Sistemi Fondamenti sistemi la teoria dei sistemi obiettivi fondamentali



Scaricare 127.5 Kb.
Pagina1/6
30.12.2017
Dimensione del file127.5 Kb.
  1   2   3   4   5   6

sistemi

Fondamenti

sistemi
la teoria dei sistemi

obiettivi fondamentali

Descrivere enti e fenomeni di natura diversa tramite un linguaggio ed una metodologia quanto più possibilmente uniformi.
Studiare l'Isomorfismo di concetti, leggi e modelli in settori diversi, favorendo l'unità e l'interscambio nelle Scienze.
Unificare metodi e tecniche di analisi e di studio dei fenomeni, riguardandoli non come

insiemi di parti elementari

(punto di vista del metodo analitico)

ma come entità "globali"

(punto di vista sistemico).
Promuovere e sviluppare una Scienza-Filosofia-Tecnologia dei Sistemi.

  1. La "Teoria Generale dei Sistemi", di cui la "Teoria dei Sistemi" viene a costituire una branca (prevalentemente orientata verso i problemi inerenti l'automazione), inizia a svilupparsi in forma ufficiale a seguito del Congresso Annuale AAAS (Associazione Americana per il Progresso delle Scienze) del 1954, negli intendimenti del progetto di una "Società per la Ricerca Generale sui Sistemi".

definizione intuitiva di sistema

Un sistema è un insieme di (almeno 2) elementi fra loro intercorrelati organizzato e coordinato ai fini del raggiungimento di un certo scopo.

La definizione di sistema testè data vuole mettere in risalto l'approccio di tipo sistemico: un sistema è visto come un complesso di elementi in cui il comportamento di ciascuno è inquadrato in dipendenza delle mutue interazioni che esso ha con gli altri, l'individuazione di un sistema viene quindi ad essere funzionale ad un contesto, ad un livello di conoscenze e informazioni, al punto di vista cui ci si pone relativamente ad un problema.

Infatti, la individuazione di un insieme di elementi e delle relative interazioni equivale alla dichiarazione dello "scopo" rispetto al quale si collocano le valutazioni circa l'oggetto in esame, contestualmente in relazione ad un insieme di ipotesi e di conoscenze.

L’approccio di tipo sistemico si prefigge lo scopo di analizzare e spiegare enti o fenomeni di natura qualsiasi (fisici o mentali), prescindendo dalla loro natura, dalla loro struttura interna e dai meccanismi intrinseci che li costituiscono (o interpretandoli in base ad un dato punto di vista, generalmente semplificato e funzionale), riconducendone lo studio al livello della loro organizzazione e del loro funzionamento, in modo da evidenziare e generalizzare i rapporti tra i fattori coinvolti e le loro trasformazioni.

A seconda del livello di dettaglio con cui si affronta l’analisi di un sistema, si può pensare ad una sua scomposizione in blocchi logico-funzionali che, opportunamente interconnessi, ne semplifichino lo studio, riconducendolo all’analisi di ciascun blocco e delle relazioni che lo legano agli altri. Un sistema può dunque pensarsi scomposto come un aggregato di n Sottosistemi interconnessi, identificabile pure come un Macrosistema costituito da n Sistemi o, alternativamente, come un Sistema costituito da n Microsistemi.

L’aggregazione di sistemi può avvenire secondo uno schema di composizione di collegamenti di ingressi e uscite basato su 3 tipi di connessioni elementari e oggetto di studio di una particolare algebra chiamata Algebra degli Schemi a Blocchi.

Connessioni elementari:


  • Connessioni in cascata o in serie;

  • Connessioni in parallelo;

  • Connessioni in retroazione (feedback).

L’algebra degli schemi a blocchi, scomponendo un sistema in blocchi funzionali (sottosistemi), consente di risolvere problemi scomponendoli in sottoproblemi via via più semplici, interpretando le interrelazioni tra blocchi semplici tramite la considerazioni delle relative funzioni, dei relativi ingressi e uscite e di "macroblocchi" equivalenti ad opportuni insiemi di blocchi elementari.

modelli

La modellizzazione è quel procedimento di astrazione che conduce alla determinazione di appropriati modelli di rappresentazione di un sistema.



definizione elementare di modello

Un modello è una rappresentazione di un sistema che si individua isolando (o pensando isolati) nel sistema quegli elementi e quelle relazioni che si ritengono rilevanti ai fini dell'applicazione di interesse.

La nozione di modello precisa quanto asserito in precedenza sui sistemi, cioè l'aspetto contestuale della individuazione, quindi della rappresentazione, di un sistema: la modellizzazione di un sistema dipende dal punto di vista e dal livello a partire dai quali muove un problema, cioè a partire dai quali viene affrontato lo studio di un sistema.

In generale, nella costruzione di un modello a partire da un sistema si compie un’astrazione ed un Processo di Semplificazione, introducendo, implicitamente od esplicitamente, ipotesi semplificative rispetto al sistema "reale" (ipotesi suggerite sia dal contesto che dal tipo di modello stesso).
In via generale, un processo di modellizzazione implica la considerazione dei seguenti aspetti:


  • Individuazione della funzione svolta dal sistema (scopo del sistema e del suo studio);

  • Definizione del contesto rispetto al quale si conduce lo studio del sistema (livello di approfondimento della sua struttura, precisioni e tolleranze ammesse, ipotesi semplificative adottate, ambienti considerati, ecc.);

  • Individuazione degli elementi costituenti il sistema (in relazione ai punti precedenti);

  • Individuazione delle interazioni del sistema con l’esterno (ingressi ed uscite);

  • Individuazione delle relazioni tra gli elementi del sistema, cioè delle interazioni interne al sistema (stati degli elementi e correlazioni tra di essi).

In particolare, quando si vogliono descrivere le caratteristiche ed i modi di essere di un sistema attraverso delle grandezze misurabili, al fine di poterne valutare quegli aspetti quantitativi di interesse, si adottano rappresentazioni basate su una classe di modelli di fondamentale importanza chiamati Modelli Matematici.



Modelli Matematici

I modelli matematici rappresentano il sistema, una volta individuate nel modello le Grandezze e le relative Relazioni di interesse che le legano, tramite leggi matematiche (equazioni).

Le grandezze utili ai fini della rappresentazione degli elementi e delle interazioni del modello del sistema prendono il nome di Grandezze Caratteristiche.

Tale tipo di modellizzazione implica che le grandezze chiamate in causa (cioè l'insieme dei loro valori) siano associabili ad insiemi numerici (grandezze misurabili) e consente la valutazione di aspetti quantitativi.



definizione elementare di modello matematico

Un modello matematico di un sistema è l'espressione in forma matematica delle relazioni intercorrenti fra le grandezze caratteristiche del modello, qualora tali grandezze siano rappresentabili in forma numerica (misurabilità)



Condividi con i tuoi amici:
  1   2   3   4   5   6


©astratto.info 2019
invia messaggio

    Pagina principale