Sentimenti ri-tratti



Scaricare 30.61 Kb.
23.05.2018
Dimensione del file30.61 Kb.



"Sentimenti ri-tratti": al via a Lucca la mostra di Flaminia Mantegazza



16-12-2013 / Mostre / La redazione

LUCCA, 16 dicembre - Tasselli di carta variopinti che giocano a comporre ritratti o stati interiori attraverso il contrasto dei colori e dei volumi. Questa la tecnica usata dall’artistabrasiliana Flaminia Mantegazza per le sue opere che saranno in mostra nel Lu.C.C.A. Lounge e Underground dal 21 dicembre al 26 gennaio nella personale “Sentimenti ri-tratti” curata da Maurizio Vanni. L’esposizione, che sarà inaugurata sabato 21 dicembre alle ore 17.30, è a ingresso libero.

Partendo dall’uso della carta delle riviste, le sue tele diventano un vero e proprio palinsesto materico: stesi e modulati, i piccoli tasselli emergono dalla superficie allentando il confine tra immagine bidimensionale e immagine plastica, sospesi tra pittura e pratica scultorea.

Curiose unioni di frammenti – scrive Vanni –, elementi contaminati, dissonanze armoniche, ossimori ottici, tessere di un mosaico universale in eterno divenire: sono queste le sensazioni che si manifestano di fronte a chiunque cerchi di entrare nel lavoro di Flaminia Mantegazza”.

Con questa particolare tecnica, l’artista brasiliana va a scandagliare l’universo dei sentimenti attraverso i ritratti di figure celebri come Giacomo Puccini e Giuseppe Verdi o con linguaggi più astratti, sempre e comunque alla ricerca dell’essenza di quella verità che non può svelarsi ad occhio nudo.

Ecco come i ritratti – spiega ancora Vanni – si trasformano in suggestive mappe topografiche dove intuire la personalità e il carattere del personaggio: un gioco cerebrale e ironico che spinge lo spettatore a unire i magici puntini dell’esistenza. Altri lavori, apparentemente astratti, si presentano come una realtà aumentata, ingigantita all’ennesima potenza, dove i tratti si divertono a ingannare un occhio sempre meno allenato alla condivisione. Con i sentimenti e con l’amore universale, la nostra immaginazione è in grado di colorare qualunque superficie in bianco e nero, purché non si dimentichi che basta dare il nome a una cosa per farla esistere”.



Flaminia Mantegazza, carioca di nascita, inizia la sua attività di artista alla fine degli anni ’90, a Roma, dove ha frequentato la Scuola di Arte Ornamentale. Tra i suoi più importanti maestri si annoverano Joāo Magalhāes della Scuola di Arti Visive Parque Lage di Rio de Janeiro e Alberto Parresdella Scuola Porta Blu di Roma. Divisa tra le principali città europee, continua la sua ricerca rivolgendo il suo sguardo allo studio degli spazi urbani e metropolitani, sondandone gli aspetti sociali e antropologici. Flaminia Mantegazza inoltre si sta specializzando nello studio dell'arte contemporanea attirata dalla cosiddetta art and craft del riciclo. Vive e lavora a Roma.

La redazione

Flaminia Mantegazza. Sentimenti ri-tratti

Lucca Center of Contemporary Art Lucca - dal 21 dicembre 2013 al 26 gennaio 2014

Personale dell’artista brasiliana a cura di Maurizio Vanni. Ingresso libero.

Orario: mart-dom 10-19.
Flaminia Mantegazza. Sentimenti ri-tratti

dal: 21 dicembre 2013


al: 26 gennaio 2014

Lucca Center of Contemporary Art Lucca

Via della Fratta, 36, Lucca, Lucca, Italia



www.luccamuseum.com
0583.571712


giovedì 16 gennaio 2014

Flaminia Mantegazza. Sentimenti ri-tratti

Flaminia Mantegazza, Puccini, 2011.


Dal 21 Dicembre 2013 al 26 Gennaio 2014 Lucca

Luogo: Lu.C.C.A. Lucca Center Of Contemporary Art

Curatori: Maurizio Vanni

Costo del biglietto: ingresso libero

Telefono per informazioni: +39 0583 571712

E-Mail info: info@luccamuseum.com

Sito ufficiale: http://www.luccamuseum.com
Comunicato Stampa: Tasselli di carta variopinti che giocano a comporre ritratti o stati interiori attraverso il contrasto dei colori e dei volumi. Questa la tecnica usata dall’artista brasiliana Flaminia Mantegazza per le sue opere che saranno in mostra nel Lu.C.C.A. Lounge e Underground dal 21 dicembre 2013 al 26 gennaio 2014 nella personale “Sentimenti ri-tratti” curata da Maurizio Vanni. L’esposizione è a ingresso libero.

Partendo dall’uso della carta delle riviste, le sue tele diventano un vero e proprio palinsesto materico: stesi e modulati, i piccoli tasselli emergono dalla superficie allentando il confine tra immagine bidimensionale e immagine plastica, sospesi tra pittura e pratica scultorea. “Curiose unioni di frammenti – scrive il curatore Maurizio Vanni–, elementi contaminati, dissonanze armoniche, ossimori ottici, tessere di un mosaico universale in eterno divenire: sono queste le sensazioni che si manifestano di fronte a chiunque cerchi di entrare nel lavoro di Flaminia Mantegazza”.

Con questa particolare tecnica, l’artista brasiliana va a scandagliare l’universo dei sentimenti attraverso i ritratti di figure celebri come Giacomo Puccini e Giuseppe Verdi o con linguaggi più astratti, sempre e comunque alla ricerca dell’essenza di quella verità che non può svelarsi ad occhio nudo. “Ecco come i ritratti – spiega Vanni – si trasformano in suggestive mappe topografiche dove intuire la personalità e il carattere del personaggio: un gioco cerebrale e ironico che spinge lo spettatore a unire i magici puntini dell’esistenza. Altri lavori, apparentemente astratti, si presentano come una realtà aumentata, ingigantita all’ennesima potenza, dove i tratti si divertono a ingannare un occhio sempre meno allenato alla condivisione. Con i sentimenti e con l’amore universale, la nostra immaginazione è in grado di colorare qualunque superficie in bianco e nero, purché non si dimentichi che basta dare il nome a una cosa per farla esistere”.


Biografia di Flaminia Mantegazza

Flaminia Mantegazza, carioca di nascita, inizia la sua attività di artista alla fine degli anni ’90, a Roma, dove ha frequentato la Scuola di Arte Ornamentale. Tra i suoi più importanti maestri si annoverano Joāo Magalhāes della Scuola di Arti Visive Parque Lage di Rio de Janeiro e Alberto Parresdella Scuola Porta Blu di Roma. Divisa tra le principali città europee, continua la sua ricerca rivolgendo il suo sguardo allo studio degli spazi urbani e metropolitani, sondandone gli aspetti sociali e antropologici. Flaminia Mantegazza inoltre si sta specializzando nello studio dell'arte contemporanea attirata dalla cosiddetta art and craft del riciclo. Vive e lavora a Roma.



Pisa


Dal 21 dicembre 2013 al 26 gennaio 2014

Flaminia Mantegazza: Sentimenti ri-tratti

Lu.C.C.A. Lucca Center of Contemporary Art


Via della Fratta, 36
55100 - Lucca (LU)
telefono: 0583571712
fax: 0583950499

Scheda

Opere in carta dell'artista brasiliana


Partendo dall'uso della carta delle riviste, le tele dell'artista brasiliana diventano un palinsesto materico: stesi e modulati, i piccoli tasselli emergono dalla superficie allentando il confine tra immagine bidimensionale e immagine plastica, sospesi tra pittura e pratica scultorea.



Mostra di Flaminia Mantegazza

17 dicembre 2013 — pagina 20 sezione: Lucca

Mostra di Flaminia Mantegazza Museo Lu.C.C.A.Dal 21 dicembre Ingresso libero Tasselli di carta variopinti che giocano a comporre ritratti o stati interiori attraverso il contrasto dei colori e dei volumi. Questa la tecnica usata dall’artista brasiliana Flaminia Mantegazza per le sue opere che saranno in mostra nel Lu.C.C.A. Lounge e Underground dal 21 dicembre 2013 al 26 gennaio 2014 nella personale “Sentimenti ri-tratti” curata da Maurizio Vanni. L’esposizione, che sarà inaugurata sabato alle 17.30, è a ingresso libero. Partendo dall’uso della carta delle riviste, le sue tele diventano un vero e proprio palinsesto materico: stesi e modulati, i piccoli tasselli emergono dalla superficie allentando il confine tra immagine bidimensionale e immagine plastica, sospesi tra pittura e pratica scultorea. «Curiose unioni di frammenti – scrive il curatore Maurizio Vanni–, elementi contaminati, dissonanze armoniche, ossimori ottici,: sono queste le sensazioni che si manifestano di fronte a chiunque cerchi di entrare nel lavoro di Flaminia Mantegazza».

AMSERVIZIARTE.COM
Venerdì, 20 Dicembre 2013 11:02

Flaminia Mantegazza Sentimenti ri-tratti


Scritto da  Arte.it Eventi



Tasselli di carta variopinti che giocano a comporre ritratti o stati interiori attraverso il contrasto dei colori e dei volumi. Questa la tecnica usata dall’artista brasiliana Flaminia Mantegazza per le sue opere che saranno in mostra nel Lu.C.C.A. Lounge e Underground dal 21 dicembre 2013 al 26 gennaio 2014 nella personale “Sentimenti ri-tratti” curata da Maurizio Vanni. L’esposizione è a ingresso libero. Partendo dall’uso della carta delle riviste, le sue ...



LEGGI ARTICOLO COMPLETO SUL SITO DI ARTE.IT Flaminia Mantegazza Sentimenti ri-tratti


“Flaminia Mantegazza. Sentimenti ri-tratti”: la personale dell’artista brasiliana nel Lu.C.C.A. Lounge e Underground


Data inizio sabato 21 dicembre 2013 Data fine domenica 26 gennaio 2014

Telefono: tel. 0583.57 17 12 - fax 0583.95 04 99

Email: info@luccamuseum.com

Mappa evento: Via della Fratta, 36, Lucca


Descrizione


Tasselli di carta variopinti che giocano a comporre ritratti o stati interiori attraverso il contrasto dei colori e dei volumi. Questa la tecnica usata dall’artista brasiliana Flaminia Mantegazza per le sue opere che saranno in mostra nel Lu.C.C.A. Lounge e Underground dal 21 dicembre 2013 al 26 gennaio 2014 nella personale “Sentimenti ri-tratti” curata da Maurizio Vanni. L’esposizione, che sarà inaugurata sabato 21 dicembre alle ore 17.30, è a ingresso libero.

Partendo dall’uso della carta delle riviste, le sue tele diventano un vero e proprio palinsesto materico: stesi e modulati, i piccoli tasselli emergono dalla superficie allentando il confine tra immagine bidimensionale e immagine plastica, sospesi tra pittura e pratica scultorea. “Curiose unioni di frammenti – scrive il curatore Maurizio Vanni–, elementi contaminati, dissonanze armoniche, ossimori ottici, tessere di un mosaico universale in eterno divenire: sono queste le sensazioni che si manifestano di fronte a chiunque cerchi di entrare nel lavoro di Flaminia Mantegazza”.

Con questa particolare tecnica, l’artista brasiliana va a scandagliare l’universo dei sentimenti attraverso i ritratti di figure celebri come Giacomo Puccini e Giuseppe Verdi o con linguaggi più astratti, sempre e comunque alla ricerca dell’essenza di quella verità che non può svelarsi ad occhio nudo. “Ecco come i ritratti – spiega Vanni – si trasformano in suggestive mappe topografiche dove intuire la personalità e il carattere del personaggio: un gioco cerebrale e ironico che spinge lo spettatore a unire i magici puntini dell’esistenza. Altri lavori, apparentemente astratti, si presentano come una realtà aumentata, ingigantita all’ennesima potenza, dove i tratti si divertono a ingannare un occhio sempre meno allenato alla condivisione. Con i sentimenti e con l’amore universale, la nostra immaginazione è in grado di colorare qualunque superficie in bianco e nero, purché non si dimentichi che basta dare il nome a una cosa per farla esistere”.

Biografia di Flaminia Mantegazza

Flaminia Mantegazza, carioca di nascita, inizia la sua attività di artista alla fine degli anni ’90, a Roma, dove ha frequentato la Scuola di Arte Ornamentale. Tra i suoi più importanti maestri si annoverano Joāo Magalhāes della Scuola di Arti Visive Parque Lage di Rio de Janeiro e Alberto Parres della Scuola Porta Blu di Roma. Divisa tra le principali città europee, continua la sua ricerca rivolgendo il suo sguardo allo studio degli spazi urbani e metropolitani, sondandone gli aspetti sociali e antropologici. Flaminia Mantegazza inoltre si sta specializzando nello studio dell’arte contemporanea attirata dalla cosiddetta art and craft del riciclo. Vive e lavora a Roma.

 

FLAMINIA MANTEGAZZA. SENTIMENTI RI-TRATTI

A cura di Maurizio Vanni

21 dicembre 2013 – 26 gennaio 2014 Lu.C.C.A. Lounge&Underground

Via della Fratta, 36 – Lucca

Orari: da martedì a domenica ore 10-19

Chiuso Lunedì, 25, 26, 31 dicembre e 1 gennaio

Ingresso libero

 

Info

Lu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art

Via della Fratta, 36 – 55100 Lucca



tel. 0583.57 17 12 – fax 0583.95 04 99

www.luccamuseum.cominfo@luccamuseum.com




©astratto.info 2017
invia messaggio

    Pagina principale