dell’atto di riconoscimento 23

Vincoli e limiti del riconoscimento del debito 24

A) L’attività vincolata afferente il rigoroso accertamento dei presupposti oggettivi 24

4.Segue: l’accertamento dei singoli presupposti 24

B) Il vincolo afferente la doverosa esclusione del riconoscimento di alcune spese (imputabili solo al funzionario) 25

Le conseguenze e gli effetti del mancato riconoscimento di debito 25

A) Mancato riconoscimento di debito ed evocazione in giudizio del funzionario da parte del terzo 26

B) Mancato riconoscimento ed evocazione in giudizio dell’amministrazione ? 26

C) Mancato riconoscimento ed ammissibilita’ dell’azione surrogatoria da parte del privato nei confronti dell’ente locale ? 27

Il tempo dell’atto di riconoscimento del debito 28

A) Tempestivita’ del riconoscimento dei debiti fuori bilancio e meccanismi elusivi conseguenti al loro riconoscimento tardivo 28

B) La possibilità di pagare debiti fuori bilancio scaturenti da sentenze esecutive in assenza di previo riconoscimento in consiglio comunale 29

C) La possibilità di disporre pagamenti per “le obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi” durante l’esercizio provvisorio 31

D)Le conseguenze della violazione del principio 31

Le modalità di finanziamento dei debiti fuori bilancio 31

Differenze ed analogie con altri istituti 32

A) Debiti fuori bilancio e negozi transattivi 32

La differenza tra transazioni e debiti fuori bilancio 33

La competenza alla adozione delle transazioni 33

I principi valevoli in tema di transazioni 34

B) debiti fuori bilancio ed armonizzazione: il parallelismo tra l’esercizio dell’attivita’ consultiva da parte dell’organo di revisione nelle fattispecie potenzialmente violative del principio di equilibrio finanziario e nella costituzione dei fondi accantonati previsti dalla normativa 35






Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   ...   37


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale