Scelta multipla



Scaricare 54.5 Kb.
13.12.2017
Dimensione del file54.5 Kb.

Cambiali
SCELTA MULTIPLA

Indicare con una crocetta la risposta esatta.


  1. La cambiale è un titolo di credito:

  1. nominativo

  2. al portatore

  3. all’ordine

  4. di massa




  1. Con la girata in bianco:

  1. non si trasferisce la proprietà della cambiale

  2. la cambiale diventa un titolo al portatore

  3. non si possono effettuare ulteriori girate

  4. viene indicato il nome del giratario




  1. La levata del protesto è indispensabile:

  1. per esercitare l’azione diretta

  2. per esercitare l’azione di regresso

  3. per incassare la cambiale

  4. per avallare la cambiale




  1. L’accettazione della cambiale è apposta dal:

  1. girante

  2. traente

  3. trattario

  4. giratario




  1. Con la scadenza “a certo tempo data” il tempo indicato decorre dalla data:

  1. dell’accettazione

  2. della girata

  3. del protesto

  4. della emissione




  1. Nel pagherò obbligato principale è:

  1. il traente

  2. il trattario

  3. l’ emittente

  4. il girante




  1. L’ordine incondizionato di pagare è riportato:

  1. nella tratta

  2. nel pagherò

  3. nel protesto

  4. nella girata




  1. La cambiale con scadenza a vista deve essere presentata per la riscossione:

  1. entro sei mesi dalla data dell’accettazione

  2. entro un anno dalla data di emissione

  3. immediatamente dopo la sua emissione

  4. senza limiti di tempo



  1. I requisiti esteriori della cambiale rendono la stessa un titolo di credito:

  1. nominativo

  2. letterale

  3. formale

  4. astratto




  1. L’avallante garantisce:

  1. l’accettazione della cambiale

  2. il pagamento della cambiale

  3. la riscossione della cambiale

  4. il trasferimento mediante girata


VERO/FALSO

Indicare con una crocetta se le seguenti affermazioni sono vere (v) o false (f); in questo ultimo caso suggerire la formulazione corretta.
1. Se nella cambiale vi è discordanza tra l’importo scritto in cifre e quello in lettere, vale quello scritto in cifre. v f

………………………………………………………………………………………………………………..

2. La girata per l’incasso è una girata propria. v f

……………………………………………………………………………………………………………….

3. Nella tratta si possono avere solo due persone, quando il traente dà l’ordine di pagare a suo favore. v f

……………………………………………………………………………………………………………….

4. La cambiale è un titolo di credito astratto perché nella stessa non risulta il rapporto sottostante. v f

………………………………………………………………………………………………………………

5. Con l’accettazione il trattario diventa obbligato di regresso. v f

……………………………………………………………………………………………………………..

6. Con l’indicazione della banca domiciliataria, l’obbligato cambiario indica il luogo di pagamento. v f

……………………………………………………………………………………………………………..

7. L’imposta di bollo sulla cambiale ha la stessa percentuale dell’IVA ordinaria. v f

……………………………………………………………………………………………………………….

8. La denominazione di “cambiale” è un requisito essenziale. v f

……………………………………………………………………………………………………………….

9. Se la scadenza della cambiale coincide con un sabato, una domenica o un’altra festività, la scadenza risulta

prorogata al primo giorno lavorativo successivo. v f

………………………………………………………………………………………………………………


  1. L’avallo risulta a favore dell’emittente in un pagherò o del trattario in una tratta, se non è indicato il nome di

un altro obbligato cambiario v f

…………………………………………………………………………………………………………..


CORRELAZIONE

Associare i termini della colonna di sinistra con quelli della colonna di destra.
1. protesto a. titoli del debito pubblico

2. accettazione b. avallo

3. garanzia cambiaria c. girata impropria

4. trasferimento della proprietà della cambiale d. pagherò cambiario

5. titoli di credito di massa e. data di emissione

6. girata per l’incasso f. debitore della cambiale (emittente o trattario)

7. promessa di pagare g. azione di regresso

8. scadenza a certo tempo data h. bollo cambiario

9. 12 per mille i. girata propria

10. indicazione del codice fiscale l. trattario




1

2

3

4

5

6

7

8

9

10






















COMPLETAMENTO

Completare le seguenti frasi utilizzando i termini sotto riportati (alcuni termini sono dei distrattori)
1. Il ……….. , i giranti e i relativi avallanti sono obbligati di …………….

2. Le girate sono apposte sul ……..… della cambiale alla quale può essere attaccato un foglio di …………….………

3. Le forme di ………..…….. tramite …………. hanno provocato la diminuzione dell’utilizzo della cambiale.

4. La cambiale è un titolo di credito all’…………., poiché è …………. mediante girata.

5. La ………………….. prova il ………………………della cambiale alla scadenza.
Termini da inserire:

allungamento, astratto, bollo, bonifico, diretta, emittente, esecutivo, fiscale, girata, giratario, ordine, pagamento, protesto, quietanza, regolamento, regresso, recto, retro, Ri.Ba., scadenza, traente, trasferibile, trattario


COMPILAZIONE CAMBIALI

Esercizio 1.

Il 18 aprile il commerciante Aldo Bolli di Torino (codice fiscale BLLLDA41B29F669F) ha i seguenti debiti verso il fornitore Mauro Ughi di Alessandria:



  • 8.000 euro scadenza 10 marzo;

  • 5.000 euro scadenza 25 maggio;

  • 2.000 euro scadenza 13 giugno.

Il cliente si accorda con il fornitore per il regolamento dei tre debiti tramite pagherò, emesso lo stesso giorno, al 30 maggio, applicando il tasso 4%.

Presentare:



  • i calcoli relativi all’importo della cambiale;

  • il pagherò pagabile presso l’agenzia n. 4 della Banca Sella di Torino. La cambiale è successivamente girata in data 22 aprile a Giovanni Sauri di Milano, che la gira in bianco a Piero Chiarle di Cuneo; quest’ultimo 20 giorni prima della scadenza gira la cambiale per l’incasso alla locale filiale della banca Intesa Sanpaolo.



Esercizio 2

Il commerciante Vincenzo Ricutti di Torino (codice fiscale RCTVCN48B18A682F) acquista le seguenti merci, soggette a IVA ordinaria, dal fornitore Fabio Greco di Verbania:



  • 10 tonnellate di merce X a 3,50 euro il chilogrammo;

  • 4 tonnellate di merce Y a 2,80 euro il chilogrammo.

Consegna franco destino, imballaggio fatturato a parte 80 euro.

Il regolamento della fattura avviene in data 27 marzo, nel seguente modo:



  • ½ con accettazione, apposta il 2 aprile, di tratta a tre mesi vista, a favore dello stesso fornitore;

  • ½ con accettazione, apposta il 2 aprile, di tratta a quattro mesi data a favore di Sandra Bianchi di Biella, girata 20 giorni prima della scadenza per l’incasso alla Banca del Piemonte.

Presentare, con i necessari calcoli, le due cambiali pagabili presso la filiale n. 7 della Banca Nazionale del Lavoro.

Esercizio 3

Il commerciante Giorgio Carli di Vicenza (codice fiscale CRLGRG45D28G887P) ha i seguenti debiti nei confronti del fornitore Paolo Giovannini di Verona:



  • 6.000 euro scadenza 18 ottobre;

  • 2.000 euro scadenza 3 novembre;

  • 3.000 euro scadenza 5 dicembre.

Le parti si accordano, in data 18 ottobre, per il rilascio di un pagherò di importo uguale alla somma dei tre debiti, con scadenza corrispondente alla valuta adeguata, avallato da Gino Monti di Vicenza e domiciliato presso la filiale locale della Banca Monte dei Paschi di Siena.

Presentare il pagherò con i relativi calcoli.


Condividi con i tuoi amici:


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale