Salerno, 14 febbraio 2005



Scaricare 13.64 Kb.
30.12.2017
Dimensione del file13.64 Kb.

Prof. francesco sbordone

Cattedra di Istituzioni di Diritto Privato







Questionario per l’esame di Istituzioni di Diritto Privato I




A) Realtà sociale e ordinamento giuridico


Norme e comportamento - Ordinamento giuridico - Sanzioni e coattività dell’ordinamento giuridico - Diritto e morale - Nozione di «diritto privato» - Disposizione e norma - Articolo - Regole e princípi - Nesso tra regole e princípi - Norme eccezionali (art. 14 disp. prel.) - Norme speciali - Norme derogabili e inderogabili - Norme imperative - Applicazione diretta dei princípi - Sistema giuridico e costruzione interpretativa del sistema - Concorso di princípi - Concorso di regole - Conflitto tra regole (criterio cronologico, gerarchico e di specialità) - Conflitto tra i criteri cronologico, gerarchico e di specialità - Applicazione congiunta dei princípi - Bilanciamento e ragionevolezza - Gerarchia tra valori (art. 2 Cost.) - Princípi generali, tecnici ed assoluti - Clausole generali (buona fede, ordine pubblico, buon costume in particolare) - Differenze tra clausole generali e princípi - Concetti di legalità e legittimità del potere.

B) Fonti del diritto


Definizione di fonte del diritto - Sistema delle fonti (superamento dell’art. 1 disp. prel.) - Costituzione «rigida» - Gerarchia delle fonti - Competenza delle fonti - Criteri formali e sostanziali di identificazione delle fonti - Preminenza gerarchica della Costituzione - Codice civile (1942) e Costituzione (1948): necessità di una rilettura in chiave costituzionale del codice - Il fenomeno della «decodificazione» - Fonti comunitarie: settorialità dell’ordinamento comunitario, ampliamento delle competenze comunitarie e principio di sussidiarietà (art. 5 Tratt. CE), regolamenti e direttive (249 Tratt. CE), direttive direttamente applicabili (scadute, sufficientemente precise e incondizionate), il ruolo della Costituzione e della Corte costituzionale nella valutazione della legittimità di direttive e regolamenti comunitari - il ruolo della Corte di giustizia delle Comunità europee - Sistema italo-comunitario delle fonti - Leggi regionali e riforma del Titolo V della Costituzione - Possibilità di configurare un c.d. «diritto privato regionale» - La consuetudine (art. 8 disp. prel.) - Le fonti internazionali: consuetudini internazionali e art. 10 Cost., Trattati internazionali - Le c.dd. fonti extra ordinem: contratti collettivi, accordi tra Governo e sindacati - Il ruolo della «giurisprudenza» nel sistema delle fonti: presunta vincolatività del precedente giurisprudenziale.
C) Princípi

Unitarietà dell’ordinamento - Critica alla distinzione tra diritto privato e diritto pubblico e tra interessi privati e pubblici - Passaggio dal diritto privato al «diritto civile» - Personalismo e solidarismo costituzionali - Principio di democraticità - Principio della divisione dei poteri e principio di legalità - Principio di eguaglianza - Potere legislativo e ruolo della Corte costituzionale - Provvedimenti della Corte costituzionale (sentenze di inammissibilità, di accoglimento, di rigetto, interpretative, additive) - Il mercato come categoria giuridica.



D) Fatto ed effetto giuridico


Nozione di fatto - Nozione di effetto - Il rapporto tra soggetto e norme - Necessità di qualificazione del fatto - Il ruolo dell’interesse nella valutazione dei comportamenti - Fattispecie astratta e concreta - Fatto rilevante e fatto efficace - Classificazione dei fatti (naturali ed umani, atti in senso stretto e negozi giuridici) - L’attività (art. 2082 c.c.) - Dichiarazioni di scienza e di volontà - Il comportamento concludente (art. 684 c.c., art. 1444 c.c.) - Liceità e meritevolezza del negozio giuridico (artt. 1343, 1346, 1418 e 1322 c.c.) - Struttura e funzione del fatto - Principio tecnico di variabilità della struttura (art. 1236 c.c.) - Effetti giuridici: costitutivi, modificativi ed estintivi - Gli effetti di accertamento, dichiarativi, preclusivi, regolamentari, normativi ed eliminativi - Funzione del fatto come sintesi dei suoi effetti essenziali - Effetti diretti e essenziali - Valutazione in concreto degli effetti essenziali, Effetti immediati e differiti - Effetti diretti e riflessi.

E) Situazione soggettive e rapporto giuridico


Ruolo dei soggetti nel rapporto giuridico (art. 490 c.c.) - Diritto soggettivo (diritti della persona, reali, di credito) - Diritto potestativo - Aspettativa di diritto, Potestà e interesse legittimo - Onere - Status - Interessi diffusi (art. 1469-sexies c.c.) - Nozione di titolarità: i rapporti intuitus personae - Oggetto del rapporto: bene giuridico.

F) Dinamica delle situazioni soggettive


Valutazione dinamica dei rapporti, Poteri di godimento, disposizione e controllo (cfr. artt. 832, 2397, 2900, 2901 c.c.) - Potere di disposizione e legittimazione - Abuso ed eccesso della situazione giuridica soggettiva (cfr. artt. 833, 1394, 1438, 1398 c.c.) - Scambio e circolazione delle situazioni soggettive - Esercizio delle situazioni e terzi.

G) Metodo giuridico e interpretazione


Metodo giuridico - Art. 12 disp. prel. e sua abrogazione tacita: il fondamento nei princípi costituzionali - Critica alla sussunzione e al sillogismo - Critica all’«in claris non fit interpretatio» - Critica alla netta separabilità tra momento qualificativo e intepretativo nell’individuazione della norma del caso concreto.

H) Diritto internazionale privato


Fattispecie con elementi di estraneità - Criteri di collegamento - Norme di applicazione necessaria - Ordine pubblico.

________________________________________________________________________________



A) Persone fisiche


Capacità giuridica (art. 1 c.c.) - Soggettività, capacità giuridica e personalità - Acquisto della capacità giuridica - Nascituro concepito e non concepito - Residenza, domicilio e dimora - Morte, scomparsa e morte presunta - La commorienza (art. 4 c.c.) - Capacità di agire - Acquisto della capacità di agire - Capacità di discernimento - Il minore e la potestà dei genitori - Infermità mentale - Interdizione, inabilitazione e amministrazione di sostegno - Tutela e curatela - Incapacità naturale.

B) Persone giuridiche


Enti - Soggettività e personalità giuridica - Autonomia patrimoniale perfetta ed imperfetta - Acquisto della personalità giuridica - Fenomeno associativo - Associazione non riconosciuta: atto costitutivo, statuto, fondo comune, acquisto di beni, responsabilità patrimoniale, scioglimento, liquidazione e devoluzione - Comitati - Associazioni riconosciute: atto costitutivo, riconoscimento e procedura, registro delle persone giuridiche, assemblea, delibere dell’assemblea, amministratori, responsabilità degli amministratori, la qualità di associato, il recesso dell’associato, esclusione dell’associato, estinzione dell’associazione - Fondazioni: scopo, atto costitutivo, negozio di fondazione e di dotazione, amministratori, controlli, trasformazione.

N.B. Il questionario ha valore puramente indicativo delle possibili domande d’esame.

Dipartimento di Scienze Giuridiche

via P. Bucci – 87036 – Arcavacata di Rende – Cosenza (Italia)



tel. 39 0984 49 22 (82) (26) (28) fax 39 0984 49 22 88

e-mail francesco.sbordone@unical.it






©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale